venerdì 28 settembre 2012

Come libellule annegate



Dalla barca celeste in cui si trovava, Ninmah urlava come una donna in travaglio: “Le mie creature riempiono le acque come libellule annegate in uno stagno, tutte le forme di vita vengono estirpate dalla tumultuosa onda marina!”, così piangeva e si lamentava Ninmah.
Zecharia Sitchin – Il libro perduto del Dio Enki


Qui, a mo’ di premessa, dobbiamo fare due ammissioni. Primo, dobbiamo ammettere che le tavolette cuneiformi sumere raccontino la verità e, secondo, che Zecharia Sitchin non abbia stravolto la loro traduzione.
Ammettiamo, dunque, e concediamo che queste premesse siano veritiere e che quanto descritto da Sitchin non sia equiparabile al Signore degli Anelli o ad altri romanzi fantasy. Il quadro che ne risulta è come minimo sconcertante. Gli Dei nostri creatori erano litigiosi e perfidi come siamo noi e pertanto risulta vera l’affermazione secondo cui siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio. La nostra litigiosità è congenita. Anche gli Dei dell’Olimpo greco erano litigiosi e perfidi e ciò può essere preso come un ulteriore riscontro a quanto detto dai sumeri. Che Yahweh fosse litigioso e perfido, poi, come descritto nel Pentateuco, non vale nemmeno la pena di ritornarci su. E quindi anche Mauro Biglino è credibile.
Altra cosa importate - e io come agnostico non posso non tenerne conto - viene confermata l’esistenza di un Dio unico, creatore di tutte le cose, benché sconosciuto e inavvicinabile. In tal caso, la manipolazione effettuata dai padri della Chiesa sui testi originali della Bibbia, che ha trasformato la pluralità di Dei in un solo Dio, non fa altro che rimettere le cose a posto, con un lungo giro, ovvero realizzando il concetto che gli estremi si toccano.
 
Cerchiamo di capire di chi stiamo parlando. Lo farò grazie a voi lettori, nella speranza d’incappare in qualcuno che ne sappia più di me, con dieci domande che corrispondono ad altrettanti quesiti che mi sono sorti dopo aver letto Il libro perduto del Dio Enki. Non potendolo chiedere al signor Sitchin, se non con una seduta medianica alquanto laboriosa, lo chiedo a voi gentili lettori. E vi ringrazio anticipatamente.
1)   Nibiruani, Igigi, Anunnaki. Si chiamavano proprio così o quelli sono solo i nomi che venivano dati loro dai sumeri?
2)   Come struttura fisica, è vero che i Nibiruani erano alti in media due metri e quaranta e avevano il cranio allungato posteriormente? Quali altre caratteristiche fisiche peculiari avevano?
3)   E’ scientificamente credibile che la polvere d’oro, metallo a cui dobbiamo la visita dei Nibiruani, possa aggiustare un’atmosfera in disfacimento?
4)   Se ogni 3.600 anni Nibiru si avvicina alla Terra, come mai solo nell’ 11.500 a.C. ci fu quel disastro conosciuto come diluvio universale? C’entra l’allineamento di altri pianeti, per caso?
5)   Enki era ancora vivo 360.000 anni dopo esser sbarcato sulla Terra. Se sono fatti di carne e ossa come noi e se grazie alla lentezza della loro orbita attorno al sole riescono a vivere migliaia d’anni, significa che anche noi potremmo vivere così a lungo se solo ci trasferissimo sul loro pianeta? Enoch ed Elia sono ancora vivi presso di loro?
6)   Che carburante usavano per i carri e le navi celesti? Riuscivano per caso a ricavarlo dall’acqua?
7)   Sembra che anche gli Anunnaki abbiano ricevuto la visita di un alieno, un certo Galzu, poiché quando Anu e sua moglie Antu si recarono a far visita ai tre figli sulla Terra – come si legge a pag. 228 – il re di Nibiru abbia negato di aver inviato Galzu come emissario. Indi per cui, Galzu era stato mandato in sogno ad Enki per convincerlo a salvare Noè e la sua famiglia, come alla fine pure Ninharsag intuì. Dunque, anche gli Anunnaki sono soggetti al volere del “Creatore di tutte le cose”.
8)   Parlando della Torre di Babele, a pag. 237 si legge: “ Marduk sta costruendo una porta non autorizzata per il cielo, ai terrestri la affiderà. Se lo permetteremo, nulla sarà più al di fuori della portata del genere umano”. Segue la confusione delle lingue da parte di Enlil. Significa che se il fratellastro di Enki non ci avesse sabotato, la conquista dello spazio sarebbe avvenuta molto prima del Ventesimo secolo?
9)   Ninurta e Nergal, passato alla storia, il primo, come Dio della guerra, sganciano ben sette bombe atomiche di pochi chilotoni su altrettante città, tra cui Sodoma e Gomorra, uccidendo migliaia di persone, nonostante Enlil avesse detto loro di stare attenti e di evitarlo. L’aver inventato le armi nucleari, sempre nel famigerato Ventesimo secolo, è stato frutto della perizia umana o c’erano dietro i discendenti degli Anunnaki a dirigere la mano dei nostri scienziati? C’è, da parte degli esseri umani, un desiderio inconscio di imitare i nostri antichi padroni?
10)                 A proposito della nascita di Ziusudra, il Noè biblico, a pag. 176 leggiamo: “ In quei giorni i patimenti sulla Terra erano in aumento, le giornate diventavano sempre più fredde, i cieli trattenevano le piogge, nei campi i raccolti diminuivano, negli ovili gli agnelli erano pochi”. Sembra una descrizione dei tempi attuali e verrebbe naturale chiedersi se stiamo andando incontro a un altro diluvio universale. Posto che Enki ed Enlil siano ormai morti, è possibile che i loro discendenti stiano tuttora governando la Terra e abbiano decretato di resettare nuovamente l’umanità?

