mercoledì 31 gennaio 2018

Presto gli italiani andranno a rubare in Romania


Lorella Calura: Siamo sempre primi in negativo grazie ad una Sinistra beota. Sono come Maria Antonietta: "il popolo ha fame, dategli delle brioche".


Raffaele Burini: Ormai solo una rivoluzione armata può cambiare radicalmente le cose. Ancora volete chiacchierare? Ma fate pace con il cervello, popolo coglione!

Mamma, da grande voglio fare il segnalatore


Davide Ardelio Archenti: Mi hanno bloccato su miei post inerenti gli stronzetti ebrei. Mi spiace per loro, o almeno per quelli che veramente sono morti o hanno sofferto per mano dei loro fratelli sionisti ebrei, ma le parole non consone a Facebook non gliele risparmio nemmeno ai sionisti, perché se siamo in un mondo di merda è a causa loro. Quindi, che si fottano ‘sti stronzi!

Elena Mikhailova: Ragazzi, scusate una domanda stupida: per cosa possono bloccare? Ma ti blocca Facebook o gente di cacca che ti segnala? Mi spiegate per favore come funziona? Sono ignorante in argomento, ma sento tanti che sono stati bloccati, non vorrei che capitasse anche a me. Grazie.


Davide Ardelio Archenti: A me l'avviso è arrivato in automatico da Facebook. Poi però può essere che siano anche segnalazioni di pidocchiosi vermi con la coda di paglia a farti bloccare. Comunque, ti bloccano per argomenti come l'Olocausto o l’immigrazione o i migranti, scie chimiche, religione e comunque argomenti scomodi a loro.

Un fantasma si aggira nella testa di Laura Boldrini


Fonte: Movimento dei forconi

Questa perversa italiana avrebbe dovuto garantire un futuro all’Italia ma è ancora 70 anni indietro. Ci penseranno gli italiani veri a mandare a casa questi pseudopolitici che se la cantano mentre l’Italia è allo sbando per la loro misera incapacità.


Chi è che li avvelena?



Torna a Roma l’incubo storni con guano annesso sulle strade. Ma c’è di più: tanti sono stati trovati morti a piazzale del Verano, Porta Pia e in via Nomentana. «Gli uccelli cadono morti in terra», dicono i residenti. È stata allertata la protezione civile che sta organizzando un sopralluogo congiunto con la Asl e uffici del Campidoglio. I corpi dei volatili sono rimasi in strada sul marciapiede e nel mezzo della carreggiata con i passanti esterrefatti costretti a passare tra gli uccelli morti per cause ancora ignote. Un incubo per automobilisti e residenti.

Provocazioni urinarie


Testo di Adriano Scianca


Breve riflessione sul giornalismo e la cronaca politica italiana. Se il soggetto qui a fianco, insieme ai suoi amichetti, avesse trovato qualcuno, al banchetto che era andata ad assaltare, che le avesse frantumato la mandibola, anziché farle una foto, oggi la prima notizia di Repubblica sarebbe sull'aggressione fascista. Minniti si recherebbe immediatamente sul posto ed editoriali su editoriali ci spiegherebbero che è ora di farla finita con le violenze squadriste. Zerocalcare avrebbe 32 pagine sul settimanale del gruppo di De Benedetti per spiegare quanto sono brutti e cattivi i "nazisti". E così via. E invece, siccome le hanno solo date, anziché prenderle, impedendo un legittimo banchetto in campagna elettorale, la notizia sui giornali neanche c'è. Il fatto che ci sia, oggi, in Italia, una e una sola parte politica che attacca sistematicamente l'agibilità politica altrui non è considerato un attentato alla democrazia. Non è considerata neanche una notizia, se è per questo.

Più stupri e meno libertà di parola



La vicenda surreale, riportata dal giornale svedese Samhällsnytt, della quale è protagonista Denny Abrahamsson suscita serie preoccupazioni sulla libertà d’espressione in Europa. Denny è un tranquillo pensionato svedese di 71 anni, ex libero professionista, che ora si gode la sua pensione tra Stoccolma, la sua città natale, e la Thailandia, dove ama trascorrere diversi mesi all’anno lontano dal rigido clima scandinavo. Non è affatto un estremista di destra, anzi il suo passato politico lo vede militare nel KPML, l’acronimo che identifica il partito comunista svedese. Nonostante questo, ora il tranquillo pensionato rischia di andare in carcere per le sue opinioni sull’Islam. Lo scorso anno infatti ha pensato di postare dei commenti in un gruppo Facebook dove l’argomento di discussione era l’emergenza degli stupri in Svezia e l’aumento della criminalità nelle “zone proibite” delle città svedesi popolate dagli immigrati.

In attesa del microchip sottocutaneo


Fonte: Focus

Amazon ha aperto un supermercato senza casse: basta prendere i prodotti dagli scaffali, metterseli nella borsa e uscire. E i furbetti? Dovranno vedersela con la tecnologia. Niente cassieri, ma intelligenza artificiale, occhi elettronici e machine learning. Ecco come funziona. 

martedì 30 gennaio 2018

Tutti i colori dello psicotico mondialista


Testo di Paolo Sensini


Oliviero Toscani, il fotografo diventato celebre per le campagne pubblicitarie in cui coniugava meticciato razziale e capi d'abbigliamento firmati Benetton, sono anni che si fa paladino dell'invasione dei clandestini verso le coste italiane. Non gli è bastato insultare i veneti in quanto "popolo di ubriaconi", affermazione che già di per sé lo qualifica per la sua inettitudine mentale. No, ogni sua dichiarazione pubblica si segnala per i continui insulti verso chiunque non sia favorevole all'accoglienza incondizionata di ogni afro-asiatico diretto sulla penisola italiana. Adesso, però, dietro la patina del buonista compulsivo emerge pubblicamente la sua vera indole: "Sin dalla separazione dei miei genitori – racconta la figlia Olivia in una lettera comparsa sulle pagine del 'Corriere della Sera' – l’ho sempre sentito imprecare contro di noi, bestemmiando, fino ad arrivare al limite inaudito di imprecare contro la nostra vita stessa (noi ancora bambine, ahimè). 

