venerdì 19 gennaio 2018

Il governo italiano è servo degli ebrei




Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato senatrice a vita Liliana Segre per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale. Il decreto è stato controfirmato dal presidente del Consiglio dei ministri, onorevole Paolo Gentiloni. Mattarella ha informato telefonicamente la neo senatrice a vita della nomina. Segre è una reduce dell'olocausto italiana, sopravvissuta ai campi di concentramento nazisti e testimone di essi. Venne liberata il primo maggio 1945 al campo di Malchow, un sottocampo del campo di concentramento di Ravensbrück. Dei 776 bambini italiani deportati ad Auschwitz, è tra i soli 25 sopravvissuti. Della sua esperienza, per molto tempo, Liliana non ha mai voluto parlare pubblicamente. Ha deciso di interrompere questo silenzio nei primi anni '90 e da allora si è resa disponibile a partecipare a decine e decine di assemblee scolastiche e convegni di ogni tipo per raccontare ai giovani la propria storia anche a nome dei milioni di altri che l'hanno con lei condivisa e che non sono mai stati in grado di comunicarla. Nel 2004, Carlo Azeglio Ciampi l'ha nominata commendatore della Repubblica proprio per questa sua attività di insegnamento della memoria.

La lingua secca di Gentiloni


Fonte: Mag 24

Dietrofront. E avanti march. Lasciate di soppiatto i vostri amati comizi, cari deputati, e mettetevi silenziosamente sull’ attenti: dovete presentarvi di nuovo all’ adunata di Montecitorio. Domani mattina, ore 10.30, alzabandiera, e poi tutti in marcia verso il Niger. La missione militare non può attendere. Un-due-un-due. Avanti march con passo felpato. Il tutto deve avvenire senza rumore. Meglio se nessuno se ne accorge. Però muovetevi. Le Camere sono sciolte? Tornino a solidificarsi. Gli impegni elettorali incombono? Dimenticateli. Le liste elettorali vi preoccupano? Pazienza. La Francia ordina, noi ubbidiamo. In silenzio, ma ubbidiamo: 470 militari, 130 mezzi terrestri, 2 aerei, spesa  prevista 49,5 milioni di euro nel solo 2018. È tutto pronto, manca solo il vostro signorsì. O, forse sarebbe meglio dire, oui monsieur Emmanuel Macron. Sussurratelo in fretta. Vorrete mica dargli un dispiacere?

Marc Zuckerberg non avrai il mio scalpo!


Subdoli come sono, anche gli amministratori di Facebook, seguendo direttive governative, stanno giocando con me come il gatto col topo. Oggi doveva finire l’ennesimo mese di blocco e immediatamente hanno fatto partire un altro mese di….punizione. Ciò mi preclude la possibilità non solo di fare divulgazione, cioè di far sentire il mio pensiero libero, ma anche di comunicare con mia moglie malgascia e altre persone distanti. Il pretesto che stavolta hanno usato per censurarmi è un post che non ricordo proprio di aver pubblicato, a firma di uno sconosciuto, che farciva con volgarità le sue invettive contro l’invasione dell’Italia da parte di orde africane. Di post di tal genere, anche miei, ne ho pubblicati tantissimi, ma non così beceri come quello che sono accusato di aver pubblicato. Ho il mio stile e, se ci sono troppi banali insulti, non li pubblico, evitando di fare copia e incolla. Poiché penso che Facebook mi abbia preso di mira, la storia si ripeterà e non sono disposto a farmi cuocere a fuoco lento. Meglio sarebbe se mi cancellassero l’account tutto d’un colpo. E morta lì! Ma, si sa, sono ebrei, subdoli e vigliacchi, senza alcun senso dell’onore, perfettamente rappresentati dalla classe politica che ci governa e, temo, anche da quella a venire. I continui blocchi stanno cominciando a scocciarmi. Indi per cui, ho provato ad informarmi su quella piattaforma russa chiamata Kontakte, ma per ora ho deciso di soprassedere. So che molti italiani di Destra, cacciati da Facebook, vi approdano. E questo mi fa venire in mente la canzone degli anarchici cacciati senza colpa da Lugano. Per ora, da oggi, mi sono iscritto su Twitter, ma non sapendo ancora bene come funzioni, chiedo ai gentili lettori che m’illuminino e che comunichino con me tramite tale mezzo, se lo desiderano. Il mio indirizzo Twitter è:

Tutti siamo negri per qualcun altro


Fonte: Il Giornale

"Ho detto a questo fottuto tipo di tornare nel suo fottuto Paese". Comincia così l'aggressione razzista di un inglese nei confronti di un ragazzo italiano nella metro di Londra. Il giovane avrebbe detto alcune parolacce parlando con i suoi amici e a quel punto l'uomo, infastidito, lo ha iniziato a insultare. "Cosa credi di fare, continuare a fare questi gesti?", dice l'italiano con un tono calmo. "Te lo faccio vedere io cosa ti faccio, te lo faccio vedere", risponde l'inglese, alzando sempre di più la voce. E poi l'uomo continua a ripetere una serie di "vaf*******" finché il ragazzo non viene invitato a spostarsi da un altro passeggero. La scena assurda è stata ripresa da un telefono e poi postata sulla pagina Facebook degli immigrati in Gran Bretagna. Molte persone hanno commentato l'accaduto, dicendo che il clima nei confronti degli stranieri nel Paese sarebbe peggiorato in seguito alla decisione del Regno Unito di uscire dall'Unione Europea.

