sabato 27 maggio 2017

In Italia la delinquenza è protetta dallo Stato



“Come si vive qui? Sono 16 anni che non chiudo la porta di casa”. Dopo una vita passata in giro per il mondo, Rodolfo Rizzo, 77 anni, vicentino, ha deciso di fermarsi alle Isole Azzorre, l’arcipelago di origine vulcanica al centro dell’oceano Atlantico, sotto bandiera portoghese. L’Italia? “No, non mi manca”, racconta. Rodolfo, classe 1940, ha cominciato a navigare da giovane con la nave Leonardo Da Vinci, direzione New York. Poi, col suo lavoro di pilota prima e di fotografo poi, è passato da Capo Horn all’Alaska, dal Kenya a Shanghai. “Ho girato il mondo sia come marinaio che come fotografo – racconta – Di posti belli ne ho visti, ma la prima volta che sono sbarcato qui alle Azzorre ho pensato fosse un paradiso”.


Kuki sta meglio




NAIROBI - È trascorso un mese da quel 23 Aprile in cui fu seriamente ferita in un'imboscata organizzata da una milizia armata, nella Conservancy di Ol Ari Nyiro, in Laikipia. E anche stavolta la forte fibra di Kuki Gallmann ha dato prova di una tenuta sorprendete. Così la nota scrittrice e ambientalista di origine trevigiana sta meglio. Al punto che ha voluto indirizzare un pensiero diretto a quanti hanno manifestato vicinanza e supporto in questi giorni. «Le ferite riportate nella sparatoria guariranno, spero, col tempo: le memorie, mai - afferma la scrittrice ambientalista - vorrei però rassicurarvi che il mio spirito e la mia determinazione a continuare la lotta in cui credo rimangono intatti».

Omeopatia, pussa via!


Fonte: Leggo


URBINO – Bimbo di 7 anni in coma, trasportato ieri notte d’urgenza dall’ospedale di Urbino al pediatrico Salesi di Ancona. Si tratta di un piccolo di un centro del Montefeltro, affetto da un paio di settimane da un’otite curata con i metodi omeopatici. Ma ieri sera i genitori hanno deciso di portarlo all’ospedale di Urbino per un violento attacco di febbre. I medici dell’ospedale feltresco hanno diagnosticato al piccolo un ascesso cerebrale stabilendo il trasferimento d'urgenza all’ospedale pediatrico Salesi di Ancona, dove è tuttora ricoverato in gravi condizioni.

Durante le insurrezioni la polizia si vendica


Testo di Dario Dabizzi


Mentre l'esercito sparava ad altezza d'uomo contro i manifestanti brasiliani che chiedono con forza le dimissioni del presidente golpista di destra Temer, la polizia militare ammazzava 10 attivisti del Movimento dei lavoratori rurali senza terra (MST) a Pau d'arco, nel sud est del paese. Ovviamente la notizia non campeggia sulle prime pagine o sulle homepage delle edizioni online della nostra stampa.

venerdì 26 maggio 2017

Residenti bianchi alle prese con Eros e Tanatos


Il Madagascar non è al primo posto del turismo sessuale mondiale, benché i turisti italiani lo siano in quello dei pedofili che si accompagnano con prostitute minorenni, soprattutto in Thailandia. L’Eros, però, è un fenomeno naturale e alquanto complesso, difficile da giudicare non meno che da spiegare. Poiché la realtà supera la fantasia, l’episodio che sto per raccontare presenta aspetti boccacceschi che potrebbero far ridere, se non fosse che i diretti interessati, nel momento in cui vivevano quella determinata situazione, siano stati più propensi al pianto che al riso. La storia è vera, ma i nomi sono inventati. Un italiano residente in Madagascar, che fittiziamente chiamerò Enrico, era sposato con una malgascia di nome Virginia, anche questo un nome di fantasia. La donna aveva una sorella più giovane.


Perché dobbiamo arrivare a tanto?



Lo sciopero della fame lo ha iniziato lunedì: “Solo acqua e caffè d’orzo”. Maria Cristina Reciputi, 48 anni, psicologa, si incatenerà in Piazza Saffi a Forlì, davanti alla sede del Comune, per protestare contro il decreto legge che impone dodici vaccinazioni obbligatorie per i bambini che frequentano dal nido alle scuole dell’obbligo, prevedendo l’esclusione per la fascia 0-6 anni e sanzioni ai genitori alle elementari e medie, fino alla perdita della potestà genitoriale. Maria Cristina, che ha tre figli di tredici, dieci e otto anni, ha voluto seguire l’esempio di Giorgio Gustavo Rosso, l’editore del gruppo Macro che si è incatenato domenica a Cesena: “Quando ho letto il decreto, la prima reazione è stata quella di andarmene all’estero, in uno dei Paesi dove l’obbligo vaccinale non c’è, pur di non farmi rovinare la vita. Poi mi sono ricordata della protesta non violenta e ho deciso di seguire questa strada. Non mangerò almeno fino al 15 giugno“.


