sabato 18 novembre 2017

I legittimi dubbi di un cattolico





Bergoglio non può certo ignorare le rivelazioni di San Giovanni Paolo, per cui è inesorabilmente complice nella distruzione della Chiesa quando invita al dialogo con l'Islam ed agevola la sostituzione etnica dell'Europa. Ma perché? Contemporaneamente, invita al dialogo con la massoneria, che è satanista. Ma perché? Forse la risposta è unica: Bergoglio non è il rappresentate di Cristo sulla terra. Ma allora chi rappresenta?

Come sparare sulla Croce Vegana


Per me, introdurre i seguenti due video, allo scopo di stimolare la curiosità del lettore, è come sparare sulla Croce Rossa. E’ troppo facile, troppo banale, in quanto sono alcuni decenni che tratto questi argomenti, inerenti etica e alimentazione, senza per altro essere diventato un esperto di quest’ultima, ma avendo riflettuto ed elaborato concetti in gran quantità sulla prima, cosa che la maggior parte delle persone non fa. La maggior parte degli esseri umani si accontenta di ciò che viene insegnato loro nell’infanzia e restano ancorati all’osceno principio dell’antropocentrismo specista, così come vogliono le istituzioni, gli sfruttatori del genere umano, che sono in primis sfruttatori degli animali e, in ultima analisi, i nostri creatori alieni, feroci e amorali consumatori di carne. Quest’ultimo anello della catena, che è anche l’inizio di tutta la faccenda, sfugge alla comprensione di chiunque, compresi coloro che fanno la scelta etica di non mangiare la carne degli animali, né altri cibi derivati da essi. 

I terroristi sono collaboratori dei servizi segreti


Fonte: Il Gazzettino


I servizi segreti spagnoli del Cni hanno avuto come informatore l'imam di Ripoll Abdelbaki Es Satty, capo del gruppo jihadista responsabile delle stragi di Cambrils e Barcellona il 17 agosto. Lo ha rivelato oggi El Pais. La notizia è stata confermata da fonti del Cni, che non hanno precisato fino a quando si è prolungata la collaborazione. I servizi avevano avvicinato Es Satty mentre era in carcere nel 2014 per traffico di droga. Non è chiara la durata di questi contatti, né se l'uomo sia stato remunerato per la sua collaborazione. L'imam è morto il 16 agosto nell'esplosione del covo della cellula terrorista. I contatti con Es Satty sarebbero avvenuti nell'ambito del «protocollo stabilito con i condannati» che hanno avuto rapporti con ambienti jihadisti. Le fonti citate dal Pais insistono che «la cosa normale per ottenere informazioni nella lotta contro il terrorismo è contattare coloro che possono averne». La rivelazione rischia anche di mettere ulteriore benzina sul fuoco nella tensione tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo, già altissima. Non a caso il presidente catalano in esilio a Bruxelles, Carles Puigdemont, ha commentato subito su Twitter: Conferma i nostri sospetti: è un fatto estremamente grave, che sicuramente non comporterà nello stato spagnolo dimissioni, o denunce o detenzioni».

Accogliere e stipare, temporeggiare e procrastinare




Continua ormai da giorni la marcia di protesta dei migranti ospiti nella base di Conetta: non si è fermata neppure quando un richiedente asilo, due notti fa, è stato investito e ucciso mentre stava raggiungendo in bicicletta i compagni in presidio davanti al municipio di Codevigo. Continua a dispetto di un clima a dir poco ostile e di una rivendicazione che ha scatenato la rivolta insostenibile: borse e valigie al seguito, i richiedenti asilo accolti e ospitati nella ‘ex base missilistica veneta non vogliono più restare lì; vogliono rassicurazioni immediate sui tempi della burocrazia necessari per rispondere alle richieste d’asilo, vogliono case, lavoro e diritti per tutti. Richieste impossibili e non solo per loro, come noto.

La CIA ce lo manda a dire: ora tocca a noi


Fonte: Libero


Un terrificante poster di propaganda diffuso da un gruppo che sostiene lo Stato Islamico chiede che i lupi solitari attacchino il Vaticano a Natale. La minaccia è stata resa nota da Site, il sito diretto dall'autorevolissima Rita Katz che monitora le attività dello jihadismo online. Nell'immagine si vede un'auto lanciata a tutta velocità verso San Pietro. Dunque, si reitera la richiesta: attaccare a Natale. Certo, è difficile attaccare San Pietro, ma gli esperti ritengono che la minaccia natalizia sia credibile. Rita Katz, infatti, ha spiegato: "Si tratta di un chiaro ordine d'attacco che arriva dalla Wafa Media Foundation, specializzata in questo tipo di propaganda. Ora che l'Isis è in difficoltà in Iraq e Siria, invitano i lupi solitari a passare all'azione. Queste minacce - conclude la Katz - vanno prese sul serio". Il Belpaese è avvertito.

Rientrare in Italia significa mettersi ai posti di combattimento


Testo di Enrico Priotti

Quanti amici mi dicono che sono stato un pazzo a tornare in Italia! La vera pazzia è stata lasciare la Patria per il terzo mondo: 5 anni che, potessi, resetterei subito. L'Italia affonderà? Certo che affonderà e con lei tutto il resto! Qui arriverà la guerra? Certo che qui arriverà la guerra, ma quando ciò accadrà, il caos sarà ovunque e non mi cambia granché se a spararmi sarà uno che parla russo anziché spagnolo: non capirò cosa mi dice, ma neanche lui farà di meglio.

venerdì 17 novembre 2017

Muore un omuncolo che è stato funzionale all'esistenza dello Stato mafioso


Fonte: TGcom 24


Per le strade di Ercolano (Napoli) sono stati affissi manifesti funebri che riportavano "il lieto annuncio" della morte di Salvatore Totò Riina. A seguire i nomi delle "vittime innocenti della mafia", dai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e la loro scorta da Carlo Alberto Dalla Chiesa e Boris Giuliano. In alto, sui manifesti, il tricolore italiano e ai lati le foto di Falcone e Borsellino.