E' bene ribadirlo


Fonte: Stop euro


Un agente del Sisde racconta quello che accadrà presto in Italia. In questo video un agente del Sisde racconta i retroscena di una preparazione di dittatura che esiste ormai da circa 20 anni in Italia, dalla creazione della seconda repubblica, ma che probabilmente è in atto a livello mondiale da parecchi anni. Parecchi uomini, singolarmente, avevano scoperto i piani dittatoriali di una classe altolocata, che detiene il patrimonio dell’umanità, possiamo chiamarli Massoni, Illuminati, facenti parte del Gruppo Bilderberg, ma la sostanza non cambia, e che sono stati uccisi, e quello che questi uomini di “affari” vogliono, è creare dapprima il Caos, poi trovare le soluzioni, e successivamente in maniera graduale e sostanziale introdurre leggi ad personam per annullare definitivamente la libertà di scelta delle persone stesse. Come l’agente del Sisde racconta, questi potenti della terra si sono riuniti insieme per creare un impero globale e utilizzare il genere umano solo ed esclusivamente a loro piacimento, mantenendo il controllo e sfruttando al massimo le risorse della terra.

giovedì 18 gennaio 2018

Venti di guerra in Svezia


Fonte: La Stampa

La Svezia invierà a 4,7 milioni di famiglie un opuscolo di istruzioni in caso di guerra, catastrofe nucleare o conflitto armato. Erano quasi 60 anni che non succedeva. Da quell’ultima edizione del 1961 di «Om kriget kommer», se arriva la guerra, considerata ormai inutile dagli svedesi e percepita come un «catalogo per l’Armageddon» che non aveva più senso in tempo di pace. Nel 1991 cessò anche la diffusione delle versioni pubblicate per uso interno dal governo. «Om kriget kommer» era il simbolo della Guerra Fredda, e se il muro era caduto allora anche la guida poteva finire nel cestino.  

Mundus senescit



Da giovane volevo cambiare il mondo, ma il mondo ogni tanto mi metteva in prigione, perché non voleva essere cambiato, e per molti anni mi ha sottoposto alla gogna dei processi e delle aule di tribunale. Oggi che sono vecchio il mondo fa ancora schifo e semmai è degenerato ancora di più, avendo fatto passi da gigante nella costruzione di menzogne e nella manipolazione dei cervelli. O almeno, questa è la mia attuale percezione. Oggi cerco contatti umani virtuali su internet, perché quelli reali, se andiamo oltre una certa visione romantica delle cose, fanno cagare. Ma anche qui, come nel caso dei processi e delle aule di tribunale, ci sono dei censori pronti ad ostacolare anche questi miei miseri tentativi di sentirmi parte di una comunità, benché virtuale. Oggi non mi posso neanche definire un “leone da tastiera”, ma semmai un gattino da mouse. O, se vogliamo essere magnanimi, un caracal da postazione internet. A volte mi sento come Napalm 51, in versione crozzesca. Ma se io faccio ridere me stesso, chi mi segnala a Facebook, per foto da me pubblicate innocentemente anni fa, dando agli amministratori il pretesto per bloccarmi, fa la figura del Giuda traditore e mi ricorda dolorosamente per l’ennesima volta che il mondo non vuole essere cambiato. 

Piovono asteroidi


Fonte: Ufo World

Secondo le fonti ” British Express ” di British Sunday, la NASA sta nascondendo l’arrivo di un mostruoso asteroide che cadrà verso la Terra alla velocità di oltre 60.000 km/h. L’asteroide è lungo circa due chilometri e mezzo e fu chiamato “2002 NT7” quindici anni fa, quando fu visto per la prima volta. La NASA ha dichiarato in un comunicato che questo asteroide potrebbe collidere con la Terra nel febbraio 2019, sebbene in seguito abbia cancellato queste informazioni dal suo bollettino ufficiale. Come annunciato in quell’occasione, le probabilità di impatto erano minime. Era il 2002 quando fu scoperto (da qui il suo nome). Fu allora che si disse che questa immensa roccia poteva arrivare nel febbraio 2019 e che, in caso di collisione, il suo impatto avrebbe liberato una forza simile a trenta milioni di bombe nucleari come Hiroshima. I calcoli che presentavano erano così concreti ed espliciti che l’ora ipotetica di collisione con il pianeta era indicata: 11:47 di mattina. Indubbiamente, ha annunciato la fine dei tempi e l’estinzione dell’umanità.