Grazie a chiunque vorrà illuminarmi.


13 commenti:

  1. avere risposte ai quesiti centrali dell'uomo,magari,forse le discipline orientali,forse osho.........
    forse non vengono propriamente dallo spazio come la scienza intende ma da un'altra dimensione.
    forse il carburante è l'energia che tutto permea uomo compreso,vedi effetto kirlian.
    sono sempre domande senza alcuna risposta certa,forse osho aveva o ha ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nibiru dovrebbe avere un'orbita precisa attorno al sole, completata in 3.600 anni. E quindi i suoi abitanti non provengono da un'altra dimensione. Quando Nibiru sarà visibile, se mai lo sarà, allora potremo avere la certezza che sia i sumeri, che Zecharia Sitchin non ci hanno raccontato frottole.

      Elimina
  2. Sicuramente, una delle tesi sitchiniane, che scarto abbastanza tranquillamente, e' riferita a Nibiru. A parte le incogruenze astrofische, che bisogna considerare almeno un po', non c'azzecca un granche'. Sta di fatto comunque, che i Sumeri conoscevano "solo" 6 pianeti del nostro sistema solare (non conoscevano o non consideravano Urano, Nettuno, Plutone), mentre il sigillo riportato da Sitchin, che raffigurerebbe Nibiru, mostra 12 astri. Che significa? Sitchin, forse per comodita' (anche se considero plausibile anche la parte del furbacchione... da ebreo, quale era, non mi sorpenderebbe), interpreta' tale raffigurazione come il nostro sistema solare. Come? Semplice: aggiunge i tre pianeti mancanti, il sole, la Luna e... Nibiru.
    C'e' un'incogruenza anche nella raffigurazione del Sole, che nella tradizione sumero-mesopotamica non e' MAI raffigurato cosi'. Quidni quella stella non e' il Sole? Molto probabilnete no. Ma allora che cos'e'? Dato che il mito sumero conferisce a Nibiru il titolo "dimora degli dei", quel sigillo probabilmente rapresenta la loro "casa". Presumibilmente quello raffigurato e' un altro sole. Da Dove?
    Per me, l'ipotesi, che mi sono fatto, e' che raffiguri una stella della cintura di Orione e Nibiru sia appunto un pianeta di questo sistema solare. Orione, in effeti, viene fuori molte volte, quando si parla di miti antichi: famose sono le piramidi di Giza anche per questo motivo. Invece, Nibiru, come un fantomatico pianeta "intruso" del nostro sistema solare, non viene menzionato da nessuna "leggenda" in particolare, come per esempio del Diluvio Universale e Atlantide. La teoria del 12° pianeta viene partorita solo da Sitchin, interpretando un sigillo sumero. Penso che abbia sbagliato indirizzo.

    Che cosa rapresenti il "passaggio" di Nibiru per noi, non ho un idea precisa, anche se le stesse piramidi sono state costriute per essere orientate in correlazione con particolari stelle dell Cintura di Orione.

    Da Orione viene l'alieno, che Malanga identifica con il nome di Horus/Ra. Questo alieno/dio e' ben raffigurato dalla mitologia egizia (testa di falco), come Marduk (uccello piumato), Enki (serpenente piumato), Quetzalcoatl (serpente piumato)... lo stesso pianeta Nibiru viene indicato come un disco alato. Questo alieno e' il "veicolo" biologico di un'entita' extra-dimensionale (Ra) i quali interagiscono in simbiosi mutualistica. Sono gerarchie molto potenti, le quali hanno condizionato di piu' la storia del genere umano.

    Ah, si... ciao :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stai diventando distratto come Einstein! Ti dimentichi quasi di salutarmi! :-)
      Se hai ragione tu, possiamo scordarci un prossimo avvistamento e incontro con gli Anunnaki. L'assenza di conferme da parte degli astronomi ufficiali e il computo dei 3.600 anni di orbita che non cadono nel 2012 (come ha fatto notare un utente di Stampa Libera), potrebbero testimoniare che Nibiru non faccia parte del nostro sistema solare.
      Eppure, il libro in oggetto, dice che i Nibiruani attraversavano spesso il "Bracciale martellato", cioè la cintura degli asteroidi, durante i numerosi viaggi che hanno fatto tra Nibiru e la Terra.
      Mi riesce difficile credere che Sitchin ci abbia preso in giro per trent'anni, con i suoi libri, ma sento la necessità di avere riscontri da parte di altri sumerologi. Tu sai niente di altre fonti?

