lunedì 23 settembre 2019

Anche un famoso sensitivo previde la guerra civile e l'estinzione degli ariani


Testo di Enrico Priotti (22 settembre)

25 anni fa oggi si disincarnava a Torino Gustavo Adolfo Rol, probabilmente il massimo sensitivo italiano di sempre. Non posso dimenticare quando, negli anni '80, mi recai due volte al portone di casa sua, in via Silvio Pellico 31, davanti al parco torinese del Valentino, nella purtroppo vana- speranza di incontrarlo (il suo numero di telefono, con relativo indirizzo, era incredibilmente sulle Pagine Bianche, nonostante fosse un personaggio noto a livello mondiale fin dal fascismo). Previde al Duce, in grande dettaglio, come si sarebbe conclusa la guerra e, con essa, la sua vita. Contrariato, Mussolini lo congedo` bruscamente, ma dell'incontro resto` un resoconto storico, che si rivelo` poi esatto al millimetro. Innumerevoli sono gli episodi che gli si attribuiscono e che coinvolsero anche personalità di altissimo calibro. Alcune di esse, terrorizzate dalla sua capacita` di leggere anche i pensieri più profondi e dall'esattezza delle sue previsioni, lo temevano e non vollero incontrarlo una seconda volta. Fu lui a svelare per via esoterica dove le BR tenessero prigioniero il generale Dozier.


Al tempo conoscevo un internista alle Molinette; egli mi confermo` che Rol si presentava regolarmente in corsia, eseguendo diagnosi al volo, suturando istantaneamente ferite e altre cosette assai inusuali. In reparto lo conoscevano tutti. Un mio ex-collega della Magneti Marelli, Paolo B., lo incontro` sul tram 18, senza sapere chi fosse. Quel personaggio magnetico gli disse di andare immediatamente al pronto soccorso se non voleva morire, perché quel "sordo dolore di pancia che sentiva [e di cui non aveva parlato a nessuno] non era la sua solita colite". Gli altri passeggeri del tram, che avevano assistito al colloquio gli rivelarono chi fosse quel signore elegante e carismatico e gli consigliarono di ascoltarlo senza indugio. Gli salvo` la vita da una peritonite già in fase attiva.

Anche io, nel mio piccolo, sfruttai l'immensa aura di fascino e di mistero che lo circondava. Andavo ogni tanto al ristorante "Firenze", dove lui era un habitué; i racconti della amabile proprietaria circa le impressionanti performances del sensitivo sugli ignari avventori, conditi con tanto di prove (e di strepitosi piatti piemontesi), colpivano immancabilmente la fantasia dell'amica di turno che avevo portato a cena, consentendomi di ottenere spesso dei risultati che il mio non eccelso DNA non mi avrebbero permesso.

Ma Rol ci mise anche in guardia in maniera molto dura.
“Non temete se dirò delle cose tremende, però vi assicuro che non sono qui per essere cattivo, bensì, per aiutarvi, ammonirvi e finalmente confortarvi per ciò che avverrà in un futuro assai prossimo. È perfettamente inutile oggi recriminare e lamentarsi di una situazione alla quale tutti gli Italiani ed anche voi, proprio voi, avete contribuito con la vostra ignavia e per l’egoistico interesse del vivere in pace.  Così la guerra avrete e con la guerra anche la più sanguinosa delle rivoluzioni." [Torino, 08 OTT 1975, previsione della guerra civile e della terza guerra mondiale].


“Nel 2025 in Italia vi saranno il 60% di persone di colore e il 40% di bianchi.” [Torino, 1991. Previsione di una vastissima invasione di terzomondisti e/o di un enorme massacro di italiani]. Rol diceva che «ciò che vedono i nostri occhi non è che una frazione infinitesima di quello che la realtà è di fatto» e che eseguiva i suoi celebri esperimenti «per confermare la presenza di Dio».
Sia dunque gloria a Dio e ringraziamento all'anima luminosa di G. A. Rol!

2 commenti:

  1. Ci tengo a sottolineare che io ammiro e rispetto Gustavo Rol e mi sono sempre interessato a lui ed ai suoi poteri.Ritengo che Rol andasse studiato meglio dalla scienza ufficiale e non da un Piero Angela che lo intervisto' e poi denigro' in seguito,addolorando molto Rol.Ho letto qualcosa su questo personaggio e ci tengo a precisare che lui diceva che i
    suoi poteri dipendessero dal colore verde(lanterna verde della Marvel?Non e' una presa in giro,ma una precisazione,quelli della Marvel la sanno lunga,vedi il nome alieno di Nembo Kid alias Supermen.),dal calore e da una nota musicale,non ricordo bene quale.Il Rol ebbe la sua trasformazione dopo l'incontro con uno strano personaggio e dopo un periodo della sua vita molto buio.Voglio solo rimarcare ,parole sue che lui non poteva produrre alcunche' da se stesso ma doveva sentirlo internamente(cito a memoria).Quindi sembra ci fosse qualche entita'che gli permetteva di fare i suoi esperimenti?Perche' sto' facendo tutto questo giro sulla sua storia?Perche' se i suoi poteri fossero derivati per ipotesi da suddetta entita',questi esseri tendono ad essere bugiardi ed amano impaurirci con profezie catastrofiche che per fortuna non si avverano(vedi le varie madonne).Poiche' il 2025 e' prossimo con queste considerazioni volevo stemperare il timore della sua profezia,anche se viene da cotanto personaggio.Di cassandre ne abbiamo ad iosa speriamo che falliscano per il nostro bene.Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rod per il tuo bell'intervento.

      Hai fatto bene ad evidenziare che le profezie catastrofiche e millenaristiche vanno prese con beneficio d'inventario.

      Resta da verificare se ha veramente detto questa frase: “Nel 2025 in Italia vi saranno il 60% di persone di colore e il 40% di bianchi.”

      Se l'ha detta, chiunque abbia parlato al posto suo, sembra sia molto vicina al vero.

      Se così sarà (mancano sei anni!), l'Italia come la conosciamo non esisterà più.

      C'è poco da stare allegri.

      Elimina