L’accettazione dell’entomofagia (e non solo) grazie alla finestra di Overton



La finestra di Overton (manipolazione della coscienza pubblica), con passi prestabiliti, tramite i media e con l'appoggio di politici o personaggi famosi, per farvi accettare e legalizzare idee di una minoranza ridotta, che supererà poi la maggioranza. In questo momento, dopo l'accettazione dei diritti civili agli omosessuali, passiamo ai Gender, LGBT, che creeranno problemi di socialità inimmaginabili, rovinando, scientemente, i bambini in fase di sviluppo, con idee che mettono in dubbio la diversità tra bambino e bambina. Molti si stanno ribellando, ma siamo ancora in una fase iniziale, il sistema va avanti e un po' alla volta sembrerà normalità e quindi legalizzato!


Il gigante e il lillipuziano


Testo di Paolo Sensini


A Putin non è bastato far vincere Trump contro Hillary Clinton, teleguidando la mano di oltre 62 milioni di americani. Così ci ripetono tutti i giorni, senza sprezzo del ridicolo, da un anno a questa parte. No, ora gli organi d'informazione del ministero della Verità ci fanno gentilmente sapere che c'è sempre l'onnipotente Russia dietro alla Brexit in Gran Bretagna e, udite udite, pure nel processo d'indipendenza della Catalunya vi è la manina di Putin. Ma i complotti e le fake news da cui difendersi sarebbero in rete, non quelli di Stato, pagati per di più in bolletta dai cittadini. Ha stato Putin.

La criminalità dei migranti non esiste: è tutta manipolazione della stampa


Stefano De Amicis: Organismi di regime come la RAI hanno l'ordine di amplificare notizie utili alla politica della sinistra e minimizzare tutte le altre, basti pensare allo scorso anno: muore il nigeriano...funerali di stato, arrivano 9 italiani sgozzati in Bangladesh...silenzio assoluto.

Michele Franceschinis: Come "fascista" è presunto, come "mafioso" è appurato.

Luca Dressino: Brumotti non è stato malmenato. ‘sti negri son più furbi di noi.

Ewa Gabri: Di te di sicuro. Non è poi che ci voglia molto ad essere più sagace di te a giudicare dal commento. Al massimo è il contrario. I media bombardano le menti delle persone postando solo notizie di cronaca nera fatte da immigrati. Basta vedere i "programmuzzi" monotematici tipo "Dalla vostra parte" e "Quinta colonna". In che mondo vivete? Ah già. Nel magico mondo italico salvineano fascioleso.

Un gregge di pecore amanti del calcio


Elia Boi: Non capisco tutto questo accanimento contro il calcio, un po di svago ci sta! La politica è la politica, il calcio è il calcio, se pensassimo solo ai problemi, che palle! Il problema è la mentalità nostra, degli italiani, dovremmo ribellarci tanto quanto ci ribelliamo per il calcio! Poi il calcio sono soldi privati non come i politici che li manteniamo o li eleggiamo noi! Poi se uno non piace il calcio, amen! Ognuno il suo sport o hobby, non criticate sempre quello che fa il prossimo, chi piace viaggiare, chi mangiare, chi il calcio. Pace.

Cristian Vincenti: Cè a chi piace andare a prostitute russe o albanesi e chi invece piace il calcio. Non è che se vedo la partita allora non mi frega più di nient'altro. Finita la partita amen, vado a letto e domani a lavoro, vivo uguale, noi italiani che rimaniamo in Italia affrontiamo il fuoco mentre lambreneminchia si nasconde nelle mutande di una russa. Non mi sembra che lui vada tutti i giorni davanti a Montecitorio a protestare, ma vuole privarci anche dello sport che ci piace solo perché non piace a lui.

Fabrizio Maria Diso: Certo, ovvio, ciascuno ha il suo divertimento ma davvero a te sembra così normale che la gente faccia un dramma per un qualcosa che oggettivamente non ha nessun peso nella sua vita ed invece si lasci passare addosso ogni vessazione che incide sul suo lavoro e sulla sua vita?

Ma lo sport non doveva unire gli uomini?











I disordini e i tafferugli in quel di Bruxelles, causati da cittadini marocchini gioenti per la qualificazione del Marocco a Russia 2018, sono la punta dell’iceberg di una realtà sociale che sta interessando molti Paesi europei, dalla Francia, al Belgio stesso, all’Olanda finendo con la Svezia. Si è consentito che si venissero a formare vere e proprie enclaves di migliaia di cittadini di Stati non occidentali che, nonostante abbiano la cittadinanza del Paese ospitante, di fatto non sono in grado di sentirne un feeling in termini di cultura e stile di vita. Una situazione non nuova, ma che i fautori del multiculturalismo continuano ad ignorare alla stregua di problematiche di carattere fisiologico come gli scontri, negli USA, tra Black Lives Matter e semplici cittadini repubblicani oppure le cosiddette no-go-zones, quartieri dormitorio preclusi alle autorità statali e dove vigono leggi diametralmente opposte agli ordini costituzionali dei Paesi dove sono ubicati.

