lunedì 28 novembre 2016

Anche le suore protestanti servono a qualcosa


Il 25 novembre ho visto in faccia la morte. Non è stato quando un treno in stazione mi ha sfiorato, né quando in aereo c’è stato un vuoto d’aria, per cui siamo precipitati per 1.000 metri, ma quando ho sollevato una valigia di 22 chili. Da quel momento è cominciato il mio calvario, che mi ha portato a provare un dolore continuo per tutte le ore di volo, finché del tutto casualmente sono finito a casa di Aritahy, padrona di casa di Edith e Jean Charles, ad Antananarivo. Ero già stato negli anni scorsi a casa loro, essendo che Jean Charles è della stessa etnia di Tina, ma non sapevo che padrone dello stabile fosse quella 35enne di nome Aritahy che sarebbe stata determinante per la mia guarigione. Sollevando la valigia, infatti, l’omero destro è sceso di qualche millimetro dalla sua sede, causandomi un intenso e ininterrotto fastidio che partiva dalla punta della spalla, scendeva fino al gomito e raggiungeva l’anulare della mano destra.


venerdì 25 novembre 2016

I musulmani sono spietati ovunque nel mondo


Testo di Pasquale Parisi


La violenza musulmana contro il popolo indiano, e la contaminazione degli ideali islamici barbarici mescolati nella loro cultura non avranno mai fine? Gli israeliani e gli indù sono le più grandi vittime delle invasioni islamiche, violenze che durano per più di 1.000 anni. Muhammad Ali Jinna, un membro del Congresso Nazionale Indiano e più tardi della All-India Muslim League (un movimento Khilafat che ha anche dato luogo al conflitto in Palestina), chiese una partizione a due stati, creando la risoluzione di Lahore, costituendo la creazione separata del Pakistan. Islam religione moderata? Non esiste MODERAZIONE nell'Islam, è una religione prevaricatrice e violenta! FANCULO!

A casa i venditori di fumo e parole!



È un comportamento assurdo quello di Renzi che pretende di avere il sì al referendum da parte degli italiani, senza tener conto che non gode di alcuna attendibilità sotto alcun profilo, se non da parte di un numero ristretto di persone che da lui sono state favorite durante la gestione dello Stato. Il referendum è il parto infelice di un governo infame. La gestione dello Stato è stata solo proficua per le banche e per le holding, in quanto i cittadini sono stati completamente estraniati, ignoranti, vilipesi tant'è che il livello di povertà di oltre 4 milioni e mezzo di italiani è una spina nel fianco della popolazione, che va rispettata e non semplicemente sfruttata. Si parla di populismo oggi come se fosse una pecca, ma è il Popolo a dover esprimere, bene o male, i comportamenti che lo Stato deve adottare e non viceversa. Bisogna specificare che il Matteo aveva categoricamente dichiarato che sarebbe andato via se dovesse vincere il no. Oggi il miserevole si astiene e non conferma. Bomba inattendibile.

Al capretto è costata ancora più cara


Fonte: Il Giornale

Un capretto ucciso e in fase di macellazione oscillava appeso a testa in giù da un albero di fronte allo stadio “San Nicola”. Il povero animale è stato slegato e portato via dal personale del servizio veterinario intervenuto sul posto dopo l'arrivo della squadra volante. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalle forze dell'ordine il capretto apparteneva a un gruppo di rom da un po' di tempo insediatisi in un campo allestito nella zona dello stadio. È verosimile pensare che l'animale dovesse far da “piatto forte” a un banchetto che gli stessi rom preparavano per una particolare ricorrenza e che la macellazione fosse avvenuta pochissimo tempo prima dell'esposizione del capretto sull'albero di fronte allo stadio, una scelta che però è costata cara agli organizzatori della festa.

[Articolo segnalato da Francesco Spizzirri]

Una fede che non conosce ostacoli


Fabio Meardi: Qualcuno gli spieghi che alla prima curva la direzione verso La Mecca va a farsi friggere. Se poi l'autobus entra in una rotonda c'è il rischio che possa impazzire.

Cesare Collura: Comandano loro, non avete ancora capito? Questo è solo l'inizio e per fortuna per ora non ci sono autisti musulmani perché in alcuni paesi dell’Europa, dove loro hanno preso piede, sapete che succede? L'autista con i passeggeri a bordo si fermano e si mettono a pregare come questo coso che vedete in foto. Tra non poco anche da noi, grazie a questi del Pd e mediatori culturali.

Muzio Maria Testi: È un povero cretino (oltre a demente in quanto musulmano), a meno che la foto non sia falsa.
1. chi ha toccato cose impure, DEVE fare le abluzioni prima di pregare; 2. se passano davanti esseri impuri (donne, cani, ecc.) la preghiera non è valida e va ripetuta.

Costui è su un mezzo pubblico. Quindi ha sicuramente toccato cose impure e sicuramente gli passano davanti delle donne.

giovedì 24 novembre 2016

Prodromi di guerra civile?


Fonte: La Stampa

Dopo una notte di altissima tensione - quando la situazione sembrava tranquillizzarsi - è riesplosa questa mattina (giovedì) la rivolta al Moi, l’ex villaggio olimpico occupato. I profughi sono tornati in strada: hanno gettato cassonetti sulla via, lanciato oggetti contro le persone che terrorizzate si sono nascoste nei negozi costretti a chiudere. Sono intervenute in massa le forze dell’ordine, dopo che una camionetta dell’Esercito è stata costretta ad allontanarsi. Arrivati anche i reparti della polizia in assetto anti-sommossa.

