lunedì 18 dicembre 2017

I disegni perversi e imperscrutabili della vita





Secondo me le punizioni che la vita infligge a chi ci ha fatto del male sono spesso più pesanti di ogni nostro desiderio di rivalsa o di vendetta. Colpiscono duramente e hanno una memoria infallibile nel ricordarsi quando e come tu abbia sbagliato giocando sulla pelle degli altri. Scavano nella parte più debole di chi ci ha creato dolore e ne annientano la dignità. Così ti accorgi che il distruttore è distrutto e che il tuo rancore si è trasformato in una pietà senza fine, dalla quale potrai soltanto sentirti arricchito, perché l'odio è più astratto dell'amore e non ha mai una vita lunga. Credo di avere capito che la vendetta non sia un piatto. Servirla calda o fredda non ha nessuna importanza. Non si può né offrirla, né mangiarla, né tantomeno averne un nutrimento. La vita crea, sposta i suoi disegni perversi. Noi siamo stati e saremo il suo eterno gioco, meraviglioso o maledetto, senza un disegno preciso e senza una vera ragione. Ne sono convinta. Anche un "cattivo" crolla, prima o poi. L'ho visto con i miei occhi. E questo non mi ha resa minimamente felice. Anzi, tutto sommato ho provato una sottile pietà.  Come sono cretina....

domenica 17 dicembre 2017

Ministri che per mentire agli italiani vanno in televisione



Dal 6 dicembre 2017 è una escalation continua. Dallo sciopero generale organizzato per dire no alla costruzione del gasdotto TAP da parte di commercianti, artigiani, operai e professionisti di Melendugno, Borgagne e paesi limitrofi, fino al 13 dicembre sono stati sette giorni di forti emozioni, gioia, dolore, rabbia, sconforto e poi sorpresa e incredulità. Tutto il panorama dell’arco dei sentimenti. Il movimento NoTAP ha ripercorso questa escalation in un suo messaggio su Facebook. Noi invece non ci soffermeremo su alcuni aspetti di questi ultimi giorni. In Austria c’è stato un incidente in una centrale di gas, causando una vittima e 18 feriti. Tutti a scagliarsi sulla insicurezza degli impianti che trattano questa pericolossima sostanza. E tutti in Italia a rassicurare invece sulla necessità di costruire il prima possibile il TAP (Trans Adriatic Pipeline), compreso il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che invece di preoccuparsi della potenziale pericolosità di installare un impianto del genere a casa propria si reca nella trasmissione Porta a Porta di Bruno Vespa e afferma che il gasdotto dev’essere costruito il prima possibile per diversificare le fonti di approviggionamento in Italia.

Il silenzio degli innocenti, dentro camion sporchi di merda e di sangue


Testo di Rita Ciatti


"Beee, beee, il papà non c'è", dice un addetto a un agnellino di poche settimane che piange disperato, e poi lo trascina dalla sala di sosta al mattatoio; "dovete andare a pulire casa", dice un altro, o forse sempre lo stesso, a noi, che siamo donne e attiviste; ci guarda con sfida un terzo mentre affila i coltelli, uscito dalla struttura al solo scopo di provocarci o magari intimidirci, in fondo è lui quello che ha un'arma in mano, noi abbiamo solo cartelli, telecamere e ombrelli perché sta diluviando da quando siamo qui. Almeno non c'è il sole come l'altra volta, sembra più straniante stare davanti a un mattatoio mentre gli uccellini danzano nel sole, ma anche così, col cielo che ti si riversa addosso, è straniante lo stesso. 

Salvate il soldato Abdul!







Ecco all'opera i "soldati" israeliani, vili canaglie senza onore, né alcun senso morale. Basta guardarli in faccia.

Giornalisti che si sono venduti l'anima al diavolo




Con l'avvicinarsi della rielezione di Putin a marzo del 2018 i nostri giornalisti vendutisi intensificano la campagna di guerra contro Putin e la Russia. Si usa ogni mezzo, persino la frase fatta "Igor il russo" - sebbene tutti sappiano che non lo è da mesi! Demonizzare, spaventare, reiterare le notizie false per denigrare, inventare di sana pianta notizie le più allucinanti, come: "Mosca può tagliare i cavi sottomarini del web"- Londra "avvisa" così il mondo! Siamo alla pazzia più totale. I nostri giornali non si sono mai interessati della conferenza stampa annuale di Putin, ma quest'anno, guarda il caso, tutti a scrivere e a disinformare i lettori, interpretando e non traducendo le parole di Putin nella loro verità, falsificando e inventando una "opposizione" vessata da Putin. Miserabili i nostri pennivendoli, costretti per vivere a vendere l'anima al diavolo americano.