giovedì 16 novembre 2017

La recita della CNN a beneficio dei gonzi italiani




Non può essere attribuita all'Italia alcuna responsabilità. Il commercio delle persone bloccate prima della partenza per l'Italia avviene per scelta di soggetti diversi. Vi è da considerare infatti che gli africani bloccati alla partenza hanno scelto loro di lasciare il proprio paese per l'avventura della traversata per giungere in Europa: e quale responsabilità può avere Italia? La responsabilità deve ricadere su colui o su coloro che si adoperano per raccattare nei paesi africani persone disposte a fare la traversata, promettendo allegra permanenza nel paese d Bengodi. In altri termini, sono convinto che non esiste assolutamente un movimento spontaneo da parte di coloro che lasciano il proprio paese per tentare l'avventura della traversata in mare, perché certamente sono rassicurati sulla possibilità di giungere a destinazione incolumi in modo programmato. Inoltre, certamente sono finanziati per pagare scafisti, eccetera. E naturalmente tutto questo commercio deve finire, ma non bisogna attribuire le responsabilità a chi riceve l'effetto di un comportamento criminale organizzato, ma bisogna identificare la causa e reprimerla.

Abbiamo veramente bisogno della fotocopia di Renzi?


Fonte: Linea Press

Anche se non ha mai completato i suoi studi e non ha mai fatto un vero lavoro, il signor Di Maio sarà il candidato del partito a marzo per primo ministro. I sostenitori di cinque stelle sono chiaramente come lui, ma il resto dell’Italia è perplesso. E‘ completamente inesperto. Quando hanno avuto la possibilità di gestire le situazioni, i “Grillini” si sono spesso dimostrati incompetenti. Sotto il sindaco Virginia Raggi, per esempio, Roma sta andando nello scarico.”


E’ quanto riportato dal New York Times in QUESTO articolo, in merito al candidato alla presidenza del consiglio  per il Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio che, come si nota, sta facendo parlar di sé in tutto il mondo. Dato per probabile primo ministro a marzo, vengono messe in dubbio dal celebre quotidiano le sue attitudini a governare dato che, come si legge, ha lasciato incompiuti gli studi e non ha mai veramente lavorato.

La cinesizzazione del cibo in vista del NWO


Testo di Gioia Fiore


Adesso siete diventati come i Cinesi. Mangiate ogni cosa che si muove! Anche gli insetti devono morire inutilmente per degli esseri malati di mente. Tra qualche anno vi mangerete anche fra di voi.

La bomba (ad orologeria) della Galleria Bombi




« La Galleria Bombi rappresenta il fallimento della politica migratoria di questo governo e di quell' Italia intesa come modello di accoglienza in Europa: vergogna». 
Il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, è infuriato. «Dopo mesi di appelli al ministro dell'Interno, Marco Minniti e alle prefetture, ma anche al presidente del consiglio, Paolo Gentiloni e al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin per trasferire i migranti in una struttura idonea, nessuna risposta è arrivata. Silenzio assoluto».

Un leone da tastiera che si morde la coda


Testo di Armando Manocchia 

Consentitemi di rivolgere qualche domanda agli italioti, alle cicale, ai beoti, bigotti, buonisti e ca@@ocomunisti, ai palestinizzati e multuculturalisti e ai meticciati, agli xenofili, ai neorazzisti e ai fascisti rossi e fascisti neri, ai neonazisti, ai figli di Kalergi e tutti i lobotomizzati che ormai si sono abituati e rassegnati e, con la loro apatia e la loro inerzia restatano indifferenti e soffocano quell’istinto che induce a difendersi, a reagire, a battersi e combattere: ma solo ora che i figli di Allah vi terrorizzano, vi perseguitano, vi violentano, vi stuprano e vi uccidono, vi accorgete che Oriana  aveva ragione?

Stiamo assistendo a un attacco propagandistico su tutti i fronti




Ma che bello spot pubblicitario sui muri e sulle strade delle nostre Città. "Donna Italiana deve amare e far famiglia con uomo Africano". Questo è l'incontrovertibile messaggio. Ma come mai il bimbo è bianco di pelle in questo assurdo spot e neanche mulatto? Ha preso dunque dai nonni materni per mantenere in qualche modo le sue origini occidentali? O forse la donna Italiana vogliosa di marito africano dal nero pene, alla faccia di chi questo spot ha voluto, gli ha messo comunque le corna con un bianco? Cartellone pubblicitario infelice a tutti gli effetti. Anche nei confronti dell'Africano che risulta comunque “fuori luogo”. Che amarezza! Siamo arrivati pure a fare certi spot per incitare le Italiane "a dargliela" e farci famiglia. Già, ma che sia per nostra salvaguardia? Tanto sappiamo bene che, se non “gliela diamo”, veniamo violentate. Senza problema alcuno, indisturbati e impuniti, comunque "se la prendono"!

Ora ci aspettiamo che gli iracheni mandino aiuti ad Amatrice

Testo di Marco Squarta


Il Governo manda gli aiuti ai terremotati in Iraq mentre centinaia di nostri connazionali aspettano ancora le casette. Come sempre gli italiani non sono una priorità. Si devono solo vergognare.

mercoledì 15 novembre 2017

Ragni complottisti


Fonte: In Meteo

In queste ore ci stanno giungendo notizie e segnalazioni sulla caduta dal cielo di filamenti bianchi, in particolar modo dalle regioni del Nord Italia. Il fenomeno, insolito per molti, noto per alcuni, si riscontra in queste ore soprattutto in Lombardia, dove abbiamo condizioni di alta pressione e cieli generalmente tersi. Numerose le persone che si sono accorte del fenomeno nella città di Milano. Questi filamenti simili a ragnatele piovono letteralmente dal cielo, svolazzando anche con correnti debolissime e risultando appiccicose al tatto.

