martedì 31 marzo 2015

Un'Ipazia dei tempi moderni



Fonte: L'Espresso

E' stata uccisa in pieno giorno, pestata da una folla di uomini inferociti, il corpo schiacciato da una pietra pesante. Si è detto di lei che era debole di mente, una poveraccia capitata per caso davanti a un santuario, ingiustamente accusata di aver bruciato il Corano, vittima di un assassinio brutale. Per la morte della 27enne Farkhunda, avvenuta a Kabul il 19 marzo, sono scese in piazza oltre tremila persone. Molte erano donne, il volto dipinto di rosso a ricordare la sua faccia sfigurata dalle botte. Altre donne hanno portato la sua bara al funerale. A qualche giorno di distanza, una nuova verità emerge: quella di una giovane donna istruita, una studiosa della legge islamica indignata dalle pratiche superstiziose che si svolgevano davanti a uno storico santuario della sua città, uccisa perché distrurbava gli affari dei mercanti del tempio.

Occulti ricatti occupazionali

Sembrerebbe che qualcuno gli abbia detto: “Se vuoi diventare famoso e ricco, devi sottostare ad alcune nostre condizioni”. E' l'archetipo del Dottor Faust che stringe un patto scellerato con il Diavolo. Forse, tale stereotipo, non è del tutto inventato, ma è un fenomeno poco conosciuto che si verifica da secoli. In epoca moderna, fa tendenza mostrarsi al pubblico nei panni di tenebrosi musicisti amici del Diavolo, ma ci si può chiedere se al pubblico piaccia veramente questo genere di ambientazione o se si tratta di messaggi rivolti alla gioventù, che è la principale se non unica fruitrice di quel genere musicale. Propendo per la seconda ipotesi. Se c'è una regia dietro l'industria musicale, è strano che quasi interamente sia dominata dal genere horror demoniaco. Nella vita privata, poi, molti di questi ragazzi e ragazze si lasciano veramente andare a stili di vita insani che li portano a “bruciare” in fretta (a parte Madonna) e alcuni anche al suicidio. Il mettere in evidenza un solo occhio è come la firma di chi possa essere dietro tutto ciò.

Gli americani distruggevano i bisonti, gli ebrei gli ulivi




Hebron – Sabato i coloni israeliani hanno distrutto più di 1.000 alberi di ulivo vicino al villaggio di al-Shuyukh a nord di Hebron, nel terzo attacco sui mezzi di sussistenza degli abitanti del villaggio nella memoria recente. L’attivista locale Ahmad al-Halayqa ha detto che gli israeliani del vicino insediamento di Asfar, noto anche come Metzad, hanno attaccato il villaggio e distrutto 1.200 alberi. Ha detto che tutti gli alberi distrutti erano stati recentemente piantati in seguito ad un attacco simile portato da individui dello stesso insediamento che avevano distrutto alberi nella zona il mese scorso. Egli ha detto che gli alberi nella zona appartenevano al contadino palestinese locale, Muhammad Abu Shanab al-Ayaydah.

Erba Gatta scrive ai suoi amici esoteristi



Testo di Erba Gatta

Partirò subito col dirvi che io per anni ho collegato certi fatti, o fenomeni che mi sono successi, non agli alieni ma al mondo dell'occultismo e al paranormale, in quanto in famiglia non di rado si parlava di questo e un familiare in particolare aveva delle doti speciali. Ho letto molti libri sull'occulto, sui fenomeni esp, sedute spiritiche, e molto altro, sentendomi attratta da questi argomenti. Certo, mi sono successe cose strane e ve ne darò degli esempi. Da dove inizio? 

Chi fa del male ai piccoli è meglio che si leghi una macina da mulino al collo e si getti in mare



Fonte: Il Giornale

È l'incubo di ogni amante degli animali, figurarsi di un bambino. Quando questa bimba vietnamita di cinque anni ha scoperto che il proprio cane, perduto ormai da alcuni giorni, era stato ucciso e arrostito per essere servito in una rosticceria, non ha retto all'emozione. Come racconta The Daily Mail citando un quotidiano locale, la bimba, che abiterebbe in una zona rurale del Vietnam settentrionale, aveva allevato il proprio cane "Flower" per tre anni, prima di perderlo misteriosamente. Dopo alcuni giorni di affannosa ricerca, l'agghiacciante scoperta. Passando davanti a una gastronomia del villaggio, ha visto il proprio animale da compagnia in vetrina. Arrostito e pronto per essere servito ai clienti, come spesso accade in Cina e in tutto il Sudest asiatico. La scena è stata immortalata in una fotografia che ha fatto il giro della rete. Commuovendo milioni di persone in tutto il mondo.

L'uomo è fondamentalmente buono o fondamentalmente cattivo?




In quella che sembra essere una sala di attesa, un extracomunitario chiede alle persone, che di volta in volta gli siedono accanto, di tradurgli dei post che qualcuno ha pubblicato scrivendo in lituano sulla sua pagina Facebook. E’ arrivato da poco in Lituania, non sa ancora parlare bene la lingua e ha bisogno di un aiuto per capire il senso di quelle parole. Donne, uomini e perfino un bambino si dimostrano subito molto disponibili, ma non appena gli occhi si posano sul tablet la loro espressione cambia. Scuotono la testa, stringono le labbra perché quelli che stanno leggendo non sono semplici commenti ma pesanti insulti razziali. Talmente umilianti che nessuno di loro ha il coraggio di ripeterli. “Scimmia”, “schiavo”, “tornatene in Africa”. E alla fine, ognuna di quelle persone sente il dovere di chiedere scusa. Nonostante non siano loro gli autori dei commenti, il solo fatto di averli letti genera vergogna e dispiacere.

lunedì 30 marzo 2015

La mia faccia quando Sergio Boschian mi dice che anche le piante sono esseri viventi




Gli illustri ignoranti di quest'epoca hanno appreso che anche le piante sono esseri viventi! Ma va?!? Che incredibile scoperta! Pensate al giorno in cui scopriranno che tutto sulla Terra è vivo, immaginate lo shock e lo stupore sui loro volti! Vivono nel sonno della coscienza da sempre ma le piante sono esseri viventi! Nella loro totale cecità questo fatto è però di importanza cruciale, poiché il risultato è: che differenza c'è tra mangiare una pianta o un animale? Sono pur sempre esseri viventi...ed hanno ragione diamine, come si fa a non notare le incredibili somiglianze tra una carota ed un cavallo? Come si fa? Come si fa a non rendersi conto che cogliere una mela o sgozzare un maiale sia la medesima cosa? Come si fa? A parte gli scherzi e la logica zero dello pseudonnivoro medio, sono sincero, ma convivere con questi non-pensanti mi mette alquanto a disagio...anche perché sono anch'io...un Essere Vivente!!!

