lunedì 18 giugno 2018

Vendesi neonati a gay viziati




La follia oltre l'immaginario. Il personaggio ritratto nelle foto è tale Frederik Eklund, svedese (guarda caso) naturalizzato Usa. Un magnate dell'Immobiliare non solo newyorchese ma anche americano. Oltre ad essere quindi plurimilionario e circondato di ogni lusso, ha ben pensato di adottare due gemellini insieme al suo amante, sposato civilmente qualche tempo fa, come fossero l'ennesimo sfizio da togliersi. Forse perché le dieci Ferrari parcheggiate nel garage di casa non bastavano più? Chissà.

La Spagna li rimanderà tutti indietro



Cominciano a trapelare dalla Spagna le nazionalità della merce richiesta dall’alta finanza: 26 nazionalità appartenenti ai 629 ripescati dall’Aquarius.


Monsignori contro nazisti


Quando Kappler si rese conto che doveva lasciare Roma, perché gli americani sbarcati ad Anzio stavano ben presto per raggiungerla, si rivolse al suo acerrimo nemico, quel monsignore irlandese di nome O’Flaherty che era riuscito a dare rifugio a 4.000 fuggiaschi, tra inglesi, disertori, ebrei e partigiani. Si rivolse a lui in gran segreto per chiedergli di mettere in salvo la moglie e i due figli. Esattamente come fece il colonnello Hans Landa nel film “Bastardi senza gloria”, solo che in quest’ultimo caso si tratta di finzione, mentre quello che successe a Roma nel 1943 è storia vera. Quando poi Kappler viene fatto prigioniero dagli Alleati, gli viene chiesto come ha fatto a far fuggire nella neutrale Svizzera la moglie e i figli, poiché gli angloamericani pensavano che esistesse un’organizzazione atta a far scappare i nazisti, ma Kappler non lo sapeva. Fu in quel modo, anche se non sappiamo se le cose andarono veramente così, che Kappler apprese una grande lezione: il cristianesimo che lui aveva rifiutato e anzi bestemmiato, gli dava una dimostrazione del principio evangelico “Ama il tuo nemico come te stesso”. O’Flaherty lo aveva fatto. Gli aveva dimostrato cos’è l’essenza del messaggio cristico. Il giorno di ferragosto del 1977 non fu O’Flaherty a far fuggire l’illustre prigioniero dall’ospedale romano, ma la moglie Annalisa e un gruppo di neonazisti tedeschi, si sospetta aiutati dai servizi segreti italiani. Kappler morì in Germania l’anno dopo, a settant’anni, per il tumore al colon che gli avevano diagnosticato.

E’ arrivata l’estate, ma non per tutti


Testo di Lorenzo Rosso

Facciamo entrare vergognosa gente da Medioevo. Lui, il marito, che gioca contento con il figlio. Lei coperta da capo ai piedi, non degna di partecipare a questa felicità, alla vita. Femministe dove siete? Paladine delle donne dove siete? Boldrina, che dici? Siamo sempre i pochi soliti ad indignarsi! Vergogna.

Navi fantasma

Le ONG Lifeline e Seefuchs sono tedesche, ma le loro navi battono bandiera olandese anche se non sono registrate negli elenchi in Olanda, cioè non sono registrate e non sono state riconosciute dall'Olanda. Ma la cosa più strana è che non hanno numero IMO(International Maritime Organization). Cioè come un'auto col numero di telaio cancellato!


Turisti non per caso

Comunque continuano ad arrivare, la nostra marina militare trasporta migranti in cerca di una vita migliore. Diciamoci la verità, questi migranti sono quasi tutti economici e vengono perché in Italia diamo permessi umanitari a tutti, anche a chi scappa dalla suocera. Vengono perché ci sono politiche che danno più importanza a loro che agli italiani deboli, ovvero poveri, anziani e disabili, in parole povere questi migranti, che sembrano più turisti per sempre che altro, in parte verranno pure per lavorare, ma di fatto tolgono il pane dalla bocca ai nostri in difficoltà.

domenica 17 giugno 2018

Paragoni azzardati


Rosanna Manzato: Eccone un'altra. Siamo sulla strada giusta viste le reazioni da schizzoidi.
Giuseppe De Cet: Meglio che studi qualche altro libro non divulgato dai vincitori e capirai.
Sonia Bianchi: Se sei un’insegnante vera, insegna la storia vera, no le solite farneticazioni. Pori tosat, è qua che si distinguono i veri insegnanti.
Peppone Monacò: Questa docente ha bisogno di rivedere la storia oltre che una sana trombata.
Donata Pasin: Ma cosa si è fumata?
Silvana Stocco: Questa si droga dalla mattina alla sera. Svegliati dal letargo e vai a vedere chi ne guadagna con questa tratta di schiavi. C'è in mezzo mafia italiana, piidioti, e mafia africana che con quello che ne guadagna si finanzia le guerre interne. Salvini non mi risulta che ce l'abbia con la povera gente che ne subisce le conseguenze, ma con questa macchina infernale di puro lucro. Studia un po’ di più e se sei anche un’insegnante licenziati, vai a lavorare in cava e lascia il posto a chi è più degno.