Probabili brogli con le schede degli italiani all'estero


Fonte: Son Giusto

VOTO DEGLI ITALIANI ALL'ESTERO?
CACCIA GROSSA A VOTI...FANTASMA........
CI SARANNO BROGLI?
Trieste, elezioni comunali 2016: ritrovate nei cassonetti dell'immondizia 6.000 schede elettorali in bianco. Verbali elettorali di seggio "taroccati"....denunce effettuate. E la Procura di Trieste? Elementare Watson...fascicolo sparito!
Morale, se ci sono stati brogli per le elezioni comunali in un capoluogo di Regione, vi immaginate come gestiranno le schede elettorali degli italiani all'estero?

UNA GIUSTIZIA FORTE CON I DEBOLI E DEBOLE CON I FORTI.

Un simbolo esoterico ricorrente


Testo di Anonimo

LA CONCILIAZIONE DEGLI OPPOSTI.
Il segno della “V” è da sempre collegato al dio cornuto della stregoneria, l'ANDROGINO, il BAPHOMET. L'OCCHIO (Satana) si trova infatti sempre tra i DUE TRIANGOLI INTRECCIATI. La dottoressa Cathy Burns spiega, in “Simbolismo massonico ed occulto illustrati”, che le due dita a V si riferiscono alla legge massonica e gnostica degli opposti, esattamente come nel caso del pavimento a scacchiera della loggia massonica. BIANCO e NERO, SQUADRA E COMPASSO, IN ALTO COME IN BASSO. La conciliazione della dualità, degli opposti, bene e male, luce e tenebra, maschile e femminile. Nell'ideale massonico il segno V è anche associato al ROVESCIAMENTO e al PARTO dell'ordine nuovo. Il CAOS é infatti FUNZIONALE al NUOVO ORDINE. Gli opposti saranno poi UNITI nella SINTESI.

Una suora che non ha mai sentito parlare di San Francesco


Roberta Cacace: Puttana, devi bruciare all'inferno!

Malkontentigas Strecita: Certe frustrazioni...

Valeria Ferri: Che vergogna!

Cristina Mucciarini: Ma non si vergogna....

Monica Lincetto: Questo escremento umano, altro non è che un soggetto malato. Un bravo psicologo, meglio ancora, uno psichiatra, sicuramente, può trovare il problema. Purtroppo, di escrementi simili, ce ne sono tanti....non perderei tempo. La mela marcia va tolta dal cesto!

Monica Salamati: Vergognoso! Schifosa donna!

Betty Madison: Puttana!

Konrad Warinbert: Anche gli atei mangiano cadaveri...

Luca V Bonvi: Purtroppo non solo loro.

Storicamente parlando, le comete portano sciagure


Fonte: Leggo

Un ragazzino giapponese 16enne, di nome Asuka, ha condiviso su Twitter questo video che riprende una palla di fuoco in cielo subito dopo il violento terremoto che ha colpito la zona di Fukushima martedì. Il video è diventato subito virale e gli utenti della rete hanno cominciato a fare ipotesi sulla natura dello strano fenomeno. Alcuni pensano si tratti di un jet, altri di un meteorite, altri di un U.F.O., ma sono solo supposizioni, in realtà non si conosce la natura dell'oggetto apparso in cielo. Alcuni però si sono spinti a sostenere una correlazione tra l'eventuale passaggio di un meteorite e il terremoto stesso, ma nessuna prova esiste a sostegno di questa possibilità.

mercoledì 23 novembre 2016

Una dittatura per gradi




Secondo indiscrezioni il Ministro dell'interno Angelino Alfano si sta preparando a requisire non solo gli hotel, come in qualche occasione è già successo, ma anche gli immobili privati come le seconde case sfitte, per metterci i migranti. Il tutto dopo il 4 dicembre per evitare che le proteste dei cittadini possano influire sull'esito del voto. Se veramente il governo avesse intenzione di attivare tutto ciò, siamo a rischio di una guerra civile. Governare in questo modo lo si può fare solo in una dittatura, perché è inconcepibile in uno stato democratico il furto della proprietà privata. Amici miei, riflettete bene incominciando dal 4 dicembre, andando a votare massicciamente NO.

I cristiani in Africa non piacciono a nessuno



Nei giorni scorsi un gruppo di circa 200 peuls musulmani ha attaccato alcuni villaggi cristiani in Nigeria, nella regione di Kauru, nel sud dello Stato di Kaduna: nel mirino sono finiti, in particolare, Kitakum, Kigam, Angwan Rimi, Angwan Mahaji ed Angwan Makera. Ciò ha provocato la morte di almeno 34 persone, tra cui uomini, donne e bambini: in alcuni casi è stato necessario un complesso e doloroso riconoscimento, essendo stati completamente sfigurati dalle fiamme. Circa cento abitazioni e numerose chiese sono state ridotte in cenere. Si stima che 4 mila residenti sono stati sfollati, a seguito della devastazione. Un distaccamento dell’esercito ha raggiunto il posto, ma troppo tardi, quando cioè il massacro era già stato sostanzialmente compiuto.


Africani che conoscono bene la nostra Costituzione





Testo di Nicola Costanzo

Non è un voto politico ma è comunque un segnale forte di cambiamento!
Questo schifo deve finire! Basta Invasione!