Ora i carnivori irriducibili non hanno più scuse




So che sembra una provocazione. Ma non lo è. Quella che vedete in foto, è la mia carne VEGETALE "Bistecca Cascioli". Non è una provocazione per i vegetariani o i vegani, ma è un'opportunità per gli onnivori. Per facilitare un eventuale cambiamento senza rinunciare per nulla alle abitudini del gusto e della consistenza. È possibile. Sono molto emozionato. Chi mi conosce sa che ho studiato questo prototipo per un anno e mezzo, tutti i giorni, e che il mio intento non è di arricchirmi, ma di procedere in una direzione che permetta di cambiare radicalmente l'approccio alimentare del pianeta. Sognavo un prodotto che piacesse anche agli onnivori, così come la Coca Cola piace anche a chi ama la birra o il vino. Una rivoluzione culturale non si fa imponendo il proprio pensiero, ma facendosi scegliere. Pensavo che se avessi inventato una bistecca vegetale buona come una tradizionale, anche un onnivoro intenzionato al cambiamento per questioni etiche sarebbe stato attratto da una scelta cruelty free. Stesso sapore, ma zero sofferenza o sfruttamento degli animali. Sembrava impossibile. "Se la faccio buona come quelle tradizionali" - mi dicevo - "la sceglieranno automaticamente". È successo. Ora è possibile. Credeteci.

Quanto bel testosterone sprecato!

Mi fanno ridere i musulmani che gridano “Allah akbar” mentre tirano sassi alle macchine della polizia. Forse che il loro inesistente Dio vuole il danneggiamento delle auto delle Forze dell'Ordine? E i nostri ragazzi dei centri sociali cosa hanno in mente quando fanno la stessa cosa? Carlo Giuliani, buon'anima, cosa pensava con l'estintore in mano un attimo prima di morire? Personalmente, non vedo grandi differenze tra ciò che succede a Parigi, con la maggioranza dei dimostranti di religione islamica, e ciò che succede in una qualsiasi delle nostre grandi metropoli. Sempre di ragazzi immaturi, che pensano di cambiare il mondo prendendosela con i cani da guardia del Sistema, si tratta. Spesso i loro gruppi sono anche infiltrati da quella stessa polizia contro cui si scagliano. Non ci vedo niente di eroico: i poliziotti sono cani legati al guinzaglio, in assetto antisommossa, e i loro padroni se la ridono. E quei padroni, cinici alla massima potenza e ricchissimi, non aspettano altro che incanalare tutte quelle belle adrenaliniche e testosteroniche energie nella prossima terza guerra mondiale. Quando sarà l'ora.
[N.d.R. Ringrazio Francesco Spizzirri per la segnalazione]

I barbari non tollerano interferenze




VIOLENZA SU VIOLENZA!  È terminata da qualche minuto la discussa manifestazione di Tordesillas, con l'uccisione di Elegido, il toro sacrificale designato quest'anno per la manifestazione del 'Toro de la Vega'. Gli scontri con i sostenitori dell'evento non sono mancati, come mostrano diverse immagini in cui numerosi attivisti sono stati aggrediti violentemente. Qualche giorno fa una manifestazione indetta dal PACMA - Partido Animalista insieme ad altre associazioni ha portato in strada circa 45.000 persone. In questo momento aiutiamo gli attivisti spagnoli che si stanno battendo per porre fine a quest'orribile pratica diffondendo le notizie e le immagini su quello che sta accadendo. Animal Equality ha denunciato da diversi anni cosa avviene durante questa tremenda manifestazione.

Quando si tratta di mangiarle diventano nostrane


Fonte: Il Gazzettino

TREVISO - Antipasto di crostini al paté di nutria. A seguire: nutria al forno con le cipolle, nutria arrosto con le patate e, per finire, fegatini di nutria alla veneziana. Il tutto annaffiato con Prosecco e Raboso del Piave. Poi il dessert, fortunatamente un normalissimo dessert. A Farra di Soligo, nel cuore delle colline trevigiane, non hanno certo aspettato che l'assessore provinciale alla Caccia Mirco Lorenzon se ne uscisse con l'idea di mangiare i castoridi che popolano le rive dei corsi d'acqua veneti per preparare menù all'altezza. «Quei dea Nutria», gruppetto goliardico amante della buona cucina, organizza banchetti del genere ormai da tre anni.


domenica 29 marzo 2015

Un'immensa montatura

Se fosse vero che il primo pilota abbia cercato per otto lunghissimi minuti di sfondare la porta della cabina, ci si deve chiedere perché, non riuscendovi, non abbia usato il telefono satellitare a portata di mano per avvisare la torre di controllo. Questa avrebbe fatto partire due caccia intercettori, che avrebbero affiancato l'A-320 in un paio di minuti. Se ciò fosse successo, i piloti dei caccia avrebbero forse visto che entrambi i piloti erano all'interno della cabina, seduti al loro posto ma svenuti sui comandi. In tal caso, sarebbero state le hostess a bussare sulla porta per chiedere perché l'aereo stava perdendo quota, oppure potrebbero essere state svenute anche loro, come forse tutti o gran parte dei passeggeri. Lo svenimento in cabina avrebbe potuto verificarsi a causa della sindrome aerotossica, conosciuta come “fumo in cabina”, che è stata anche la causa di morte di un pilota inglese di recente. Ne deriverebbe che Andreas Lubitz è il classico capro espiatorio, che i piloti hanno fatto precipitare l'aereo inconsapevolmente, oppure addirittura che l'aereo sia stato abbattuto di proposito da caccia militari, affinché non si venga a sapere che quel tipo di aerei low cost sono usati per irrorare scie chimiche e che sono spesso delle tombe volanti per l'equipaggio a causa dei gas neurotossici che si sprigionano al loro interno. Poi, nelle convulse ore seguenti, sarebbe stata messa in scena una gigantesca manfrina da dare in pasto alla stampa internazionale. E tutto il mondo ci avrebbe creduto.

