giovedì 30 luglio 2015

Non sapevo di essere un utile idiota



"I terroristi islamici adorano gli islamofobi. Sperano che ce ne siano sempre di più. Sanno che più i musulmani si sentiranno respinti dai non-musulmani, più loro potranno sperare di convincerli e radicalizzarli. I jihadisti assicurano che essi rappresentano il “vero Islam”, gli islamofobi danno loro ragione dicendo che non c’è differenza tra l’Islam e l’islamismo. Che i primi commettono degli attentati, mentre i secondi vedrebbero senza dispiacere moltiplicarsi i pogrom contro coloro che “rifiutano il sistema di vita occidentale” (il simpatico stile di vita globale del consumo sottomesso) non cambia nulla. Gli islamofobi sono gli utili idioti dell’islamismo radicale".

Le 10 ragioni per mangiare carne umana.


1) Se non mangeremo gli esseri umani, sovrappopoleranno e domineranno il pianeta.
2) Le popolazioni indigene hanno mangiato carne umana per migliaia di anni. Se non lo avessero fatto, ora non saresti qui.
3) Ogni tua argomentazione contro questa tesi è invalida. Le persone sanno di bacon, e il bacon è delizioso.
4) Perché non chiedi anche a tigri, squali e alligatori di smettere di mangiare carne umana? C'è un motivo se si chiama catena alimentare.
5) Sai chi altro ha sprecato tonnellate di carne umana senza mangiarla? Hitler.
6) Vivono vite piene e felici in uffici e centri commerciali, per poi essere macellati umanamente.
7) Anche gli altri animali hanno sentimenti. Io non ti dico cosa devi mangiare. È una scelta personale.
8) Se tu finissi alle deriva su una scialuppa di salvataggio con altre due persone, e dovessi decidere se mangiare carne umana o morire di fame, cosa faresti?
9) Gli umani sono una fonte eccellente di proteine magre, grassi, B12, ribofavina, supplementi nutrizionali ed enzimi essenziali.
10) Gli umani si uccidono tra loro in migliaia di modi orribili. Ogni anno milioni di persone muoiono di fame. Cos'è più umano - la camera a gas o un lento deperire?

L'inferno è lastricato di buone statistiche


Fonte: Valigia blu

Salvare la vita di una persona che ha rischiato di affogare nel Mediterraneo è costato – a ciascun italiano – due euro l’anno. L’operazione Mare Nostrum, che ha permesso di salvare oltre 150mila uomini, donne e bambini, ha avuto una spesa complessiva di circa 114 milioni di euro (9,5 milioni di euro al mese) ed è costata a ciascuno di noi l’equivalente di un caffè con cornetto al bar. Ancora meno onerosa la spesa per l’operazione Triton (3 milioni di euro al mese): circa cinquanta centesimi a testa all’anno. A fare i conti in tasca agli italiani ci ha provato l’Ismu, istituto di ricerca con sede a Milano che da più di vent’anni studia i fenomeni migratori, con un’attenzione particolare ai numeri e alle statistiche. Questa volta i ricercatori di Ismu si sono concentrati sui costi degli ingressi irregolari via mare ed è bastato dividere il costo delle operazioni di salvataggio per i 60 milioni di cittadini (italiani e stranieri, ndr) che vivono nel nostro Paese.

mercoledì 29 luglio 2015

Spariranno i prodotti biologici?


Fonte: Espresso

Distratti da Grexit, Il Parlamento Europeo approva il CENSURATISSIMO TTIP (42% PIL GLOBALE) e l’arbitrato Isds cambiandogli nome grazie a Shultz. Inizio della fine per 46.000 aziende biologiche italiane, per le Dop, Doc, Igp e largo agli Ogm e al formaggio senza latte. Senza Edward Snowden non ne sapremmo nulla… L’accordo che si svolge in segreto e a porte chiuse da più di un anno, dovrà rimanere segreto per i cinque anni successivi alla sua stipula. La mercificazione del mondo fa un grosso passo avanti. Col voto di “Grosse Koalition”, di “Popolari” (ora forse un po' meno e Socialisti (che assomigliano sempre più al nostrano Pd … Partito Diviso). Barricate (inutili) delle opposizioni.

Il caldo non ammazza solo gli anziani


Fonte: Il Tirreno

Andrea Ponticelli, lei che è un biologo marino, cosa crede che succederà adesso alla Laguna di Orbetello?
«Per almeno due anni non ci saranno più pesci».
Perché?
«Perché i tempi di riproduzione delle specie che vivono nella Laguna vanno dai 2 anni dell’orata ai 3-4 anni della muggine. Fino agli 8-9 anni dell’anguilla, una specie che era già in forte diminuzione».
Niente muggine, niente bottarga?
«Esatto. La muggine è il cefalo che fa le uova preziose dalle quali si ricava la bottarga. Si produce solo a Orbetello e in Sardegna. Ma è successo qualcosa di peggio».

Compagni di merende

Letizia Grazia Pisquizi: Beh...che novità.... tutti fratelli e seguaci dello stesso dio inferiore.
Floriana Picciotti: Puro viscidume.....questo schifoso stato di cose ce l'abbiamo grazie a loro.....mi auguro che presto paghino con gli interessi per tutto il male che hanno inflitto e infliggono al pianeta e ai suoi abitanti...
Pablo Coppini: Tutta una pasta!
Cesare Geraci: È andato a prendere o a dare istruzioni .....? .....oppss


Arte discutibile e liquori speciali


Fonte: Vivivegan

Expo la depravazione mostrata al mondo con la scusa alimentare. Che questo Expo sia un fallimento è ormai noto e assodato, averlo centrato sull’alimentazione probabilmente ha aumentato il fallimento di tutto il circo espositivo. Oggi leggo della “donna carota”, purtroppo mi era sfuggita questa gran cazzata, una specie di scultura pornografica che posso solo ipotizzare quali turbe mentali può avere il suo creatore … Poi mi mancava l’ennesima cazzata dalla Cina, e apprendo con orrore che i cinesi, spero non molti, bevono vino di serpente, una specie di vino imbottigliato con un rettile, “pensa che porcheria”, roba da fuori di testa e ricovero immediato, a me fa orrore anche solo pensare a un “vino” del genere … dovrebbero farmi torture cinesi per costringermi bere, follia!