Si erano messi d'accordo prima


Fonte: Leggo


Qualcuno ha mai visto davvero lo yeti, l'abominevole uomo delle nevi o, come alcuni lo chiamano, Bigfoot? Questo video proveniente dalla Russia potrebbe contenere una risposta affermativa a questa domanda. L'avvistamento sarebbe avvenuto in una strada innevata, nel buio nella campagna russa. Il video, postato su Youtube, è stato girato nella Repubblica di Bashkortostan, che si trova tra le montagne degli Urali e del Volga, vicino al confine con il Kazhakstan. Conducente e passeggeri della vettura stanno proprio parlando in russo di yeti (è possibile sentire la parola un paio di volte nella loro conversazione) quando una sfocata figura dall'altra parte della strada appare con le sembianze che corrispondono proprio alla descrizione di uno yeti. L'essere avvistato sembra proprio un grosso scimmione con una lunga coda, che cammina in posizione eretta. Sarà l'ennesimo fake o si tratta davvero di un avvistamento?  


Ogni cosa è illuminata


Ogni cosa è illuminata. Ogni cosa va al suo posto. Mi sto preparando per la Piccola Morte. Ho venduto il furgone e detto addio ai mercatini, ho sistemato le biciclette in posti sicuri, ho salutato gli amici, domani andrò a dire addio a mia madre in ospizio, anche se mia madre morì in un giorno imprecisato degli ultimi tre anni, quando una parte del suo cervello smise di funzionare causa alzheimer. Soprattutto, a darmi la sensazione che ogni cosa va al suo giusto posto è la coincidenza che mia figlia ha voluto intraprendere gli studi universitari proprio quando l’appartamento si liberava, grazie alla mia Piccola Dipartita. 

martedì 22 novembre 2016

Il popolo unito giammai sarà vinto


Testo di Rossella Zagami

A Renzi servono 15 milioni di voti per far passare la riforma costituzionale firmata JPMorgan/BCE ed insieme a Jim Messina e lo staff degli esperti le sta studiando tutte. Ha dalla sua tutti i Poteri forti, la Finanza italiana e transnazionale, Confindustria, Confcommercio, Coldiretti, Sindacati, Associazioni consumatori, il mondo del Giornalismo e del Cinema, gli "Intellettuali". Insomma tutti, tranne i cittadini. Imperversa sui media e fa tre, quattro incontri seguitissimi al giorno per tutta Italia. Come lui Boschi, Alfano, Verdini etc... fanno la loro parte. Brogli, balle e millanterie sono quotidiani. A qualcuno, secondo De Luca, per un SI' basta una frittura di pesce. Quanti indecisi riusciranno ad ingannare? Dimostriamo che noi, popolo, se unito siamo più forti di loro!

Dalla Guinea con amore e furberia



Mah...non capisco.....stamattina ascolto su Rai tre un'intervista di un direttore di una Coop che assiste immigrati. Chiedono ad uno: "Ma tu da dove arrivi?". "Dalla Guinea". Ma che kazzo, non mi pare che in Guinea ci sia la guerra e poi i contratti con l'Europa parlano solo di Eritrea, Siria e Afghanistan. Allora, c'è qualcosa che non quadra, anche perché questa gente va a scuola di italiano e ad imparare un lavoro a nostre spese. Perché non far imparare un nuovo lavoro ad un nostro padre di famiglia disoccupato? Vorrei delle risposte...

L'inevitabile mentalità tribale


Fonte: Alto Adige

BOLZANO. "Come i migranti che arrivano in Sudtirolo devono essere disposti ad integrarsi, lo stesso vale per gli italiani. Non è il Sudtirolo che si deve adattare, ma viceversa". Lo afferma Sven Knoll, il consigliere provinciale della Südtiroler Freiheit, il partito di Eva Klotz, in merito a critiche, sollevate a Bolzano da partiti e media di lingua italiana dopo la sfilata degli Schützen in occasione della visita del presidente della commissione europea Jean-Claude Juncker. Secondo Knoll, "il Sudtirolo non si deve giustificare per una cosa talmente ovvia".

La vendetta dello scarafaggio


Fonte: Leggo


Voleva liberarsi degli scarafaggi in casa ma ha intossicato e ucciso il figlio di 7 anni. Era sabato e nel XV arrondissement di Parigi, una donna stava facendo pulizie straordinarie dal momento che, a quanto pare, i classici insetticidi non erano riusciti a debellare il problema. Così ha deciso di adottare misure drastiche acquistando un prodotto a base di fosforo di alluminio. Si tratta di una sostanza tossica utilizzata solitamente contro i roditori. L’artefice inconsapevole del dramma non si è curata del fatto che i figli fossero in casa mentre lei ungeva angoli e battiscopa di un composto chimico che, a contatto con l’acqua, diventa praticamente letale e la cui vendita è riservata soltanto agli addetti ai lavori.

Il sorriso ebete dell'aguzzino




In questa foto traspare tutta l'inciviltà di questa società ed è anche facile trovare persone incivili che si rendono partecipi, come l'ebete in foto che sorride orgogliosa di tale schifo!