Un principe arabo ci tira le orecchie


Testo di Paolo Sensini


È da mesi che l'industria dell'accoglienza targata Coop-PD-Governo-Mafia-Vaticano e tutta la loro numerosa fratellanza è in subbuglio. Il motivo lo sanno tutti: diminuzione massiccia delle dosi di clandestini afroislamici che ogni giorno vengono scaricati a migliaia e migliaia sulle coste della penisola. Una crisi d'astinenza difficile da sostenere a lungo. Ora il finto scoop dell'emittente CNN, che replica un altrettanto servizio tarocco de «l'Espresso» debenedettiano di qualche mese fa, capita a fagiolo. Costoro sanno perfettamente che basta poco per impietosire gli spettatori con sensi di colpa di cui essi non portano alcuna responsabilità, ma che poi verranno interamente buttati sulle loro spalle. In pratica, secondo l’Alto Commissario per i diritti umani dell’ONU, il principe giordano Zeid Ra'ad al-Hussein, successore in quella carica dopo la Boldrini, l'Italia viene accusata di aver stipulato un «patto disumano» con le autorità libiche che ha risolto solo l’ultima parte del problema immigrazione. 

I pazienti furbetti non potranno più nasconderla sotto la lingua


Fonte: ANSA


Washington, 14 nov. - Rivoluzione nella farmacologia: la Food and drug administration (Fda) ha approvato la prima pillola 'digitale'. Si tratta di un farmaco con un sensore interno che permette ai medici di controllare se i pazienti lo assumono come prescritto. La prima pasticca a ricevere l'ok dell'Agenzia Usa è il prodotto anti-psicotico a base di 'aripiprazole', prescritto per disordini bipolari e schizofrenia. La decisione, secondo molti, solleva dubbi di carattere etico e timori di discriminazioni da parte di aziende e datori di lavoro. Secondo gli esperti, la cosiddetta 'non-aderenza' ai trattamenti ordinati dai medici (ossia saltare le medicine o prenderle non a sufficienza) causa costi pari a 100 milioni di dollari negli Usa. La nuova pillola - chiamata 'Abilify MyCite' - è prodotta in collaborazione dal produttore (Otzuka) dell' 'aripiprazole' chiamato 'abilify' in America, e 'Proteus Digital Health', l'azienda che ha creato il sensore.

45 minuti rubati ai passeggeri: va tutto sul conto finale


Fonte: Milano Today


Sono saliti tutti sul treno senza biglietto. Poi, una volta scoperti, sono rimasti seduti al loro posto, ignorando la richiesta del controllore di scendere. Almeno fino a quando il dipendente Trenord, ormai esausto, ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Sette ragazzi - due pakistani e cinque nigeriani, di cui uno irregolare - sono stati denunciati domenica pomeriggio dai carabinieri per il reato di interruzione di pubblico servizio. Poco prima delle 15, secondo quanto riferito dagli stessi militari, i sette hanno costretto un treno Trenord a restare fermo nella stazione di Camerlata per quarantacinque minuti, causando caos, disagi e ritardi sulle linee Como-Saronno-Milano e Chiasso-Como-Monza-Milano. Il gruppo, scoperto senza biglietto, si è rifiutato di scendere dal treno, costringendo il controllore - e gli altri passeggeri - a una snervante attesa. A porre fine al tutto ci hanno pensato i carabinieri, che sono intervenuti, li hanno identificati e poi denunciati. 

Sbatti il fascista in prima pagina


Fonte: MamAfrica



Vi presentiamo 'a schifezza da schifezza del genere umano. Eugenio Maria Luppi, il topo di fogna che domenica a Marzabotto, ha insultato le donne e i bambini trucidati dai nazifascisti a Marzabotto, oltraggiandoli con la bandiera mussoliniana e il saluto romano. Come tutti i fascisti, adesso si sta cacando sotto per la sua bravata.

Chi dei due è il vero buffone?

Testo di Davide Battistini


Madre Terra e i suoi ecosistemi 
sono sfiniti 
dalla violenza delle scimmie malvagie. 

Gli animali ti chiedono aiuto.
I boschi ti chiedono aiuto. 
I mari e i laghi ti chiedono aiuto.

Ma tu sei solo un buffone 
che si vanta di azioni altrui?

Ė ora di non avere paura.
Non avere paura del buio.


Vai nei boschi al buio
a cercare quello che sei.