Muoiono prima i più lenti a mettersi in salvo







Almeno 14 morti e 27 feriti nell'ultimo attacco sferrato dall'Arabia Saudita contro lo Yemen. Molti di loro sono bambini e donne.

Le motoseghe non tagliano solo gli alberi




L'uomo ancora una volta protagonista dell'ennesimo scempio. Perdonatemi per questo brutale distacco dal mondo dei sogni, so che non è piacevole da vedere, ma se non lo vediamo, non faremo mai nulla per cambiare o almeno per essere consapevoli di ciò che succede. Questo scempio deve finire!

Maxima debetur puero reverentia


Questo è avvenuto in una scuola elementare in Iraq. E poi ti chiedi perché i bambini musulmani diventati adulti finiscono per essere gli assassini a sangue freddo e torturatori che sono?

L'alternativa etica alle multinazionali assassine



Fonte: Promiseland

A Milano in contemporanea con Expo Milano 2015 si terrà “Fuori Expo Veg. Cibo per la pace tra gli umani e gli animali”, dove verranno distribuiti pasti veg e biologici ai senzatetto per 33 sabati da Maggio a Ottobre. Libera Condivisione Onlus di Giorgio Cerquetti e City Angels Onlus di Mario Furlan in collaborazione con Macrolibrarsi e Anima Edizioni, a Milano, distribuiranno gratuitamente cibo veg e biologico ai senzatetto, in continuo aumento nel nostro Paese. Un progetto nato per sensibilizzare le persone su ciò che rappresenta il Cibo per la pace tra umani e animali oltre a basarsi sul rispetto dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi. Un evento etico, umanitario ed ecologico.

Due conigli morti



Nel film “La guerra del fuoco”, del regista Jean Jacques Annaud, uscito nel 1981, c'è una scena in cui tre cacciatori Neanderthal rapiscono una ragazza Cro Magnon che si trovava nella brughiera insieme ad altre due compagne, suscitando le loro grida di protesta. E sono proprio le grida delle due rimaste sole che fanno avere ai tre cacciatori un ripensamento, non nel senso di liberare la prigioniera, ma obbligando uno dei tre a ritornare indietro di qualche passo per gettare ai piedi delle due ragazze angosciate per la perdita della compagna un paio di conigli da poco uccisi. 

sabato 28 marzo 2015

La spietata burocrazia che uccide




Morto d’infarto davanti agli operai della ‘Girgenti acque’ che gli stavano staccando l’acqua. E’ accaduto a Lucca Sicula, paese dell’agrigentino. La vittima è Salvatore Tafuro, pensionato di 68 anni, che ieri al culmine di una discussione con i due dipendenti che si erano presentati nella sua abitazione, in via Mazzini, per il distacco del contatore, ha accusato un malore accasciandosi a terra. L’uomo, che era un utente moroso, aveva chiesto una rateizzazione della bolletta alla società. A causa, però, delle difficoltà economiche non sarebbe riuscito a pagare l’ultima rata di ottobre di circa 150 euro. Così quando i due dipendenti si sono presentati a casa sua ha chiesto loro di non staccare la fornitura d’acqua assicurando che avrebbe saldato il proprio debito a novembre. Ne sarebbe nato un diverbio con gli addetti della società idrica e il pensionato, che soffriva di cuore, è stato colto da infarto.

In Romania c'è chi fa la cosa giusta




La missione speciale della clinica mobile è andata a buon fine. Ieri a Mangalia abbiamo sterilizzato e registrato 31 cani. Adesso tocca a te! La tua missione speciale è sostenerci. Dona ora!


Innamorato di rettili & anfibi



Fonte: Aldo Sunseri

Dopo aver conseguito nel 1985 la Laurea in Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Torino ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Biologia Animale presso l'Università degli Studi di Bologna (1990). Dal maggio 1991 è Conservatore della Sezione di Zoologia al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. Attualmente è anche Responsabile delle pubblicazioni del Museo. È anche editor di ZooKeys (Anfibi) e di Phyllomedusa. Dal 2011 è Presidente dell'International Society for the Study and Conservation of the Amphibians (ISSCA). Conduce attività di ricerca sugli anfibi e sui rettili del Madagascar, area geografica ove ha effettuato molte missioni, visitando aree a foresta pluviale e decidua e promuovendo azioni di conservazione. È co-chair dell'IUCN SSC Amphibian Specialist Group per il Madagascar.

Un mare pieno di telefoni satellitari


 
Fonte: Il Giornale

Il barcone naufragato viene raccolto da una nave mercantile che deve fare rotta nel porto del capoluogo ligure. Nonostante cerchino di confondersi tra i clandestini, gli scafisti vengono presi e sbattuti in cella al carcere di Marassi. Qui parlano liberamente, senza sapere della cimice che registra le loro conversazioni. Per loro essere arrivati a portare gli immigrati fino a Genova è un motivo di vanto. "Perché nessuno è mai arrivato fino qui - si lodano gli egiziani Idris, Hani e Abdalla - in patria diventeremo dei miti, quando tutti sapranno che siamo riusciti ad arrivare fino nel porto di Genova diventeremo famosi. Nessuno dei migranti è stato mandato indietro". Dietro alle sbarre parlano anche del risvolto pubblicitario che avrà il viaggio. "Quando sapranno che tutti quelli che erano a bordo - dice Mohamed, un loro connazionale recluso - sono entrati a Genova con il vostro viaggio lavorerete proprio tanto".

Una lezione dai nativi americani



"COLLANA di perle di SAGGEZZA"

Testo di Sergio Boschian

Gentili & attenti LETTORI, questa straordinaria IMMAGINE corredata da profonde & belle PAROLE, ha provocato in me il DESIDERIO di rendervi partecipi di alcune RIFLESSIONI sul tanto discusso rapporto UOMO/DONNA o se preferite del MASCHILE/FEMMINILE. Finito il mio intenso periodo lavorativo ho ri-scoperto il grande FASCINO dell'ESOTERISMO unitamente alla STORIA, quella con la "S" maiuscola. Ho capito che conoscerli entrambi ci serve per VIVERE bene il PRESENTE e per PROGRAMMARE meglio il nostro FUTURO.