Insegnamento della religione: educazione o educastrazione?




A Palermo il sorriso di Sara: "Bambini liberi di decidere se fare religione a scuola". "Posso scegliere da grande?". Questa domanda già dal 16 gennaio, data di inizio delle iscrizioni per l’anno scolastico 2018/19, circolava a Palermo su volantini in ludoteche, librerie, negozi di giocattoli, perfino dal pediatra. Oggi i palermitani la leggeranno anche da manifesti 6x3 sui quali campeggia, una volta tanto, non il faccione del candidato di turno, ma il sorriso contagioso di Sara, una bimba che, come tanti suoi coetanei, in questi giorni si iscrive per la prima volta a scuola.
"Alla scuola pubblica la piccola Sara chiede di non venire indottrinata due ore alla settimana nella religione dominante, ma di essere lasciata libera di decidere quando avrà la maturità e le conoscenze per una scelta consapevole", spiega Giorgio Maone, coordinatore del Circolo Uaar di Palermo, che prosegue: "La mia associazione, l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, sta investendo in volantinaggi, autobus, affissioni su tutto il territorio nazionale, da Udine a Ispica, per informare su un diritto importantissimo: lo svolgimento di attività didattiche alternative alla religione, la cosiddetta ora alternativa, per gli alunni le cui famiglie ne facciano richiesta".

Giornalisti asserviti alle banche, anche i presunti alternativi


Testo di Paolo Sensini


L'utilizzo del denaro contante, ovvero gli ultimi centimetri di pseudo libertà che ancora rimangono, è per taluni imbonitori televisivi il maggiore responsabile dei mali della società. Chi lo dice? Milena Gabanelli, l'eroina del giornalismo d'inchista della tv di Stato ora passata a libro paga del Corriere della Sera. Sempre governativa, Milena, la santa paladina degli "italiani senza voce". È lei stessa a sostenere che la "grande evasione fiscale non passa per il contante", ma nonostante ciò - insiste Gabanelli - è "di fondamentale importanza che comunque sia abolito e tutto venga tracciato". A quel punto la sottomissione dei cittadini al duo Stato-Banche sarà completa, con buona pace dei cantori delle libertà immaginarie propagandate da ciarlatani catodici. La strada dell'inferno è sempre lastricata di buone intenzioni, recitava uno che se n'intendeva. Perché di questo si tratta: la riduzione dei cittadini a schiavi sorvegliati - e puniti - in ogni aspetto della loro vita.

Satelliti, microonde, militari, tecnologia umana





Scoperto sulle Alpi Svizzere. E adesso veniteci a raccontare che l'hanno fatto due allegri boscaioli senza lasciare una sola impronta.




Gli ebrei usano la paleontologia per propagandare il NWO

















Fonte: ANSA

Gli antenati dell'uomo cominciarono la loro migrazione dall'Africa almeno 50.000 anni prima di quanto si ritenesse finora. Lo testimonia la scoperta del più antico fossile umano mai trovato al di fuori del continente africano. Il ritrovamento, descritto sulla rivista Science, si deve al gruppo di ricerca internazionale guidato da Israel Hershkovitz, dell'Università israeliana di Tel Aviv, che comprende anche Rolf Quam, della Binghamton University di New York. Il fossile, una mascella superiore con molti denti, è stato scoperto nel sito archeologico di Misliya, in Israele. Diverse tecniche di datazione applicate a materiali archeologici e fossili suggeriscono che la mascella risale a un periodo tra 175.000 e 200.000 anni fa, spostando quindi indietro la migrazione dei moderni umani, l'Homo Sapiens, appunto di almeno 50.000 anni. 

lunedì 29 gennaio 2018

Facebook, la cartina al tornasole della democrazia




Avevo appena postato un video interessante (con una bella musica, tra l'altro) inerente agli esperimenti meteorologici iniziati parecchi anni fa. Un bellissimo video, ma Facebook l'ha fatto sparire subito. È democrazia questa? È libertà? Per me stiamo vivendo tempi assurdamente ridicoli (e poi blaterano di nazismo e similari...buffoni!).

Al lupo, al lupo!




Azzano Decimo - La contemporaneità sinistra tra il Giorno della memoria e l'evento organizzato dal fronte skinhead Langbard Club? Una casualità. A dirlo sono gli organizzatori del concerto di via Zuiano ad Azzano Decimo, per la prima volta impegnati a spiegare le ragioni di una scelta definita da più parti quantomeno inopportuna. L'imponente (data la tranquillità della serata) dispiegamento di forze, invece, era tutt'altro che casuale. Una trentina di agenti, i furgoni blindati di polizia e carabinieri, un primo posto di blocco già a un chilometro dal capannone sede del concerto più temuto degli ultimi anni. La notte di Azzano Decimo è stata illuminata dai lampeggianti blu delle auto schierate a protezione dell'ordine pubblico. Ce n'erano almeno altrettante travestite da mezzi privati, ma che contenevano altri agenti in borghese. Era pronta pure una riserva, composta da altri uomini e mezzi, ma fortunatamente non è stato necessario impiegarla.

