sabato 18 novembre 2017

I legittimi dubbi di un cattolico





Bergoglio non può certo ignorare le rivelazioni di San Giovanni Paolo, per cui è inesorabilmente complice nella distruzione della Chiesa quando invita al dialogo con l'Islam ed agevola la sostituzione etnica dell'Europa. Ma perché? Contemporaneamente, invita al dialogo con la massoneria, che è satanista. Ma perché? Forse la risposta è unica: Bergoglio non è il rappresentate di Cristo sulla terra. Ma allora chi rappresenta?

Come sparare sulla Croce Vegana


Per me, introdurre i seguenti due video, allo scopo di stimolare la curiosità del lettore, è come sparare sulla Croce Rossa. E’ troppo facile, troppo banale, in quanto sono alcuni decenni che tratto questi argomenti, inerenti etica e alimentazione, senza per altro essere diventato un esperto di quest’ultima, ma avendo riflettuto ed elaborato concetti in gran quantità sulla prima, cosa che la maggior parte delle persone non fa. La maggior parte degli esseri umani si accontenta di ciò che viene insegnato loro nell’infanzia e restano ancorati all’osceno principio dell’antropocentrismo specista, così come vogliono le istituzioni, gli sfruttatori del genere umano, che sono in primis sfruttatori degli animali e, in ultima analisi, i nostri creatori alieni, feroci e amorali consumatori di carne. Quest’ultimo anello della catena, che è anche l’inizio di tutta la faccenda, sfugge alla comprensione di chiunque, compresi coloro che fanno la scelta etica di non mangiare la carne degli animali, né altri cibi derivati da essi. 

I terroristi sono collaboratori dei servizi segreti


Fonte: Il Gazzettino


I servizi segreti spagnoli del Cni hanno avuto come informatore l'imam di Ripoll Abdelbaki Es Satty, capo del gruppo jihadista responsabile delle stragi di Cambrils e Barcellona il 17 agosto. Lo ha rivelato oggi El Pais. La notizia è stata confermata da fonti del Cni, che non hanno precisato fino a quando si è prolungata la collaborazione. I servizi avevano avvicinato Es Satty mentre era in carcere nel 2014 per traffico di droga. Non è chiara la durata di questi contatti, né se l'uomo sia stato remunerato per la sua collaborazione. L'imam è morto il 16 agosto nell'esplosione del covo della cellula terrorista. I contatti con Es Satty sarebbero avvenuti nell'ambito del «protocollo stabilito con i condannati» che hanno avuto rapporti con ambienti jihadisti. Le fonti citate dal Pais insistono che «la cosa normale per ottenere informazioni nella lotta contro il terrorismo è contattare coloro che possono averne». La rivelazione rischia anche di mettere ulteriore benzina sul fuoco nella tensione tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo, già altissima. Non a caso il presidente catalano in esilio a Bruxelles, Carles Puigdemont, ha commentato subito su Twitter: Conferma i nostri sospetti: è un fatto estremamente grave, che sicuramente non comporterà nello stato spagnolo dimissioni, o denunce o detenzioni».

Accogliere e stipare, temporeggiare e procrastinare




Continua ormai da giorni la marcia di protesta dei migranti ospiti nella base di Conetta: non si è fermata neppure quando un richiedente asilo, due notti fa, è stato investito e ucciso mentre stava raggiungendo in bicicletta i compagni in presidio davanti al municipio di Codevigo. Continua a dispetto di un clima a dir poco ostile e di una rivendicazione che ha scatenato la rivolta insostenibile: borse e valigie al seguito, i richiedenti asilo accolti e ospitati nella ‘ex base missilistica veneta non vogliono più restare lì; vogliono rassicurazioni immediate sui tempi della burocrazia necessari per rispondere alle richieste d’asilo, vogliono case, lavoro e diritti per tutti. Richieste impossibili e non solo per loro, come noto.