venerdì 27 marzo 2015

L'Italia di cartone




SCOOP EXPO 2015: IL GRANDE BLUFF! Venerdì 13 marzo Renzi, in visita ai cantieri Expo casualmente blindati alla stampa, dichiarava "Ce la faremo"! Fonti attendibili riferiscono di sole 2 aree complete su 24. Inquietante è poi il termine indicato per gli scavi e le fondazioni dei padiglioni esteri: consegna 1 agosto 2015, quando l’Expo sarà già iniziato da tre mesi. Il 14 agosto è prevista la consegna della Via d’Acqua e del lotto Anello verde azzurro. E ora che si fa? Tutto, come sempre, all'italiana. E' pronto il "camouflage" con quinte sceniche teatrali al costo di 100 euro al metro quadro. Vi sembra che stia scherzando? Assolutamente no, è l’ultimo bando indetto da Expo spa per la cifra di 1 milione e 100 mila euro. Expo sarà un grande teatro dove la realtà, drammatica, si camufferà con la fantasia. Dal mio punto di vista non c'è niente da stupirsi, con un Governo finto, fantoccio della Merkel, volevate un Expo vero? Questa gentaglia, dopo aver fatto a pezzi la nostra economia, sta facendo a pezzi anche la nostra immagine. Tutti a casa!

Ogni scusa è buona pur di massacrare gli animali




Il Canada permetterà il massacro di 400.000 cuccioli di foca per il semplice motivo che mangiano troppo pesce! Se a volte è necessario regolamentare una specie che non ha alcun predatore, è necessario organizzare una vera macelleria per raggiungere questo scopo?

Cani che erano scampati alla morte in Spagna



Testo di Ambra Busi

SULL'AEREO CADUTO IN PROVENZA C'ERANO ANCHE 5 CANI SALVATI DALL'EUTANASIA DEI CANILI SPAGNOLI E CHE UN VOLONTARIO TEDESCO STAVA PORTANDO IN GERMANIA DALLE LORO NUOVE FAMIGLIE...
UN PENSIERO VA ANCHE A QUESTE BESTIOLE SFORTUNATE FINO ALL'ULTIMO E A QUESTO IMMENSO VOLONTARIO!!!
ONORE A TE.

Il governo italiano odia gli italiani




Quattro anni fa lo sfratto da Buscate. Poi l’approdo a Robecchetto con Induno. Ieri l’ennesimo capitolo della triste vicenda di Luca Ferrario, affetto da un grave problema all’occhio destro che lo ha reso quasi cieco e con un passato da operaio in una conceria del Castanese fino al 2010, e della sua compagna Luciana: nella mattinata sono stati di nuovo sfrattati dal loro appartamento della frazione Malvaglio. L’allontanamento dall’abitazione – di proprietà della sorella del vicesindaco di Robecco – in programma da un anno, ieri è stato applicato con uno stuolo di forze dell’ordine composto da polizia locale e carabinieri. «Avevo chiesto di avere almeno due giorni, visto il mio stato di salute, per organizzarmi e lasciare l’appartamento – racconta Luca – ma non hanno voluto sentire ragioni». «Non so proprio dove andremo e cosa faremo», spiega nel più totale sconforto Luciana. Hanno trascorso il pomeriggio di ieri in un bar della frazione. Non sapendo dove trascorrere la notte. Il parroco ha dato loro dei soldi. Un centinaio di euro. Con l’invito ad andare a dormire all’albergo Mariuccia. Un invito che forse seguiranno. Almeno per questa notte.

La donna marrone e la donna bianca


Saltuariamente frequento una donna bianca apparentemente civilizzata. Saltuariamente frequento una donna marrone civilizzata solo a metà. Entrambe sono cresciute in un contesto sociale razzista – razzista verso i non umani – che le giustifica parzialmente, ma secondo me la donna bianca è meno giustificata di quella marrone perché, essendo cresciuta in Occidente, a dispetto delle manipolazioni razziste insegnateci a scuola, deve geneticamente o anche solo esotericamente aver subito la benefica influenza dei pensatori greci e latini vegetariani, cosa che alla donna marrone non è capitato. Costei, infatti, ha dovuto sorbirsi solo le favolette mistiche dei missionari cristiani, che l'hanno incistata in un bozzolo di menzogne, depositatosi sul substrato di superstizioni preesistenti. Alla donna bianca, è successa la stessa cosa, sorbendosi per quasi tutta la vita le favolette dei preti, ma avendo avuto, per sua fortuna, l'opportunità di discernere il vero dal falso, soprattutto in tema di etica.

Lo zoo più squallido del mondo



Fonte: OIPA


In Albania il maltrattamento non è una prerogativa di cani e gatti randagi. Nella capitale, Tirana, è infatti attivo uno zoo le cui pessime condizioni sono al centro delle polemiche e dell’indignazione degli animalisti ormai da anni. La struttura detiene svariate specie animali, tra cui un orso, un lupo, rapaci, gatti, conigli e tacchini. Gabbie piccole, sporche con reti arrugginite e rotte, interamente pavimentate e prive di elementi come erba e terra che richiamino il naturale habitat degli animali, ma anche di ripari che permettano di riposarsi e nascondersi dagli sguardi dei visitatori: queste le condizioni di detenzione degli animali, che mostrano un grave stato di stress e disagio. Molte testimonianze confermano inoltre la pratica di alimentare i carnivori con asini detenuti in pessime condizioni e poi introdotti ancora vivi nelle gabbie per essere sbranati.


giovedì 26 marzo 2015

Potrebbe essere stato un attacco con armi psicotroniche



Se è vero che la Lufthansa ha i piloti migliori del mondo, è anche vero che Andreas Lubitz in passato ha sofferto di depressione. Dando per assodato che la compagnia di bandiera tedesca scelga con cura, anche e soprattutto sul piano psicologico, i suoi piloti, risulta difficile credere che il copilota Andreas Lubitz abbia voluto suicidarsi portando con sé nella morte 150 persone. Scartando l'ipotesi di atto terroristico, prende piede la possibilità che il copilota sia stato colpito da un raggio laser dell'esercito americano, mentre il comandante era fuori dalla cabina di pilotaggio, ma ancora di più diventa verosimile che sia stato fatto bersaglio di onde elettromagnetiche inviategli da qualche apparecchiatura militare segreta. Per esempio, da qualche sottomarino situato nel tratto di mare sorvolato pochi minuti prima dall'aereo. Il movente potrebbe essere una ritorsione da parte USA nei confronti della Merkel, la più colpita dalla sciagura, per aver recentemente perso accordi commerciali con Putin.

