sabato 23 giugno 2018

Zingari, cittadini al di sopra di ogni sospetto



Devo raccontarvi una cosa, non riesco più a tenerla dentro, molti anni fa, quando nacqui, i miei genitori furono costretti dallo Stato a fare una cosa di un nazi-fascismo rivoltante: hanno dovuto "Registrami all'anagrafe"! Sì signori, questa è la triste realtà! Lo Stato, tra l'altro, ha avuto anche l'ardire di assegnarmi un codice fiscale e una carta d'identità che, com'è noto, sono i tipici strumenti fascisti per schedare le persone. Ma non è finita. Nel corso della vita sono anche stato obbligato, ogni qualvolta cambiavo residenza, a denunciare quella nuova! Ma vi rendete conto? Ogni volta che ho cambiato casa, ho sempre dovuto prontamente comunicare l'indirizzo della nuova residenza. Veramente pazzesco!


Per non parlare, poi, di tutte le certificazioni e dichiarazioni varie di proprietà dell’auto, della casa, dei redditi, ecc. e di tutti i controlli fiscali che da essi derivano e che "subisco" continuamente! Ricordo inoltre, con orrore crescente, quando i miei genitori hanno dovuto iscrivermi a scuola, pena la denuncia per violazione dell’obbligo scolastico e quando, (ancora oggi mi vengono le lacrime agli occhi), sono stato sottoposto alla duplice violenza della schedatura connessa alla leva obbligatoria (veramente abominevole, meno male che l'hanno tolta) comprensiva della rilevazione di tutti i miei dati antropometrici: una cosa intollerabile in uno stato democratico!

Devo quindi prendere atto che lo Stato mi ha sempre schedato come e quando più gli è parso e piaciuto e, a cadenza regolare, osa persino chiedermi conferma della loro validità. E allora mi chiedo: ma mentre si è lasciato che mi facessero tutto "questo", dove cavolo erano i paladini della sinistra e i vari Saviano & C. che adesso si stracciano le vesti per il censimento dei Rom che, come tutti sanno, sono tra le categorie più miti, mansuete e oneste del mondo?

6 commenti:

  1. Anche se lo stimo e lo sostengo Salvini ha sbagliato. Forse sta cercando ancora consensi, ma dovrebbe parlare meno e fare di più. Dovrebbe essere più furbo e non sbandierare ai 4 venti delle iniziative plateali! Identificazione di tutti gli zingari in Italia, ma senza urlarlo ai 4 venti. I padroni del discorso ed i loro servi della sinistra sono sempre lì in attesa, pronti a criticarlo appena apre bocca! Comunque i peggiori nemici dell'Italia, a parte Francia e Germania sono le toghe rosse. Una massoneria di onnipotenti ed intoccabili che difendono a spada tratta criminali di ogni genere e massacrano le persone oneste che devono vivere nel l'insicurezza e nel terrore. Quanto ai ROM emmerda e agli zingari in genere sono criminali nel DNA. Per loro uccidere un gagio è come per noi uccidere una mosca. Nessun freno inibitorio e nessun rimorso. A noi persone comuni restano solo 2 strade. Subire le angherie e le uccisioni rassegnati a non avere giustizia oppure farcela da soli, e poi subire quella delle toghe rosse. Ma dato che non siamo criminali nel DNA il 99,999% sceglie la prima strada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zingari e magistrati, uniti nella lotta contro il popolo.

      Elimina
  2. Che fa il Cane Intelligente quando sa di essere "accerchiato"? Ringhia, ringhia, ringhia. Salvini ha ringhiato secondo Costituzione. Anzi, secondo me è stato coraggioso. Vedremo se dopo le sempiterne elezioni tuttora in corso si ammoscerà o continuerà come adesso, meglio di adesso. Misinterpretando la Costituzione, i leckisti pennivenduti, radio e tvstituti, pagati con le Nostre Tasse, fanno i guittattori, cercando di darci a bere interpretazioni logico-linguistiche della Costituzione che non stanno né in cielo, né in Terra, né in qualsivoglia località. Antonio Sinagra, Giuseppe Valditara e….modestamente Io…che l’Italiano lo sappiamo e non lo interpretiamo, non ci facciamo involvere dai loro miseri fallimentari tentativi, a partire proprio dalla loro fuorviante psicopatica lettura dell’art 11 della C. per cui la cessione di sovranità alla pari, riguarda SOLO la Pace, non gli interessi usurai e distruttori del gatto micron e della volpe dorothea. Visto che siamo “lebbra”, lebbramoli tutti questi mangia pane a tradimento, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile mi ricorda qualcuno.

      Come mai non c'è la firma?

      Elimina
    2. Ah ah ah ah ah !
      Roberto Duria non sa quanto è bella la nostra Norvegia ;) ;) ;) Robotrolallà

      Elimina
    3. Sono molto affascinato dai misteri della mente umana e la soddisfazione che puoi trarre tu, in quanto Troll, dal riuscire ad ingannarmi, è poca cosa rispetto alla mia soddisfazione di mettere sotto il microscopio il vostro comportamento.

      La scienza è fatta di sfide. E a me piacciono le sfide scientifiche.

      Tanto per essere chiari: tu sei l'insetto, io l'entomologo.

      Elimina