Larve astrali e loro uso a scopi truffaldini





«Senza i riti magici morirai infestata da larve astrali» ma il talismano non salva la fattucchiera, una maga friulana che è stata denunciata dai carabinieri di San Marcello Pistoiese. A finire nei guai per truffa una donna di 54enne del Friuli Venezia Giulia. La fattucchiera friulana era stata denunciata da una 55enne di San Marcello Pistoiese che era una sua cliente. La 54enne è titolare di una serie di siti web apparsi anche su social network tra cui Facebook, dove vengono pubblicizzate pratiche e pozioni «magiche» per la soluzione di problemi vari, specie di natura affettiva con partner, parenti e conoscenti. La vittima della truffa si era rivolta nel gennaio scorso alla 54enne che si spacciava sul web con l'appellativo di "dottoressa Rossella": a lei si potevano rivolgere persone con varie problematiche, strettamente personali. Le riceveva anche a domicilio. Per l'immediata soluzione di quanto prospettato avrebbe proposto «talismani e polveri magiche» varie.

martedì 14 novembre 2017

Chiunque abbia una certa età capisce che non è neve naturale




E' nanoparticolato che arriva dal cielo perché aerei militari (ex aerei di linea modificati ) o aerei civili spruzzano costantemente nei cieli o con appositi dispositivi posizionati sopra i motori (così ne sfruttano la turbolenza per spargerle meglio o direttamente nei carburanti cioè carburanti additivati. Sono nanoparticelle usate o come nuclei di condensazione (particelle che sono la struttura su cui le molecole d’acqua si condensano per formare le gocce di pioggia o grandine o neve. In Italia e precisamente in pianura si ha il problema dello smog e i tg in coro a dire che ci vorrebbero delle piogge per pulire l'aria dallo smog e pure da tutte quelle sostanze volatili che fungono da nuclei di condensazione. Detto ciò se si hanno piogge copiose per due, tre giorni poi l'aria si pulisce e il vapore acqueo difficilmente trova qualcosa su cui condensarsi e il risultato sono giornate soleggiate.

Gli americani hanno messo in salvo i loro mercenari dell’ISIS


Testo di Paolo Sensini


Ora è ufficiale: centinaia e centinaia di tagliagole dell'ISIS sono stati messi in salvo a Raqqa delle Forze democratiche siriane (SDF), guidate dai guerriglieri curdi dello YPG. In pratica le forze sponsorizzate da Stati Uniti e Israele, mentre erano in procinto di «liberare» la capitale del Califfato, hanno portato i combattenti jihadisti negli ultimi territori ancora in mano allo Stato Islamico, nella provincia di Deir ez-Zor, da dove hanno poi imboccato le vie di fuga tra Siria e Turchia. Il convoglio partito da Raqqa, che si snodava per sei chilometri e mezzo, era composto da 45 camion, 13 pullman e un centinaio di veicoli dell’ISIS stipati delle loro armi e con a bordo 3500 familiari. Sui bus c’erano anche molti combattenti stranieri, compresi diversi «francesi» e «belgi» con le cinture esplosive addosso, che hanno «minato tutti i mezzi» per farli saltare in aria nel caso l’accordo non fosse stato rispettato. 

E' fortunata che non le hanno riservato la modalità "incidente stradale".




Treviso - Licenziata Emanuela Petrillo, l'assistente accusata di non aver fatto i vaccini ai bambini. Ad annunciarlo il direttore generale dell'azienda sanitaria 2 di Treviso, Francesco Benazzi.La donna è accusata di essere la responsabile della mancata vaccinazione di oltre 200 bambini a Treviso e di centinaia di piccoli nel territorio dell'azienda sanitaria di Udine in cui lavorava prima di arrivare a Treviso. «In base all'art.2119 del Codice Civile, l'abbiamo licenziata per giusta causa in quanto non ha adempiuto agli obblighi contrattuali». Così il il direttore generale dell'Uls 2 in merito al licenziamento dell'assistente sanitaria di Treviso che avrebbe finto di vaccinare i bambini. Benazzi ha aggiunto di «aver avuto i dati dall'azienda sanitaria Alto Friuli dove, sostanzialmente, nelle volte in cui l'assistente ha operato da sola le persone vaccinate rispondevano solo per il 20,8%, mentre quando hanno operato le altre assistenti sanitarie la risposta era del 92,5%».

Le contraddizioni di un paese barbaro e civile allo stesso tempo


Fonte: Plataforma toros embolados

Il re e la regina di Spagna sostengono la mafia taurina, qualcosa che fa vergognare profondamente coloro che lavorano per un mondo più etico e giusto.


Morto un campionato se ne fa un altro




Non seguo il calcio, a parte le partite della Nazionale, dove mi ritrovo a tifare, nonostante tutto, per il mio Paese. L'esclusione dai Mondiali della Nazionale di calcio è umiliante, a prescindere dal giudizio sportivo, sul piano internazionale. E' un segno della subalternità di questa Italia nel mondo e lo dico con dispiacere non tanto per la sconfitta della Nazionale di calcio, quanto per quella disfatta dell'Italia attuale che sembra sempre più serva senza dignità della cultura millenaria di cui è stata portatrice nel mondo. Auspico per il mio Paese di tornare ad essere un faro di cultura per il mondo.

Chiunque sia stato offende un intero popolo di persone per bene



Io avrei mandato al presidente della Repubblica il servizio con tutto il contenuto: è lui che sostiene l'accoglienza con la tolleranza e il buonismo del caso. Partecipe di tale atto avrei fatto anche il collotorto Gentiloni, assieme al Grasso e alla Boldrina presidenta. I nostri politici violano pesantemente la costituzione perché oltre il 70 - 80 % del popolo italiano non vuole immigrati vagabondi per essere mantenuti a spese dello Stato.Vogliono l'approvazione della legge sullo ius soli in aperto contrasto e in contestazione con la maggioranza del popolo italiano. Può lo Jus Soli far sì che tanta "civiltà manifesta" diventi cittadino italiano?