La legge e la propaganda per fermare chi si oppone alla distruzione del Pianeta




Egregio direttore, con lo scoppio del gasdotto in Austria, emerge tutta la superficialità politica di aver sottovalutato i rischi che comportano interruzioni nella fornitura di gas senza disporre di contromisure di sostegno. La temporanea sospensione del flusso gassoso proveniente dal colosso russo Gazprom che rappresenta circa il 50% del nostro consumo, ha reso evidente la nostra fragilità. Essendo pregiudizievole la nostra sudditanza energetica, sarebbe consigliabile disporre in caso d'infortunio di alternative in grado di compensare la perdita. Considerato che nel Belpaese gli impianti di estrazione e di ricerca di energia sono tutti bloccati dalle proteste degli ambientalisti. Né miglior fortuna sta avendo il Trans Adriatic Pipeline (Tap) che dovrebbe portare gas dall' Azerbaigian in Italia, bloccato da scalmanate manifestazioni di protesta. Che dire di questi paladini del no ad ogni iniziativa utile al paese? Che altro resta da proporre a un gruppo che si oppone all'opera, col pretesto dell'espianto d'un esigo numero di ulivi per il tempo necessario alla posa in opera dei tubi del gasdotto, per poi essere reimpiantati nello stesso luogo?
Renzo Nalon

Sai che novità!


Fonte: ANSA


Il Pentagono ha riconosciuto per la prima volta l'esistenza di un programma (non classificato ma noto a pochi) per indagare sugli Ufo. Lo scrivono alcuni media Usa. Il programma, lanciato nel 2007, è stato interrotto nel 2012 ma i suoi sostenitori affermano che, mentre il dipartimento alla Difesa ha messo fine ai fondi, esso rimane in vita. Negli ultimi cinque anni dirigenti legati al programma hanno continuato a indagare su episodi riportati da militari.

sabato 16 dicembre 2017

Anche le nutrie vanno bene, pur di non parlare di geoingegneria



«Quando si rompe un argine, non è mai colpa del fiume. Le alluvioni? Si smetta di essere ipocriti e di dare la colpa alle nutrie. Le amministrazioni comunali cadono dal pero quando succedono queste cose, ma chi ha dato le concessioni edilizie per costruire case in area golenale? Loro. E se le case finiscono allagate, vuol dire che lì non dovevano starci…». Boom. Come un vulcano che erutta. Sono roboanti le parole di Mario Tozzi, noto geologo, divulgatore e primo ricercatore del Cnr (conosciuto anche per diversi programmi tv di carattere scientifico) commentando l’esondazione dell’Enza a Lentigione.

L’umanità, per i padroni, sta diventando sempre più inutile


Testo di Giovanni Palma


Anche se non fossero gli ebrei a muovere i fili del burattino sono comunque i poteri economici, attraverso la schiavitù del lavoro, ad imporre ai sudditi stile e qualità della vita. Una vita passata a sviluppare ed affinare le proprie abilità di prestatore d'opera (lavoratore schiavo) per procacciarsi i beni materiali e qualche piacere imposto dalla società. L'olio che fa girare bene questo motore è la immensa offerta di mano d'opera a costo ormai zero (globalizzazione) che, pur di sopravvivere, è disposta a vendere corpo e anima. Una vita a fare cose in nome e per conto dei padroni. Siamo troppi. Da qualsiasi punto di vista la si voglia vedere, non c'è nulla da fare. C'è troppa gente che riesce a mala pena a sopravvivere ed è disposta a tutto pur di non morire. Non ci sono le condizioni per una qualsiasi rivoluzione. Troppa fame in giro. Prima ci si ribellava, Oggi si preferisce suicidarsi pur di non disturbare il padrone. C'est la vie. C'è una sola cosa che diventa sempre più certezza: sono convinto che siamo robot modificati geneticamente da qualcuno (alieni, dio o altro) per servire il padrone di turno. Tra pochi anni pochi eletti ricconi saranno in grado di vivere in eterno ed allora ci sarà un "riequilibrio" delle risorse. Non serviranno più tutti questi schiavi. Saranno tutti ammazzati. L'ingegneria genetica sarà il prossimo scoop tecnologico che cambierà il mondo. Come la ruota, il telefono, l'elettricità, il computer, etc.. Questo è solo un periodo di cambiamento.

La televisione è strumento di sedazione mentale




Grande Fratello Vip, X Factor, Domenica Live e altro; le nuove frontiere della cultura e dell'evoluzione della nostra società. Mi sento fuori luogo, in un'altra dimensione, dove la società che mi rappresenta e mi assomiglia, ignora la morbosità dei fatti altrui, soprattutto di coloro che vendono la loro privacy senza dignità. Milioni di Italiani sembrano non pensarla così. Credo che valga sempre la pena di scegliere la crescita e non la sedazione mentale, dove l'argomento principe e' il cattivo gusto di fatti drammatici o querelle esibite in pubblico, senza vergogna, enfatizzate da conduttori famelici. Un riflesso del declino di un Paese che preferisce il gossip, alimentando una televisione spazzatura!

Un drago, di nome e di fatto, per dare all'Italia il colpo di grazia


A mio modesto avviso dalle prossime elezioni non uscirà una maggioranza di governo. Ma questo è un piano preordinato per nominare un nuovo governo tecnico, questi sono gli ordini che la grande usura ha dato ai suoi schiavi seduti in parlamento. Penso persino di sapere chi sarà a condurlo.  Tra un anno, Governo Tecnico a guida Draghi, che ci chiederà nuovi sacrifici e pian piano ci porterà ad un disastro sociale come quello greco. Rifletteteci! Se ritenete che stia sbagliando, smentitemi con prove e sarò molto lieto di ammettere l'errore. 
Complottista e populista? Si lo sono!

