martedì 31 ottobre 2017

Un cantante di strada un po' naif, ma sincero


Almeno questo video non è stato confezionato dai debunkers, ma è tutta roba autentica, con il cantante naif, entusiasta, sincero e anche un po’ stonato. Non so quanto la gente di passaggio abbia capito e probabilmente devono averlo giudicato un po’ stravagante, ma il ragazzo lo ha detto chiaramente: siamo costretti a fare queste performances perché ai telegiornali non vi dicono certe cose. Fate un piacere a voi stessi, ha aggiunto, lasciate spenta la televisione e informatevi su internet. Proposta che mi sento di condividere in pieno.

L’importanza dei rituali talmudici per il popolo eletto


Fonte: Onda del mar

Il “processo di Norimberga” è il nome che viene usato per indicare due distinti gruppi di processi ai patrioti nazionalsocialisti nella seconda guerra mondiale. I processi si tennero a Norimberga dal 20 novembre 1945 al 1 ottobre del 1946. Norimberga era considerata, insieme a Berlino e Monaco di Baviera, simbolo dell'ideologia nazionalsocialista. La Germania nazionalsocialista era riuscita in un paio di anni a ridurre drasticamente la disoccupazione dei lavoratori tedeschi che da sette milioni di disoccupati scesero a zero. Inoltre, grazie al grande progetto di risanamento delle imprese, furono salvate dalla mattanza delle aste giudiziarie tutte le aziende agricole. Questo è stato il grande motivo che provocò l'invidia dei nemici del Reich e costrinse la Germania alla guerra. Germany must perish, la Germania deve essere distrutta, si gridava negli ambienti del Potere massonico mondiale di casa Rothschild. Scoppiò quindi la guerra per distruggere il Reich e a fine guerra venne organizzato il processo farsa di Norimberga per completare l'opera di distruzione anche a livello culturale. 

Luridi negri, luridi ebrei, luridi cani


Fonte: ANSA


Una lettera astiosa recapitata al ristorante 'Nonno Egidio' di Schio apre un 'caso' sui cani che talvolta girano nelle sale dei locali pubblici. E rinfocola la polemica tra animalisti e chi non lo è. La vicenda l'ha raccontata con un post su Fb la titolare del locale, Marta Benetti, dopo aver trovato la lettera. "Entrati al ristorante per prenotare un addio al celibato con 30 persone. Dopo aver visto però il cane bastardo che gira per la sala e il bar - è scritto - ci siamo guardati in faccia e siamo usciti senza proferire parola. Abbiamo prenotato in un altro locale lì vicino, privo di luridi animali che girano per la sala". Un testo assolutamente anonimo, che potrebbe essere solo uno scherzo di cattivo gusto. "Mi sto chiedendo anch'io se sia una storia vera oppure no - confessa Marta - perché non ci ricordiamo di queste persone". Benetti conferma che Ariel, la bastardina con cui vive da anni, se ne sta nell'appartamento sopra il ristorante, e solo qualche volta fa capolino al bar, benvoluta da tutti.

L’origine di Halloween che pochi sanno




L'usanza di Halloween è legata alla famosa leggenda dell'irlandese Jack, un fabbro astuto, avaro e ubriacone, che una sera al pub incontrò il diavolo. A causa del suo stato d'ebbrezza, la sua anima era quasi nelle mani del demonio, ma astutamente Jack gli chiese di trasformarsi in una moneta promettendogli la sua anima in cambio di un'ultima bevuta. Mise poi rapidamente il diavolo nel suo borsello, accanto ad una croce d'argento, cosicché egli non potesse ritrasformarsi. Per farsi liberare il diavolo gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò andare. Dieci anni più tardi, il diavolo si presentò nuovamente e questa volta Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse dal ramo, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a Jack. Durante la propria vita commise così tanti peccati che, quando morì, fu rifiutato dal paradiso e presentatosi all'inferno, venne scacciato dal diavolo che gli ricordò il patto, ben felice di lasciarlo errare come anima tormentata. All'osservazione che era freddo e buio, il diavolo gli tirò un tizzone ardente, che Jack posizionò all'interno di una rapa che aveva con sé.

La zucca è solo simbolo della generosità autunnale della natura


Sono cristiana e non percepisco Halloween come una festa satanica, ma un momento ludico per i bambini ed un'occasione per sdrammatizzare spiriti e affini! Non lo festeggio ma, per il piacere della mia nipotina, abbiamo fatto anche la zucca, protagonista di questa festa, meritevole di essere ringraziata per la sua generosità autunnale! Se vogliamo invece inculcare riti satanici all'evento, rischiamo davvero di farlo diventare tale! I bambini stasera si vestono sdrammatizzando la paura, comprano i dolcetti e fanno giochetto scherzetto, lasciateli sognare, senza inutili sensi di colpa!

Il fascino malefico dei tramonti


A pagina 94 de “I racconti del naturalista”, di Angelo Boglione, troviamo l’esperienza dell’autore con un varano del Nilo. Il grosso lucertolone, che gli era scappato dal recinto, dopo essersi pappato l’intera nidiata di cardellini che nidificavano in giardino, rimase immobile su un ramo ed esercitò sui due adulti di cardellino quello che popolarmente viene chiamato il fascino del serpente. I due genitori infatti, ormai privati della prole, si avvicinavano al varano schiamazzando la loro rabbia e sarebbero sicuramente finiti in bocca al sauro se Angelo Boglione non avesse improvvisamente spalancato la finestra del primo piano, che si trovava alla stessa altezza dell’agguato, ponendo fine all’incantesimo e facendo scappare i due cardellini. Il naturalista poi s’interrogò sul cosiddetto fascino del serpente, ovvero su una specie di pericolosa ipnosi che cattura l’attenzione delle vittime e che permette al carnefice di fare bottino. Né io né Angelo Boglione sappiamo se esista o meno una base scientifica che avvalori tale ipotesi, ma la storia del varano mi è venuta in mente dopo aver visto le foto del tramonto di domenica 29, verificatosi soprattutto in Lombardia, e i commenti meravigliati degli utenti di Facebook. Perfino i telegiornali ne hanno parlato.

