lunedì 24 dicembre 2012

Uno, nessuno, centomila

Come alcuni di voi ricorderanno, tempo fa mi sono rovinato la reputazione con Rosario Marcianò perché, volendo attuare la classica procedura giornalistica dell’ascolto di entrambe le campane, mi sono permesso di dare la parola ad Angelo Nigrelli, suo acerrimo nemico, il cui nick name è Wasp. A nulla è servito, a ruota, offrire spazio al fratello di Rosario, Antonio.
Oltre a ciò, successivamente, mi sono permesso di criticare un articolo di Rosario nel quale parlava di un presunto prelievo in quota fatto a bordo di un aereo, raschiando una piccola quantità di morchia dalla fessura di un finestrino, poiché non veniva citato né l’autore del prelievo, né il laboratorio dove erano state fatte le analisi.
Non posso riportare l’articolo in questione perché Stampa Libera ha appena ricevuto un attacco hacker e il suo database è andato perduto.
Come nel caso dell’ufologo Chiumiento, che per motivi di privacy non vuole rivelare i nomi dei testimoni dell’IR3 di Mortegliano, così anche nel caso del presunto prelievo in quota descritto da Rosario Marcianò, non potendo ottenere riscontri incrociati, la credibilità è pari allo zero.

Ora, per tali motivi, mi trovo nell’impossibilità di commentare sia su Tanker Enemy, sia sul blog di suo fratello Antonio, il cui nick name è Zret. E ciò perché nel frattempo entrambi i Marcianò hanno introdotto una misura antistalkers che prevede l’iscrizione e l’approvazione da parte dei titolari dei due siti, per poter entrare a far parte del novero dei commentatori.
Visti i miei precedenti, non provo nemmeno a fare tale richiesta perché so che il permalosissimo Rosario non accetterebbe la mia domanda. Poco male, continuerò a leggere i loro articoli come ho sempre fatto, anche senza poterli commentare. Anche questo è l’effetto della Discordia, che per i romani – non si capisce perché - era addirittura una divinità, la dea Eris.
Ieri ho scoperto che il nostro lettore Angelo Nigrelli (Wasp) pare faccia uso di diversi nomi fittizi, uno dei quali, Mario Lipuma, mi ha tratto in inganno su Facebook, poiché commentando alcuni interventi di quest’ultimo, credevo di aver a che fare con un’altra persona, ma se invece si tratta sempre della stessa, mi chiedo che motivo abbia il signor Nigrelli di usare tanti pseudonimi e, se così fanno anche gli altri, c’è da credere che i disinformatori non siano così numerosi come immaginiamo!
Quello che segue è il piccolo scambio di vedute tra me, il Lipuma e i suoi amici.

Me. Ancora mi sto chiedendo Tu come sei arrivato sulla mia pagina FB. Ti hanno messo a controllarmi?

Mario Lipuma: Per quel che mi riguarda la tua gravissima colpa è quella di difendere a spada tratta quella coppia di ignobili disinformatori e luridissimi BUGIARDI che si chiamano Antonio e Rosario Marcianò.


Me: Ho capito, ma come sei finito nelle mie "amicizie"? Quanto ad Antonio è una persona colta e rispettabile, mentre suo fratello svolge l'importante ruolo di far sapere che le autorità tutte stanno prendendo in giro la gente. Se questa la chiami disinformazione.....

 



Nicoletta Boido: ....ma cosa dici??!!!


Me: Dico che da millenni gli esseri umani vengono presi in giro dalle sedicenti guide religiose e dalle ideologie politiche e che in anni recenti c'è chi continua sulla stessa scia manipolando i cervelli della gente e facendo disinformazione. I fratelli Marcianò non disinformano, anzi, mettono in guardia i loro lettori sul pericolo di essere prima ingannati e successivamente avvelenati e sfruttati in mille modi. Anch'io faccio la stessa cosa con il mio blog: scrivo ciò che penso delle istituzioni e delle altre autorità assassine, finché me lo lasceranno fare.

Mario Lipuma: Roberto Duria, tu da buon animalista vedi i peli ma non ti accorgi dei pali... Gente come lo Stercorarius sanremensis fa esattamente la stessa cosa che tu rimproveri alle religioni e ai governi: naturalmente nel suo infimo piccolo! I fratelli marci, con le loro paranoie, non fanno altro che cercare accoliti onde sentirsi un po' meno "falliti" di quanto siano in realtà! Perché in fondo quello sono: due falliti nella vita! Cinquantenni, senza famiglia, con solo amici paranoici, senza un passato e senza un futuro... 