La CIA ce lo manda a dire: ora tocca a noi


Fonte: Libero


Un terrificante poster di propaganda diffuso da un gruppo che sostiene lo Stato Islamico chiede che i lupi solitari attacchino il Vaticano a Natale. La minaccia è stata resa nota da Site, il sito diretto dall'autorevolissima Rita Katz che monitora le attività dello jihadismo online. Nell'immagine si vede un'auto lanciata a tutta velocità verso San Pietro. Dunque, si reitera la richiesta: attaccare a Natale. Certo, è difficile attaccare San Pietro, ma gli esperti ritengono che la minaccia natalizia sia credibile. Rita Katz, infatti, ha spiegato: "Si tratta di un chiaro ordine d'attacco che arriva dalla Wafa Media Foundation, specializzata in questo tipo di propaganda. Ora che l'Isis è in difficoltà in Iraq e Siria, invitano i lupi solitari a passare all'azione. Queste minacce - conclude la Katz - vanno prese sul serio". Il Belpaese è avvertito.

Rientrare in Italia significa mettersi ai posti di combattimento


Testo di Enrico Priotti

Quanti amici mi dicono che sono stato un pazzo a tornare in Italia! La vera pazzia è stata lasciare la Patria per il terzo mondo: 5 anni che, potessi, resetterei subito. L'Italia affonderà? Certo che affonderà e con lei tutto il resto! Qui arriverà la guerra? Certo che qui arriverà la guerra, ma quando ciò accadrà, il caos sarà ovunque e non mi cambia granché se a spararmi sarà uno che parla russo anziché spagnolo: non capirò cosa mi dice, ma neanche lui farà di meglio.

venerdì 17 novembre 2017

Muore un omuncolo che è stato funzionale all'esistenza dello Stato mafioso


Fonte: TGcom 24


Per le strade di Ercolano (Napoli) sono stati affissi manifesti funebri che riportavano "il lieto annuncio" della morte di Salvatore Totò Riina. A seguire i nomi delle "vittime innocenti della mafia", dai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e la loro scorta da Carlo Alberto Dalla Chiesa e Boris Giuliano. In alto, sui manifesti, il tricolore italiano e ai lati le foto di Falcone e Borsellino.

L’accettazione dell’entomofagia (e non solo) grazie alla finestra di Overton



La finestra di Overton (manipolazione della coscienza pubblica), con passi prestabiliti, tramite i media e con l'appoggio di politici o personaggi famosi, per farvi accettare e legalizzare idee di una minoranza ridotta, che supererà poi la maggioranza. In questo momento, dopo l'accettazione dei diritti civili agli omosessuali, passiamo ai Gender, LGBT, che creeranno problemi di socialità inimmaginabili, rovinando, scientemente, i bambini in fase di sviluppo, con idee che mettono in dubbio la diversità tra bambino e bambina. Molti si stanno ribellando, ma siamo ancora in una fase iniziale, il sistema va avanti e un po' alla volta sembrerà normalità e quindi legalizzato!


Il gigante e il lillipuziano


Testo di Paolo Sensini


A Putin non è bastato far vincere Trump contro Hillary Clinton, teleguidando la mano di oltre 62 milioni di americani. Così ci ripetono tutti i giorni, senza sprezzo del ridicolo, da un anno a questa parte. No, ora gli organi d'informazione del ministero della Verità ci fanno gentilmente sapere che c'è sempre l'onnipotente Russia dietro alla Brexit in Gran Bretagna e, udite udite, pure nel processo d'indipendenza della Catalunya vi è la manina di Putin. Ma i complotti e le fake news da cui difendersi sarebbero in rete, non quelli di Stato, pagati per di più in bolletta dai cittadini. Ha stato Putin.

La criminalità dei migranti non esiste: è tutta manipolazione della stampa


Stefano De Amicis: Organismi di regime come la RAI hanno l'ordine di amplificare notizie utili alla politica della sinistra e minimizzare tutte le altre, basti pensare allo scorso anno: muore il nigeriano...funerali di stato, arrivano 9 italiani sgozzati in Bangladesh...silenzio assoluto.

Michele Franceschinis: Come "fascista" è presunto, come "mafioso" è appurato.

Luca Dressino: Brumotti non è stato malmenato. ‘sti negri son più furbi di noi.

Ewa Gabri: Di te di sicuro. Non è poi che ci voglia molto ad essere più sagace di te a giudicare dal commento. Al massimo è il contrario. I media bombardano le menti delle persone postando solo notizie di cronaca nera fatte da immigrati. Basta vedere i "programmuzzi" monotematici tipo "Dalla vostra parte" e "Quinta colonna". In che mondo vivete? Ah già. Nel magico mondo italico salvineano fascioleso.