Crescono le speranze per la data fatidica del 4 dicembre



Testo di Ludovico Muratori

Non posso fare a meno di formulare mentalmente una considerazione ed una speranza. La prima è quella relativa al disastro che trovo in tutto ciò che dovrebbe essere il sistema di gestione, di giustizia, di ordine pubblico, di sviluppo economico, di impiego, di lavoro, di sviluppo morale e sociale. La seconda è relegata al risultato del 4 dicembre, che io mi auguro possa segnare una data di mutazione veramente completa, con la eliminazione di tanti aspetti disastrosi in una gestione infame di una tutela senza alcun interesse da parte di chi avrebbe dovuto avere l'onere di vigilare attento e responsabile. I politici hanno gestito l'Italia come se fosse un ghetto creato per tenere soggiogati milioni di persone, con una finalità di una globalizzazione ancora più infame della gestione. Speriamo che tutto ciò abbia fine.

lunedì 21 novembre 2016

La Chiesa aneddotica


Da tempo sospettavo che dietro la fede in "Glesie furlane", da parte di Don Mauro, ci fosse tutto un mondo da scoprire. Ieri sera a Venzone ne ho avuto conferma. Mentre Don Mauro, che poi Don non è, entrava in chiesa per assistere a una veloce funzione religiosa, io ho dato una sbirciatina alle famose mummie, senza vederle dal vero, poiché si doveva pagare un biglietto, ma limitandomi a guardare la tabella riassuntiva esterna (vi era raffigurato anche il gobbo). C'erano 15 foto, di altrettante mummie. Alla successiva presentazione del libro di Don Antonio Bellina, questo sì vero Don benché defunto, c'erano più di 15 persone, ancora vive ma piuttosto anziane. C'era anche un cane: il mio. Io mi sono seduto in fondo, con le spalle al muro come si conviene a Belzebù in incognito, e Pupetta è stata buona tutto il tempo.

L'importanza per le dittature dell'educazione dei giovani



Sono passati ormai molti anni da quando si è sentito parlare per la prima volta di Nuovo Ordine Mondiale, e fino a ieri le persone che parlavano di questo apertamente in pubblico venivano derise da amici, parenti e conoscenti ed etichettate come paranoici complottisti. Morale della favola: nonostante fior di prove spuntate come funghi negli anni, dalle più svariate testimonianze, ai video di politici e capi religiosi che profetizzavano in pubblico l'avvento di un Nuovo Ordine... Mondiale, la maggior parte della massa dormiente e ignorante non ci credeva lo stesso, forse non lo farà nemmeno adesso che tale argomento si insegna nelle scuole.

Quando non servono più, gli Illuminati li mettono da parte


Testo di Paolo Sensini

I distruttori di Afghanistan, Iraq, Libia e Siria hanno avuto, uno dopo l'altro, ciò che si meritavano: un bel calcio nel culo. Ma è ancora poco, troppo poco: se esistesse davvero una giustizia internazionale, dovrebbero essere processati e rispondere delle loro gravi responsabilità. Una sorta di Norimberga 2.0, che aveva come maggiore capo d'accusa proprio la guerra d'aggressione a un Paese straniero. Ma a furia di "esportare democrazia", ormai in Occidente non si sa più cosa sia...

Il Fatto Quotidiano giustifica l'invasione dell'Italia


Testo di Enrico Masala

"Il Fatto Quotidiano" ci da un'ennesima spiegazione "corretta" del problema immigrazione in Italia: la paura, la ricchezza egoista (e cattiva...) etc... Vediamo i dettagli. Il giorno 5 novembre 2016, l'antropologo Marino Niola spiega che gli Italiani sono ricchi e insensibili: come noto, dice lui, più si è ricchi e più si è insensibili ai problemi dei meno abbienti (vale il contrario: i poveri sono molto sensibili...). Bene. Non parla, il sig. Niola della statistiche sugli I...taliani: quanti mangiano alla CARITAS, quanti bambini Italiani vengono sottratti alle famiglie perchè indigenti, quanti casi assurdi di Italiani abbandonati dal governo fuori di casa, o cacciati di casa....... Cose che avrebbero fatto vergognare il Fascismo! Non parla, guarda caso, di quanti giovani sono senza lavoro e di quanti l'hanno perso a cinquanta. Bene, passiamo al problema in senso stretto: chi sono gli immigrati che arrivano. Quanti immigrati hanno diritto di asilo, fra quelli che arrivano? il 5%? Forse meno. La nostra legge, peraltro, permette di fare ricorso contro l'espulsione, nel frattempo, rimangono altri tre anni.

Una legittima domanda

Testo di Paolo Ceci

Ma se mi metto in casa bande di teppisti, ladri, spacciatori e quanto altro prospera come "malavita", poi invece di rimandarli a casa loro chiamo i militari e nel contempo continuo ad importarne a centinaia tutti i giorni, sono imbecille?

domenica 20 novembre 2016

L'Islam è un virus letale

Quando è pacato, Vittorio Sgarbi è anche piacevole da ascoltare. Qui, in un suo intervento dell’anno scorso, ribadisce un concetto lapalissiano: cristianesimo e islamismo sono inconciliabili. Di conseguenza devono rimanere separati e parlare di integrazione è insensato. La superiorità del cristianesimo rispetto all’islamismo consiste nel fatto che se io dico che Gesù non è mai esistito, al massimo vengo cancellato dalle amicizie Facebook, da parte di cristiani fondamentalisti, ma se dico che Allah non esiste mi decapitano. Ne deriva che, per puro istinto di sopravvivenza, devo difendermi dall’espansione di un dogma che potenzialmente potrebbe uccidermi, nello stesso modo in cui mi lavo le mani prima di mangiare, seguo elementari norme igieniche e cerco di difendermi da un virus letale.