Quando non si hanno altri argomenti



Testo di La pecora nera

Ieri a Caserta ci sono state persone che hanno manifestato per i loro diritti (Gay pride). Nulla da dire, ci mancherebbe, ogni cittadino ha diritto di manifestare quello che vuole. Ma con il culo da fuori dove ci sono tanti bambini è un'indecenza e una schifezza.

La sceneggiata di Pedro Sánchez



Qualche settimana in Spagna, poi tutti a casa, in Africa. Sarà questo il destino della gran parte dei seicento migranti finiti al centro di un feroce scontro diplomatico fra Roma, Madrid e Parigi. Il governo di Pedro Sánchez – primo ministro dipinto dai giornali italiani come un illuminato filantropo da contrapporre alle barbarie del nuovo esecutivo a trazione leghista – ha confermato che non ci sarà alcun trattamento di favore per i profughi respinti da Malta e Italia. Potranno sbarcare a Valencia, ma dopo verranno seguite le procedure standard. Quelle stesse procedure che hanno reso la penisola iberica uno dei luoghi meno attraenti d’Europa per le ondate di stranieri che ogni anno attraversano il mare in cerca di fortuna. Alla frontiera con il Marocco, per farla breve, i militari hanno il grilletto facile. Si spara senza troppe discussioni. E chi entra normalmente viene riaccompagnato alla porta in tempi relativamente brevi.

Bianchi e neri ingannati dall’ideologia fanno aumentare i consensi alla Lega


Qualche centinaio di clandestini si è radunato oggi sotto l’egida dei centri sociali a Pontida per il festival migrante antirazzista liberal ritardato. Continuate così con queste buffonate che al prossimo giro vi ritrovate la Lega al 50% e CasaPound al 10. Stronzi.

A pagare il biglietto ai migranti è, materialmente, la Mafia


Testo di Stefano Ragusa

Durante lo stallo di Aquarius molti si sono chiesti perché avesse preso a girare in tondo a Malta, nonostante l'ok della Spagna. Poi con le dichiarazioni del Presidente Conte, "ci siamo offerti di trasbordare donne incinte e bambini, ma nessuna risposta", i dubbi sono aumentati esponenzialmente. Vuoi vedere che il capitano aveva l'ordine di sbarcare in Italia e solo in Italia? Sì. Non è un 'salvataggio' è un trasporto. Si paga il biglietto di 3000 dollari a passeggero (quando il servizio era completo con gli scafisti, costava 5000) Non lo pagano cash i migranti. Non li hanno quei soldi. Lo pagano i boss di 'ndrangheta e Cosa Nostra (che in africa chiamano 'sponsor' ma sarebbe più corretto chiamare padroni) che con Western Union Araba trasferiscono il denaro ai trafficanti africani. 

Il Papa si sveglia (ma presto tornerà a dormire)



Il Papa Bergoglio oggi: "L'aborto è nazismo con i guanti bianchi. L'unica Famiglia è quella formata da un uomo e una donna". Lo aspettavano e lo sollecitavano, da tempo, milioni di cristiani alle prese con matrimoni e adozioni gay, uteri in affitto per due padri, LGBT che si insinuano negli asili e scuole, blocco della pubertà per scelta di genere. Il silenzio della Chiesa ha stupito e preoccupato. I temi sono molti, la Chiesa deve rispondere a voce alta e presto!

Brava Francesca!


Se non fosse stato per Luca Donadel, che un anno fa smascherò le bugie dei media mainstream, a quest’ora non avremmo esponenti politici in televisione che conoscono il modus operandi delle navi ONG. Oggi sappiamo che tali navi vanno ad aspettare i migranti a poche miglia dalla costa libica e lo sappiamo grazie a un giovane blogger. Anche Francesca Totolo, qui intervistata da Claudio Messora, sa molte cose sul traffico dei clandestini e ci auguriamo che le sue informazioni vengano messe a disposizione del grande pubblico, così che esso possa rendersi conto di essere soggetto a menzogne a raffica, volte a manipolare l’opinione pubblica, facendo spesso leva sui buoni sentimenti, così da addolcire la pillola dell’invasione di africani sfaccendati. Le navi cosiddette umanitarie fanno il gioco sporco. Si sono mostrate riottose con Minniti e ora si mostrano offese con Salvini. La gente, per loro sfortuna, non è stupida e si lascia manipolare fino a un certo punto. Il 59 % degli italiani intervistati da un’agenzia di sondaggi è favorevole alla politica di Salvini e questo denota una volta di più la sconfitta della Sinistra e i mezzi meschini usati dai media sionisti nel farci accettare l’invasione a tutti i costi. Ascoltate con attenzione tutti i 42 minuti di questa interessante conversazione. Mettetevi comodi.

sabato 16 giugno 2018

Potrebbe essere un attore oppure potrebbe essere tutto vero



La crisi sulla Aquarius millantata da giornaloni di regime? Una fake news! Aquarius: i soliti radical chic con la complicità degli organi di informazione è da giorni che parlano di emergenza umanitaria all'interno della nave, con bambini ed addirittura donne che partoriscono. Praticamente un disastro causato da Salvini e da tutto il Governo italiano senza scrupoli. Beh, noi lasciamo giudicare a voi. Prima o poi la verità viene a galla.