Non si placa l'odio verso i maiali


Testo di Rosanna Manzato


"È un maiale femmina, si chiama Claretta Petacci". Queste le parole del "Comico" Gene Gnocchi. Dopo 70 anni non si placa l'odio, nemmeno verso una donna stuprata e trucidata. Non è bastato prendere una donna e appenderla a testa in giù in piazza a Milano ed infierire sul suo cadavere. Certo, non ci saranno l'indignazione e le condanne per questo ennesimo insulto al sangue versato da una donna che semplicemente era innamorata di un altro Uomo, che ha vissuto di errori e mali e onori, sicuramente un uomo molto più centrale, almeno nella testa di tanti politici di oggi che vivono ancora ossessionati ricordando continuamente il suo nome. Ma, sinceramente, su una DONNA! Una Donna... siate sinceri, uomini e donne libere dai pregiudizi, ma per questa frase pronunciata in televisione da quello che dovrebbe essere un comico, cosa c'è da gioire o ridere?

mercoledì 17 gennaio 2018

Virginia Raggi e le priorità della capitale


Testo di Eva Vignelli


Perché loro sono la priorità? I soldi per gli italiani non ci sono e possono crepare dal freddo, ma come per magia per individui sconosciuti, clandestini e terroristi, si trovano subito per accasarli. Chissà perché? Raggi butta 500.000 euro e regala un hotel ai clandestini. Furia dei residenti: “Ci sarà la guerra!”.

Il vero razzismo è il cosiddetto antirazzismo





Secondo i criminali del pensiero unico e i seguaci servi le razze non esistono, loro sono già proiettati nella dimensione della razza bastarda unica, il meticciato è il loro credo. Non esistono diversità tra gli abitanti delle varie zone del Pianeta. Siamo d'accordo che tutti siamo uguali davanti alla legge, ci mancherebbe, ma, come ci ricorda giustamente Sallusti, la stessa nostra Costituzione riconosce l'esistenza delle razze umane e la diversità degli individui. Afferma verità Martino Mora quando scrive “...Affermare che bisogna salvaguardare e difendere le "razze" (e quindi anche la nostra) è fare un'affermazione profondamente antirazzista”. Di seguito il condivisibile punto di vista sul nuovo razzismo dei fautori della neolingua.

Non limitatevi agli annunci pre-elettorali!



Tutta l’opposizione di centro-destra, Fratelli D’Italia, Lega e 5 Stelle, sull’immigrazione parlano la stessa lingua, chiedono le espulsioni di massa dei clandestini e accoglienza solo dei veri profughi di guerra, il 3% dei migranti. Oltre 180 mila sbarchi, il 18 per cento in più rispetto al 2015. Gli scoraggianti dati del Viminale accendono lo scontro politico. Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e M5S chiedono espulsioni di massa e accoglienza mirata ai profughi accertati. Praticamente la luna. «Occorrono rimpatri forzati – spiegano Roberto Calderoli e il capogruppo alla Camera della Lega Nord Massimiliano Fedriga – riscrivere le regole d’ingaggio per le forze dell’ordine e attuare il respingimento alle frontiere. Va bene ripristinare i Cie, ma non basta, vanno chiusi i Cara, i Cpa e tutti gli altri centri che permettono ai clandestini di girare liberamente». «Intanto, la cosa più importante è riaprire quei Cie chiusi come vuole il ministro Minniti, noi di Forza Italia siano disposti ad aiutarlo», insiste l’azzurra Laura Ravetto, presidente del Comitato Schengen. «La svolta serve e con urgenza – scrivono in una nota i colleghi di partito Maurizio Gasparri ed Elio Vito – per procedere a espulsioni in massa e evitare cento casi Cona.

Anche la scienza denuncia il cibo spazzatura




Il fast food? Rende il sistema immunitario più aggressivo sul lungo termine. Quest'ultimo reagisce a una dieta con molti grassi e calorie come a un'infezione batterica. È quanto emerge da uno studio dell'Università di Bonn, pubblicato su Cell. Il cibo poco sano, secondo la ricerca, sembra rendere le difese del corpo più aggressive a lungo termine e, anche molto tempo dopo il passaggio a una dieta sana, rimangono tracce. Questi cambiamenti a lungo termine possono essere coinvolti nello sviluppo di aterosclerosi e diabete. Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno preso in esame dei topi, somministrando loro per un mese una dieta con grassi, zuccheri e poche fibre. Gli animali hanno quindi sviluppato una forte risposta infiammatoria in tutto il corpo, quasi come dopo un'infezione da batteri pericolosi. Quando i ricercatori hanno offerto ai roditori la loro tipica dieta a base di cereali per altre quattro settimane, l'infiammazione acuta è scomparsa. 