Quando si ha un padre deficiente


Testo di Elena Postir


Piccola Vegan storia triste. Stasera, per motivi diplomatici, dovevo essere presente al compleanno di una persona insieme ad altri invitati onnivori in un ristorante onnivoro. E già la cosa mi stava sul culo, ma dovevo. Pertanto, mi sono presentata con tanto di regalo e diplomazia e faccia da culo. Durante la cena non ho minimamente toccato l'argomento "animali" perché sapevo a priori che non era terreno fertile e non ho criticato le scelte alimentari dei commensali. Io ho ordinato una super insalata mista e patate al forno (più che sufficienti per me), ma gli altri criticavano la mia scelta: "ma non mangi un po' di pesce?". "No, non mi piace e poi oggi ho pranzato tardi e non ho tanta fame". E poi: "e qualche proteina no?". Rispondo: "le ho mangiate a pranzo e nell'insalata ci sono tanti fagioli e poi adoro le patate al forno". Ho coinvolto i commensali su discorsi idioti tipo la pensione, il tempo, le tasse, le vacanze sulla neve, le solite stronzate. Poi, quel coglione di mio padre che ha 81 anni tutti nel culo, comincia a raccontare che una volta andava in un ristorante dove periodicamente cucinavano sulla brace per ore mezzo manzo ed era buonissimo. Io a quel punto cominciavo ad avere i sudori freddi e resto impassibile. Ma non finisce qui. 

Contatori di frottole


Quando Cesara Buonamici, con la sua aria da professoressa, ha detto: “Ora vi facciamo vedere un numero mostruoso”, ho pensato per un attimo che il TG5 delle 20 di venerdì avrebbe mostrato qualche esibizione trapezistica o di genere circense, come si usa alla fine dei telegiornali quando vengono date notizie di alleggerimento. E invece, si trattava proprio di un numero di parecchi milioni che aumenta continuamente, contando unità, decine, centinaia, migliaia, ecc. Era il numero del cosiddetto debito pubblico e la buona Cesara, facendoci sentire tutti più meschini, dava per scontato che abbiamo una classe politica spendacciona che il denaro pubblico lo spreca allegramente. “A Cesara, nun ci sta a pjà per culo!”, verrebbe da dire alla francese. La nostra classe politica, più che spendacciona è serva di quei poteri forti, leggi banche, alias ebrei, che fanno dire a te mezze verità e mezze bugie, che ti pagano lo stipendio e che lo pagano ai membri della classe politica stessa. Con i nostri soldi! Noi già lavoriamo come schiavi, siamo tassati all’inverosimile e quel debito semplicemente non esiste.

venerdì 15 dicembre 2017

Il campo di battaglia del campo morfogenetico


Igor il Russo è stato catturato, in seguito a un conflitto a fuoco. Dopo aver ammazzato due poliziotti e un civile, più i due che aveva già sul groppone in Italia, ora Igor è nelle carceri spagnole, dove i secondini gliene daranno tante, ma così tante da farlo diventare “Katya la Georgiana”. Ma la domanda che sorge spontanea è: come nascono simili mostri, dal punto di vista sociale? Ebbene, di psicopatici serial killer ne nascono anche nel contesto civile di ordinaria follia, per citare un romanzo di Charles Bukowsky, e questo è l’ambito studiato dalla psichiatria, ma Igor è un ex militare, di quelli addestrati a uccidere il nemico e quando si è ritrovato in un contesto dverso da quello bellico della fine degli anni Novanta, il suo senso morale, o delle proporzioni, era già danneggiato. Non lo sto giustificando e anzi, per individui del genere, bacati mentalmente, l’unica soluzione è l’eutanasia, come si fa con i cani da combattimento all’ultimo stadio o con i leoni e le tigri che hanno assaggiato la carne umana.

Archeologi ad orologeria


I musulmani invadono l’Europa costruendo moschee, oltre che con l’utero delle loro donne, ma gli ebrei la invadono con i musei, che sono altrettanti luoghi di culto quanto può esserlo una chiesa, perché dentro il Meis di Ferrara, per esempio, aleggia lo spirito dell’Olocausto, cioè il supplizio di presunti sei milioni di ebrei, mentre nelle chiese cristiane aleggia il supplizio di un uomo solo. Nulla avviene per caso e l’inaugurazione del museo ebraico di Ferrara, insieme alla scoperta di resti archeologici nelle viscere di Gerusalemme, che testimonierebbero la presenza ebraica in città da tempi remoti, avvengono a pochi giorni dalla decisione di Trump di trasferire l’ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme. 

Burattini per tutti i gusti


Da una parte abbiamo Alex Jones, burattino degli Illuminati nonché complottista preferito di Trump, che dice esserci su Marte una colonia di bambini rapiti sulla Terra, e dall’altra abbiamo Emmanuel Macron, burattino dei banchieri che, in qualità di padrone di casa, dice che non c’è un Pianeta B, ovvero esattamente ciò che dicevano i Verdi trent’anni fa: “Questo è l’unico pianeta che abbiamo”. Con la differenza che i Verdi si davano da fare per cambiare le leggi e introdurre stili di vita ecocompatibili, mentre Macron e tutti gli altri burattini governativi si riempiono la bocca di sterili slogan senza dare seguito a riforme significative. A Macron si potrebbe rispondere: “Dimmi qualcosa che non so!”. Ai Verdi, fagocitati dal Sistema, si potrebbe dire, col senno di poi: “Avete fatto male a transitare nelle istituzioni e dovevate dare ascolto a chi vi ammoniva di rimanere movimento”.

giovedì 14 dicembre 2017

L’Italia di domani? No grazie, mi basta quella di oggi!