Gli italiani ricchi pensano di essere inattaccabili (e fanno gli offesi)


Testo di Donato Italico

Facile predicare accoglienza quando il tuo reddito è alto, la tua posizione sociale è solida, il tuo posto di lavoro è sicuro e inattaccabile, il quartiere in cui vivi è inaccessibile ai meno abbienti. Poiché non possiamo mica rischiare di togliere qualcosa a chi sta meglio per cercare di alleviare il disagio di chi sta peggio, allora continuiamo a far arrivare quelli ancora più poveri, così abbiamo la scusa ideale per continuare a togliere ai poveri. Per abbassare ancora di più i salari, rendere il mercato del lavoro ancora più precario, avere a disposizione nuove leve di schiavi disposti a tutto, rendere le periferie sempre più degradate. Avanti così: continuiamo a esportare laureati e a importare spacciatori, renderemo il nostro paese sempre più grande e costruiremo un avvenire veramente radioso per i nostri figli.

I macellai danno i numeri



Un milione di italiani ha lasciato la dieta vegana, praticamente 2 su 3, e oggi l'esercito che ha messo al bando i cibi di origine animale sarebbe ridotto a 460 mila persone. Lo dice uno studio, elaborato sui dati Eurispes, che la Coldiretti ha presentato al «Villaggio contadino allestito nel centro di Torino che sarà inaugurato con il bisteccaday e una maxi grigliata. Tra i vegani, la cui quota sarebbe scesa dal 3% allo 0,9%, resistono di più le donne (68% del totale) e i giovani (2% degli italiani nella fascia di età 18-24 anni). Nei giudizi, invece, la scelta di chi ha messo al bando i prodotti di origine animale divide gli italiani: il 49,4% la ritiene "radicale, fanatica e segnata dall'intolleranza", l'altra metà pensa che sia un'opzione rispettabile e anche ammirevole.

Ladri inveterati messi a fare i carabinieri


Testo di Paolo Sensini

Dal 2011 ad oggi l'Unione Europea ha stanziato 42 miliardi per la lotta alla povertà e l'integrazione degli zingari, ma i risultati fallimentari sono davanti agli occhi di tutti. Non contenti adesso gli eurocratici di Bruxelles pretendono che rom, sinti e camminanti vengano assunti tra i membri delle forze di polizia e nelle amministrazioni pubbliche degli Stati dove sono maggiormente concentrati. Grande sponsor dell'operazione è il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, già primo ministro del Granducato di Lussemburgo, paese che dichiara con orgoglio di non avere zingari e di attuare politiche per tenerli fuori dai propri confini. Chiara l'antifona? Loro di simili piacevolezze ne fanno volentieri a meno, sono tutte riservate per il paese a forma di stivale individuato come il campo profughi d'Europa.

venerdì 15 giugno 2018

Per i traditori la resa dei conti è vicina



Io amo la mia Italia, un Paese bellissimo, amo la nostra onorata bandiera, il nostro inno, la nostra gloriosa storia. Amo questa Italia, ma odio profondamente tutti questi maledetti farabutti che la vogliono portare a fondo! Che Dio vi fulmini, sporchi traditori, resisteremo al vostro tentativo di affondarci, gioiremo della vostra disfatta. La resa dei conti è vicina.

Muccino, un altro comunista col Rolex

Ecco un altro comunista col rolex che mostra un'ignoranza politica inenarrabile. Stai meglio dietro la macchina da presa, essendo un sinistroide senza obiettività. Pensa a fare il regista e non sperticarti in stupidaggini riguardo ad argomenti che palesemente non sei in grado di trattare.





Salva i bambini (ma anche i soldi)



C’hanno fatto miliardi! Sputtaniamoli a questi speculatori di vite umane. Se fosse quotata, l'"economia del bene" peserebbe come sei aziende della stazza di Eni alla Borsa di Milano. Si calcola infatti che nel mondo l'insieme di attività che appartengono al Terzo settore (organizzazioni non governative, onlus, fondazioni, enti caritativi, enti umanitari, cooperative) valgano annualmente 400 miliardi di dollari. Sul pianeta sono operative circa 50mila organizzazioni non governative (ong), che ricevono oltre 10 miliardi di dollari annui di finanziamenti.