Un transatlantico che affonda chiamato Italia


Testo di Anonimo

Tra pochi mesi sarò finalmente maggiorenne. Sono felice perché sarò libero dai miei genitori. La mia opinione può interessarvi. Ci tengo a dire che stimo il dottor Melis per la sua dedizione animalista e non solo, ma soprattutto: ce ne fossero di docenti come lei nelle macabre scuole superiori! I primi responsabili di tutto ciò che accade oggi sono quelli nati tra gli anni '60-'70-'80. Cattivi genitori che si sono dati alla movida durante gli anni di Craxi e Berlusconi e che adesso rimangono clamorosamente passivi di fronte a tutto ciò che succede. Anime di legno. Questo paese (volutamente in minuscolo) m'innervosisce: vessatorio nei confronti dei propri cittadini e permissivo verso stranieri e delinquenti.

Le industrie belliche esigono piazzisti di lusso


Testo di Paolo Sensini


Che il presidente degli Stati Uniti Trump vada con il cappello in mano dai massimi sponsor dei tagliagole dell'ISIS e del terrorismo islamico, l'Arabia Saudita, è ciò che gli americani fanno da decenni e decenni. Nulla di nuovo sotto il sole. Se il Premio Nobel per la pace Obama ha ottenuto il record assoluto di vendite di materiale bellico dalla Seconda guerra mondiale con 278 miliardi di $, Trump inizia la sua azione di governo con 110 miliardi di armi rifilate ai sauditi. È un buon inizio del suo mandato, stando alle cronache, e a quanto pare molto apprezzato da quello stesso circo mediatico che fino ad ora gli era strenuo avversario. Anche Ciccio l'argentino, che prima lo attaccava di concerto con i gazzettieri radical chic, l'ha ricevuto in Vaticano con tutti gli onori. Amen.

La multinazionale che governa l’Italia


Testo di Silviana Oldani


Fino al 1991 i vaccini obbligatori in Italia erano 3, diventarono 4 (venne aggiunto quello per l'epatite B) grazie ad una tangente da 600 milioni di lire pagata da GlaxoSmithKline all'allora Ministro della Salute De Lorenzo, (ragion per cui De Lorenzo finì in galera con sentenza confermata in cassazione). La stessa GlaxoSmithKline che nel 2012 patteggiò una pena di 3 miliardi di dollari per frode sanitaria negli Stati Uniti. Ed indovinate adesso quale sarà la casa farmaceutica che fornirà un miliardo di euro di vaccini (12 vaccinazioni obbligatorie) all'Italia grazie a questo "decreto d'urgenza"? Coraggio... è facile facile.  

Ridateci la Perfida Albione!



Anonimo: In Inghilterra sono ad oggi attive oltre 423 moschee e centri islamici. Nel frattempo hanno chiuso i battenti oltre 500 chiese cristiane di varie appartenenze. L’islamizzazione della Gran Bretagna è quasi al completo, forse appare più chiaro adesso il perché della Brexit. Dato l’elevatissimo tasso di natalità in quell’ambito, come sarà il Regno Unito del prossimo futuro, diciamo tra 20 anni? E tra 50 anni? Accanto all’Europa continentale morente avremo un’isola a maggioranza islamica? Il piano Kalergi procede a gonfie vele, resta da chiedersi quale sia l’obiettivo finale dei manipolatori occulti. Vogliono scatenare una guerra etnica e di religione in Europa? Oppure desiderano solo generare caos e frustrazione? Divertente infine la schizofrenia delle istituzioni in merito, che sanciscono i comportamenti familiari e criminali tipicamente islamici mentre proseguono nell’importazione coatta di esseri umani da aeree islamizzate.