Giornalisti che della verità fanno strame


Testo di Paolo Sensini

Lo scenario da incubo che si apre oggi per il giornalismo mainstream è constatare la totale perdita di credibilità presso l'opinione pubblica. Siccome uno degli effetti della propaganda ideologica è l'autoipnosi, a furia di ripetere ossessivamente certe parole d'ordine, i plagiatori di professione finiscono per essere vittime del loro stesso inganno. Per questo la presidente RAI, toccando con mano la bancarotta dell'intero sistema informativo, osserva: "Il problema diventa cosa fare, perché ciò che è successo la settimana scorsa negli Usa rischia di diventare un punto di non ritorno globale nella perdita di senso rispetto al ruolo dei giornalisti". Già, nessuno crede più alle loro fandonie, e questo li getta nel panico! Così la signora avverte giustamente il vuoto pneumatico e il baratro in cui è sprofondata la professione giornalistica, ma si sbaglia di grosso se pensa che il discredito di cui godono lei e i suoi colleghi sia una semplice parentesi momentanea. Si raccoglie ciò che si è seminato, e se l'unica cosa che hai seminato è giornalismo da/per minorati mentali...

Gli occhi ciechi piangeranno


Davide Ardelio Archenti: Vediamo se così mi ascoltano: cari frequentatori e amici della pagina "La bufala delle scie chimiche", vi piace vincere facile e cancellare i miei  commenti? Ridicoli! Postate le formule di come si formano le scie di condensa e il risultato è anidride carbonica e vapore acqueo, ma la vostra amata wikipedia non dice in fatto di scie di condensa che ci sono tutta una serie di altre sostanza chimiche di scarico da combustione nei motori d'aereo? Mi fate pena, poverini, mi bannate. Fossi uno scienziato, un fisico, un chimico, ma sono un imbianchino, attualmente muratore. Dopo ciò mi sta venendo voglia di aprire una pagina Facebook.....la chiamerò così: LA BUFALA DELLE SCIE DI CONDENSA. Penso che avrò di certo più persone nel mio gruppo che nel vostro, che è, chissà perché, in continuo calo, da 701 a 691 in poche settimane, auguroni!


Cesare de Biasi: Davide, devi capire che sono dei frustrati che non fanno che prendere, in ogni circostanza, legnate sui denti! Ma non gli viene mai il sospetto che non capiscono un cazzo, altrimenti, capirebbero almeno qualcosa! Io ti conosco e tu non sei solo un imbianchino, sei un artista capace di fare anche dei dipinti sui muri e hai un'ottima manualità come muratore ed altro. Probabilmente, i tuoi detrattori sanno solo pigiare sui tasti e nient'altro. 

I giudici diventano complici quando assolvono psicopatici


Testo di Rinaldo Sidoli


Esprimo solidarietà e vicinanza a Claudia Lutu per la perdita delle sue amate cagnoline, uccise a sangue freddo con una decine di pallottole. L'assassino ha confessato ai carabinieri di aver trucidato Whoopy e Maya, ma il giudice non ha ritenuto opportuno l'arresto. Sono necessarie delle modifiche al Codice Penale e altre disposizioni in materia di delitti contro gli animali, inserendo le misure precautelari dell’arresto e del fermo che ad oggi non sono consentite. Chi ammazza degli esseri innocenti è un pericolo per la società.

sabato 19 novembre 2016

Femministe arabe durante un'assemblea


Mary Biserni: Chissà quante maledizioni mandano sotto al quel BURQA, per esser nate, concepite nel loro paese invece di esser state partorite fuori, da un'altra parte del mondo! Povere donne, mi fanno una pena!

Ziva David: Foto ricordo di classe.

Laura Troiano: Uomini meschini hanno reso queste donne schiave, sottomesse. Costrette a nascondere il loro corpo perché nessuno possa guardarle. Come si può concepire una barbarie del genere e perché le donne accettano passivamente tutto questo? Perché non si ribellano?

Paolo Marescutti: Lo vogliono loro.

Claudio Trillicoso: Sotto quegli abiti possono nascondere armi, bombe umane e non sai se sono maschi camuffati.

Ivo Frontori: Salvo alcune, sono tutte consenzienti, anche se laureate.

Giuseppe Angippi: Sono le finaliste di miss ISIS.

Variazione modaiola sul tema dell'allevamento


Al museo Mudam in Lussemburgo, sono state esposte delle "creazioni" di Wim Delvoye: corpi di maiali tatuati. I maiali sono stati tatuati quando erano ancora vivi, successivamente uccisi e imbalsamati. I maiali hanno una pelle molto sensibile; in natura si rotolano nel fango proprio per proteggerla dal sole e dagli agenti esterni.  Ma sono ben pochi i maiali a cui è concesso vivere secondo natura.

Il pericolo e la sua percezione


Testo di Lara Colombini

State sereni italiani! Non siamo in pericolo, siamo solo soggetti a percezione di pericolo e di paura. Non ci sono atti di violenza o di delinquenza da parte degli stranieri. Anzi! Son diminuiti i reati, ma è aumentata la nostra percezione! Vorrei che Renzi, prefetti, questori percepissero un bel palo in culo!