Un gregge di pecore amanti del calcio


Elia Boi: Non capisco tutto questo accanimento contro il calcio, un po di svago ci sta! La politica è la politica, il calcio è il calcio, se pensassimo solo ai problemi, che palle! Il problema è la mentalità nostra, degli italiani, dovremmo ribellarci tanto quanto ci ribelliamo per il calcio! Poi il calcio sono soldi privati non come i politici che li manteniamo o li eleggiamo noi! Poi se uno non piace il calcio, amen! Ognuno il suo sport o hobby, non criticate sempre quello che fa il prossimo, chi piace viaggiare, chi mangiare, chi il calcio. Pace.

Cristian Vincenti: Cè a chi piace andare a prostitute russe o albanesi e chi invece piace il calcio. Non è che se vedo la partita allora non mi frega più di nient'altro. Finita la partita amen, vado a letto e domani a lavoro, vivo uguale, noi italiani che rimaniamo in Italia affrontiamo il fuoco mentre lambreneminchia si nasconde nelle mutande di una russa. Non mi sembra che lui vada tutti i giorni davanti a Montecitorio a protestare, ma vuole privarci anche dello sport che ci piace solo perché non piace a lui.

Fabrizio Maria Diso: Certo, ovvio, ciascuno ha il suo divertimento ma davvero a te sembra così normale che la gente faccia un dramma per un qualcosa che oggettivamente non ha nessun peso nella sua vita ed invece si lasci passare addosso ogni vessazione che incide sul suo lavoro e sulla sua vita?

Ma lo sport non doveva unire gli uomini?











I disordini e i tafferugli in quel di Bruxelles, causati da cittadini marocchini gioenti per la qualificazione del Marocco a Russia 2018, sono la punta dell’iceberg di una realtà sociale che sta interessando molti Paesi europei, dalla Francia, al Belgio stesso, all’Olanda finendo con la Svezia. Si è consentito che si venissero a formare vere e proprie enclaves di migliaia di cittadini di Stati non occidentali che, nonostante abbiano la cittadinanza del Paese ospitante, di fatto non sono in grado di sentirne un feeling in termini di cultura e stile di vita. Una situazione non nuova, ma che i fautori del multiculturalismo continuano ad ignorare alla stregua di problematiche di carattere fisiologico come gli scontri, negli USA, tra Black Lives Matter e semplici cittadini repubblicani oppure le cosiddette no-go-zones, quartieri dormitorio preclusi alle autorità statali e dove vigono leggi diametralmente opposte agli ordini costituzionali dei Paesi dove sono ubicati.

giovedì 16 novembre 2017

La recita della CNN a beneficio dei gonzi italiani




Non può essere attribuita all'Italia alcuna responsabilità. Il commercio delle persone bloccate prima della partenza per l'Italia avviene per scelta di soggetti diversi. Vi è da considerare infatti che gli africani bloccati alla partenza hanno scelto loro di lasciare il proprio paese per l'avventura della traversata per giungere in Europa: e quale responsabilità può avere Italia? La responsabilità deve ricadere su colui o su coloro che si adoperano per raccattare nei paesi africani persone disposte a fare la traversata, promettendo allegra permanenza nel paese d Bengodi. In altri termini, sono convinto che non esiste assolutamente un movimento spontaneo da parte di coloro che lasciano il proprio paese per tentare l'avventura della traversata in mare, perché certamente sono rassicurati sulla possibilità di giungere a destinazione incolumi in modo programmato. Inoltre, certamente sono finanziati per pagare scafisti, eccetera. E naturalmente tutto questo commercio deve finire, ma non bisogna attribuire le responsabilità a chi riceve l'effetto di un comportamento criminale organizzato, ma bisogna identificare la causa e reprimerla.

Abbiamo veramente bisogno della fotocopia di Renzi?


Fonte: Linea Press

Anche se non ha mai completato i suoi studi e non ha mai fatto un vero lavoro, il signor Di Maio sarà il candidato del partito a marzo per primo ministro. I sostenitori di cinque stelle sono chiaramente come lui, ma il resto dell’Italia è perplesso. E‘ completamente inesperto. Quando hanno avuto la possibilità di gestire le situazioni, i “Grillini” si sono spesso dimostrati incompetenti. Sotto il sindaco Virginia Raggi, per esempio, Roma sta andando nello scarico.”