Bambine nude


Fonte: ANSA

Facebook censura le foto dell'Olocausto 'per le immagini di nudo' dei deportati. È il Giorno della Memoria quando un utente di Facebook riceve una notifica e si vede cancellare un post che propone il video, realizzato da un utente per illustrare gli orrori del campo di sterminio nazista di Auschwitz, sullo sfondo le note della famosa canzone di Francesco Guccini. Nel messaggio di segnalazione da parte del social network, si legge: 'Questo post è stato rimosso perché viola i nostri standard della nostra community sulle immagini di nudo' e per il momento il social ha risposto con un ''no comment'' alla richiesta di spiegazioni. Le immagini dell'Olocausto, che sono quelle che da anni fanno il giro del mondo, illustrano le atrocità della Shoah proponendo i nudi di adulti e bambini, con i loro corpi consumati dalla fame e dagli stenti.

domenica 28 gennaio 2018

Anche questo bellimbusto vuole il microchip sottocutaneo



In Italia, l’86% delle transazioni avviene ancora in contanti. Eppure l’utilizzo della moneta elettronica, da un lato aiuterebbe nella lotta contro l’evasione fiscale; dall’altro ridurrebbe il costo di  gestione del contante ma che secondo i dati della Banca d’Italia ammonta a circa 8 miliardi di euro all’anno. Con questo obiettivo, il programma dei 5 Stelle punta ad “assicurare che venga reso conveniente l’utilizzo dei mezzi elettronici di pagamento sia con l’eliminazione, o comunque un significativo abbattimento, dei costi fissi del terminale POS, sia con l’abolizione delle commissioni bancarie sui pagamenti, eventualmente anche mediante forme di defiscalizzazione che contemplino il riconoscimento di un credito d’imposta agli esercenti che ancora non si sono dotati degli strumenti necessari al pagamento elettronico, per incentivarli al loro utilizzo”. 

Tutti contro i nazi: polizia, letame, carabinieri e reparto mobile




Azzano Decimo - Concime organico, di fatto letame che si usa solitamente nei campi, è stato cosparso, nella notte, di fronte alla sede dell'associazione culturale che sabato 27 gennaio ha ospitato un concerto filo nazista ad Azzano Decimo, proprio in concomitanza con la "Giornata della memoria" che ricorda le vittime della Shoah. Il materiale è stato cosparso trasversalmente alla stradina con cui si accede al capannone. La zona è stata presidiata da personale di Polizia e Carabinieri: nel pomeriggio c'è stato anche l'arrivo del reparto Mobile da Padova.

Un test sulla stupidità di chi fa i test


Fonte: ANSA



Test senza scrupoli sulle scimmie, per provare gli effetti dei gas di scarico delle auto: sta sollevando polemiche in Germania il caso sollevato dal New York Times, e rimbalzato oggi sulla Bild, che rivela le torture effettuate su 10 scimmie da tre industrie dell'auto tedesca negli Usa. Sotto accusa sono finite Bmw, Daimler e ancora una volta Volkswagen. Secondo quanto emerso, le scimmie sono state rinchiuse in una specie di vetrina, tranquillizzate con la proiezione di cartoni animati, e sottoposte a gas di scarico per 4 ore. "Le scimmie sono animali che hanno bisogno di muoversi molto e già costringerle a sedere davanti a uno schermo è tortura in sé", spiega al giornale Klaus Kronaus, numero uno dell'associazione anti-cavie -. Il gas di scarico poi le espone a un problema di salute".

sabato 27 gennaio 2018

La razza bianca, generatrice di olocausti


Fonte: Zapping

Per gli indiani nessuna giornata della memoria. Il giorno della memoria “corta” – l’olocausto indiano che nessuno vuole ricordare! Il 27 gennaio si celebra l’ormai noto “giorno della memoria” ricordando lo sterminio nazista degli ebrei. Ma noi vogliamo ricordare un altro genocidio volutamente dimenticato, infatti nessun telegiornale di regime ne parla, né tanto meno si sente parlarne nei nostri libri di storia usati a scuola (o sarebbe il caso di chiamarla “sQuola”). Perché il massacro dei nativi americani non viene ricordato? Forse perché non fa notizia? Non frutta soldi? Non sono stati scritti diari delle memorie in merito? O forse perché gli stessi che domani verseranno lacrime per le vittime dei campi di sterminio nazisti, sono gli stessi che qualche generazione fa portarono morte, abusi e violenza, laddove regnava un popolo libero? Un popolo senza prigioni né delinquenti, un popolo in armonia con la Natura…

Fratelli d’Italia contro coltelli d’Africa


Testo di Antonio Luciani


Care amiche e cari amici, anche stavolta ho voluto metterci la faccia. Altre volte, per la volontà di affermare, nel piccolo, le mie idee. Oggi, per rabbia. Per quella rabbia che ti viene quando pensi che la generazione dei nostri figli e nipoti potrebbe essere l’ultima a rappresentare la nostra nazione. La sinistra, ex comunista o non, non demorde. Ogni giorno ci ripropone attraverso i suoi esponenti lo “Ius soli” . Diritto di cittadinanza per chi viene partorito in Italia. Diventeremo la sala parto della Nigeria e di tutti gli sradicati del mondo. Li dovremo mantenere con i nostri danari fino all’età adulta ed oltre, e in meno di trenta anni diventeremo minoranza e i nostri nipoti saranno schiavi in casa propria, data la prolificità, anche incentivata, di tali popolazioni. 

Donne, abbiate pazienza: stiamo educando i vostri stupratori


Testo di Lara Colombini


Crollano i ponti, i binari si rompono, i terremotati dormono sotto la neve, ma ai clandestini viene fatto un corso insulso (e io paaago!). Certe regole e comportamenti dovrebbero essere normali, umani!