Come fanno i bengalesi ad aprire negozi?




Così ci truffano gli extracomunitari. Ingegnoso e incredibile, ecco come in tanti abbiano trovato un modo di guadagnare semplicemente cambiando Paese. L’informazione è di primissima mano e proviene da uno di questi geni della truffa che, senza rendersi conto, ci ha svelato il trucco. Alla domanda dove hai trovato i soldi per aprire un negozio, ci ha risposto ridendo: “Me lo avete pagato voi che siete scemi”. In estrema sintesi, visto che per anni il nostro governo, come quello di altri paesi europei, non ha rilevato le impronte digitali degli extracomunitari, affermando di essere solo un luogo di transito, agli extra comunitari (quelli del Bangladesh hanno avuto la geniale idea) bastava cambiare nome a seconda della nazione dove approdavano. 

lunedì 30 ottobre 2017

Sapiens?


Ecco perché è giusto che l’Homo sapiens si estingua.


Con gli indipendentismi non si combatte il NWO


Testo di Enrico Priotti


Prego le persone che tifano per la Cataluña indipendente di togliersi dalle mie amicizie. Ne ho piene le scatole di gente che non riesce a comprendere che la Cataluña è in mano ai comunisti (Podemos e compagnia bella, con i loro assessori che pisciano per strada, fanno manifestazioni pro-"migranti" e sono sempre in piazza ad alzare il pugno chiuso) sfruttando le ambizioni di una minoranza, perché di minoranza si tratta, per creare, come al solito, il caos. Chi è a fianco di Podemos, per me è del tutto equivalente a chi vota M5S e quindi non deve essere tra i miei amici. Sperare che antiche nazioni vadano in mille pezzi, accettando l'enorme rischio di una guerra civile, perché così "si combatte la massonica UE", è per me una seria idiozia, tenendo presente che la Catalogna di Podemos vuole stare nella UE!

Una pianta bella e buona, da cui prendere esempio



Panico tra gli agricoltori pro-OGM negli Stati Uniti. Le loro colture di soia OGM, nonostante i massicci trattamenti chimici, non riescono a tenere alla larga l’antico cereale naturale dell’Amaranto, che si ribella infestando i loro campi. Gli agricoltori statunitensi hanno dovuto lasciare cinquemila ettari di soia transgenica, mentre altri cinquantamila sono seriamente minacciati. Già nel 2004, un agricoltore di Atlanta osservò che diverse piante di amaranto resistevano al potente e cancerogeno erbicida Roundup. Da allora la situazione è peggiorata e il fenomeno si è diffuso in Sud e Nord Carolina, Arkansas, Tennessee e Missouri. Secondo un gruppo di scienziati britannici dal Centro di Ecologia e Idrologia, vi è stato un trasferimento dei geni tra la pianta geneticamente modificata e alcune erbacce come l’amaranto. Questo indesiderato e pericoloso risultato, contraddice le affermazioni dei sostenitori pro-OGM che affermano che un’ibridazione tra una pianta OGM e una pianta naturale è semplicemente “impossibile“.

I poliziotti, più di noi, hanno il polso della situazione



Cagliari - Non solo a Parigi e non solo in Francia, anche in Italia iniziano le proteste di piazza dei poliziotti che denunciano una situazione insostenibile di criminalità e ordine pubblico provocate dalle immani ondate di migranti fatti arrivare in Italia dal governo Renzi. Sta accadendo in queste ore in Sardegna, a Cagliari. "La città sta mutando grazie a una fallimentare politica legata all'immigrazione. Non è possibile sentir dire da Prefetto e Questore che i reati sono addirittura in calo. Non lo meritano i cittadini e non lo meritano i poliziotti. Perché la verità è che anni di tagli hanno portato a una debilitazione dell'apparto sicurezza". Lo denunciano i segretari dei sindacati di Polizia Sap e Coisp, Luca Agati e Giuseppe Pilichi, durante il sit-in di protesta organizzato davanti alla Questura di Cagliari per denunciare la precaria situazione in cui i poliziotti sono costretti a lavorare. "Noi riteniamo che ci sia un problema sicurezza a Cagliari - sottolinea Agati del Sap -. I reati sono in aumento ad opera di extracomunitari".

I banchieri ebrei arrivano ad ammazzare anche i presidenti




Quando ami il tuo popolo e per liberarlo combatti il sistema usuraio metti in gioco la tua vita. Guarda caso Abramo Lincon fu assassinato perché voleva restituire la sovranità monetaria al popolo statunitense. Guarda caso Aldo Moro fu assassinato dopo aver emesso le 500 lire di proprietà dello stato, quindi non a debito, ma a credito degli Italiani. In tutti i casi non fu mai individuato il mandante. Casualità?

Culto dei morti cattolico contro culto dei morti celtico


Testo di Enrico Priotti


Decine di bambini con costumi di antichi santi, in parrocchia, per combattere la satanica Halloween mediante la celebrazione di Ognissanti.

Lo ius soli rafforzerà il corpo elettorale del partito democratico




Quella dello ius soli è la forzatura voluta dal PD per finalità propria, respinta dalla stragrande maggioranza del popolo italiano. Ed è sciocco, inutile e dannoso nello stesso tempo, da parte di un partito, imporre in modo coercitivo l'approvazione di una legge non voluta dalla massa popolare. Costituisce una grave prevaricazione in aperto contrasto con la Costituzione. È a furor di popolo che viene respinta questa legge, perché il prossimo ha una idiosincrasia nei confronti degli estranei che pretendono di integrarsi in Italia non avendo assolutamente le condizioni mentali volte ad accettare sistemi di vita completamente diversi da quelli che hanno lasciato nel loro paese. È questo l'elemento essenziale. A livello governativo c'è un rifiuto netto ad intendere. E ciò è un grave danno per quella quotidianità che tanto hanno faticato i cittadini italiani a conquistare.

domenica 29 ottobre 2017

Nessun partito ha in programma l'indipendenza dagli usurai ebrei



Questa è l’ultima occasione! Schiaritevi la mente, fugate ogni dubbio, stracciate i giornali, spegnete la TV e mettete pace al vostro animo. Tutto il resto è Satana!