Sì, guardiamo a quell'Italia di domani, senza la presenza di musulmani, lontani anni luce dalla nostra civiltà e da tutta quella influenza assurda di una mentalità medievale che vorrebbe coinvolgere paesi civili in una gestione dittatoriale, di concerto, a livello apicale, con menti depravate. In una globalizzazione assurda, con la collaborazione di Bergoglio, in accordo con i Rothschild per la distruzione etnica, avendo come collante l'islamismo.

Noi siamo una colonia e gli USA sono la nostra madre patria


Fonte: Pars Today

Il Muos potrebbe alterare le cellule umane, questo è quanto si è potuto apprendere da uno studio condotto dal professor Marcello D’Amore, che ha smontato le rassicurazioni dell’Istituto Superiore della Sanità; l’esperimento è stato condotto a meno di 800 metri dalla base Usa posta a Niscemi. Negli anni passati era stata depositata una relazione redatta dal professor D’Amore che aveva lanciato ulteriori allarmi sulle alterazioni cellulari, criticando anche le misurazioni effettuate dall’Arpa Sicilia. Le analisi sono state commissionate dai cittadini di Niscemi e sono state condotte dal Dr. Fiorenzo Marinelli, ricercatore presso l’università di Bologna, e dal professor Coraddu del politecnico di Torino; all’esame ha preso parte anche Maurizio Zucchetti del comune di Niscemi.

Anche i questuanti hanno i loro magnaccia





Mesi di indagine voluti dall’assessore comunale alla sicurezza Carmela Rozza e condotti dall’ufficio Uci, coordinato dal comandante Marco Ciacci, hanno portato a chiarire, almeno in minima parte, la “nuova” figura dei mendicanti africani con il cappellino. Si tratterebbe di piccoli nuclei organizzati e coordinati. I questuanti sarebbero in realtà molto spesso in Italia da anni, a volte con permesso di soggiorno di lunga durata e un lavoro. Un fenomeno che sta diffondendosi in numerose città del Nord Italia. A Milano, quelli finiti sotto la lente della Polizia Locale, almeno 200, sarebbero tutti nigeriani sotto i trent’anni.

La controversa questione dell’eutanasia


Testo di Enrico Priotti


Voi che applaudite alla legge sul fine vita che è stata approvata oggi, guardate bene chi piange di gioia per questo fatto e traetene le debite considerazioni. Lasciate a chi è di Sinistra questa satanica cultura di morte, perché ad essi compete, non certo a noi.

La tassa prossima ventura sui sacchetti biodegradabili




É il destino dell’uomo: morire schiacciato dai suoi stessi rifiuti. Siamo la generazione degli imballi e degli scarti. Quello che deve far pensare ed arrabbiare non è tanto il fatto che questi maledetti sacchetti ora ce li vogliano far pagare perché questo forse è anche giusto, ha a che fare con lo spreco ed il senso di responsabilità di ciascuno poiché chi in realtá si cura delle cose deve mettere mano al portafoglio. Il vero problema è il business che c’è dietro. Così nessuno si pone lo scrupolo di trovare o proporre soluzioni alternative ed ecologiche ad impatto zero. E non servirebbe molto!

Dentro covile o cuna è funesto a chi nasce il dì natale




Finalmente è morto! Juboraj, il leone prigioniero dello zoo di Comilla, è morto. Le immagini del suo corpo scheletrico e inerme chiuso dentro una gabbia, costretto a subire lo sguardo del pubblico anche durante i momenti che ne precedevano la morte, avevano fatto il giro del mondo e indignato tante persone. In seguito alla diffusione delle immagini, lo zoo del Bangladesh aveva deciso di spostarlo in un'area non visibile al pubblico. Ieri Juboraj è morto. Lo zoo di Comilla è vecchio e fatiscente, i visitatori si lamentano delle condizioni degli ambienti; quando piove, l'acqua entra all'interno dei locali e molte gabbie sono ormai vuote. Al momento imprigiona 8 scimmie, 3 pernici e 3 cervi.

mercoledì 13 dicembre 2017

La politica è morta e putrefatta ma non ancora sepolta



"Non credete ai Renzi e ai Cinque Stelle" perché "sono già cadaveri". Questo l'invito rivolto da Andrea Camilleri a un gruppo di studenti del Liceo classico Empedocle di Agrigento, lo stesso frequentato da ragazzo dallo scrittore. Intervistato nella sua casa di Roma dai ragazzi, Camilleri ha parlato dei suoi romanzi, della lingua inventata per il Commissario Montalbano, di letteratura e di politica. Ne è venuto fuori un video proposto ieri ad Agrigento nel corso di una affollata "Serata Camilleri" organizzata nell'ambito del Festival della Strada degli Scrittori. Un video destinato a suscitare polemiche nel mondo politico. Camilleri dispensa infatti consigli affilati come lame, invitando i ragazzi "a non credere ai Renzi o ai CinqueStelle" perché "sono già cadaveri, già fuori dalla vostra storia e dal vostro avvenire. Teneteli lontani dal vostro avvenire. Fatevelo voi...".