Il Grande Fratello prende piede

 

La polizia potrà utilizzare programmi per acquisire «da remoto» le comunicazioni e i dati presenti in un sistema informatico e viene anche autorizzata l’intercettazione preventiva sulle reti informatiche: è questa una delle novità principali approvate in Commissione al decreto antiterrorismo. Il pubblico ministero potrà conservare i dati di traffico fino a 24 mesi. I provider su Internet saranno obbligati a oscurare i contenuti illeciti legati ai reati di terrorismo, pubblicati dagli utenti. L’uso del Web e di strumenti informatici per perpetrare reati di terrorismo (arruolamento di foreign fighters, propaganda, ecc.) diventa un’aggravante che comporta l’obbligo di arresto in flagranza.

Alessandro Magno fu molto più importante di Geova degli Eserciti

Quando si devono giudicare i testi sumero-accadici, ci viene spiegato che si tratta di miti e leggende, ma quando si parla del Vecchio Testamento, ci viene spiegato che si tratta di verità rivelata da Dio. Si sorvola sul fatto che i primi sono molto più antichi e dettagliati del secondo, che Biglino definisce un “Bignami” dei fatti narrati dalla totalità dei testi antichi. Per esempio, nella Genesi si dice che Dio creò l'uomo senza scendere nei particolari, al di là dell'uso dell'argilla, mentre nei testi sumero-accadici si afferma che ci sono stati molti tentativi andati male prima di ottenere il prototipo giusto, l'Homo sapiens. I racconti dei sumeri sono di qualche migliaio d'anni più antichi della Bibbia, che descrive gli stessi eventi come un copia e incolla, la creazione dell'uomo, il diluvio, ecc. ma mentre il racconto biblico viene rivestito di sacralità, quello sumero viene sbrigativamente liquidato come mere favole. E ancora, se vogliamo paragonare le gesta di Alessandro Magno con quelle di Geova degli Eserciti, il primo è molto più importante e glorioso del secondo, poiché Alessandro Magno conquistò vasti territori del mondo allora conosciuto, mentre Geova si limitò a compiere i suoi massacri in una ristretta zona del Medio Oriente, facendosi servire non da un intero popolo come siamo abituati a pensare, il popolo ebraico, ma solo da un suo clan, la famiglia di Giacobbe. Pertanto, dovremmo concludere, in accordo con Mauro Biglino, che la Bibbia non è un testo sacro, ma un'accozzaglia manipolata di racconti storici, giacché se la Bibbia è un libro sacro, allora anche i testi sumeri lo sono. E in tal caso, anche l'Iliade e l'Odissea lo sono.

Sotto il tallone di ferro dell'imperialismo americano




Una protesta invisibile. Accade ora in Italia, quando qualcuno osa criticare il sistema di potere dominante, rispetto ad un abuso evidente. A Niscemi le forze dell’Ordine picchiano duramente i giovani e pacifici manifestanti. Che vergogna: se la prendono con i ragazzini inermi e indifesi. Si tratta di un abominio, ovvero di una palese violazione dei diritti sanciti dalla Costituzione repubblicana. Chiedo alla magistratura competente territorialmente, poiché questa è una notizia di palese reato a danno di cittadine e cittadini, nonché un’intollerabile intimidazione istituzionale, di aprire un’indagine nei confronti di questo gravissimo abuso delle forze dell’ordine.

Il manifesto politico della strega Morena



Testo di Morena Menzani

Din/Don... Avviso importante ai naviganti.
A tutti coloro che: non sanno nemmeno cosa sia satira e ironia A coloro che "io sono charlie hebdo" quando la satira "spara" sull'altrui religioni, ma quando quest'ultima prende di mira la loro non è più satira, bensì "bestemmia", "cattivo gusto", "offesa alla morale". Tutti coloro che: "sono contro i talebani", quando questi ultimi sono talebani per Allah, ma sono pronti a diventare talebani per Gesù e la Madonnina. Tutti quelli che si sconvolgono per una poesia erotica, una "parolaccia", una bestemmia, dico:
L'erotismo è uno dei colori della vita. Le "parolacce" sono "escrementi" di sillabe che liberano il cuore. E cagare fa bene, è vitale e naturale. Si sa. Le bestemmie sono preghiere rabbiose. L'ironia, la satira sono simboli di libertà di pensiero.  Anche quando toccano Dio e i Santi. Se Gesù fosse qui, ora, riderebbe di quelle vignette in cui lo si "percula". Gli illuminati come lui non vogliono oscurare la libertà. Gli illuminati come lui sono autoironici. Detto, anzi scritto ciò, se siete cattotalebani, tristi e schiavi di un dio o di un ideale, per favore, sparite dalle mie ovaie e non rompetemi la clito che mi serve per godere. Grazie.

mercoledì 25 marzo 2015

Troppi misteri per un disastro aereo




Carlo Bertani: Cade un aereo, oramai ne cadono tanti...sarà cattiva manutenzione? Non lo so. Saranno scarsi e “spremuti” gli equipaggi? Non lo so. Ci sono decine di domande alle quali non so rispondere, però vorrei che qualcuno rispondesse a questa. Il velivolo della Germaniawing volava in un corridoio aereo da Barcellona per Dusseldorf: secondo le informazioni del Fatto Quotidiano, è salito fino a 13.000 metri (una prima versione sosteneva 13.500). (1) Come poteva essere salito fin lassù, se la sua quota di tangenza (ossia la massima altitudine raggiungibile) per l’Airbus 320 è di 11.890 metri? 

Mi sa che la Seconda Venuta è vicina!




Stava percorrendo le strade polverose di Chipata (Zambia), quando è stato circondato da una folla di uomini e donne che evidentemente lo avevano scambiato per Gesù. Antonio Boretti, turista italiano per la prima volta nel Paese africano, effettivamente quel giorno portava una certa somiglianza con il Nazareno così come è dipinto nell'arte occidentale: carnagione chiara, capelli lunghi, tunica bianca e una sciarpa che potrebbe fungere da stola. 