Cacciatori senza ritegno




Nonostante in alcuni comuni piemontesi sia stato ordinato il divieto di caccia, i cacciatori continuano a cacciare gli animali stremati dalla fatica, intralciare le operazioni di soccorso nel luoghi dei roghi e a mettere in pericolo la vita dei volontari. A tutti i residenti dei comuni in cui è stata vietata la caccia in questi giorni di incendi dolosi, a tutti i volontari e attivisti che stanno facendo #disturbovenatorio e salvando #animaliselvatici feriti, per favore: fotografare i cacciatori, prendere targhe auto, dettagli del posto, ora, giorno, e reperire più informazioni possibili ed esporre denuncia alle autorità. Questo va fatto senza ovviamente farsi vedere, perché i cacciatori potrebbero dire che sono sul posto per prestare soccorso (lo hanno già fatto). Questi individui pericolosi per l’intera collettività, la natura e l’ambiente devono essere fermati e bisogna togliere loro la licenza di caccia. Chi ha contatti seri in polizia, ne faccia buon uso! Prudenti, calmi, concentrati e determinati, fino alla fine. Passaparola. P.S. Chi ha bisogno di rinforzi per disturbo venatorio e recupero animali selvatici feriti (anche tutta la notte), contattateci al 331-8379117.

Con un disegnino forse capiscono meglio



Testo di Anna Muratori


Purtroppo noi gli permettiamo di impicciarsi sempre nei nostri affari, a partire dalla fine della seconda guerra mondiale. No, non ho niente per cui ringraziarli, hanno reso il mondo un far west, un colabrodo, ma purtroppo andiamo anche ad omaggiarli.

Il paese dove i ladri esultano


Testo di Eva Vignelli

Ecco come funziona la legge in Italia, il paese dei ladri. Due ladri se la cavano sfruttando le leggi e i cavilli (voluti dai politicanti), tra la rassegnazione del magistrato e la rabbia del pubblico ministero. Osservate la felicità e l’incredulità di chi ha capito di essere nel paese dei Balocchi che garantisce l’impunità.

Come ti addolcisco la pillola del sacchetto


Fonte: Il Fatto Alimentare

In  questo video raccontiamo cosa fare dal 1° gennaio 2018,  quando i i sacchetti distribuiti nel banco self-service di frutta e verdura dei supermercati, oltre che essere biodegradabili, dovranno essere pagati dal consumatore. La legge recepisce una direttiva europea che impone l’uso di sacchetti bio in tutti i punti vendita di prodotti alimentari. Le nuove shopper non potranno più essere distribuite gratis come avviene adesso, ma dovranno essere pagate e il prezzo sarà riportato sullo scontrino. Abbiamo chiesto ai supermercati quale sarà il costo ma nessuno ha voluto sbilanciarsi. In mancanza di dati ufficiali i conti li abbiamo fatti noi: circa 2 centesimi a busta.

Dopo Anna Frank, Tal Flicker



Quanto successo negli Emirati Arabi Uniti dove un judoka israeliano, Tal Flicker, dopo aver vinto la medaglia d’oro nel torneo Grand Slam ad Abu Dhabi si è visto negare l’inno nazionale dopo che gli arabi avevano impedito persino di indossare le divise con il nome di Israele, è qualcosa che non può passare in sordina nel comitato olimpico e negli organismi sportivi mondiali. Negare l’inno nazionale a un atleta di una nazione democratica è un fatto di una gravità inaudita, un fatto che se non adeguatamente affrontato si potrebbe ripetere in altre manifestazioni sportive organizzate dai paesi arabi. Cosa succederebbe per esempio se Israele dovesse qualificarsi per i mondiali di calcio che si terranno in Qatar nel 2022? Cosa fanno, non li fanno giocare? Li fanno giocare con la maglietta anonima? Non suonano l’inno israeliano all’inizio delle partite?

La morte non può essere pretesto per festeggiare




Halloween? Si tratta di una festa pagana devota agli spiriti e quindi a Satana. (rito di dedicazione e della Morte alle divinità pagane). Viviamo in un momento storico particolare, che porta tante persone ad approfittare di qualsiasi occasione per festeggiare. Ma sarebbe cosa molto buona fermarsi a riflettere. A chi rendi culto facendo ciò? Sapendo e capendo, magari.

sabato 28 ottobre 2017

Qualcuno mette in giro dei falsi su un tema delicato


Fonte: Human-Nature

Devo ancora incontrare un medico che firmerà il modulo finora scaricato da centinaia di genitori. Il motivo per cui non firmeranno è duplice: in primo luogo, essi non vogliono porsi in una posizione vulnerabile di negligenza non fornendo il consenso informato, e la seconda, molti di loro si rendono conto dopo la loro vasta ricerca che i rischi non valgono i benefici quando si tratta di vaccinazione. E' passato più di un anno da quando centinaia di genitori hanno scaricato questo modulo e non ci sono ancora segnalazioni di eventuali firme. Molti medici nemmeno guardano il documento mentre respingono la presa di posizione anti-vaccinazione di un genitore come ridicola. Questo comportamento è una chiara indicazione di un medico molto male informato che non ha nessun interesse per la vera salute del suo piccolo paziente. Essi non sono disposti a informare i loro pazienti dei rischi, ma solo dei benefici che sentono come accettabili. Essi non sono aperti a qualsiasi altra parte del dibattito se non la loro distorta visione tramandata attraverso il sistema medico.