L'uomo che mortifica la verità e ridicolizza i complottisti


Fonte: ADN Kronos

Su Marte vi sarebbe una colonia di bambini rapiti sulla Terra. A veicolare l'incredibile bufala è stato l'Alex Jones Show, trasmissione radio collegata al sito complottista Infowars che ha sostenuto la campagna elettorale di Donald Trump. La Nasa, che nei giorni scorsi è stata costretta a smentire la notizia falsa di un prossimo annuncio sulla scoperta di vita extraterrestre, non ha voluto commentare. Ma Guy Webster, portavoce per il progetto Nasa di esplorazione di Marte, ha poi dichiarato al "Daily Beast" che "non vi sono essere umani su Marte". 

Un brulichio di larve sinistroidi si sta preparando per le elezioni


Testo di Paolo Sensini


La RAI pubblica, e tutto l'Ambaradan mediatico di regime, strillano ossessivamente sul dilagare di una presunta "marea nera" che vedono solo loro. In realtà la gente ne ha piene le scatole di una tratta migratoria insostenibile voluta da uno Stato rapinatore e sponsorizzato dall'Unione Europea. Così, non disponendo di altri argomenti persuasivi, criminalizzano il sentire della popolazione bollandolo come "apologia di fascismo", un regime morto e sepolto nel 1945. Ma nel mentre perseguono questa strategia del "chiagni e fotti", scaldano i motori ben 25 formazioni de sinistra, dal PD a tutta la galassia dei partitini marx-stalin-mao-leninisti (compresa l'ultima new entry chiamata con grande originalità "Potere al popolo"), che correranno alla prossima tornata elettorale. Una galassia che si rifà, chi apertamente e chi meno, a un sistema che ha annichilito oltre 100 milioni di persone. Ma è tutto legale, perché quando puoi entrare in casa di ognuno con i mezzi di distrazione di massa hai il potere di far credere ciò che vuoi, anche che la colpa dei guai che accadono sono da attribuire a un regime che non esiste più da 72 anni. Avanti popolo!

L’ho sempre detto che i medici sono stregoni in camice bianco


Testo di Reudiger Dahlke

Rituali, campi morfogenetici e immagini interiori in medicina. I campi morfogenetici acquisiscono la loro massima visibilità attraverso gli effetti dei rituali, diffusi anche nelle società contemporanee ben più di quanto si possa immaginare. I moderni medici hanno a disposizione un gran numero di efficaci rituali, tali da generare il loro campo e potenziare la cosiddetta “droga medico”; semplicemente, non ne sono di norma consapevoli e non li sfruttano perciò in maniera adeguata, sovente addirittura svalutandoli. L'ammalato è per definizione “paziente” (dal latino patiens) o tale viene reso. Egli deve aspettare (il dottore) e già solo questa attesa aumenta la sua tensione. Il medico indossa bianche vesti rituali, in termini cromatici tra il papa e un guru orientale, che gli conferiscono la parvenza di un guaritore onnisciente. Il suo linguaggio è costellato di espressioni incomprensibili e permette esclusivamente ad altri “iniziati” di essere seguito. L'uomo posiziona inoltre particolari e misteriosi oggetti sul corpo del paziente. Al posto di piume e cristalli, come i suoi predecessori – gli sciamani – egli utilizza stetoscopi, trasduttori ed elettrodi; anziché ascoltare la voce interiore o quella del cuore ausculta rumori intestinali, battiti cardiaci e così via.

Un macellaio che parla di santità dei bambini




Dichiarazione di Mel Gibbson: gli studi di Hollywood sono intrisi di sangue di bambini innocenti, il consumo di "baby blood è così popolare a Hollywood che funziona fondamentalmente come una valuta a sé stante.  Le élites di Hollywood sono "un nemico dell'umanità che agisce continuamente in contrasto con i nostri migliori interessi infrangendo ogni tabù dato da Dio all'uomo, inclusa la santità dei bambini".  Parlando di "pedofili", il regista e attore Mel Gibson ha definito le élite hollywoodiane: intrise del sangue dei bambini. Mangiano la loro carne. Credono che questo dia loro forza vitale. Se il bambino soffriva nel corpo e nella psiche prima di morire, credono che questo dia loro una forza vitale extra. 


La Grande Usura ebraica combatte il presepe in quanto simbolo della famiglia



Che società assurda. Io, cattolico tradizionalista, devo sentire difeso il simbolo della natività da un filosofo che si definisce marxista mentre i Bergogliani tacciono. Ne sono contento perché Fusaro è encomiabile, ma fa un errore, non identifica chi è il proprietario del capitale, cioè la GRANDE USURA. Così facendo non identifica il nemico, anche perché non parla del mezzo di dominazione dell'usura, cioè del signoraggio bancario. Il mio grande maestro (Auriti) gli chiederebbe: "ma chi è il proprietario della moneta?" Cercando la risposta a questo quesito, Fusaro capirebbe che il capitalmarxismo è un mezzo a disposizione della grande usura e che l'unica via da seguire è la Dottrina Sociale della Chiesa, quella ignorata dai Bergogliani. Attraverso l'affermazione della proprietà popolare della moneta si sconfigge il nemico, rappresentato dai satanisti usurai, perché lo si priva dell'arma truffa del signoraggio bancario.