giovedì 25 maggio 2017

Il cancro del liberismo economico



Sarà guerra totale contro l’invasione cinese per salvare il Made In Italy e le PMI dalla concorrenza sleale e dalla contraffazione. Padova, dopo Prato e Milano - rispettivamente polo produttivo e polo finanziario - è la terza città italiana che compone il ‘Triangolo d’Oro’ del commercio cinese e, se non si agisce immediatamente, diventerà anche il polo logistico della nuova “Via della Seta”. La “Cittadella dell’illegalità” è stata innestata nel 2004 dal Pd di Flavio Zanonato (ex sindaco della città e poi ministro del governo Letta) ed è stata lasciata proliferare dalla Lega Nord che, come al solito, chiacchiera di azioni forti ma nei fatti poi non si è mai mossa concretamente lasciando che il CIC (Centro Ingrosso Cina) crescesse e mettesse radici solide. Una città nella città, un groviglio di criticità, letale per Padova e per tutta l’Italia: evasione fiscale sistematica; contraffazione e finto Made in Italy (a oggi siamo già a circa 200mila articoli sequestrati senza etichetta o con finto marchio CE); distribuzione sul territorio nazionale di prodotti pericolosi e tossici, tra cui articoli di bigiotteria contenenti metalli pesanti oltre i limiti di legge e addirittura 135mila giocattoli non conformi destinati ai bambini; emergenza sanitaria e abuso edilizio dovuti alla scoperta di capannoni con dormitori per i lavoratori e le loro famiglie; infiltrazioni mafiose, spaccio di droghe ed episodi di violenza; riciclaggio di soldi con il trucco dei Money transfer (truffa scoperta dalla DIA di Firenze che dal 2006 al 2011 ha visto uscire 4 miliardi mezzo di euro dall’Italia verso la Cina).


La Cina vuole accattivarsi le simpatie degli occidentali


Fonte: Il Giornale


Ogni anno il Festivale di Yulin, manifestazione nota per il consumo di carne di cane, è destinato a far discutere e indignare. Ma l'edizione del 2017 potrebbe essere diversa. Secondo quanto scritto in un comunicato stampa della Humane Society International e del gruppo statunitense Duo Duo Animal Welfare Project, nella città cinese della provincia meridionale del Guangxi "ristoranti, venditori di strada e commercianti non potranno vendere carne di cane". Il tutto confermato da tre commercianti di Dongkou, noto mercato della carne di cane. Il provvedimento diventerà effettivo a partire dal dal 15 giugno, una settimana prima dell'inizio del Festival fissato per il 21 giugno. Per i trasgressori sono previste multe fino a 14.500 dollari e in alcuni casi persino l'arresto. Come riporta Il Fatto Quotidiano, dietro la decisione di togliere la carne del "miglior amico dell'uomo" dalla manifestazione ci sarebbe il nuovo segretario del Partito comunista locale, Mo Gongming, deciso a cambiare l'immagine della città nota a livello mondiale per la manifestazione, introdotta nel 2010 con l'obiettivo di incrementare il turismo locale ma che ha suscitato soltanto l'indignazione di animalisti e non.

[N.d.R. Ringrazio Francesco Spizzirri per la segnalazione]

La diversa concezione che cristianesimo e islam hanno dei bambini



È stato un giovane terrorista islamico suicida a farsi esplodere in mezzo a bambini e ragazzini inglesi che si divertivano ascoltando la musica della cantante Ariana Grande, sua coetanea a Manchester. Lui incarna l'ideologia della morte che non solo disprezza la vita altrui, ma disconosce la sacralità della propria vita. Loro condividono la cultura della vita che è ancor più legittimata e assolutamente inviolabile proprio per la loro tenera età. Nella nostra Europa dalle radici cristiane, i bambini assurgono a modello di una innocenza dell'anima che si eleva alla santità naturale. L'evangelista Marco (c. 10, vv. 13-14) scrive: «Gli presentavano dei bambini perché li accarezzasse, ma i discepoli li sgridavano. Gesù, al vedere questo, s'indignò e disse loro: “Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite, perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio”.»

Non tutti i presidenti sono uguali


Notizie dal ministero del suicidio di un popolo


Testo di Andrea Sperelli


Leggo sul Corriere della Sera, che il ministro dell'interno Marco Minniti "Rifiuta l'ipotesi che tra i migranti, questa moderna categoria-feticcio su cui i contemporanei possono riversare la propria pietas teleguidata - possano nascondersi i terroristi". Grazie, ministro. Ora siamo certi che sia così.