Il vero indipendentista rifiuta anche l'invasione afroasiatica



La vera indipendenza. Le contraddizioni di tanti indipendentisti tra Unione Europea e Global Group. Chi anela alla cosiddetta indipendenza sarebbe credibile qualora nel mentre che mette in discussione lo Stato definito centralista, aspira come prima cosa anche a liberarsi dall'Unione Europea. Ma, se si nota, quasi nessuno pseudo indipendentista mette al primo posto quello che dovrebbe essere il primo degli obiettivi. Come può essere credibile chi non si vuole liberare del principale attore della cancellazione della specificità e identità dei popoli? L’Unione Europea agisce quotidianamente, dopo la realizzazione dei noti Trattati e provvedimenti, l'ultimo in arrivo il micidiale ERF, per cancellare tramite l'esproprio totale della sovranità degli Stati i distinguo tra popoli europei e per annacquare in un meticciato etnico l'identità europea. Le attuali politiche che favoriscono l'ingresso indiscriminato di masse di migranti afroasiatici che cos'altro dimostrano? Non capirlo è da ottusi, come risultano coloro che agognano all'indipendenza, salvo poi sperare di rimanere nella UE che agisce per distruggere le identità. 

Quando si è scemi, si è scemi!


Fonte: Adesso basta

Ancora sinistra, ladri e legittima difesa. A suscitare clamore, questa volta, è Antonia Romano, consigliera comunale dell’Altra sinistra, che ha rilasciato delle dichiarazioni piuttosto discutibili sul suo profilo Facebook. Il popolo dei social network non ha affatto gradito le sue espressioni, ritenute poco rispettose nei confronti dei cittadini italiani che, in teoria, dovrebbe rappresentare. Una volta segnalato, il post è stato rimosso, ma la gravità delle sue parole è rimasta piuttosto impressa.  La consigliera, inoltre, non è nuova a queste dichiarazioni. All’indomani del blitz dentro il consiglio comunale, ad opera del corteo che protestava contro i furti, disse che il vero degrado erano i commercianti del centro storico e coloro che erano stati derubati. Il popolo italiano ritiene che siano troppe le vicende in cui ha dimostrato di non stare dalla parte della legalità e della comunità.

Anche gli europei, come gli americani, devono assaggiare un po' di conflitti razziali


Fonte: La Stampa

Gainesville, città americana di 120 mila abitanti, venerdì scorso. All’Università della Florida sta per parlare un famoso teorico del suprematismo bianco, mentre per le vie della città si tiene una corteo di protesta contro l’iniziativa. Un giovane neo-nazista, Randy Furniss, si trova - volutamente - nel posto sbagliato al momento sbagliato. La folla che lo ha circondato grida: «Tornatene a casa, feccia nazista». Due afroamericani si avvicinano, lo insultano. Ma lui tira dritto. La t-shirt con la svastica, il cranio rasato e le basette grosse. Sul viso è stampato un sorriso spavaldo, ma dalle labbra scende un rivolo di sangue rappreso. Poco prima, ha ricevuto un pugno.  

Scoperte non casuali per annunciare il ritorno degli Elohim


Fonte: Dagospia

A giugno sono stati ritrovati in Perù, a Nazca, dei corpi mummificati in perfetto stato di conservazione, tanto da far pensare che potessero avere origine extraterrestre. Secondo il dottor Edson Vivanco, specialista di scheletri che fa parte della squadra di ricerca, le mummie aliene sono vere. Gli scheletri, risalenti a 1.700 anni fa, sarebbero ‘esseri non umani’. Altri scienziati hanno definito falsi quei cadaveri bizzarri con tre dita e cinque falangi per arto ma per lui: «Molti dettagli indicano che i corpi sono veri. Ricreare un cranio con queste caratteristiche sarebbe molto difficile. Fossero falsi, saremmo i primi a dirlo. Altri scienziati hanno già dato la loro opinione senza aver avuto accesso allo studio di questi corpi. Attualmente stiamo studiando le prove e finora niente evidenzia che si tratti di una frode o che i corpi siano stati alterati. Dai test non è emersa alcuna modificazione. Abbiamo invece molte prove che ci fanno pensare siano reali. Stiamo facendo diverse ipotesi. Una è che si tratti di un'entità biologica unica, sconosciuta alla scienza prima d’ora. L’altra è che questi corpi siano stati assemblati ma dobbiamo scoprire come e da chi. La mia personale opinione è che sono veri».

Campanilismi, particolarismi e sionismi


Come dice Biglino, gli Elohim sono potenti ma non onnipotenti. Pertanto, se i governi fantoccio di Germania, Francia, Gran Bretagna (stendiamo un velo pietoso su Alfanuccio nostro) si sono affrettati ad annunciare che non riconosceranno il neonato stato di Catalogna, significa che siamo sulla buona strada e che si possono mettere seri ostacoli fra le ruote del progetto massonico del NWO. A dispetto del fatto che molti suoi abitanti sono favorevoli all’accoglienza dei migranti, la Catalogna, in virtù della sua storia particolare, sta dimostrando la fragilità degli Illuminati e del loro progetto di unico governo mondiale. In un’ottica storica, il piano sionista di dominare palesemente il mondo partiva dall’unificazione di microregioni costituendole in macroregioni statali, per passare poi a territori ancora più ampi e giungere alla fine ad un solo governo planetario, governato da membri del popolo eletto, devoti a Jahwé. In altre parole, per quanto ci riguarda da vicino, massoni come Garibaldi e Mazzini hanno voluto fare l’Italia mettendo insieme etnie che altrimenti non si sarebbero mai sognate di unificarsi. Poi, nel ventesimo secolo, si è passati alla fase successiva, dapprima con i trattati economici e poi con l’istituzione del parlamento europeo.


venerdì 27 ottobre 2017

Meno male che i vaccini salvano la vita!