E’ quanto riportato dal New York Times in QUESTO articolo, in merito al candidato alla presidenza del consiglio  per il Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio che, come si nota, sta facendo parlar di sé in tutto il mondo. Dato per probabile primo ministro a marzo, vengono messe in dubbio dal celebre quotidiano le sue attitudini a governare dato che, come si legge, ha lasciato incompiuti gli studi e non ha mai veramente lavorato.

La cinesizzazione del cibo in vista del NWO


Testo di Gioia Fiore


Adesso siete diventati come i Cinesi. Mangiate ogni cosa che si muove! Anche gli insetti devono morire inutilmente per degli esseri malati di mente. Tra qualche anno vi mangerete anche fra di voi.

La bomba (ad orologeria) della Galleria Bombi




« La Galleria Bombi rappresenta il fallimento della politica migratoria di questo governo e di quell' Italia intesa come modello di accoglienza in Europa: vergogna». 
Il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, è infuriato. «Dopo mesi di appelli al ministro dell'Interno, Marco Minniti e alle prefetture, ma anche al presidente del consiglio, Paolo Gentiloni e al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin per trasferire i migranti in una struttura idonea, nessuna risposta è arrivata. Silenzio assoluto».

Un leone da tastiera che si morde la coda


Testo di Armando Manocchia 

Consentitemi di rivolgere qualche domanda agli italioti, alle cicale, ai beoti, bigotti, buonisti e ca@@ocomunisti, ai palestinizzati e multuculturalisti e ai meticciati, agli xenofili, ai neorazzisti e ai fascisti rossi e fascisti neri, ai neonazisti, ai figli di Kalergi e tutti i lobotomizzati che ormai si sono abituati e rassegnati e, con la loro apatia e la loro inerzia restatano indifferenti e soffocano quell’istinto che induce a difendersi, a reagire, a battersi e combattere: ma solo ora che i figli di Allah vi terrorizzano, vi perseguitano, vi violentano, vi stuprano e vi uccidono, vi accorgete che Oriana  aveva ragione?

Stiamo assistendo a un attacco propagandistico su tutti i fronti




Ma che bello spot pubblicitario sui muri e sulle strade delle nostre Città. "Donna Italiana deve amare e far famiglia con uomo Africano". Questo è l'incontrovertibile messaggio. Ma come mai il bimbo è bianco di pelle in questo assurdo spot e neanche mulatto? Ha preso dunque dai nonni materni per mantenere in qualche modo le sue origini occidentali? O forse la donna Italiana vogliosa di marito africano dal nero pene, alla faccia di chi questo spot ha voluto, gli ha messo comunque le corna con un bianco? Cartellone pubblicitario infelice a tutti gli effetti. Anche nei confronti dell'Africano che risulta comunque “fuori luogo”. Che amarezza! Siamo arrivati pure a fare certi spot per incitare le Italiane "a dargliela" e farci famiglia. Già, ma che sia per nostra salvaguardia? Tanto sappiamo bene che, se non “gliela diamo”, veniamo violentate. Senza problema alcuno, indisturbati e impuniti, comunque "se la prendono"!

Ora ci aspettiamo che gli iracheni mandino aiuti ad Amatrice

Testo di Marco Squarta


Il Governo manda gli aiuti ai terremotati in Iraq mentre centinaia di nostri connazionali aspettano ancora le casette. Come sempre gli italiani non sono una priorità. Si devono solo vergognare.

mercoledì 15 novembre 2017

Ragni complottisti


Fonte: In Meteo

In queste ore ci stanno giungendo notizie e segnalazioni sulla caduta dal cielo di filamenti bianchi, in particolar modo dalle regioni del Nord Italia. Il fenomeno, insolito per molti, noto per alcuni, si riscontra in queste ore soprattutto in Lombardia, dove abbiamo condizioni di alta pressione e cieli generalmente tersi. Numerose le persone che si sono accorte del fenomeno nella città di Milano. Questi filamenti simili a ragnatele piovono letteralmente dal cielo, svolazzando anche con correnti debolissime e risultando appiccicose al tatto.