Non faccio parte degli eletti (per due punti)


Fonte: UnUniverso

Se sperimenti una di queste caratteristiche sei uno dei 144.000 lavoratori di luce profetizzati che salveranno il mondo:

– Ti sei sempre identificato con personaggi eroici e supereroi. E lo fai ancora, anche se adesso sei un adulto;

– Hai uno scopo profondo che molte persone non conoscono. Potresti non essere sicuro di te, ma sai solo che sei nato per qualcosa di più grande;

lunedì 13 novembre 2017

I negri hanno la musica nel sangue (degli altri)



Il video che avevamo proposto sul nostro Giornale di Udine, che ritraeva le immagini del video di Justin Owusu girate a Redipuglia, hanno scatenato un pandemonio mediatico. Dopo una ridda di commenti indignati in mezza Italia, il video è stato addirittura ritirato su Youtube. Reazioni sdegnate arrivano dal mondo politico, culturale e militare per un video che offende la sensibilità di milioni di persone. In redazione ci è pervenuto il comunicato del leader della destra udinese, Stefano Salmè“Il video del rapper udinese Justin Owusu, girato al Sacrario di Redipuglia, è indiscutibilmente una forma di vilipendio alla Nazione. Se questo è colui che è stato eletto dalla stampa progressista come l’alfiere della giustezza di approvare lo Ius Soli per i “nuovi italiani”, crediamo che la sinistra abbia fatto un’incredibile autogoal. Non solo non si rispettano le più elementari regole di civiltà, cantando e ballando in un luogo di preghiera ma, lo si fa nel luogo simbolo della Patria, in quel Sacrario che racchiude il sacrificio supremo del popolo italiano per raggiungere la sua unità Nazionale. Il partito sta valutando con i suoi legali la possibilità di un esposto alla Procura per il reato di “Vilipendio alla Nazione”. Altre iniziative di protesta verranno vagliate nei prossimi giorni. Questo fatto vergognoso non può e non deve finire sotto silenzio.

Un altro film che anticipa la realtà


Fonte: UFO World

Il futuro del pianeta non è così roseo. Non è una novità visto il buco dell’ozono, i ghiacciai che si stanno sciogliendo, terremoti e uragani potenti mai visti prima: si stanno abbattendo sul pianeta con una furia mai vista prima. Un ricercatore dell’Università di Southampton qualche anno fa, ha realizzato uno studio in base al quale lo scenario dipinto nel film catastrofico The Day After Tomorrow potrebbe un giorno diventare realtà e sembra che quel giorno sia arrivato. Il film, uscito nei cinema nel 2004, riguardava il riscaldamento del pianeta il quale provocava un brusco crollo delle temperature a causa di fenomeni legati alla circolazione delle acque nell’Atlantico meridionale. La particolarità del film era legata al fatto che i cambiamenti erano dovuti prima al surriscaldamento del pianeta e scioglimento dei ghiacci, poi successivamente al brusco calo delle temperature che avvenivano in pochissimi giorni, addirittura poche ore. Questi cambiamenti portavano alla creazione di Uragani potenti, trombe d’aria, tornado, innalzamento degli oceani e poi al congelamento dell’intero emisfero settentrionale del pianeta.

Finiremo nelle grinfie del Dragone?


Quando ho sentito la giornalista del TG 5, parlando della visita di Trump in estremo oriente, dire le testuali parole: “La Cina si candida per assumere un ruolo di primo piano nel nuovo ordine mondiale”, sono rimasto impietrito. Si è trattato di uno di quei momenti topici in cui si assiste alla realizzazione di un evento di cui solo in pochi eravamo a conoscenza e mi sono venuti in mente tutti quelli che mi hanno preso per pazzo nei recenti anni, quando parlavo del NWO. La cosa paradossale, e al contempo triste, è che se per me significa vedere l’agenda massonico-sionista fare progressi, per le persone che non si sono mai interessate di questi argomenti, cioè quelle che mi prendevano per pazzo, è del tutto normale che la Cina, diventata ormai una grande potenza, si assuma il ruolo di pacificare le guerre in giro per il mondo, mettendosi a capo di un unico governo planetario. Non c’è niente di strano se i destini dell’umanità prendono quella direzione. 

Viviamo in una Matrix artificiale dove i militari la fanno da padrone


Fonte: Jeda News


Riportiamo qualche passo significativo della testimonianza di questa persona, il cui ultimo incarico militare è stato il Comando delle forze NATO in Kossovo, e quindi non è stato un generale di “cartone”, come si dice in gergo di coloro che non  hanno mai ricoperto ruoli di Comando, e sicuramente conosce l’argomento di cui tratta e  anche solo per questo, dovrebbe essere ascoltato. “La guerra ambientale non è più solo una ipotesi: è già in atto. Ma guai a dirlo, si passa per pazzi.” “Negare l’informazione è già un atto di guerra. Non c’è solo la disinformazione ma c’è una pratica militare che si chiama ‘denial of service’ ovvero si stabilisce che è necessario non solo negare la realtà o l’evidenza, ma negare l’informazione. E questo è già un vero e proprio atto di guerra. Determinate persone o paesi non devono venire a conoscenza delle informazioni e questo può causare catastrofi di proporzioni bibliche, come il devastante tsunami dell’Indonesia. L’informazione sul suo arrivo era disponibile, ma interruzioni nella trasmissione, a causa di anelli mal funzionanti o volutamente non funzionanti, ne ha impedito la comunicazione.”