Sconcerto e dolore per la morte di un bimbo di due anni di Monteforte Irpino deceduto nel reparto di rianimazione dell'ospedale «Cotugno» di Napoli. Pasqualino, figlio di una giovane coppia che vive nel comune a pochi chilometri da Avellino, sarebbe morto a causa di una forma di meningite da pneumococco, una forma delle patologia non infettiva. Nella serata di martedì scorso, il bambino aveva accusato crisi di vomito e febbre alta inducendo i genitori, la madre è una infermiera professionale, a portarlo in ospedale ad Avellino. I sanitari del «Moscati», dopo aver disposto una Tac e terapie antibiotiche, alla luce del peggioramento delle condizioni, disposero il suo trasferimento nell'ospedale napoletano. Dal Dipartimento di prevenzione della Asl di Avellino si apprende che il bimbo era stato sottoposto a completa copertura vaccinale.

Niente di nuovo sotto il sole d'Europa


Fonte: Jeda News

Pochi lo sanno e pochi te lo verranno a dire! In realtà siamo solo burattini nelle mani di chi comanda per davvero. Tutta l’Europa è una colonia posta sotto il dominio degli Usa. Non siamo indipendenti come crediamo. Ma subiamo la supremazia di una Nazione che comanda! E L’Italia è ancor più succube, in quanto è strettamente utilizzata con lo scopo di “contenere nel suo stivale” oltre 90 bombe nucleari statunitensi. Quindi, altro non siamo che una discarica a cielo aperto per la grande potenza americana. Tutta l’Europa è un appoggio che fa comodo, un cimelio di guerra da mostrare con orgoglio e tenere in possesso. Guardate i 2 video che abbiamo caricato. Sono entrambi molto interessanti. Nel secondo potrete vedere un’intervista fatta ad un deputato dei Verdi che di certo non le manda a dire. Il primo video è un video documentario che aprirà i vostri occhi. Entrambi i video sono da vedere ma soprattutto da diffondere.


L'antica gara a chi si accaparra la mente dei fanciulli

Fonte: Vox News

Nei libri che le scuole impongono ai bambini e ragazzi italiani, si esalta l’olocausto dei popoli europei. Roba da fare impallidire i tifosi della Lazio. «Gli immigrati extraeuropei (africani, asiatici, sudamericani) rappresentano già oggi una parte consistente della popolazione giovane d’Europa. La vera sfida sociale e demografica del continente consiste nel “passare il testimone”: gli immigrati devono poter entrare nella società e nell’economia europee a ogni livello professionale e civile; solo accettando gli immigrati l’Europa anziana (che detiene la ricchezza economica e le radici culturali europee) permetterà l’esistenza dell’Europa futura»”.


Chi si somiglia si piglia



Testo di Angela Giannini

La Grande Prostituta. Non dimentichiamoci che la Chiesa è una istituzione fatta da uomini e governata da uomini. Lo Spirito Santo guida la Chiesa quando nell'uomo c'è la Grazia. Senza la Grazia non ci può essere lo Spirito del Signore. Se un Consacrato fa parte di una loggia massonica lì non c'è lo Spirito di Dio, ma c'è quello di Satana. Gesù ha contestato spesso i Farisei durante la Sua vita pubblica, per i loro comportamenti più esteriori che spirituali. I Farisei sono coloro che hanno ucciso Gesù e non l'hanno riconosciuto. 

Poche idee e ben confuse


Fonte: TG 24 ore

Che fine ha fatto l’uomo virile? E’ certamente questa la domanda che molte donne si sono poste dopo essersi imbattute nell’ultima trovata in materia di intimo per uomo. Pizzo bianco, merletti e “coni” per ospitare il membro maschile. Un trend molto lontano dagli slip scuri e seducenti cui siamo abituati. La domanda è: perché? Semplice, la moda si aggiorna e sorprendere il cliente è la chiave del successo. Ma quanti maschi decideranno di acquistare le deliziose mutandine? Direttamente dall’America arriva l’ultima moda per i maschietti che tanto sta facendo discutere addetti ai lavori e gente comune: l’intimo uomo in pizzo e merletto. A questo giro di boa, al di là della discutibilissima bellezza della mutanda in pizzo e merletto, viene messa in gioco seriamente la “storicità” della virilità maschile, targata per l’appunto tutta pizzo e merletto, tipologia di mutanda storicamente appartenente alla categoria femminile.

La maestrina dalla penna rossa lascia il posto ai demoni cornuti




Probabilmente vi sarà giunta la notizia che la “Biblioteca Michelle Obama” in California ha organizzato una lettura pubblica LGBT per i più piccini. Un mese di storie su questo interessante argomento educativo. Con al centro una “ora di storia drag queen” in cui la maestra è il travestito Kochi Mochi, che si presenta come un demonio cornuto.

giovedì 26 ottobre 2017

Ecco cosa s'intende per cattocomunismo


Fonte: Son Giusto

Caritas e ICS a gestire 13 milioni di nostri euro. Nella foto, Don Amodeo e Schiavone, uniti e felici a gestire i soldi delle nostre tasse. 13 milioni di euro senza alcuna trasparenza e/o rendicontazione, d’altronde c'è il Prefetto che li scherma e li protegge. Mentre Noi cittadini dobbiamo rendicontare pubblicare e far bilanci con la dovuta trasparenza, richiesta dallo Stato. Lo Stato stesso fa sì che il business immigrazione sia ristretto e conosciuto da poche persone, sempre gli stessi. Morale? Spuzza, spuzza, spuzza...

Due esseri immondi e vomitevoli




Che scena pietosa. L'assassina di feti italiani protettrice degli immigrati che saluta L'Imam Bergoglio. Adesso scusate vado a vomitare.




Brutali nelle piazze e nelle sale conferenza




Questo è il cittadino Angelo Ferrillo (portavoce della Terra dei fuochi). I TG hanno nascosto la notizia del suo brutale allontanamento dalla sala. E' stato allontanato di forza ad un comizio privato di Sergio Mattarella. Portava con sé una documentazione da far leggere al Presidente della Repubblica. Dov'è la libertà di espressione? 