Partire è un po' morire


Le valigie sono fatte, ma c’è qualcosa che non va. L’altro ieri ho trovato mia madre, in ospizio, meno reattiva del solito. Il quadretto di cioccolato che con mani tremolanti aveva accettato, le si scioglieva in bocca, ma la saliva le colava sul mento. Le foto in bianco e nero della sua giovinezza, che coincidono con la mia infanzia, non le interessavano più di tanto e non vedeva l’ora di essere messa con la sua inseparabile sedia a rotelle al solito posto nella stanza comune, con televisore acceso, aspettando Godot insieme agli altri anziani.  Mia figlia ventenne, che dovrebbe trasferirsi nell’appartamento in mia assenza, non risponde ai comandi come vorrei, benché il codice genetico ci accomuni e nessuno dei due sia un apparecchio elettronico. Pare che anche lei, nonostante la sua giovane età, abbia sofferto di depressione, essendo cresciuta senza padre, ma non ne so nulla: ci sono tra me e lei argomenti tabù che neanche Margaret Mead riuscirebbe a decifrare. Le passeggiate con la mia cagnetta, sotto questo cielo fosco e minaccioso di pioggia, evitando pozzanghere e foglie scivolose, rendono il distacco per me ancora più triste. In questo sabato uggioso sembra che la gente se ne stia rintanata in casa, aspettando un futuro incerto. C’è una donna che attende il mio arrivo ai tropici, una donna straniera che tra l’altro ho sposato nel 2011 in seconde nozze, ma l’incertezza economica nella quale lascio i miei compatrioti mi seguirà anche laggiù perché non so quanto renderà il lavoro di guide turistiche che ci accingiamo a fare in coppia. Spero che il sole tropicale fughi ogni malinconia e gli stimoli che in Madagascar non mancheranno mi ridiano quello slancio vitale che ora sento ridotto al lumicino. Le previste scorpacciate di manghi e le salse al peperoncino dovrebbero rimettere in carreggiata il mio umore.

Criminali che si spacciano per scienziati


Fonte: Dionidream

Il Prof. Joseph L. Biederman, professore di psichiatria presso la Harvard Medical School e direttore dell’Istituto di Psicofarmacologia pediatrica presso il Massachusetts General Hospital di Harvard, uno dei più autorevoli sostenitori al mondo della terapia a base di psicofarmaci sui bambini per problemi della Condotta e Deficit di Attenzione ed Iperattività (ADHD), è a libro paga di una multinazionale farmaceutica.


GRAZIE A LUI BAMBINI IN TUTTO IL MONDO PRENDONO QUESTI PSICOFARMACI

A lui si deve in larga misura se a bambini di due anni è stata fatta diagnosi di disturbo bipolare e se sono stati trattati con un potente cocktail di farmaci, molti dei quali mai approvati per tale patologia dalla Food and Drug Administration (FDA) e nessuno dei quali autorizzato per minori di dieci anni. L’esperto, sui cui lavori scientifici si basano anche in Italia molte strategie terapeutiche sui minori, pubblicava studi clinici in teoria ‘indipendenti’ sull’efficacia dei farmaci, e contemporaneamente incassava denaro per consulenze private da parte dei produttori dei farmaci.

Quando non si vuole tener conto della natura umana



Un violento attacco xenofobo, con lancio di molotov, petardi e sassi ha colpito il campo di rifugiati sull'isola greca di Chios, dove da ieri ci sono proteste contro i migranti. Circa 150 migranti rifugiatisi in Grecia dalla guerra siriana, sono stati costretti a fuggire. Lo scrivono vari media internazionali, fra cui la Bbc. Nell'assalto è rimasto ferito alla testa da una pietra un rifugiato. Distrutte una cinquantina di tende e baracche. Anche due operatori umanitari che lavorano tra i profughi sono stati feriti nel campo di Souda a Chios, che ospita circa 4.000 rifugiati. L'Unhcr, che lo gestisce, fa sapere che fra i tendoni distrutti dai teppisti - che hanno lanciato i loro oggetti contundenti dal muro che circonda il campo - ve ne era uno da 50 posti. «I volontari hanno cercato di sopperire erigendo una piccola tendopoli fuori da Souda e hanno rivolto un appello alla polizia perché sorvegli la zona.

venerdì 18 novembre 2016

Per loro fortuna incutono timore


Scesi subito dalla bici quando mi accorsi che una donna stava scopando via due camaleonti dal cortile di casa, sospingendoli verso il centro della strada. Vabbé che a Tulear passano poche macchine, ma il pericolo per due camaleonti non è costituito solo dalle rare autovetture, bensì anche dai piedi dei molti passanti e dalle ruote delle biciclette. Per non parlare dei pousse pousse. La donna fu ben contenta che le togliessi il duplice ingombro e non si meravigliò più di tanto vedendomi mettere i due sauri dentro lo zainetto. Fu così che per la prima volta scoprii che le loro zampe sono dotate di unghiette appuntite, che se possono andare bene per aggrapparsi alla corteccia di un albero, vanno meno bene quando si aggrappano al mio braccio, considerato che io sono dotato di sistema nervoso, a differenza dell’albero. Dico questo, senza voler sminuire la bellezza, l’importanza e la meraviglia della struttura arborea, nonché il rispetto che si deve agli alberi e alle piante in genere. Fu infatti su due piante cespugliose che, una volta raggiunta la periferia della città, liberai i due stralunati camaleonti dagli occhi periscopici. In un’altra occasione e in un’altra cittadina, a Ranohira per la precisione, notai che i camaleonti non disdegnano di andarsene in giro percorrendo la parte superiore delle recinzioni. Il che, evidentemente, li fa sentire al sicuro, in quanto difficilmente raggiungibili, e li porta ad addentrarsi anche in mezzo alle case. Quello della foto non era infilzato dalla punta del campanile, ma se ne andava bello placido, da consumato equilibrista, da un punto all’altro di una recinzione che correva parallela alla strada asfaltata, la RN7. 