La marionetta Mattarella fa il suo compitino




Le guerre risorgimentali, la prima guerra mondiale, il colonialismo dei governi liberali pre fascista - che per altro mai abolì la schiavitù - rispetto al governo fascista che nel 1935 abolì la schiavitù nelle colonie africane, l'aparthieid post governo fascismo in America (Luther king, Malcom x, Parker), in India - colonia inglese - (Gandhi), in maghreb dai francesi, le deportazione ed uccisioni di ebrei e di russi di origine italiana (Crimea), sono da imputare al fascismo? No, perché in Italia sono stati frutto dei governi liberali che precedettero il periodo del governo monarchico fascista, in America, Inghilterra, Francia e Unione Sovietica, prima, durante e dopo i fascismi europei. Bravo "fratello" Mattarella, hai svolto bene il tuo compitino.

Putin, il presunto dittatore




Continua il nazismo americano contro la Russia: gli Usa hanno annunciato oggi altre nuove sanzioni con motivazioni inventate e il Ministero degli esteri russo ha dichiarato: "l'America non riesce a liberarsi dell'illusione di spaventare la Russia ma se vuole interrompere i rapporti economici con noi, è un loro diritto, ci riserveremo di rispondere". Poroshenko, dopo l'incontro con Tillerson, felice ha ringraziato per la politica sanzionatoria contro la Russia, per il sostegno americano verso l'Ucraina - che sarebbe meglio chiamare "guida diretta americana dell'Ucraina". Incredibile, come un criminale di guerra come Poroshenko sia stato invitato e abbia parlato al Forum Economico Internazionale di Davos, dove ha proposto all'Europa di "creare una coalizione contro la Russia per contrastare la sua aggressione, perché la Russia ha scatenato una guerra non dichiarata contro tutti noi" - sostenuto ovviamente dai presidenti della Polonia e paesi baltici. Mentre sui nostri giornali e media assistiamo alla crescente produzione di mega fake-news sulla farlocca ingerenza di Putin nelle elezioni americane, ora hanno ingaggiato anche gli olandesi, La Stampa tira fuori anche la "presunta figlia di Putin" per affossare e denigrare Putin, guarda caso nelle nostrane notizie-false anti-Russia i nostri giornalisti pennivendoli usano sempre la parola “presunto"- presunte ingerenze russe, "presunta figlia", ecc. è tutto presunto, mentre di sicuro c'è solo la malafede, l'inganno consapevole dei popoli.

venerdì 26 gennaio 2018

L’Olocausto scomodo




Olocausto comunista dimenticato volutamente? Perché il più grande Olocausto del “Novecento”, quello attuato dai comunisti nei Gulag sovietici addirittura contro il loro stesso popolo, non è mai ricordato da Mattarella e dagli altri vertici istituzionali? Perché la Sinistra e i Grillini che partecipano alle manifestazioni per la giornata della memoria non ne parlano e fanno finta di nulla? Perché ricordano solo gli orrori nazisti e il fascismo che rispetto a quelli comunisti, per numero di morti e per altrettanto orrore, non possono lontanamente paragonarsi? Forse che i milioni e milioni di russi morti per mano di Stalin non sono da ricordare e sono vittime di serie b? O, forse, come si scriveva nel giornale comunista L’Unità all’indomani della morte del compagno Stalin si crede che a questo assassino vada data gloria eterna perché si è ancora convinti che più di tutti si sia battuto per la pace, per la liberazione e il progresso dell’umanità?

Un’animalista che non sta con Berlusconi (e fa bene!)




Scopro che esiste una pagina che si chiama Sesso Droga e Vitalizio che ha oltre 200.000 fan. Scopro che usano la mia faccia con il seguente testo: comunista, femminista, antiberlusconiana, animalista, vegana, raccomandata da Santoro. Te la scoperesti lo stesso. Farò una cosa molto semplice: pubblicherò sotto gli screenshot dei luridi commenti che ho trovato. Donne, andate a vedere se fra loro c’è il vostro flirt, amante, fidanzato. Se sì, fate l’unica cosa sensata: scaricate immediatamente questo segaiolo che non merita di guardare una donna neanche col binocolo.

Il mondo sta andando verso il decentramento della dittatura mondialista


Beppe Boldrillo dixit: "Questi figli di Erasmus, studenti di tutto il mondo, che cultura avranno? Una cultura meticcia. È già così, ma è bellissimo. No ma, lo ius soli è una parola che svia, noi siamo aperti, con alcune garanzie. Vedi, il discorso di accoglienza dipende anche dal fatto che per prima cosa tu devi far star bene le persone che sono qua. Quindi lasciare le risorse, infatti il decentramento funziona perché? Perché lasci le risorse dove vengono prodotte: sistema fiscale, carico fiscale e le risorse. Se le lasci lì e i cittadini stanno bene loro, si aprono. Il mondo sta andando verso il decentramento invece che la centralità. Non c'è più lo Stato".