L’inganno del terrorismo “islamico” funziona alla grande


Testo di Andrea Nicola

Non volevo tirare fuori il caso dell'attentato a Manchester, ma a questo punto, sfogliando un po' la home di Facebook, mi sono deciso a farlo. Mi sembra incredibile che persone nel 2017 credono ancora ai tg ufficiali. Mi spiego meglio: l'attentato c'è stato e la mia totale solidarietà e rispetto va alle famiglie delle vittime, questa è una doverosa premessa. Mi "tocca" anche perché essendo stato per decenni nel mondo della musica, so cosa vuol dire concerti, ecc… Dopo gli annunci vari dei media tradizionali (tv e internet) ecco spuntare nella home: islamici bastardi - immigrati a casa loro! - terroristi dell'Islam di merda, ecc. Insomma, un ritornello persistente dopo ogni attentato in Europa e non. Sbaglio? Ora vi chiedo e rispondetemi: siete davvero sicuri che siano stati gli islamici? Rispondetemi però con prove oggettive alla mano.

Genitori che si fidano delle autorità mediche


Testo di Caterina Maggioni


Fatemi capire, per cortesia, perché proprio non ci arrivo: spulciate le etichette per vedere se c'è l'olio di palma nei prodotti che comprate e non pretendete di sapere cosa iniettano ai vostri figli con i vaccini? Fantastici! Davvero fantastici! Questo è il senso dell’amore per i propri figli? Il “Non so, ma se lo dicono loro è così”? Sfido qualsiasi genitore a negare che non ha mai detto al proprio figlio: "No, questo no, perché ti fa male!". Ma se gli iniettano cellule di feti abortiti, cellule di reni di scimmia, mucca o criceto, formaldeide, mercurio, derivati di alluminio e veramente tanto altro! “Ma lo dicono loro”, allora va bene? E magari gli avete tolto i biscottini che contenevano olio di palma? Scusate, ma proprio non ci arrivo.

mercoledì 24 maggio 2017

Madre Emma da Calcutta


Testo di Paolo Sensini


Emma Bonino è stata, insieme ai suoi compagni di merende radicali, una delle grandi propagandatrici della guerra in Afghanistan per "liberare le donne dal burqa". Ma lì e in altri paesi islamici le donne se ne sono fregate altamente delle sue giaculatorie "emancipatrici" e il burqa continuano a indossarlo felici e contente. Adesso però che una tale "moda" sta imponendosi rapidamente anche nei Paesi occidentali, la Bonino non ha più nulla da obiettare e gli va bene così. Anzi, ne difende strenuamente gli usi e costumi come grande "conquista di Civiltà". Ed è per questa sua "coerenza" politica che, guarda caso fa coincidere da più di 30 anni l'agenda di Soros con quella del Partito Radicale, viene insignita e trattata come una specie di "reliquia" della Repubblica... delle banane.

martedì 23 maggio 2017

Ogni tanto una bella notizia!




Un karma decisamente istantaneo per un cacciatore sudafricano molto noto in patria. Theunis Botha, 51 anni, di Tzaanen, venerdì scorso stava conducendo un safari di caccia nei pressi del parco nazionale di Hwange ma è morto schiacciato da una femmina di elefante uccisa da un colpo sparato da uno dei partecipanti alla battuta. Botha aveva deciso di organizzare il safari di caccia poiché in questo periodo sono frequenti i passaggi di elefanti per la stagione dell'accoppiamento. Una volta giunti davanti a quattro esemplari, il gruppo sarebbe stato attaccato da uno degli elefanti e una femmina aveva quasi attaccato il cacciatore. A questo punto, come riportano media locali e il Sun, uno dei suoi compagni di caccia ha sparato all'animale, che però è caduto sul fianco schiacciando Botha. L'uomo lascia una moglie e cinque figli.

La settemplice struttura dell’uomo, per nulla semplice

Namasté gentili e attenti lettori, per chi si interessa di scienze misteriche e/o esoterismo, il grande Rudolf Steiner, che pare abbia partecipato come relatore a ben 6.000 conferenze, è una "generosa" miniera di notizie straordinarie e di segreti svelati. Molti, compreso il sottoscritto, lo considerano un grande maestro, alcuni anche di più: un messaggero divino. Infatti, tanti figli di regnanti e di persone molto facoltose frequentano le scuole Waldorf o Steineriane. Penso che ci sarà un valido motivo per questa scelta! Buona vita! SDEI/Sergio





Ciò che nel corpo fisico appare rozzamente materiale è solo la sua parte manifesta. Dietro questa parte manifesta stanno le sue forze nascoste, che sono di natura spirituale. Qui non parliamo quindi di un lavoro sulla parte materiale apparente del corpo fisico, ma di un lavoro spirituale sulle forze invisibili che ne procurano la formazione e la disgregazione. Nella vita ordinaria l’uomo non può arrivare che a una coscienza assai poco chiara di questo lavoro dell’Io sul corpo fisico.