Non ha aspettato l'asteroide per estinguersi


Fonte: ANSA

Intrappolato in una palude di fango, con gli arti divaricati, il collo steso e la testa alzata: cosi' e' stato ritrovato quasi completamente intatto, immortalato come in un fotogramma di milioni di anni fa, il Tongtianlong limosus, la nuova specie di oviraptosauro i cui resti sono stati trovati in Cina. Il ritrovamento, descritto sulla rivista Scientific Reports, si deve ai ricercatori guidati da Junchang Lu, dell'Accademia cinese di geologia. I fossili, trovati da un contadino e alcuni operai nella Nanxiong Formation del Ganzhou durante gli scavi per la costruzione di una scuola, mostrano che questo dinosauro, chiamato 'Dragone del fango', era diverso dalle altre specie della famiglia degli oviraptosauri, per via dalla forma particolare del suo cranio, simile ad una cupola, e la forma convessa della premascella, cioè un osso sulla punta della mascella. Era simile a un uccello, coperto di piume, incapace di volare, con una testa priva di denti e dal becco affilato, e una cresta ossea sul capo che gli serviva per attirare compagne e cacciare i rivali, come i moderni casuari. 

C'è sempre qualcuno che sta peggio




Fonte: Amicizia

Questa va alle persone che si lamentano per ogni cazzata.
DOBBIAMO PRENDERE ESEMPIO DA LUI. 

Forza campione! 

Gli Illuminati hanno fretta di instaurare il NWO


Fonte: Vox News

Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni si è recato in Niger, Mali e Senegal per la prima missione congiunta Italia-Ue come primo passo nell’implementazione del ‘migration compact’, il patto europeo con l’Africa che dovrebbe servire a portarci più africani. L’Ue ha deciso di stanziare 500 milioni di euro aggiuntivi, mentre l’Italia ha inserito nella manovra risorse per ulteriori 200 milioni. Al momento una serie di progetti è in via di definizione con 5 Paesi considerati prioritari, tra cui appunto Niger, Mali, Senegal, ma anche Etiopia e Nigeria.

giovedì 17 novembre 2016

Quanto interferiscono gli alieni nella nostra vita?


Fonte: Leggo

C'è una sequenza genica 'aliena', certamente non di tipo umano, ancora da comprendere se virale o batterico, nelle cellule tumorali di un paziente su due, affetti da leucemia mieloide acuta, la seconda leucemia più diffusa, che si stima colpisca ogni anno in Italia oltre 2.000 persone. È una scoperta rivoluzionaria, che potrebbe aprire la strada a una 'pista microbiologica' con virus e batteri coinvolti nel meccanismo patologico della malattia, anche se è presto per prefigurare uno scenario preciso. Ed è una scoperta tutta 'made-in-Italy', che si deve alla collaborazione pluriennale fra i ricercatori dell'Università di Milano coordinati dal genetista Alessandro Beghini e gli ematologi dell'Ospedale di Niguarda diretti da Roberto Cairoli, pubblicata oggi sulla rivista Scientific Reports
I ricercatori non parlano di 'origine infettiva' perché non è prefigurabile una trasmissione della leucemia da persona a persona. Resta da vedere come una sequenza di DNA non umano possa essere entrata in una cellula umana.


Ma Cecilia chi ce l'ha mandata?




Questo ex ministro non ha mai perso occasione per esprimere la sua solidarietà anche a delinquenti e criminali purché stranieri, col solo scopo di andare contro gli italiani. Se tornasse nel suo Congo potremmo solo che festeggiare.

Sedicenti esperti ingaggiati per guerre psicologiche


Fonte: Leggo

Essere vegetariani o vegani è una scelta di vita che spesso riguarda la volontà di salvaguardare sì la propria salute ma anche, e in molti casi soprattutto, la vita degli animali. Ma davvero tale scelta contribuisce a diminuire le morti animali? La risposta è nelle parole di Claudio Bertonatti, uno dei più famosi naturalisti al mondo, e di sicuro non è affermativa. Lo stesso Bertonatti, ex amministratore delegato dello Zoo di Buenos Aires che ha dato le dimissioni quando il suo piano per trasformare il parco in un centro di conservazione per le specie minacciate non è stato approvato, ha un passato da vegetariano, proprio per proteggere gli animali. 

Vogliono vivere esattamente come noi


Fonte: Leggo

Più di 1700 persone hanno firmato una petizione che chiede che una mucca venga salvata, dopo essersi gettata nel mare dal porto di Fremantle, in Australia, mentre veniva caricata su una nave per l'esportazione diretta. La petizione si trova sul sito Change.org e chiede al primo ministro Malcolm Turnbull e al Direttore Generale di Wellard esportazioni rurali, David Jarvie, di risparmiare la vita di "Manny la mucca" che è "sfuggita a un destino che nessuno merita". La mucca ha iniziato la fuga per la libertà al momento del caricamento sulla nave, saltando in acqua e scappando via a nuoto. "Dopo molte ore di nuoto è corsa a nascondersi, immaginate la disperazione e la paura di Manny durante la sua fuga, sperando in un futuro", ha scritto una firmataria della petizione.

mercoledì 16 novembre 2016

Uccelli, uccellini, uccellacci




Il sosia di Donald Trump ha cinque anni, vive nel parco safari di Hangzhou in Cina ed è già una star. Stiamo parlando di Little Red, il fagiano che ha preso il volo piazzandosi in cima ai trend dei social grazie a una divertente somiglianza con il nuovo presidente americano. Si sa che la rete, in questi casi, è senza pietà. Se poi aggiungiamo la semplicità con cui si possono montare certi quadretti, il risultato irriverente è dietro l’angolo. Qualcuno, infatti, non ha potuto fare a meno di notare la chioma dorata e quello sguardo accigliato, e in un attimo l’immagine dell’uccello accanto al profilo di Mr Donald è diventata virale. La sua testa in ordine e brillante è da sempre bersaglio di facili ironie ma qualcosa ci dice che, tra le tante, il neo-presidente non aveva proprio contemplato una somiglianza con un fagiano.