Pasolini lo sapeva




L'indottrinamento quotidiano fa male alla salute, se hai un amico o un conoscente che lo subisce, digli di smettere. Aiutalo nei primi giorni perché sono i più faticosi, la crisi di astinenza è reale, fisica e psichica. Stagli vicino, distrailo con metodo, canta, balla, abbraccialo, bacialo, accompagnalo a fare delle passeggiate nel verde, fallo correre, guarda insieme a lui l'alba, il tramonto, gli uccelli, le nuvole, le stelle. Raccontagli delle favole, leggigli un libro, insegna a lui la meraviglia della libertà, aiutalo a ritrovare se stesso e vedrai che dopo una sola settimana, ti ringrazierà. Guardandoti, con le lacrime agli occhi, ti sussurrerà.......ti amo, fratello. Ti amo, sorella. La televisione è la più subdola tra i regimi, manipola sistematicamente il tuo giudizio. Ti convince che l'informazione che esprime possa aiutarti ad autodeterminarti, inculcando invece il suo messaggio monocolore. Hai la sensazione che ti possa rendere libero quando in realtà è tra le maggiori responsabili delle catene che ti opprimono, stringendole con vigore fino a fonderle con il tuo libero arbitrio. E' la peggiore delle dittature mentali. Spegnila, esci in strada e vivi, può essere la tua ultima possibilità.

Con il microchip ci provano con le categorie più ricattabili




MARGERA (VENEZIA) - Agitazione nei cantieri di Fincantieri con scioperi e presidi. Fa discutere l'ipotesi di contratto integrativo che, secondo i sindacati prevederebbe anche scarpe da lavoro con microchip. Il gruppo smentisce questa ipotesi, ma il malumore cresce tra gli operai, anche a Marghera. Oggi infatti sono state annunciate tre ore di sciopero per turno contro l'ipotesi di contratto integrativo. I lavoratori in questo modo intendono creare problemi a Fincantieri che nel prossimo fine settimana deve consegnare la nave Viking Star. E in replica dice: «Se i lavoratori vogliono arrivare alla chiusura del cantiere, allora continuino pure ad ostacolare la consegna della nave».

E' ora che i guerrieri del fuoco si evolvano




Questa foto è stata postata sulla pagina Facebook di Heyvan Azadlığı. E' successo in Pirşağı, circa 30 km nei pressi di Baku, Azerbaijan. Questo pastore tedesco è stato picchiato innumerevoli volte prima di essere incatenato a un muro e lì abbandonato. Questo cane ha un proprietario, che non sa nemmeno perché il suo cane è stato rubato e conciato in questo modo. Che colpa aveva questo indifeso, innocente cane? Molto probabilmente, le persone dietro questo ignobile episodio riusciranno a farla franca. Poiché non ci sono leggi che proteggono gli animali in Azerbaijan, ciò che queste persone hanno fatto non è tecnicamente contro la legge. Questo è molto deludente. L'economia dell'Azerbaigian ha beneficiato di una grande spinta grazie al petrolio, che ha portato ad uno sviluppo spettacolare negli ultimi anni. E' tempo per il paese di evolversi. E quale modo migliore per iniziare che con l'adozione di una legge nazionale che protegga gli animali? Siamo stanchi di sentire costantemente notizie di tali tristi casi. Si prega di firmare la petizione e di essere una voce per chi non ha voce! Chiediamo leggi per la protezione degli animali in Azerbaigian e per assicurarci che i nostri animali domestici siano al sicuro!

 

La prima gallina che canta è quella che ha fatto l'uovo




Ore 14.10 – Berlino: “Nessuna prova che si tratti di un attentato terroristico”
Funzionari della Sicurezza tedeschi hanno riferito alla Dpa che “non vi sono al momento prove” che l’incidente dell’aereo della Germanwings sia stato provocato da un attacco terroristico.
Ore 15.09 – Dpa: “Attentato terroristico, nessuna prova”
Non ci sono indizi per ipotizzare un
attentato terroristico dietro la caduta dell’aereo della Germanwings in Francia. Lo scrive la Dpa citando fonti della sicurezza.
Ore 15.44 – Valls: “Non scartiamo nessuna ipotesi”
“In questa fase non può essere esclusa alcuna ipotesi”. Lo ha detto il primo ministro francese
Manuel Valls riguardo alle cause del disastro, intervenendo davanti all’Assemblea nazionale francese.

Gli animalisti non sono sospettati




A fuoco nella notte tra lo stabilimento lodigiano di Carnitalia. Le squadre dei vigili del fuoco hanno lavorato senza sosta dalle 1 alle 6 di sabato per domare le fiamme. Distrutti due stabilimenti, mentre gli uffici sarebbero salvi. Ignote le cause del rogo. A segnalare l’incendio sono stati gli automobilisti che transitavano sull’Autosole.


martedì 24 marzo 2015

Un incredibile caso di cartomanzia




All’inizio del 1990, il creatore dei giochi di ruolo Steve Jackson progettò un nuovo gioco chiamato “Illuminati-il Nuovo Ordine Mondiale”. Illuminati-NWO si giocava e si gioca da due a otto persone, con un set di oltre 400 carte, e lo scopo precipuo è quello di far avanzare il giocatore di turno alla conquista del Pianeta. Ogni giocatore rappresenta uno degli Illuminati, e il suo obiettivo è conquistare gruppi e denaro creando le connessioni giuste per arrivare al dominio del mondo. Non ci è dato sapere come Jackson sia riuscito a imbastire questo gioco con un’incredibile anticipo sui tempi: quello che però è storia è che la mattina del 1° marzo 1990 una squadra armata di agenti dei Servizi Segreti USA irruppe senza preavviso negli uffici della Steve Jackson Games, perquisendo e sequestrando attrezzature informatiche, stampanti laser, computer, alcuni dischi rigidi e il file illuminist.bbs, dove c’era tutto il materiale del gioco.

L'ennesimo caso di Nemesi in salsa nipponica




Finito il suo pasto fatto di pesce crudo, specialità giapponese molto in voga anche in tutta Europa, ha accusato forte prurito e mal di stomaco. Il fastidio è divenuto così insopportabile da dover correre dal medico. Gli esami hanno riportato una diagnosi choc: il corpo dell’uomo era infestato di tenie, i vermi parassitari che crescono nell’intestino. Spesso vivono nel nostro corpo, ma in modo innocuo. Ma se questi divengono numerosi, come nel caso dello sfortunato cliente di sushi, possono portare forti rischi alla salute. Il pericolo più grande è la vicinanza agli organi vitali, di cui le tenie si nutrono per la sopravvivenza portando però alla morte del possessore. In questo caso a provocare l’infezione e la conseguente enorme invasione di tenie sembra sia stato proprio il pesce crudo, alimento poco consigliato da ogni medico.