La chiamano crisi ma è un atto predatorio nei nostri confronti



Nel pomeriggio di domenica 27 novembre, si è svolto a Perugia presso la Parrocchia di Ponte della Pietra, una conferenza dal titolo “La chiamano crisi, in realtà è un crimine!”. L’evento è stato organizzato dal “Comitato Italiano Popolo Sovrano” e dal suo referente per l’Umbria Alessandro Trinca. Le tesi sostenute nella conferenza spiegavano che con l’attuale crisi economica “è in atto un crimine che sta distruggendo il Paese e la vita delle persone, realizzato da un'élite di potere sovranazionale attraverso l’imposizione dall’alto di assurdi vincoli economici e legislativi e l’instaurazione forzata di governi non eletti, che di fatto si comportano quali meri esecutori della volontà di tali lobby di potere, senza aver alcun interesse per la salvaguardia dell’integrità e della dignità delle persone, né tantomeno del tessuto socio-economico-produttivo del Paese.” Al termine della conferenza Alessandro Trinca ha rilasciato gentilmente un’intervista ad Agenzia Stampa Italia.

martedì 12 dicembre 2017

Qualcuno sa e parla


Fonte: Il Giornale

"Io non credo che esista solo l'uomo in questo pianetino immerso in miliardi di altre galassie", inizia così il lungo intervento di Marco Columbro. Intervistato dal settimanale Spy, infatti, l'ex conduttore ha rilasciato una serie di dichiarazioni piuttosto forti. Columbro sostiene di aver intrapreso una serie di ricerche che lo avrebbero condotto a scoprire l'esistenza di un contatto tra le altre forme di vita che popolano l'universo e i maggiori capi di Stato mondiali. "Chi si occupa di spiritualità come me - ha spiegato a Spy - si occupa anche di vita tout court. Io non credo che esista solo l'uomo in questo pianetino immerso in miliardi di altre galassie. Pure Papa Francesco, due anni fa, ha fatto una dichiarazione pazzesca passata sotto silenzio: 'Noi dobbiamo portare nel nostro cuore gli insegnamenti di un essere alieno, il cui nome era Gesù'. Nel Vangelo stesso, quello di Giovanni, è riportata una frase di Gesù: 'Io non sono di questo mondo, dove vado io voi non potete venire. Io sono di lassù, voi siete di quaggiù'. Più chiaro di così!? Se il Papa ha detto una cosa del genere è solo perché sa che prima o poi ci sarà un contatto con questi esseri. E sarà più prima che poi. Pure Putin è sull'orlo di fare una dichiarazione di questo tipo. D'altronde, i grandi capi di Stato sono in contatto con loro sin dagli anni 40, noi siamo frutto della loro creazione".

Non bastavano i fondamentalisti islamici!



Fonte: Amicizia

Ma dove siamo arrivati?! Vergognatevi! Che schifo! Questa foto è stata pubblicata su Instagram di uno dei ragazzi. Purtroppo il nome l’hanno censurato, ma se noi condividiamo a raffica questo post riusciremo a farli vergognare più che mai! (Da notare il piede della ragazza su Gesù bambino). Tutti e tre italiani (c’è da precisarlo). Siete pessimi!

Colpiscine uno per educarne cento


Testo di Paolo Sensini


La notizia del giorno non è tanto che Francesco Sicignano, il pensionato di Vaprio d'Adda che aveva sparato e ucciso il 20 ottobre 2015 un 22enne ladro di origini albanesi introdottosi furtivamente nella sua abitazione, sia stato scagionato dal gip di Milano Teresa De Pascale dall'accusa di omicidio volontario, ma che i giudici lo abbiano tenuto sulla graticola a rosolare per ben due anni. Un caso semplicissimo, quasi elementare, balzato agli onori della cronaca pubblica e su cui i media hanno speculato per mesi e mesi. Nonostante tutto questo, ci sono voluti la bellezza di due anni per mettere la parola fine a una vicenda che, in un paese in cui la magistratura fosse degna di questo nome, sarebbe stata chiusa in appena pochi giorni dall'accaduto. Credete sia casuale una simile tempistica? Niente affatto, serve per rendere i cittadini inermi non solo verso eventuali intrusioni di malintenzionati nella loro proprietà privata, ma soprattutto a gettarli nella più totale impotenza e rassegnazione nei confronti dello Stato e dei suoi apparati repressivi. Il messaggio che deve imprimersi a fuoco nelle menti è il seguente: non provate in nessun modo a difendervi, anche se avete tutte le ragioni per farlo, altrimenti andrete incontro a un calvario che vi segnerà per tutta la vita!

Il sorriso del lupo che sta sbranando la Chiesa



Lo scisma lo sta provocando la potenza d'inganno della fine dei tempi, l'impostura che sta pienamente operando per portare la desolazione nel mondo; lo scisma non lo stanno provocando coloro che stanno cercando di rimanere fedeli alla Verità. Lo scisma non lo stiamo di certo causando noi apostoli del Cuore Immacolato di Maria. Lo scisma della fine dei tempi è un evento escatologico predetto che noi stiamo testimoniando e deve accadere prima che il Signore torni a giudicare i viventi e i morti nel Gran Giorno della Seconda Venuta. Lo scisma è già in atto e col passare del tempo diventerà ancora più evidente in quanto la battaglia spirituale tra la Verità e la menzogna si intensificherà. 