Musulmani suscettibili e permalosi


Fonte: Vox News

Accusa di blasfemia: il governatore di Giakarta, di etnia cinese e unico governatore cristiano nel più popoloso Paese musulmano del mondo, andrà a processo per la risposta data in un comizio a un’accusa basata su un versetto del Corano. Dopo quasi due settimane d’inchiesta, il capo della polizia dipartimentale ha confermato la decisione, presa a maggioranza, di inviarlo davanti al giudice, con tutte le implicazioni conseguenti a partire dal divieto di viaggiare all’estero.


Un angelo custode con la coda


Fonte: Leggo

«Se non fosse stato per il nostro cane, ora staremmo piangendo nostro figlio». Aaron Duffy e sua moglie hanno ancora i brividi dopo quanto accaduto pochi giorni fa nella loro casa di Bangor, in Irlanda del Nord. Il loro figlio Riley, cinque anni e affetto da sindrome di Down, era infatti rimasto incastrato all'interno dell'asciugatrice che era stata programmata dalla mamma. «Siamo una famiglia numerosa, in questa casa viviamo in sei» - spiegano i coniugi Duffy a Metro.co.uk - «Per questo motivo abbiamo un'asciugatrice così grande». 

Fumo negli occhi e motoseghe pronte ad intervenire



Anche la Chiesa africana contro l'olio di palma. I vescovi del Camerun assieme ad alcune tra le più importanti associazioni ambientaliste del mondo hanno deciso di andare ben oltre la disputa alimentare sull'olio di palma  - della cui bontà è convinta sostenitrice la Ferrero, produttrice della Nutella - per fermare le estese coltivazioni di palmisto. Assieme hanno hanno lanciato una petizione internazionale per fermare le piantagioni. Motivo? Il land grabbing. Alla lettera: accaparramento della terra. Il Camerun, infatti, è uno dei Paesi africani più esposti all'accaparramento di terre e ultimamente, proprio per fare spazio a questo tipo di piantagioni, vastissime aree sono contese tra le comunità locali di alcune province e una multinazionale statunitense decisa ad abbattere migliaia e migliaia di ettari di foresta pluviale. Un cambiamento rischioso che avrebbe un impatto devastante per l’ambiente. A fine novembre scade il contratto di affitto dei terreni ed è già pronto un ricorso di 244 agricoltori e una petizione internazionale per fare pressione sul governo camerunese a fermare il progetto.

Ormai non fa più notizia


Fonte: Leggo

Cosa sta succedendo in questo canale a Long Island, negli Usa? Centinaia di migliaia di pesci galleggiano, morti, sull'acqua di Hampton Bays. Una distesa impressionante e spaventosa. Del caso si sta occupando anche il Department of Environmental Conservation di New York.

Astronavi aliene che perdono pezzi


Fonte: Leggo

Un oggetto misterioso è caduto dal cielo in Myanmar e ora le autorità del Paese cercano di capire da dove provenga. L'oggetto ha una forma cilindrica ed è comparso in una miniera di giada abbandonata, nei pressi di un villaggio del Myanmar settentrionale. Per i testimoni sembrerebbe un pezzo di motore di qualche aereo. Secondo quanto raccontato da un testimone al 'Myanmar Times', il cilindro di metallo - lungo circa 4 metri per 1,5 di diametro - è piombato lo scorso giovedì, alle 5 di pomeriggio, tra i villaggi di Hmaw His Zar e Nat Ma Pyeit, vicino alla città di Hpakan. Secondo quanto riportato, nessuno è rimasto ferito. Nelle vicinanze, come si vede nelle immagini postate su Twitter, c'erano diverse tende che ospitavano alcune persone, rimaste fortunatamente illese.

martedì 15 novembre 2016

La cattolica Polonia dice no alla cosiddetta accoglienza


Fonte: Il Nord

Probabilmente nessuno è al corrente del fatto che alcuni giorni fa migliaia di nazionalisti hanno marciato lungo le strade di Varsavia per opporsi all'immigrazione di massa e la cosa non deve stupire visto che nessun giornale italiano ha riportato questa notizia. Questa marcia è avvenuta durante il giorno in cui si celebra l'indipendenza polacca e la cosa non è casuale visto che l'immigrazione viene vista come una minaccia all'indipendenza dello stato polacco. I manifestanti si sono ritrovati davanti allo stadio di Varsavia dove ad attenderli e guidarli c'era Witold Tumanovicz, il quale ha dichiarato di protestare contro l'immigrazione perché nessun polacco vuole essere invaso e mai come ora la civiltà occidentale è minacciata e bisogna lottare per preservarla. I manifestanti hanno anche protestato contro la legge che di recente ha legalizzato l'aborto e paragonato i legislatori che hanno approvato questa legge ai nazisti visto che anche Hitler a suo tempo legalizzò l'aborto. A tale marcia però hanno partecipato anche altri movimenti cattolici e antifascisti ma nonostante questi ultimi abbiano tentato di creare disordini non si sono registrati incidenti perché la polizia ha tenuto i vari gruppi separati.