      Elimina
    2. L'incontro con gli Anunnaki ce stato millleni e milleni fa: proprio di questo parlano tanti miti terrestri.

      Che in nibiruani possano viaggiare nello spazio e' plausibile, ma che lo facciano con un pianeta intero... E poi, immagina cosa significhi, per un pianeta, attraversare una fascia di asterodi. Verrebbe bombardato da migliaia di questi detriti spaziali. Un cataclisma ogni secondo! Mi sa che Sitchin ha preso una cantonata, oppure e' stato escogitato tutto per fomentare messianesimo alieno.

      Ci sono sumerologi che si sono adoperati per smontare le tesi di Sitchin (uno di questi e' Heiser: http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.120), ma lo fanno per negare ogni riferimento ET alla questione. Per me Sitchin non ha torto completamente (per disinformare bisogna dire il 90% di verita' e il 10% di menzogna), ma su Nibiru, la ricerca di oro come soluzione al "global warming" alieno, l'uomo creato come schiavo delle miniere, Anunnaki come stirpe unica... questo va scartato, secondo me.

      Elimina
    3. A gia'... poi c'e' un altra ipotesi, che vede nella raffigurazione del sigillo sumero le Pleiadi (anche lo stesso Heiser afferma questo), che sono, in contesto mitologico, l'antitesi di Orione. Dalle pleiadi proverrebbero altri alieni, dall'aspetto piu' umano e umanoide.

      Elimina
    4. Sei una biblioteca vivente!!!

      Però non ci siamo capiti: i nibiruani non attraversavano la cintura degli asteroidi con l'intero pianeta, ma solo con astronavi e avevano mezzi difensivi per neutralizzare i bolidi che gli piovevano addosso.
      Proverò a fare ricerche su questo Heiser.

      Grazie.

      Elimina
  3. Ciao Roby,
    devo ammettere che sono perso..
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Ciao Roberto, l'altro giorno mi hai detto che sono esoterico. Non è vero in quanto sono un ricercatore come te.
    Proprio adesso ho letto un articolo del Prof. Corrado Malanga intitolato, Angeli, Carri,Ruote:..... il sito è www.corradomalanga.vacau.com leggi e ne parliamo qua parla di Aquile, Serpente, Saturno ed altre cose che se ti interessa ne parleremo. Fammi sapere un saluto. Artos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Artos. Ho scaricato la pagina del nuovo sito di Malanga.
      Ci sono diversi livelli di conoscenza esoterica e tu semplicemente sei a un livello più alto di me.
      O forse io sto prendendo strade diverse.
      Ci sentiamo.
      Ciao

      Elimina
  5. 1) Venivano chiamati dai sumeri anunnaki perchè loro stessi si sono presentati così. Anunnaki significa "coloro che dal cielo sono venuti/scesi";
    2) Erano alti poco più di 2 metri il cranio simile al nostro allungato solo di poco, indossavano sempre un elmo/copricapo, avevano 2 paia di ali come lo stesso ezechiele descrive l heloim visto da lui stesso che altri non era se non enki;
    3) se per gli anunnaki l' oro era importante per la loro atmosfera rarefatta tanto che hanno viaggiato anni luce per trovarlo credo proprio che possa aggiustare l'atmosfera;
    4)Nibiru non causò il diluvio, quest'ultimo venne causato da enlil avvicinando la luna per far estinguere l'umanitá visto che lui ci vedeva come un errore che avrebbe causato la distruzione dell'ecosistema della terra;
    5)Noi uomini non potremo vivere quanto gli "dei" per il semplice fatto che il nostro ciclo vitale e minimo diversamente dal loro, Adapa/Adamo visse 930 anni essendo mezzo anunnaki, stessa cosa per Titi/Eva e per Gesù, quest'ultimo nato dal seme di enki.;
    6)Le navi celesti o carri volanti funzionavano tramite energia di fusione nucleare;
    7)Gli anunnaki come noi terrestri e come qualsiasi altro essere vivente abbiamo lo spirito del vero Dio padre creatore dell'universo quindi siamo tutti "sottomessi" al suo volere, anche se è giusto dire che il vero Dio non si intromette mai;
    8)In veritá ti dico che l'uomo ha viaggiato nelle stelle prima del ventunesimo secolo;
    9)Si inconscmente nel nostro corredo genetico siamo propensi a seguore le orme dei nostri progenitori per questo ricreiamo le loro invenzioni e passiamo sui loro strssi passi;
    10)I discendenti di enki sono ancora sulla terra, alcuni come anunnaki puri, altri come ibridi, e vogliono soloaprirci la coscienza universale ma i rettiliani un tempo loro alleati mettono i bastoni tra le ruote, questo perchè conoscono le potenzialitá umane ( di gran lunga superiori a qualsiasi altro essere extaterreste )e vogliono schiavizzarci e usarci come pedine ler dominare l'universo.
    Spero di esserti stato utile.

    RispondiElimina