Libro della Verità - 8 Marzo 2013. Il falso profeta, colui che si atteggia a leader della Mia Chiesa, è pronto ad indossare le vesti, che non sono state fatte per lui. Egli profanerà la Mia Santa Eucaristia e dividerà la Mia Chiesa a metà e poi ancora a metà. Egli compirà ogni sforzo per rimuovere quei leali sostenitori del Mio amato Santo Vicario, Papa Benedetto XVI, nominato da Me. Egli sradicherà tutti coloro che sono fedeli ai Miei Insegnamenti e li getterà ai lupi.

Nei programmi elettorali è vincente la lotta alla corruzione




Prossime votazioni 2018. Vorrei che la Destra, Salvini, Berlusconi e Meloni, che dovranno essere alleati prima, ma soprattutto dopo, pubblicassero il loro programma, con una forma di garanzia, che tolga qualsiasi dubbio su eventuali tradimenti, poi, dei soliti noti. Tengano presente che se, in questo programma, venissero eliminati i privilegi, compresi quelli ingiusti già maturati, facendo una legge come primo loro passo, dopo le elezioni, avrebbero la vittoria garantita. Si tenga conto che molti votano M5S solo per quest'ultimo punto. Ormai l'odio per le ingiustizie, per politici ingordi e senza coscienza, supera tutto il resto. Sarebbe il primo atto eroico, giusto, di un governo che, davvero, vuole il bene degli Italiani e vuole cambiare le cose!

Questo arteriosclerotico parte da Adamo ed Eva per giustificare il NWO



La scorsa settimana su questo nostro settimanale Bernardo Valli ha esaminato la situazione dell’Europa e del pianeta da due punti di vista: la crescita o la diminuzione degli abitanti delle varie nazioni ed anche il loro invecchiamento o ringiovanimento. Secondo i dati e le valutazioni che Valli ha preso in considerazione, chi sta peggio di tutti è la Germania che diminuisce e invecchia. Invece chi sta meglio è l’Africa: cresce e ringiovanisce. Naturalmente questi fenomeni, che dureranno almeno cinquant’anni, possono cambiare all’improvviso; queste valutazioni dimostrano una tendenza ma non affermano una certezza. Però servono ad ispirare certe politiche sociali, economiche e perfino religiose.


Ci mancavano solo gli egiziani!





Siamo oltre il ridicolo. Ora spacciamo profughi anche gli egiziani? Ma da quale guerra scappano? La nave Zeffiro della nostra Marina militare ha sbarcato nel porto siciliano di Catania 76 finti profughi egiziani, sì avete letto bene, egiziani. Ora qualcuno gentilmente mi spiega da cosa scappano gli egiziani dato che milioni di europei ogni anno spendono fior di quattrini per farsi le vacanze in Egitto? Questi 76 vengano rimpatriati subito, in giornata, senza perdere tempo. La favoletta dell'accoglienza a chi scappa da una guerra non può diventare una presa per il culo per gli italiani che già devono mantenere centinaia di migliaia di richiedenti asilo nigeriani, senegalesi, ivoriani, gambiani, ecc. che scappano da non si sa cosa, ma almeno non si arrivi persino al ridicolo degli egiziani. I prossimi pseudo profughi andremo a prenderli direttamente a Dubai?

lunedì 11 dicembre 2017

L'habitat naturale dei fancazzisti mantenuti




Qualche mese fa avevo pubblicato questa foto fatta in piazza Duomo di Milano e Facebook mi aveva bloccato perché secondo i suoi standard la mia critica non andava bene. Cioè, apprezzavo la grande opera della giunta Sala che aveva provveduto, per far integrare meglio gli immigrati, a creare un giardino di palme spendendo denaro dei contribuenti, opera contestata con piccolo incendio alle palme impiantate. Troppo poco. Infatti, ecco il risultato: tanti fancazzisti mantenuti, che si godono il loro habitat naturale grazie al buonismo dei comunisti milanesi mentre migliaia di famiglie, anche nel milanese, non arrivano a fine mese.

Una faccia da pirla microchippata


Testo di Giuseppe Angippi


Il solito musulmano jihadista demente che gioca con le bombe e si fa saltare in aria, guardate se non ha la faccia da pirla.

Le grille hanno le gambe corte



Io non ho il dubbio che dietro il Movimento 5 Stelle ci siano gli americani: io oggi ho la certezza che l’operazione politica ‘pilotata’ da Grillo e da Casaleggio sia voluta dagli USA”. Non usa mezze misure Francesco Menallo, avvocato, grillino della prima ora in Sicilia, per la precisione a Palermo. “Quando nel 2004 abbiamo iniziato quest’esperienza eravamo veramente in pochi – ci racconta Menallo -. Ho sempre vissuto quest’avventura come una prova di partecipazione civile ad un’idea di rinnovamento della politica e della società del nostro Paese. Oggi, alla luce di quanto ho avuto modo di vedere e di conoscere, mi rendo conto che i presupposti sui quali è stata portava avanti quest’esperienza sono molto diversi da quelli che ci sono stati presentati ed in cui, l’ammetto, anch’io ho creduto”.