Quando gli animalisti trovano giudici che fanno il loro mestiere




9.000 animali salvati da un macello.  A Miami è stato chiuso e sequestrato un allevamento con macello abusivo, che deteneva in condizioni terribili oltre 9.000 animali, per lo più maiali e capre ma anche cavalli, agnelli, galline e cani. «Bevevano acqua inquinata e venivano nutriti anche con gli scarti degli animali appena macellati», afferma Animal Recovery Mission, l'organizzazione che ha condotto investigazioni usate come prova e coordinato questa incredibile operazione di salvataggio. Gli animali liberati sono stati visitati in cliniche veterinarie e molti sono già nelle loro nuove case, in diversi santuari della Florida.

All'EXPO non vogliono il maialetto sardo per paura della peste




All’Expo di Milano non gradiscono? Peggio per loro. Visto che i nostri maialetti non possono … viaggiare, li consumiamo noi, in Sardegna. E chi vuole apprezzare questo “frutto proibito” della nostra terra, ha un motivo in più per visitare l’isola. Sul fatto che in quarant’anni (ed è questa la vera vergogna) non siamo riusciti, noi sardi, a debellare la peste suina, ho già espresso il mio pensiero. Ma, premessa l’inettitudine del sistema (allevatori, strutture sanitarie, politica), proviamo a cavalcare in positivo l’embargo del maialetto all’Esposizione universale, evitando di parlare troppo di peste, altrimenti ci passa l’appetito. 

Raffinatezze artistiche alla moda che fruttano milioni




Ha iniziato a tatuare i suini nel 1997 ma poi dal 2004 si è spostato in Cina, dove le leggi sul benessere animale sono quasi inesistenti e può operare in tutta tranquillità. Si chiama Wim Delvoye lo “pseudo artista” belga che tatua i maiali vivi con disegni della Disney o con modelli presi dai detenuti russi o addirittura coprendo i maiali di marchi come quello di Luis Vitton. Le pelli degli animali, una volta morti, ed è dubbio che la loro sia una morte naturale, vengono vendute a cifre spaventose, 55.000 dollari al pezzo. La “brava” stilista Chanel, ha acquistato da Delvoye delle pelli per farne delle borse. In pratica, "l’omino dell’arte", lavora indisturbato in Cina ma ad alimentare il suo mercato è il commercio con l’Occidente che naturalmente nessuno frena. Vergogna!

Un disastro sanitario di enormi proporzioni




Testo di Russell L. Blaylock

L’alluminio irrorato nelle scie chimiche e le esplosioni delle malattie Neuro-degenerative. Internet è piena di storie riguardanti le “scie chimiche” e la geoingegneria per combattere il “riscaldamento globale” e, fino a poco tempo fa, prendevo queste storie con le pinze. Una delle principali ragioni del mio scetticismo era che raramente avevo visto quello che stavano descrivendo nei cieli. Ma nel corso degli ultimi anni ho notato un gran numero di queste scie e devo ammettere che non sono come le scie di condensazione. Sono ampie e stabilizzate in uno schema ben definito e lentamente si trasformano in nuvole artificiali.

lunedì 23 marzo 2015

Come gli americani armano i propri presunti nemici


Il video è stato diffuso dall’Agenzia di Stampa araba “A3maq News” sul suo canale Youtube. Il titolo non lascia spazio ad interpretazioni: Armi e munizioni lanciate dagli aerei statunitensi cadono sotto il controllo dello Stato Islamico. Nonostante ciò che si veda sia gravissimo, a noi non è ancora capitato di vedere questo filmato riproposto dalle televisioni italiane. Il video risale alla fine di ottobre del 2014 ed ha avuto più di un milione di visualizzazioni… eppure dev’essere sfuggito ai nostri attenti giornalisti…

Viene prima il singolo o la famiglia?




Esiste un gruppo di persone che io reputo tra le più stupide del pianeta. No, non sto parlando di quelli che quando ricevono una e-mail cliccano sul link “clicca qua e inserisci i dati della tua carta di credito per riattivare il conto” e nemmeno di quelli che toccano con la lingua un palo ghiacciato, e nemmeno di quelli che credono al miracolo di San Gennaro. Peggio. Sto parlando delle Sentinelle in Piedi. È stato presentato in Parlamento un disegno di legge che vorrebbe estendere i reati di discriminazione razziale anche agli atti di omofobia e transfobia, il così detto DDL Scalfarotto. Una legge a favore della dignità dell’uomo. Ed invece no, le Sentinelle in Piedi non ci stanno e protestano affinché questa proposta non diventi legge. Più o meno come se mia moglie protestasse se io le volessi comprare un nuovo paio di scarpe: “No Nick, guarda, ti avverto, se mi compri un nuovo paio di scarpe niente sesso per i prossimi 6 mesi”. Oppure come se uno protestasse contro il proprio datore di lavoro perché questi gli vorrebbe aumentare lo stipendio: “Guardi Signor Festa Natale, se lei mi dà un aumento io sarò costretto a licenziarmi e andare a lavorare per chi mi paga meno”.

I musulmani non lasciano molta scelta agli infedeli




I Kalash, battezzati Kafiri ("infedeli") dalle popolazioni islamiche loro confinanti, subirono un primo tentativo d'islamizzazione nel VII secolo d.C., ma resistettero; verso l'anno Mille respinsero il sultano Mahmud, fondatore del ramo turco dei Ghaznavidi. Nel 1400 resistettero anche a Tamerlano e ai suoi diecimila cavalieri, ma si trovarono costretti ad abbandonare la loro regione - il Tsyam, corrispondente all'attuale Afghanistan - per ripiegare sempre più a settentrione, verso le ampie montagne del Pakistan nord-occidentale, ove ancor oggi risiedono. 

Nel povero Madagascar piove sul bagnato




19 morti e 37.000 sfollati nella zona centrale del Paese. Tragico bilancio dell’alluvione che ha colpito la parte centrale del Madagascar, con 19 morti e 37.000 sfollati nella zona centrale del Paese. Continua ad aggravarsi il bilancio delle alluvioni che hanno colpito il Madagascar il 26 febbraio scorso, in seguito alle forti precipitazioni che si sono abbattute sulla zona centrale del Paese, ed in particolare sulla capitale Antananarivo: in 24 ore sono caduti fino a 75 mm di pioggia, che hanno di fatto ingrossato repentinamente i fiumi, cresciuti anche di 70 cm in un solo giorno. Questi sono esondati in più punti, allagando le campagne, distruggendo le case e smuovendo il terreno, che è localmente franato. Sono 37.000 gli sfollati nella parte centrale del Madagascar, mentre 19 persone hanno perso la vita nella regione di Analamanga, la più colpita.
 