Si può legalizzare lo sfruttamento?


Fonte: In Terris



Le esternazioni di Salvini, e di coloro che la pensano come lui, sulla necessità di riaprire le “case chiuse” mi provoca una grande amarezza. Come possono i politici di oggi parlare così a vanvera senza conoscere il fenomeno della prostituzione sulle strade e nei locali, dal momento che è profondamente cambiata rispetto a sessant’anni fa?! Eppure mi rifiuto di credere che queste uscite infelici siano dovute a ignoranza o indifferenza; preferirei illudermi che sia più uno spot elettorale, una strategia per far parlare di sé, un modo per distogliere l’attenzione da altri temi scottanti. E’ impensabile poter legittimare il desiderio perverso e disumano rivolto a giovanissime ragazze usate come carne da macello per soddisfare chi pensa di avere il diritto di comprare il corpo altrui per motivi sessuali.

martedì 16 gennaio 2018

Il criceto


Testo di Ayn Rand


"E così tu pensi che il denaro sia alla radice di tutti i mali? Ti sei mai chiesto quali sono le radici del denaro? Il denaro è un mezzo di scambio, che non può esistere se non esistono le merci prodotte e gli uomini capaci di produrle. Il denaro è la forma materiale del principio che se gli uomini vogliono trattare l'uno con l'altro, devono trattare scambiando valore con valore. Il denaro non è lo strumento dei miserabili, che ti chiedono il tuo prodotto con le lacrime, né dei pescecani, che te lo tolgono con la forza. Il denaro è reso possibile solo dagli uomini che producono. È questo che tu chiami male?"

L'importanza di chiamarsi Ernesto

"I negri hanno conservato la purezza razziale grazie alla scarsa affinità col lavarsi. Il negro è indolente e sognatore e spende il suo magro salario in frivolezze o alcool: l’europeo, ha una tradizione di lavoro e risparmio, che lo porta a migliorare sé stesso, anche indipendentemente dalle sue stesse aspirazioni individuali. Noi faremo per i negri quello che i negri hanno fatto per la rivoluzione: niente…"


Che Guevara - Diari della Motocicletta.  

Va bene “cercare “ una cura, ma non bisogna trovarne una



La ricerca dimenticata del dottor Rife. Le frequenze che curano l’”incurabile”. Secondo il dottor Royal R. Rife, ogni malattia ha una frequenza: egli trovò che certe frequenze possono prevenire lo sviluppo di una malattia, mentre altre invece la distruggono. Sostanze di più alta frequenza, distruggono le malattie di una bassa frequenza. L’inventore Nikola Tesla (1856 – 1943), un pioniere per la tecnologia elettrica, disse che se si potessero eliminare certe frequenze esterne che interferiscono con i nostri corpi, avremmo maggiore resistenza verso la malattia. Ogni olio essenziale, per esempio, ha una frequenza, così come ogni organo e parte del nostro corpo. La frequenza di un olio essenziale, attrarrà una frequenza simile nel corpo. Frequenze basse diventano una spugna per l’energia negativa. La frequenza è ciò che resta nel corpo, per mantenere gli effetti dell’olio per lungo tempo.


Macellazioni per strada: prossimamente sui nostri schermi

Testo di Lorenzo Papetti


Giornata del migrante. Una foto che documenta quello che fanno nei paesi d'origine delle "risorse" che stiamo importando in Italia! Meditate gente, meditate! (ricordatevelo quando andrete a votare).

In lapsus veritas



Lombardia, Fontana: "Migranti, razza bianca a rischio" Poi il chiarimento: "Qui pro quo". Gori: "Loro parlano di forconi, noi di lavoro. Scegliete voi..." La "razza bianca", la "nostra società" rischiano di essere "cancellate" dal fenomeno dell'immigrazione non controllata. Ne è convinto il candidato alla presidenza della Regione Lombardia, Attilio Fontana. In un'intervista trasmessa ieri mattina da 'Radio Padania', l'ex sindaco di Varese ha usato espressioni dure e nette, che faranno discutere.

Una commissione europea che rilascerà patenti di veridicità


Fonte: ANSA


"Le false informazioni si diffondono ad un ritmo inquietante, e minacciano la reputazione dei media, il benessere delle nostre democrazie, e i nostri valori democratici. Per questo dobbiamo elaborare meccanismi per identificare le fake news e limitarne la circolazione. Se non prendiamo misure a livello europeo, il rischio è grande che la situazione si avveleni". Così la commissaria Ue al digitale Mariya Gabriel in occasione della prima riunione del Gruppo di alto livello per elaborare strategie contro il fenomeno.