Alzi la mano chi dice che Burioni è un somaro




"La congiura dei somari" è il libro che Roberto Burioni ha scritto dopo aver duellato in tv sui vaccini con Eleonora Brigliadori Red Ronnie, dopo aver aperto nel 2015 una pagina Facebook per smontare le paure dei no-vax ed essersi ritrovato da un lato seguito da 300mila persone, dall’altro sommerso dalle invettive della cosiddetta “gente che non sa nulla”. Il professore di microbiologia e virologia al San Raffaele di Milano, concluse allora (era l’inizio dell’anno) che “la scienza non è democratica”, scatenando un vespaio di polemiche ma anticipando quello che oggi è il sottotitolo del suo nuovo libro. Il primo era stato un anno fa Il vaccino non è un’opinione. La congiura dei somari è in uscita oggi per Rizzoli (176 pagine, 17 euro).

Perché la scienza non è democratica?
«È uno slogan. Ero infastidito per le polemiche sui vaccini. Mi hanno messo a confronto con un mondo in cui la verità ha la stessa dignità della menzogna. Credo che un Paese non possa accettarlo, rischierebbe di trovarsi in situazioni pericolose».

Per i cacciatori il cannibalismo è una tradizione da tramandare


Testo di Cristina Puozzo


Secondo i cacciatori è una tradizione da tramandare di padre in figlio, in questo caso si tratta di una bambina, anch'essa vittima come l'animale del quale è stata "invitata" a mangiare il cuore. Vittima sì, perché sta subendo un'immane violenza, stanno uccidendo in lei la compassione e l'amore verso le più innocenti e indifese creature della terra, gli animali. Non mostra alcuna pietà per la creatura morta di cui addenta addirittura il cuore. Ecco come le nuove generazioni, saranno pronte a sparare e calpestare tutti i valori etici e morali che dovrebbero essere primari in ogni essere umano. I cacciatori non rispettano affatto la natura, riempiendo i boschi e le campagne di piombo, disturbando la quiete di questi luoghi, uccidendo le creature della terra. Come si evince dalle immagini, alcuni non rispettano nemmeno i bambini, violentando la loro innocenza per trasformarli in piccoli mostri. Se esiste veramente questo karma, spero che agisca al più presto, considerando che nonostante la maggior parte della popolazione sia contro la caccia, quest'ultima continua ad essere permessa e ad essere legale.

Si schierano dalla parte delle vittime umane ma non quelle animali


Fonte: ANSA

Magro. Piccolo. Brutto. Grasso. Strano. Ogni anno il 30% degli studenti di tutto il mondo è vittima di episodi di bullismo, la prima causa di violenza sui giovani in America. Con la campagna di sensibilizzazione 'Bullying Junior', Burger King ribadisce ancora una volta la propria filosofia del 'a modo tuo', perché ognuno di noi è libero di indossare una corona e sentirsi un re, se lo desidera. Il bullismo che umilia e annichilisce, è l’esatto opposto di tutto questo. Ecco perché Burger King non ci sta, e si schiera fermamente dalla parte delle vittime di bullismo durante il mese della sensibilizzazione.

L’icona maggiore e l’icona minore



Santa Maria Goretti morì a 11 anni per mano di un infoiato stupratore. Anna Frank, che non gode dell’appellativo di santa perché non cristiana, morì a 15 anni per mano del batterio del tifo, anche se probabilmente non sarebbe successo se i tedeschi non l’avessero tenuta prigioniera a Bergen Belsen. Nel 1950, a 48 anni dalla sua morte, Papa Pio XII decise di fare un’icona della bambina contadina poiché in quegli anni la devozione verso la Chiesa era ai suoi massimi livelli e ai primi vagiti di un 68 ancora lungo da venire e troppo breve da dimenticare, che avrebbero sconvolto la società italiana, mancavano 18 anni. La Chiesa poteva permettersi di ampliare il numero delle divinità minori, come si addice a ogni bravo culto politeista. Nel caso della Goretti, il cattivone era uno solo, poi anche pentitosi; in quello della Frank, il cattivone era un intero popolo, poi pentitosi di aver perso la guerra, pagando agli ebrei somme ingenti di risarcimento per i presunti 6 milioni di morti denunciati. Anna divenne un’icona internazionale grazie alla consumata abilità degli ebrei in qualità di commercianti. Maria divenne un’icona nazionale solo per un breve periodo e fu spazzata via dal femminismo, di probabile matrice sionista, perché la Chiesa non può competere con gli ebrei in fatto di propaganda pubblicitaria. 

mercoledì 25 ottobre 2017

Il cuculo toscano che ci porta verso una società autoritaria


Testo di Andrea Martini


E' già tempo di fare scelte dirimenti. Questi tempi verranno ricordati come quelli che hanno affossato la bella Italia. Se qualche anno fa i " colpi di stato" venivano fatti in maniera "soft", oggi il comportamento dei voltagabbana eletti ci dicono chiaramente che è tempo di ribellarci. Il mainstream mediatico ci opprime di false verità. Occorre che gli spiriti liberi e razionali si incontrino e dialoghino e facciano nascere una sinistra che faccia tabula rasa degli "sgocciolamenti" clintoniani e si ribelli al cuculo toscano che ci porta diretti ad una società amorfa e autoritaria. Facciamo nascere ovunque gruppi che siano utili per fermare questa deriva insopportabile. Coraggio!