La nauseante ipocrisia dei buonisti accoglioni


Testo di Giovanni Costa


Invece di aiutare loro...aiutano a fare la bella vita qui da noi a palestrati che - ci dicono - fuggono da guerre. Sono proprio loro che dovrebbero combatte e morire per la libertà e il benessere della loro patria, ma è più facile rischiare la traversata "facile" con le ONG, venire, essere mantenuti e che nessuno possa aprire bocca in tutto ciò che fanno.

Un governo servo dei Rothschild che lascia scontenti gli italiani




Questo governo ha creato più poveri di quanti se ne potessero pensare. Ha avuto soltanto cura e sviscerato amore per l'accoglienza di immigrati africani, marocchini, arabi, congolesi, pakistani, tutti islamici, al fine di una globalizzazione voluta da Rothschild. E nello stesso tempo si è preoccupato di salvaguardare il patrimonio delle banche in un rapporto di alta finanza a livello internazionale e come tutela di una fascia organica italiana. Per il resto, ha lasciato che i poveri fossero in numero crescente senza porgere manco il dito mignolo in aiuto. Così come ha ignorato le condizioni disagiate dei terremotati, preferendo addirittura, con volgarità di ragionamento e ardimentosità di appropriazione indebita di denaro pubblico, gli immigrati africani raccomandati da Bergoglio, ai quali sono state date le casette.

Chi riesce a sputare in faccia a un bambino è capace di tutto



Rezzas Abdulla, 33 anni, con precedenti penali analoghi, è stato condannato per aggressione con l’aggravante dell’odio razziale, ma è riuscito a evitare il carcere perché, stando ai suoi avvocati, “la sua salute mentale era deteriorata” nel periodo che ha preceduto quell’ignobile attacco contro una madre indifesa e la sua piccolina. L'uomo è riuscito ad evitare il carcere dopo aver sputato in faccia ad una bambina di nove mesi per poi gridarle contro: “I bianchi non dovrebbero riprodursi”. Rezzas Abdulla ha preso di mira la piccola Layla-Jean nel suo passeggino nel gennaio dello scorso anno a South Shields, città della contea del Tyne and Wear, in Inghilterra, mentre la piccola era con la madre, Rebecca Telford. Il 33enne si sarebbe piegato sul passeggino della piccola per compiere l’ignobile aggressione a sfondo razziale. Quando la madre, 26enne, è intervenuta a difendere la figlioletta da quell’uomo che non aveva mai visto prima di allora, Abdulla le ha gridato contro: “Chiudi quella bocca del c…o” e si è allontanato. Fortunatamente subito dopo è intervenuto un passante che ha aiutato la donna e riprendersi dallo choc e a pulire il volto imbrattato di saliva della piccola.

domenica 12 novembre 2017

Cortei che ai buonisti ipocriti fanno venire i brividi



Fonte: Globalist



Fascisti, antisemiti, razzisti e xenofobi. Purtroppo tanti, una vergogna che dovrebbe far riflettere molti, mentre i fascisti 'in camicia bianca' sia in Europa che in Italia fanno finta di nulla e lasciano fare, convinti di poterne ricavare qualcosa in termini di consenso elettorale: oltre 60 mila persone hanno partecipato a Varsavia a una marcia indetta dall'estrema destra in occasione del giorno dell'Indipendenza della Polonia. La manifestazione ha richiamato attivisti fascisti e razzisti da tutta Europa, compresi Tommy Robison, ex leader della England Defence League, e Roberto Fiore di Forza Nuova. L'iniziativa nella quale non sono mancati slogan xenofobi, antisemiti e inneggianti alla supremazia bianca, quindi contro i neri e gli arabi, ha 'oscurato' le celebrazioni ufficiali della giornata, ossia l'anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, che ridiede sovranità alla Polonia cancellata per più di un secolo (123 anni) dalle carte geografiche.

La carriera stravagante


Testo di Paolo Sensini


Ha dedicato tutta la vita alla "libertà di non procreare", ma oggi la sua idea fissa è che siccome in Italia il tasso di natalità è bassissimo, allora bisogna trapiantare nella penisola milioni di afro-asiatici per "ristabilire il giusto equilibrio demografico, combattere la denatalità e farci pagare le pensioni". Invece di essere curata in strutture idonee, come del resto è accaduto a molti suoi compagni radicali, la Bonino è stata rispettivamente deputato, senatore, eurodeputato, commissario europeo per gli Aiuti Umanitari e per la Tutela dei Consumatori, ministro delle Politiche Europee, ministro del Commercio Internazionale, vicepresidente del Senato, ministro degli Esteri italiano e attualmente detta la linea politica al PD, cioè il partito di governo. Manca solo la Presidenza della repubblica di bananas, per la quale si è candidata più volte, e poi le ha collezionate tutte. Dire che viviamo in un manicomio è più che un eufemismo.

Nei nostri rapporti con i migranti non abbiamo ancora toccato il fondo


Testo di Adolfo Capomagi


Ma che dite? E' proibito dire la verità, non lo sapete? Guardate al tizio esasperato che ha sparato al nero perché gli aveva dato fuoco alla camera dell'hotel, cosa volete che sia!? Eventi di ordinaria amministrazione, sarà giustificabile quello che ha fatto il nero per i selvaggi buonisti, solo perché ancora non hanno dato fuoco a casa loro! E per quale grave motivo se non perché "non gli piaceva il cibo" , poverino! Vai a morire di fame a casa tua, verrebbe spontaneo, ma questi non muoiono di fame, volete capirlo? E l'insurrezione dei suoi amici, che pretendono la "diaria", vedi un pò se tu o io possiamo andare a chiederla, se siamo in difficoltà e magari con la forza, come fanno loro. Perciò non provate nemmeno a pensare: "chi vi ci ha chiamati", se no vi mandano tutti all'inferno. A volte spero che qualcuno lassù cancelli questo schifo, meglio scomparire che vedere il degrado totale della ragione e della fede come succede oggi. Se non si scatena una guerra, forse é perché ancora non abbiamo toccato il fondo!