Bivio etico


Michele Dell’Oso: Quello a sinistra.

Luca De Acetis: Se questo fosse fatto a te o ad un tuo famigliare, sceglieresti ancora quello a sinistra? Empatia: mettersi nei panni del prossimo.

Michele Dell’Oso: Amico mio, smettiamola di fare i filosofi e moralisti, dai, non modifichiamo la storia dell'evoluzione, oggi.


Luca De Acetis: Per fortuna che l'evoluzione ha fatto la sua parte: oggi abbiamo studi che dimostrano che con un'alimentazione strettamente vegetale si può non solo vivere bene, anzi meglio, contrastando e addirittura prevenendo molte patologie. Sappiamo che l'impatto ambientale causato dagli allevamenti non è più eco-sostenibile; sappiamo che gli animali soffrono quanto noi. Allora perché continuare a finanziare tutto ciò? Non esistono più scuse con la storiella dell'evoluzione. Una volta si pensava che la Terra fosse piatta e che il sole girasse intorno alla Terra. Grazie all'evoluzione si è scoperto il contrario.

Più che distruggerlo, Hitler il mondo voleva dominarlo



"Darius Caasy, giornalista che si è fatto conoscere in Italia per alcuni suoi articoli sensazionali pubblicati su quotidiani, si è dedicato particolarmente allo svolgimento di 'servizi speciali' conducendo inchieste internazionali tra le quali, ultima in ordine di tempo, quella sulla preparazione bellica russa e americana nelle regioni artiche in previsione di un terzo conflitto mondiale. In questo volume, che esce nella collana 'Servizi sensazionali', l'Autore dimostra come nella seconda guerra mondiale le nazioni in lotta abbiano tutte teso allo stesso scopo: imporre una egemonia politico-economica. Dimostra, altresì, come i nazisti, avendo preventivamente comtemplata la possibilità di una sconfitta nella seconda guerra mondiale, abbiano apprestato uomini e mezzi per preparare, con una adeguata organizzazione, una clamorosa rivincita realizzando un piano che, come annunciato dalle profezie, potrebbe portare alla distruzione del mondo. Dimostrando infine che Hitler è vivo, Darius Caasy ritiene che egli sia il 'capo occulto' dell'azione clandestina. 

Il genocidio degli italiani attraverso la disoccupazione giovanile programmata



Non è facile lasciare tutto e ricominciare. Purtroppo non abbiamo deciso noi di partire, ma è l’Italia a non fare nulla per trattenerci”. Un meccanismo ormai noto che porta i giovani a formarsi in Italia, a non trovare un altrettanto valido collegamento tra università e mondo del lavoro. “Inoltre, la nostra è una protesta contro lo stato italiano, una specie di guerra culturale”. “Infatti, spero che grazie a noi che viviamo all’estero e rimpolpiamo le statistiche sui giovani che lasciano il nostro paese, i governi riflettano sulla drastica situazione d’invecchiamento della nostra penisola. Anche se non si fa nulla di concreto almeno si apre il dibattito”.


Non possiamo accettare usi e costumi barbari


Testo di Lia Bianchi


Il cosiddetto "multiculturalismo" che tanto piace alla Sinistra è solo uno zibaldone di usi, costumi, pessimi livelli di comportamenti incivili, abitudini preistoriche che nulla hanno a che fare con il concetto di cultura. Basta con termini utilizzati solo per fini politici! E i risultati sociologici si vedono. Accettare "il diverso" non significa acquisirne l'ignoranza, ma anzi educarlo a migliorarsi, senza troppi sofismi ed eufemismi. E basta! Siamo orgogliosi del nostro Umanesimo!

Arrestato un pericoloso Balilla




Un bambino palestinese a Hebron viene arrestato e ha circa 20 soldati israeliani attorno a lui! Circa 20 codardi armati attorno a un bambino disarmato e bendato! Questa è la realtà sul campo. "L'esercito più morale del mondo" che terrorizza i bambini palestinesi.

domenica 10 dicembre 2017

Neofascisti che cantano Bella Ciao


Testo di Marco Zorzi

A proposito della manifestazione contro i "fascismi" degli zombi del Grande Fratello Capitale: che essi siano finalmente smascherati, denudati, sia sbattuta in faccia a loro la verità, e al mondo resa palese, anche attraverso le definizioni delle cose e nel parlare comune. E così, come i cosiddetti "migranti" vanno correttamente definiti invasori, contro l'infame ipocrisia "umanitaria", questa è, e correttamente va chiamata, una manifestazione contro la libertà di pensiero e di opinione. 

Padroni delle nostre vite





Da più di sei mesi il disegno di legge sul testamento biologico è impantanato in Parlamento nella Commissione Sanità del Senato. Una legge attesa da decenni e che ha come obiettivo quello di dare dignità alla persona malata. Quello del fine vita, infatti, è una questione soprattutto di rispetto della volontà e di libertà. Il nostro Appello al Presidente del Senato e ai Capi gruppo parlamentari per l’approvazione della legge sul testamento biologico.