Vogliamo una memoria diversa


I nostri riferimenti storico-culturali, per lo meno di noi celti cisalpini, che quando apriamo le finestre di casa vediamo le cime innevate delle Alpi, sono i romani e i greci, se non altro perché nei licei ci hanno fatto studiare il latino e il greco. Cosa c’entra dunque Israele? Forse perché il nostro libro sacro è la Bibbia? Ma la Bibbia, le nostre guide religiose, ce l’hanno proibita per secoli, per paura che vi trovassimo una storia diversa da quella che ci raccontavano loro. In Friuli, che è stato per secoli la porta d’Italia, abbiamo un detto: “Le invasioni buone vengono da ovest, ma quelle cattive vengono da est”. Gli ebrei sono venuti da est, ma non l’hanno fatto con le armi in mano come gli Unni, gli Ungari e i Longobardi. L’hanno fatto con il commercio e si sono specializzati nel prestito a usura. Molti papi hanno avuto banchieri ebrei come depositari delle loro ricchezze, ma siccome gli ebrei erano pur sempre gli assassini di Cristo, nei loro confronti i cristiani hanno avuto un atteggiamento ambivalente, ondivago e opportunista. Gli ebrei residenti nelle nostre terre si sono ammassati nei ghetti, controvoglia perché obbligati o per una loro scelta dettata dalla presunzione di essere superiori a noi. Di fatto, i cristiani hanno avuto con gli ebrei lo stesso rapporto che gli uomini hanno con le donne: mai con loro, mai senza di loro!

Da mo’ lo dico, che l’Italia è sotto attacco!


Testo di Enrico Priotti



A me quel pezzo di 23 cm di binario sembra tagliato di proposito.




giovedì 25 gennaio 2018

La giornata della memoria e dei paragoni ignobili


Alessandro Rocca: Gli ebrei sono da sempre sia vittime che carnefici. Basta leggere la Bibbia e ci si rende conto di ciò. Dipende dal momento storico e dalla forza che hanno.

Mina Sole: La storia li ha resi peggiori.

Lorenzina Longo: Non si possono fare questi accostamenti! Non si può certo dire che i palestinesi siano tanto buoni!

Caputi Gianluca: Per come la vedo io, tra la Democrazia israeliana e la Tirannia araba non ho dubbi su chi appoggiare.

Bruno Facchin: La mia simpatia ed ammirazione è sempre andata al popolo ebraico, non cambio certo idea per episodi sporadici negativi da parte Israeliana, per sopravvivere con 150 milioni di nemici attorno che ti vogliono morto è necessaria la forza! Non interessa loro la pace (i palestinesi) ma solo e soltanto la distruzione di Israele! Facile la scelta umana e politica!

Ormai ci meritiamo un bel diploma



Signore e signori, ci risiamo. La fine del mondo è stata fissata, nuovamente. L’apocalisse sarà il prossimo 24 giugno. E a decretare l’epilogo dell’esistenza della razza umana, e del pianeta che la ospita, sarebbero nientemeno che le Sacre scritture. O meglio, un’interpretazione delle stesse, ad opera del blogger complottista Mathieu Jean-Marc Joseph Rodrigue Quest’ultimo si è concentrato su alcuni versi tratti dall'Apocalisse di Giovanni (13:5-8) che recitano: «Le fu data una bocca che proferiva cose grandi e bestemmie. Le fu dato il potere di operare per 42 mesi. Essa aperse la sua bocca per bestemmiare contro Dio». In queste parole, oggetto di interpretazione da parte del blogger, si sta parlando di Satana, il cui numero identificativo è 666.  Secondo il complottista, se si incrociano i numeri dei versetti con quelli di Satana e dei 42 mesi di cui si parla nel libro di Giovanni, si riesce a risalire alla data precisa dell’Apocalisse. Dal calcolo Rodrigue è risalito al 24 giugno 2018, la data nella quale, secondo il teorico, si verificherà la fine dei mondo cosi come lo conosciamo.

A colpi di sensi di colpa


Fonte: Il Giornale


Gli studenti in "gita" per conoscere gli immigrati. È questa la nuova idea messa sul campo dal ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli. A quanto pare il ministero ha firmato un protocollo d'intesa con la fondazione Cittalia e il Comitato 3 ottobre. Di fatto secondo quanto previsto dal protocollo gli studenti dovranno "essere protagonisti e agenti attivi della lotta alla discriminzione". Insomma questa missione che piomberà sulle spalle degli studenti potrà compiersi in un solo modo: incontrando richiedenti asilo sul nostro territorio. E il processo potrà anche essere inverso: i migranti potranno andare nelle scuole per raccontare la loro esperienza e il loro "viaggio" verso il nostro Paese, come sottolinea ilFatto.

Aspettando il microchip




UDINE - Addio conteggi manuali dei migranti o sistemi fai da te per registrare le presenze. Udine si prepara a fare da apripista per un contaprofughi sofisticato, figlio delle moderne tecnologie. Il banco di prova sarà proprio la caserma Cavarzerani, visto che, come annuncia il prefetto di Udine Vittorio Zappalorto, «nel nuovo bando per il centro di accoglienza, inseriremo anche che il futuro gestore dovrà avvalersi di un sistema di rilevazione elettronica delle presenze, in modo che non ci possano essere errori sull'entità dei migranti nella caserma». Ma l'idea non è di oggi. «La Croce rossa - spiega il prefetto - ha già un sistema di rilevazione delle presenze informatizzato. Noi circa un anno fa avevamo lavorato con l'Università di Udine per mettere a punto un sistema ancor più sofisticato». Ma, per la privacy, niente dati biometrici. «Il Garante non vuole che si utilizzino le impronte digitali o la scansione dell'iride. Stavamo studiando un sistema che non utilizzasse dati biometrici. Il progetto dell'ateneo incrociava le presenze all'ingresso della Cavarzerani con un codice a barre che rilevava la presenza dei profughi attraverso il braccialetto di plastica che ciascuno di loro deve sempre tenere addosso». Un sistema anche economico, visto che «sarebbe costato pochi centesimi: neanche un euro a braccialetto». Un'idea che Zappalorto ha presentato al ministero. Ma, da Roma, è arrivato lo stop.

mercoledì 24 gennaio 2018

Gli zucchetti viola faranno una brutta fine





Il nuovo governo propugni l’accoglienza, utilizzando l’8 x 1000 destinato alla Chiesa cattolica, espandendo l’imu a tutti gli edifici di proprietà religiosa, confiscando strutture in carico alla cei per ricevere i migranti.  Poi vediamo se gli ipocriti di preti ragliano ancora! I vescovi e il loro capo (che non chiamo papa per rispetto a Cristo) hanno la memoria corta: si dimenticano infatti che se la Chiesa è riuscita a prosperare nei secoli dei secoli è perché è sempre stata, nel bene e nel male, un'istituzione di Destra. Hanno deciso da qualche anno di diventare cattocomunisti di sinistra e faranno una brutta, bruttissima fine!