Caro Minnito ti scrivo, così ti colpevolizzo un po'




Una volta tornato a terra voglio incontrarla, ministro Marco Minniti. Io, italiano fino al midollo, voglio raccontarle quello che ho visto con i miei occhi. Come ho recuperato dal mare il corpo di un bambino di 3-4 anni annegato e poi sono stato ore a consolare la madre, come noi volontari dell’ong Sea Watch abbiamo preso uno a uno, a braccia, 58 persone dall’acqua. E come la Guardia costiera libica lì di fronte ha agito in modo disumano, lasciando decine di persone in mare ad annegare senza lanciare salvagenti e picchiando chi non voleva essere preso da loro per non tornare in Libia e voleva invece venire sulla nostra nave, dove vedeva al sicuro i fratelli, le mogli, i padri. È stato straziante vivere tutto questo, ma conto di descriverglielo personalmente, caro ministro. E, sempre da italiano, voglio chiedere scusa alla mamma di quel bambino, a tutte le persone che stanno avendo sofferenze indicibili nel tentativo di raggiungere l’Europa.

sabato 11 novembre 2017

La comunità scientifica non è neutrale ma soggetta a pressioni politiche




Ciò che il Dottor Reich aveva scoperto non era altro che, in breve, l’energia responsabile della pulsazione biologica vitale, orgiastica, sulla Terra (e probabilmente nell’Universo). Piuttosto che abbracciare le sue scoperte, la comunità scientifica (motivata da scelte politiche) rispose con rabbia e derisione che finì addirittura per confinare in odio; piuttosto che condurre sperimentazioni alternative e valutare l’attendibilità dell’energia orgonica per il miglioramento della vita umana, la comunità scientifica (motivata da scelte politiche) guidò una vera e propria guerra mirata a distruggere ogni documento che menzionasse anche solo la parola “orgone”, e distrusse il Dr. Reich.

Due pesi e 50.000 misure


Testo di Gero Giardina



Allora, diciamola tutta. Quanta gente comune prende calci, pugni e coltellate per i motivi più abbietti e stupidi, solo per aver reclamato rispetto e dignità professionale e di punizione degli autori manco a parlarne, perché, come al solito, tutto passa in sordina. Quanti autisti dei mezzi pubblici o controllori delle ferrovie e insegnanti sono stati presi a botte e accoltellati senza avere avuto un minimo di giustizia e di considerazione. Quanti poliziotti e carabinieri, quotidianamente, vengono presi a botte nell'adempimento del proprio dovere e vediamo gli autori impuniti.  E ora? Un bullo di merda sferra una testata e un paio di randellate sulla schiena ad un cronista della Rai........apriti cielo!

Le bugie dei pastori hanno le zampe corte



E’ un pastore sardo che vive nella zona di Coriano, l’indagato per la morte del giovane lupo, trovato appeso alla pensilina dell’autobus di Ospedaletto. L’uomo, 47 anni, lunedì scorso ha ricevuto la visita dei carabinieri della Forestale che gli hanno perquisito la stalla. Si sono portati via parecchi attrezzi, tra cui un forcone, un furgone bianco, dove avrebbero trovato tracce di sangue e di peli, il cellulare e anche alcuni indumenti. Ed è stata proprio la traccia del furgone che gli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore, Davide Ercolani, hanno seguito per prima. Il mezzo sarebbe stato immortalato dalle telecamere della zona, la notte precedente al rinvenimento del lupo. Nei filmati si vedrebbe il furgone arrivare e poi ripartire intorno alle quattro del mattino, e di lì sono partiti i carabinieri riuscendo ad arrivare all’identificazione del proprietario. Un pastore che vive nella zona, appunto, e che in un passato nemmeno tanto remoto si sarebbe lamentato più volte delle incursioni dei lupi tra le sue greggi, aggredite e decimate. Danni che nessuno gli voleva risarcire.

La frode degli ermafrodi



Manola Sambo: Propaganda gender resa "arte" (se così si può definirla) per far sì che entri in testa alla gente senza "scandali", che diventi "normalità". Coinvolgere i bambini, poi, lo trovo di uno squallore unico.


Nadia Speroni: Dio ha creato l'uomo e la donna. L'unica cosa in comune che abbiamo è il cuore e tutto il resto degli organi. Io non sono contro a chi abbia scelto di diventare uomo o donna. Sono scelte loro. Molto probabilmente sono nati in un corpo sbagliato. Ma 'sta foto è di uno squallore unico. Tutti siamo nati allo stesso modo. Da un utero femminile. Che se ne dicano di cose, io rimarrò sempre della mia idea. E poi mettere di mezzo i bambini... Bho! L'ignoranza non ha limiti.


Lara Colombini: Qui abbiamo oltrepassato l'omosessualità. Adesso è in atto un bombardamento per mettere la confusione nei bambini. Ora si vuol fare intendere che la sessualità e l'appartenenza di sesso può interscambiarsi. Ttra le varie sessualità contemplate dalla teoria gender c'è la pedofilia, che per i gender è una deviazioni sessuale e non una malattia.