La guerra fra poveri dilaga


Testo di Oreste Pisano

Durante una manifestazione pacifica di romani indignati per il totale degrado cui si trova la città di Roma, tenuta a Piazza Navona, un ragazzo extracomunitario "commerciante" abusivo, infastidito dalle persone che manifestavano inveiva e minacciava una rappresentante di un comitato di quartiere che era lì per manifestare. Il presidente dell'associazione "ITALIA NAZIONE" Franco Aicardi, insieme ad alcuni carabinieri, ha cercato di sedare il pesante battibecco che in pochissimo tempo aveva interessato anche gli altri extracomunitari "colleghi" dell'aggressore. Ora, io mi chiedo, come mai centinaia di extracomunitari continuano ad esercitare abusivamente l'attività di commerciante, proponendo merce per di più contraffatta, tra l'indifferenza di chi dovrebbe vietare il fenomeno? Perché un extracomunitario in Italia può fare tutto quello che vuole senza pagare tasse, senza controlli, mentre un commerciante in regola per attaccare sulla sua vetrina del negozio un semplice adesivo pubblicitario deve pagare ingenti somme? Perché la Finanza non controlla mai questi personaggi, mentre entrando in un esercizio pubblico tratta il "presunto evasore" come un criminale da fucilare al muro?...sono incazzato, riprendiamoci l'Italia!

Animalisti, mettetevi il cuore in pace!




AGNELLO POVERELLO. Fra poco è Pasqua e comincerà il solito invito a non mangiare queste adorabili bestioline. Le opinioni sono sacre, ma un poco di cultura si impone, o l'emotività prenderà il sopravvento sul ragionamento. Ci sono due linee di ovini, quelli da lana e quelli da latte. I primi sono razze nordiche (Shetland, ecc) che per combattere il freddo sviluppano una folta lana. Le seconde sono razze mediterranee (Sarda, Appennina, ecc) che producono poca lana (da noi è caldo) ma un latte profumato, perché si cibano di macchia mediterranea, resinosa, invece che di erba. Questo spiega l'eccezionale qualità del pecorino sardo, ad esempio. Chiarito questo, chi fa il latte? La femmina, ovviamente, non certo il maschio. Per questo le greggi sono formate da pecore e non da montoni. I nati maschi, siccome consumano latte senza offrire alcun guadagno, vengono subito macellati. Ed ecco spiegata la mattanza primaverile di agnelli maschi, che coincide con la Pasqua.

domenica 22 marzo 2015

Se è un trucco è ben fatto




Questo video si apre su una cucina apparentemente normale. Non sembra esserci niente di strano, ma quando l'azione inizia, i nostri occhi rimangono incollati allo schermo. Quando questa piccola cucina si anima, non riusciamo a credere ai nostri occhi. Si tratta di attività paranormali o solo di qualche magica animazione digitale in stile film hollywoodiano? Non possiamo dirlo con certezza. Ovviamente, supponiamo che vi sia una spiegazione logica di un evento simile, ma questo video ci ha seriamente fatto dubitare di noi stessi. Cosa pensate stia accadendo in questo video? Conoscete una storia simile? 
 

Agli elefanti piace essere abbracciati




Daphne Sheldrick ha dedicato la sua vita alla raccolta di elefanti orfani. Una volta che sono abbastanza vecchi, sono portati in aree protette e integrati con altri gruppi orfani. Quando Daphne fa loro visita, gli elefanti si riuniscono intorno a lei per un abbraccio.


Pizza e religione, un binomio esplosivo



Lunedì 23 marzo, h 20.45, Anthony tiene a Codroipo, presso la pizzeria di Viale Duodo 111, la "pizza filosofale" dal titolo: “Ramtha, Gesù, Osho e altri Maestri Ascesi! Biografia e miracoli di questi spiriti che hanno aperto la strada a ciò che noi saremo in grado di fare!”. QUI la pagina Facebook. Non sappiamo chi parlerà, forse Anthony o forse Gesù stesso, ma sappiamo che quella precedente è stata un successo, con i suoi affiatati 24 partecipanti. Stavolta saremo un po' di meno, a meno che non si decida di bruciare pubblicamente, sotto gli occhi delle telecamere, un Corano, una Bibbia (per par condicio) e magari anche il Talmud e i libri Veda. Non succederà, perché i devoti, di qualsiasi religione, sono sempre molto rispettosi delle fedi altrui. A parte i musulmani.

Il coraggio di entrare nella tana dello psicopatico




IRRUZIONE AL CONVEGNO DI CACCIA E PESCA A VICENZA. Una decina di attivisti del Fronte Animalista hanno voluto esprimere ai cacciatori la propria indignazione esponendo manifesti ed urlandogli in faccia quello che in verità sono: ASSASSINI. Al convegno erano presenti circa duecento tra cacciatori e pescatori che hanno reagito in modo violento. Gli attivisti si sono difesi ed hanno resistito il più possibile. Aguzzini, non vi daremo mai tregua!

La voracità dei lupi è leggendaria



Testo di Giulia Grillo

Migliaia di italiani aspettano le briciole da questo stato corrotto. Persone oneste relegate a ruoli di comparse, di illusi o di rompicoglioni. Lei è stato per 2 anni il ministro delle grandi opere, lei sa quanto aumentano i loro costi in Italia, del 40% secondo gli inquirenti, parliamo di miliardi di euro se sommiamo tangentifici come il Mose, opere folli come il TAV o fallimentari come l'EXPO: opere utili solo a far fatturare i partiti attraverso l'indecenza degli appalti truccati concessi agli amici, siano essi mandanti ciellini o cooperative rosse, un tempo comuniste, ma ormai capaci soltanto di mettere in comune intelligenze criminali ed esperienze delinquenziali per potersi spartire soldi nostri e con questi comprare il voto da chi è talmente disperato da venderselo per non perdere un lavoro da 3 euro l'ora. Lei è stato il ministro delle grandi opere, conosce il sistema: raccontarcelo sarebbe l'atto più coraggioso che potrebbe fare.