Si avvicina la fine dello scoutismo renziano




Fonte: Oltre News

Rispolveriamo questo video, sempre molto gustoso. La professoressa Amalia Signorelli, antropologa, ci ricorda un modo di dire caro alla sua infanzia. A suo dire gli scout sono “dei bambini vestiti da cretini, guidati da un cretino vestito da bambino”. 
La professoressa conclude la sua similitudine spiegando che l’attuale premier Matteo Renzi ha un atteggiamento simile a quello di un capo scout. Traete voi le conclusioni, ma il concetto pare abbastanza chiaro. No?

Gaia ci trova indigesti ed erutta


Fonte: Meteo Web

Violenti terremoti, tsunami e forti eruzioni vulcaniche contemporanee: cosa sta succedendo? Scatta l'allarme planetario per i catastrofici fenomeni geo-vulcanici che stanno colpendo in queste ore una vasta area del Pianeta tra l'Indonesia e l'Oceano Pacifico: due terremoti violentissimi, tre forti eruzioni vulcaniche e un grande tsunami. Il 2018 non era iniziato bene per quanto riguarda i terremoti che già nel giorno di Capodanno avevano colpito varie zone del Pianeta con scosse di magnitudo 5.0 in vari Paesi del Medio Oriente, dell’Indonesia, del Sud America e persino nell’oceano Atlantico alle isole Azzorre. Poi è stata un’escalation sempre più estrema con la forte scossa di magnitudo 7.6 del 10 Gennaio nel Mar dei Caraibi e quella di magnitudo 7.3 del 14 gennaio in Perù fino a stamattina, con la scossa di magnitudo 6.0 che alle 07:35 (ora italiana) ha colpito l’Indonesia scatenando il panico a Giacarta, e poi alle 10:31 (sempre ora italiana) la forte scossa di magnitudo 8.2 nel Golfo dell’Alaska, avvertita fino in Canada, che ha generato uno tsunami che preoccupa tutto l’oceano Pacifico. Milioni di persone sono in fuga dalle coste di USA, Canada e delle isole più settentrionali del Pacifico, ma si teme che lo tsunami possa arrivare addirittura in Giappone, Australia, Nuova Zelanda e Sud America entro domani. Qui gli aggiornamenti in tempo reale.

Bugiardi, bugiardini, bugiardacci




Che consapevolezza può avere l'italiano che continua a volere Renzi oppure Berlusconi? Errare è umano ma perseverare è diabolico. Se agli italiani va bene com'è stata governata l'Italia negli ultimi anni, allora penso sia grave la faccenda. Che credibilità può avere un condannato in via definitiva per frode fiscale che promette una "flat tax", per di più pagata con "un grande piano di privatizzazioni" dei beni pubblici nazionali? Che credibilità può avere uno che ha fondato il suo partito "Forza Italia" con la mafia siciliana tramite il suo braccio destro Marcello Dell'Utri (tuttora in galera) quando parla di onestà e giustizia? Che credibilità può avere uno avvezzo a orge, festini con escort e minorenni quando parla della tutela della famiglia? Che credibilità può avere uno che mente dicendo di candidarsi a presidente del Paese quando non può nemmeno candidarsi alle elezioni proprio per i reati commessi? Che credibilità può avere uno che ha votato l'accordo di Dublino, il pareggio di bilancio in costituzione e la legge Fornero, quando dice di volerli abolire? Il problema grave degli italiani è la paura di cambiare.

Il culo delle cipolle



Narendra Modi, presidente dell’India, a Davos critica Trump per la sua politica protezionista. Modi tira l’acqua al suo mulino, per lo meno al mulino delle multinazionali, ma Trump, mettendo dazi alle dogane americane, fa la stessa cosa. Noi italiani, schiavi della Giudeo-america, dovremmo tirare l’acqua al nostro mulino e salvare dal fallimento i coltivatori di agrumi siciliani e quelli di riso di Vercelli, ma non lo facciamo appunto perché siamo schiavi dei giudei proprietari di multinazionali. Io non voglio trovare in vendita alla COOP le cipolle della Nuova Zelanda, perché far venire cipolle dagli antipodi, con tutto il gasolio che serve per far navigare le navi attraverso mezzo mondo, è una delle cose più stupide che si possano fare. E siccome la stupidità, quando la nostra specie si pone in rapporto con gli ecosistemi, è quella che ci porterà dritto dritto all’estinzione, il mio istinto di sopravvivenza m’impone di combattere la stupidità umana in tutte le sue forme, compresa quella che va sotto il nome di globalizzazione. Modi, servo della Monsanto che gli uccide migliaia di contadini, può dire quello che vuole, anche in un incontro in mezzo alla neve in Svizzera, ma nessuno mi convincerà che far venire in Italia le arance dal Sudafrica o il riso dalla Cina sia una cosa intelligente. 

martedì 23 gennaio 2018

Liliana Segre morirà ma il vittimismo giudaico durerà ancora secoli


Testo di Enrico Priotti



La neosenatrice a vita ha subito tirato in ballo i "migranti", la Shoah e il fatto che secondo lei c'è il rischio dell'indifferenza. Capite? C'è il rischio dell'INDIFFERENZA su argomenti di cui i nostri sinistri blaterano ossessivamente tutti i giorni! Che brava: ha svolto il suo compitino politically correct d'ordinanza.
Pietoso.
Penoso.
Nauseante.
Un voto fisso in più in parlamento per chi sappiamo.