Chiamata a carico del destinatario


Testo di Paolo Brosio

Medjugorie. Messaggio della Madonna - Mercoledì 25 ottobre 2017. Il messaggio lasciato questa sera dalla Regina della Pace e della Famiglia alla veggente Marija Pavlovic: "Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito ad essere preghiera. Tutti avete problemi, tribolazioni, pene e inquietudini. I santi vi siano modello ed esortazione alla santità, Dio vi sarà vicino e voi sarete rinnovati con la ricerca e la conversione personale. La fede sarà per voi speranza e la gioia regnerà nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Tre strane scimmiette furbe



Nelle amicizie Facebook ho alcuni contatti che credono nella bontà del Movimento 5 Stelle. Normalmente, quando parlo con cattolici convinti, cerco di evitare di offendere la loro suscettibilità dicendo per esempio che Gesù non è mai esistito e, se è esistito, era un terrorista che sgozzava soldati romani. Quando parlo con chi vota Renzi (e ne conosco!) cerco di evitare di offendere la sua suscettibilità dicendo per esempio che Renzi è un burattino né più né meno degli altri burattini nelle mani dei sionisti, solo che a lui è stato dato più potere e quindi fa più danni. Ora che il Movimento 5 Stelle attua l’ennesima protesta contro le decisioni dei loro colleghi parlamentari, mi trovo di fronte al dilemma se dire tutto ciò che penso del movimento di Grillo o se moderarmi per non offendere la suscettibilità di quei contatti su Facebook di cui sopra. Ebbene, dovrei forse rinunciare per questo alla libertà di pensiero e opinione che per ora mi viene garantita? E’ uno dei pochi privilegi che abbiamo in questo momento, in questo disastrato paese. E allora, me ne avvarrò. 

Un Golem ottuso e senza dignità


Trovo molto più scandalosa la sudditanza dimostrata dal presidente della repubblica e dal premier nei confronti di Israele, che non l’effige di Anna Frank con la maglietta della Roma. Renzi che propone di far giocare i calciatori con la stella di David cucita sulle magliette e il presidente della Lazio, Claudio Lotito, che va a mettere dei fiori presso la sinagoga e che promette di portare 200 giovani tifosi in visita a Auschwitz ogni anno. Anche Minniti ha voluto dire la sua. E poi il Papa, tempo fa, è stato fotografato mentre baciava la mano dei Rothschild e degli altri padroni di Israele, e questo chiude il cerchio. Insomma, tutti offesi per gli ebrei uccisi 80 anni fa, mentre delle altre vittime nessuno dice niente. Prigionieri russi, zingari, testimoni di Geova, preti cattolici, omosessuali e tanti altri non valgono l’unghia di un ebreo, razza eletta intoccabile e superiore a tutti gli altri. I tedeschi li chiamavano “untermenschen”, sottouomini, ma ad essere uomini inferiori, nella realtà dei fatti, siamo noi Goim. Con un’acrobazia logica, a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, ci hanno sottomesso facendo leva sui sensi di colpa, ma se pensiamo che i banchieri sionisti finanziavano Hitler ed erano ben contenti che morissero migliaia di loro connazionali e se pensiamo anche, nella fattispecie, che il “Diario di Anna Frank” dovrebbe in realtà chiamarsi “Il diario di Anna e Otto Frank”, qualcosa non torna. Troppe menzogne. Troppa manipolazione mentale.

Una voce chiama nel deserto dell'ottusa indifferenza


Fonte: La Stampa

Più che un corteo è stata una lunga passeggiata, al tempo stesso polemica e festosa: una passeggiata molto partecipata, che ha raccolto davanti a Palazzo civico circa 500 persone decise a scandire a suon di megafoni la loro posizione sui vaccini. «Questa manifestazione non è contro i vaccini, e nemmeno contro le famiglie che decidono di far vaccinare i loro figli, ma per la libertà di scelta», è stato l’incipit di una nutrita serie di interventi che dal Comune si sono dipanati lungo tutto il percorso fino a piazza Vittorio, eletta a location dei comizi finali.  Insomma: più che No-vax, Free-Vax. Anche se poi, leggendo certi striscioni, qualche dubbio veniva: «Il nazismo è tornato (?) - campeggiava la scritta su uno dei più lunghi -. Apri gli occhi, informati, e ricorda che l’unico vero bene comune è la libertà». Più misurati altri: «Allontaniamo il buio che ci vogliono imporre, accendiamo la luce della libera scelta», «Libertà di scelta per la mamma e il papà», «La libertà è un diritto, la vaccinazione è una scelta, «Giù le mani dai nostri bambini». 

La religione dell'Olocausto


Testo di Paolo Sensini


Manca solo che si pronunci Dio in persona, che forse si è già espresso per bocca del suo portavoce Ciccio l'argentino, e poi sulla faccenda di Anna Frank in curva hanno parlato tutti: vertici dell'Unione Europea, Presidente della repubblica, Presidente del consiglio e naturalmente tutti i capi partito, a cominciare da Renzi che propone addirittura di raffigurare la stella di David sulle magliette dei calciatori e di fare letture domenicali del diario scritto dal padre della Frank. A questo punto non rimane che l'internamento per "rieducare" i responsabili di cotanto gesto sacrilego, e poi il cerchio si chiude. Due anni fa tutti a gridare "je suis Charlie", nel senso che il diritto di satira veniva contrabbandato come uno dei pilastri del "libero Occidente". Ma di fronte all'Holocaustica Religio non c'è satira che tenga.

martedì 24 ottobre 2017

Malatempora currunt



Benvenuti nel paese dove la corruzione non è un'eccezione, ma la regola, dove la polizia non è di Stato, ma lo Stato è di polizia. Nel paese degli opportunisti, dei furbi, dei ladri, nel paese che mette in fuga i suoi cervelli migliori e importa marmaglie senza storia né buoni propositi, nel paese che limita l'istruzione invece di incentivarla, che diffonde spazzatura al posto della cultura. Dove i grandi evasori fiscali vengono agevolati e dove i ladri di pane vengono processati e condannati; dove gli appalti vengono pilotati dalla mafia, dalla camorra, dalla 'ndrangheta con l'accordo dello Stato, dove le stragi restano impunite e gli eroi lasciati soli e dimenticati.