Un odio implacabile e settario




Incredibile, ma vero. Esistono ancora individui del genere? Comunisti così pensavo si stessero estinguendo, ma, purtroppo, continuano ad emergere anche nel 2018. Sono quelli dell’ideologia più criminale che l’umanità possa ricordare, quella che ha ucciso oltre 100 milioni di persone, quella che si è distinta da tutti gli altri fanatismi perché ha assassinato addirittura il suo stesso popolo! Quella dei gulag e delle foibe, quella di Lenin e Stalin, quella di Tito e Mao, quella di Togliatti ecc. Criminali. Meglio non abbassare la guardia e appena si va al governo, servirà fare una legge per apologia del comunismo e per mettere al bando i provocatori e socialmente pericolosi fanatici. La conclusione sull’unica speranza PD la dice lunga su come certa gente sia pervasa da fanatismo ideologico, ovvero, interessata a perpetuare l attuale situazione e sistema realizzato in tutti questi anni a favore di banche e potentati e di una ristretta cerchia di privilegiati. Per carità....

Cecilia, l'avanguardia degli Illuminati


Paolo Sensini: Kashetu Kyenge, detta Cécile, già ministro della (dis)integrazione col governo Letta e oggi eurodeputato PD: «Mi chiedete se l’Africa è il futuro dell’Europa? Vi rispondo di sì».


Massimiliano Andreazza: Kashetu ha ragione, nella visione dei suoi padroni l'Europa deve diventare come l'Africa e lei non fa altro che rimarcare questo. Ma arriva seconda, l'aveva già sostenuto la presidenta Boldrini vaticinando il nostro futuro uguale uguale a quello dei migranti. Il problema però non sono tanto Kashetu, Laura o quello che dicono, il problema sono quella parte di italiani completamente lobotomizzati che, senza neanche trarre un interesse specifico dalla situazione, ci credono e sostengono a loro volta queste tesi.

L’uccello della politica


Un utente di Facebook ha osato pubblicare questo fotomontaggio. Almeno due suoi contatti non hanno gradito e si sono espressi così:
Tiziana Stagno: “Che volgarità. Scusa ma ti rimuovo dai contatti”.
Paolo Rampino: “ Terribile, subdolo, volgare e incita in modo indiretto a non andare a votare. Non ti seguo più e in più ho già segnalato il post”.

Non ho potuto intervenire perché qualcuno mi sta segnalando a raffica e Facebook mi blocca un mese dopo l’altro, ma se avessi potuto farlo a Paolo Rampino avrei detto che perfino nel mondo abietto della Mala, e soprattutto presso i carcerati, c’è un Codice d’Onore che condanna le spiate alla polizia, altrimenti dette “infamate”. Gli spioni, chiamati anche infami o infamoni, se finiscono nelle mani degli altri detenuti passano dei brutti quarti d’ora. Un po’ come succede ai pentiti di mafia che rischiano anche la pelle. E’ per colpa di un infame segnalatore che vengo continuamente bloccato dagli amministratori di Facebook e questo non solo viola la mia personale libertà di pensiero ed espressione, ma m’impedisce di comunicare agevolmente con mia moglie che sta in Madagascar e con altri amici virtuali di cui spesso non ho neanche il numero di telefono. I “segnalatori”, insomma, sono delle brutte persone.

L’ultima castroneria massonica del partito democratico



Stati Uniti d’Europa...e si sfondano 3 barriere: 1) il ridicolo 2) la storia 3) la Costituzione.
Eurozona ed USA condividono una sola moneta. Ma le somiglianze finiscono qui. In USA si parla un sola lingua. Trump parla e lo comprendono in Florida ed in Ohio. E se il Presidente della Commissione Junker parlasse, in un raro momento di sobrietà a reti unificate? Il suo discorso in quante lingue dovrebbe essere tradotto? Una sola lingua consente al disoccupato del poverissimo stato del Mississippi (il cui PIL è grosso modo quello dell'Ecuador) di emigrare agevolmente in Texas (il cui PIL è grosso modo quello dell'Australia). Secondo voi un dentista disoccupato di Salonicco può agevolmente aprire il suo studio ad Helsinki? In USA -a differenza dell’eurozona- esiste un bilancio federale che si fa carico di trasferimenti dalla California all'Alabama senza che a quest'ultima vengano imposte deliranti "riforme strutturali" in cambio di trasferimenti finanziari.

lunedì 22 gennaio 2018

Caucasici che odiano se stessi





Fabrizio Cadario: Non ha pensato che potrebbero anche ereditare la sua stessa stupidità.

Giuseppe Ciavaglia: Non mi meraviglio di lei, ma di chi da voce a queste "menti".

Marco Ippolito: Se sragiona così, in effetti è meglio che non abbia figli. Sarebbe una cattiva madre.




Il potere al popolo? Ma quando mai!


Testo di Jorfida Enzo


La7 vergogna! Stamane, alla solita trasmissione dove passano senatori e deputati del Parlamento incostituzionale, hanno voluto presentare i simboli depositati al Viminale per le elezioni del 4 marzo. Tutti? No, solo alcuni (naturalmente quelli dei partiti presenti nel Parlamento ma anche altri che non ci sono e dovranno raccogliere le firme) e naturalmente in questa TV (proprietà' di un certo signor Cairo, padrone del Corriere della Sera e di molte riviste "gossip") non hanno fatto vedere il simbolo di POTERE AL POPOLO. E poi dicono che sono mezzi di comunicazione indipendenti. Ecco un falso a tutto tondo! Indipendente? In Italia, ma anche negli altri Stati, non esiste informazione indipendente. L'informazione non è mai neutra! Serve per orientare il modo di pensare e comportarsi dei cittadini e cittadine per trasformarli in sudditi!

Il Nazi, un mostro che cova in ciascuno di noi




È solo una vignetta, ma riesce a turbarmi in modo da farmi salire il Nazi che quotidianamente cerco di tenere tranquillo.

Tarantino amico dei sionisti



Ieri sera sul canale 8 ho visto Django Unchained, per la regia di Quentin Tarantino. Se lo confronto con l’altro film drammatico di Tarantino, Bastardi senza gloria, mi viene spontaneo pensare che per il regista italoamericano la razza caucasica sia la peggiore che esista al mondo e ho il sospetto che questo piaccia molto agli ebrei, proprietari di Hollywood. Con Django abbiamo un eroe solitario africano che combatte contro gli anglosassoni razzisti, mentre con Bastardi senza gloria abbiamo un manipolo di ebrei americani che combatte contro il male assoluto, il nazismo. E si capisce che un film così non può non piacere agli ebrei, che sono molto abili a suscitare i sensi di colpa. Infatti, questi due film di Tarantino rimarcano la cattiveria dei latifondisti americani del diciannovesimo secolo e la malvagità dell’auto proclamata razza ariana, durante la seconda guerra mondiale. Noi europei dobbiamo solo stare zitti e chinare il capo dalla vergogna. Sia chiaro: schiavismo e nazismo non sono difendibili ma l’aspetto propagandistico filoebraico va parimenti rifiutato. Fino agli anni Settanta Hollywood ci faceva vedere film in cui i cattivi erano gli indiani. Da lì in poi le cose sono cambiate e i nativi americani sono stati rivalutati. Oggi (Django è del 2012) Hollywood sforna pellicole in cui viene messa sotto accusa la razza caucasica, a tutto vantaggio degli ebrei che si credono superiori ai “Gojm”, i Gentili, dimenticando che anche loro, provenendo dalla Kazaria, sono caucasici come noi. I più pericolosi restano comunque i "Gojm" collaborazionisti dei sionisti, come la Bonino.

La distruzione del mondo per colpa di due avidi capitalisti



Un documentario veramente ben fatto e completo, che riassume la vera storia della canapa, i motivi reali per cui è stata proibita ed addirittura demonizzata ed i fantastici utilizzi industriali e terapeutici.
Praticamente tutto quello che oggi viene prodotto dagli alberi e dal petrolio potrebbe invece essere prodotto dalla canapa. Non sarebbe più necessario abbattere un solo albero per produrre carta. Risparmio e rispetto per l’ambiente. Combustibile pulito potrebbe essere ricavato dalla bio-massa dell’abbondante pianta di canapa. Questo nuovo combustibile potrebbe alimentare automobili, fabbriche, centrali energetiche, e potrebbe persino riscaldare le nostre case.
Ecco il VIDEO del documentario realizzato da Massimo Mazzucco per Arcoiris.tv: 

domenica 21 gennaio 2018

Il PD ama così tanto l'Europa da dimenticare l'Italia


L'ennesima riforma scritta coi piedi da quella banda di incapaci del governo PD. Imbecillità pagata a carissimo prezzo dai boschi e dagli animali. Elicotteri antincendio obbligati a rimanere a terra perché il clan PD si era dimenticato di passare i mezzi forestali ai carabinieri.

La bieca strumentalizzazione degli animali da parte di un massone bugiardo





Chiederemo nei primi cento giorni una delega al governo per il riordino e la codificazione delle norme a tutela degli animali, il codice dei diritti degli animali, e inaspriremo le sanzioni a carico di chi li maltratta e li uccide”. Silvio Berlusconi apre con queste parole l’illustrazione del programma di Forza Italia per la tutela degli animali, recepito direttamente dal Movimento di Michela Vittoria Brambilla, nel corso della riunione dei dirigenti animalisti che si é tenuta questa mattina nel Museo della Scienza e della Tecnica di Milano. 

Il parassita e il suo misero conto in banca


Testo di Paolo Sensini


Sono quasi 15 anni che Renzi vive di politica, cioè di tasse pagate dai contribuenti. A occhio e croce, stando ai calcoli circolati in rete, ha bruciato durante questo periodo svariati milioni di euro. E in più ci sono i suoi libri, distribuiti, pubblicizzati e presentati con grande fanfara mediatica, che dovrebbero aver fruttato piuttosto bene. Da non dimenticare anche la moglie Agnese, occupata come insegnante in una scuola pubblica. Ma oggi Renzi lamenta di avere sul suo conto corrente poco più di 15mila euro. Come dire: roba da poveracci! Quindi i casi sono due: o possiede altri conti correnti, ed è possibilissimo, oppure vive spendendo una fortuna per sé e la famiglia. Molto più probabile la seconda eventualità, il che dimostra ancora una volta che la "professione politica" è sempre la strada migliore per campare alla grande senza svolgere - o aver mai svolto - alcuna vera attività produttiva.