Una comunista che ama sentirsi elegante




Il Treno PD dei politici che vogliono incontrare il popolo:  
- con pochette Prada da € 2.500
- equivalente alla pensione minima di 5 anziani.


by Alessia Morani

Bomber e bombardieri


Testo di Enrico Priotti


Ripristinato lo stato di allerta permanente dei bombardieri atomici strategici B52 Stratofortress, in modo da garantire un intervento operativo termonucleare in tempo reale. Non accadeva dai tempi dell'URSS. Vabbè, bazzecole, via. Non c'è da preoccuparsi. Passiamo alle cose veramente importanti: hai visto quanti gol ha fatto la Juve?

Ce ne siamo ben accorti!



In un’interessante intervista concessa al britannico Telegraph, il presidente della Nigeria, Buhari, spiega come ad abbandonare il suo Paese siano in gran parte i criminali, e che non avrebbero alcun motivo di chiedere asilo, visto che in Nigeria non ci sono guerre. Parlando con il corrispondente Colin Freeman durante un viaggio a Londra, Buhari ha avvertito i suoi concittadini di “smettere di cercare asilo politico all’estero”, perché i nigeriani che “partecipano all’esodo di clandestini verso l’Europa, lo stanno facendo solo per ragioni economiche, piuttosto che perché erano in pericolo.”

I polentoni si arrabbieranno quando sarà disatteso l'esito del referendum


Testo di Barbara Bianchi

Ho letto delle proteste di tanta gente, giustamente, per l'ingente spesa dei contribuenti a fronte di qualcosa che non potrà avere seguito. Fatta questa premessa mi sono messa nei panni del cittadino che si è rotto, strarotto, superotto i coglioni di subire le angherie di un potere supportato da un popolo di insufficienti mentali.  Non è stato difficile perché è già "da mò" che incarno quel tipo di cittadino, quindi, presa la calcolatrice e conteggiati gli sprechi dei soliti noti (faccio uno sconto e decurto dalla lista i costi del trenino sequestrato dall'imbecille per girovagare sulle tratte ferrate a spese degli italiani), mi rendo conto che i referendum sono una goccia nell'oceano degli sprechi. Addirittura penso che siano soldi ben investiti, non tanto perché porteranno all'agognata autonomia a cui i poveri nordici ambiscono, quanto perché, al contrario, non porterà a un bel fico secco di niente!

L’oro di Napoli rubato dai veneti


Dopo che per 160 anni ci hanno trattato da schiavi e si sono riempiti la pancia, ora vogliono l'autonomia fiscale per rubarci ancora. Nord ridacci indietro l'oro trafugato e i danni esistenziali causati. 

Gli italiani ormai sono bolliti


Testo di Paolo Sensini


Quando si parla dei cosiddetti «profughi» i numeri sono piuttosto ballerini. Per dare un ordine di grandezza, in questo momento i contribuenti mantengono integralmente con i propri soldi - tramite le generose elargizioni decise dal PD - una quantità di stranieri pari all'intera città di Padova, che conta oltre 200mila persone. Ma ai trinariciuti al governo non basta ancora e vogliono aumentare ulteriormente in tempi brevi la platea degli «aventi diritto». «È chiaro - ha spiegato la settimana scorsa in Parlamento il ministro degli Interni Minniti - che se potessimo incrementare significativamente il numero dei Comuni che accolgono, potremmo rafforzare di più il mio intendimento che in ogni caso intendo perseguire». E tutto questo in uno Stato che ha un debito pubblico mostruoso di 2.305 miliardi di euro e decine di migliaia di cittadini che, a causa dei terremoti, hanno perso tutto. La vera fortuna di questi boiardi di Stato è che gli italiani sono quasi completamente bolliti, se no i pali della luce oltre a illuminare le strade fungerebbero anche per altri utilizzi.

lunedì 23 ottobre 2017

Se aggrediscono gli infermieri, poi chi li curerà?


Fonte: L'express

Sabato scorso, la peste polmonare ha avuto ragione di un francese da molto tempo residente a Toamasina. La salma è già stata sepolta in una fossa comune. Secondo una fonte locale, un quarantenne francese è deceduto nel reparto di emergenza dell’ospedale maggiore di Toamasina, a causa di complicazioni della peste polmonare. "La sua condizione era già abbastanza brutta quando è stato ammesso in reparto. Non ha risposto ai trattamenti forniti", ha detto il dottor Raymond Rakotoarimanana, direttore regionale della sanità pubblica Atsinanana, raggiunto telefonicamente. Questo straniero, che ha vissuto a Toamasina per molti anni, sarebbe morto poche ore dopo il ricovero in ospedale. Il suo corpo è stato sepolto nella fossa comune del cimitero di Manangareza lo stesso giorno, per evitare la diffusione della malattia.

Bracconiere, hai le ore contate!




Testo di Johan Van Wyk


C’è un bastardo che sta sparando agli animali nella riserva. Ti stiamo venendo a prendere! Hai lasciato un cucciolo di giraffa che sta ancora vagando vicino alla carcassa di sua madre.


Dio li fa e poi li distrugge


Sto cominciando a capire lo scopo di tutta questa messinscena. Lo capisco nel momento in cui partecipo a discussioni su Facebook, parlando magari degli Elohim, e salta immancabilmente fuori qualcuno che mi tira in ballo i Rettiliani e gli unicorni. Cioè, io che credo nella discesa sul pianeta Terra di equipaggi alieni, dai sumeri chiamati in un modo e dagli ebrei in un altro, sono paragonabile a chi crede agli unicorni, alle fate e agli gnomi, oltre ai famigerati umanoidi in forma di rettile. Sono anni che leggo i libri di Sitchin e di Biglino, dopo aver letto quelli di Kolosimo e Von Daniken ed è molto tempo che guardo i loro video su You Tube, ma le mie conoscenze vengono azzerate dal primo sbarbatello saputello che passa, sicuro di sé e rigonfio di certezze, a differenza di me che non ho ancora riempito tutti i buchi, né sistemato al loro posto tutti i tasselli.