Me: Gli attacchi "ad personam" che stai facendo NON sono argomentazioni. Se è come tu dici, anch'io sono paranoico e fallito e, tutto sommato, non mi trovo neanche tanto male. L'unica differenza è che io non ho il potere di nuocere alla gente come quei paranoici e falliti che volano con gli aerei, guidano carri armati e auto blu, droni a distanza e sistemi anticarro. Nella vita bisogna scegliere da che parte stare. Io ho scelto di stare dalla parte degli animali e delle vittime in genere, contro i prepotenti e gli assassini. Tu da che parte ti sei schierato?

Mario Lipuma: Sono allergico ai bugiardi. Non li sopporto!

Daniele Del Mastro Masterclub: Porta delle analisi delle scie Roberto, il resto è fuffa.

Luigi De Conti: "Ti hanno messo a controllarmi"... hhihihihiihih e non è il solo!


Stefano Bonaga: Roberto, meno male che ci sono quelli come te che ci salveranno tutti! Io sto con gli ippopotami! P.S.: ho un amico che guida auto blu, autista PARANOICO e FALLITO!!
 


Luigi De Conti: Ahahahahha "Io sto con gli ippopotami..." L'ippopotamo sarebbe strakkino?


Achille Kiki Pennellatore: Mamma mia Mario, quanti cretini che ci sono in giro!
             
Me: Insulti, insulti e ancora insulti....ma non sapete fare altro?!?


Daniele Del Mastro Masterclub: Io ho chiesto le analisi e non ho insultato nessuno, ovviamente la risposta latita.


Mario Lipuma: Roberto Duria, non sono insulti ma "nuovi mezzi di espressione del libero pensiero" (si veda la chiarissima motivazione di Cass. sez. 3 n. 10535/08).


Giorgio Venuti: Fuffa, fufffa e fuffa. Ma non sapete portare delle prove vere?
Eppure è da anni che le chiediamo, avevamo anche dato la disponibilità a finanziare con nostri soldi delle analisi in quota. Ovviamente, appena la cosa si faceva concreta, tutti gli sciachimisti si sono dileguati.

Tra l'altro, per essere amici, uno dei due ha inviato la richiesta, e l'altro l'ha accettata. E, se non vuoi più Mario tra i tuoi amici, basta cliccare su "rimuovi dagli amici".
Altro che NWO!!



Judas Iscariot: Roberto Duria, cosa pensi a proposito della lista di proscrizione di Rosario Marcianò? E delle sue incitazioni ad usare laser verdi illegali contro aeri civili e militari? Della sua falsa laurea creata con photoshop? Del Telemetro? Della quota aerei di 1561 metri? Dei gigabyte di watt? E porca miseria potrei continuare per ore.....commenta Roberto.


Luigi De Conti: Ma ancora con 'sta storia che ci vogliono soldi per una prelievo in alta quota? Se davvero le quote sono 1561 (ripeto 1561) basta che Strakkino, o chi per lui vada, a farsi un'escursione in alta montagna, dove senza fatica si possono raggiungere quote anche più alte.





Giorgio Venuti: Forse solo Il Puppa è convinto che gli aerei volino davvero a 1561 metri...


Me: Mario, la Cassazione può dire quello che vuole. Preferisco attenermi ad altri meccanismi per rapportarmi con la gente, più rispettosi di quelli che vedo nei siti di disinformazione.

Giorgio, l'unica cosa che mi potrà convincere a rimuovere il signor Lipuma dagli amici è la mancanza di rispetto nei miei confronti da parte dei suoi amici.
 


Judas, non sono al corrente delle accuse che muovi al signor Marcianò, ma il laser verde illegale lo userei anch'io contro certe persone. Sicuro che tra le cose che hai scritto non ci sia qualcosa di puramente inventato dai suoi detrattori?




Luigi De Conti: "Sicuro che tra le cose che hai scritto non ci sia qualcosa di puramente inventato dai suoi detrattori?" No!!! Evidentemente non sei ben informato riguardo al tuo caro amico.. 

Daniele Del Mastro Masterclub: zero prove = zero discussione.

Rispetto ad altri scambi di battute, in questo caso i debunkers non sono stati neanche troppo offensivi, ma ecco in che modo è cascato l’asino, cioè come sono venuto a sapere che il mio interlocutore era la stessa persona. E ora capisco il suo tono confidenziale:

 “Ho buone notizie: il Gip ha archiviato il procedimento n. 3385/11 rgnr (l'accusa di stalking e diffamazione su querela di Angelo Nigrelli alias Wasp, alias Mario Lipoma, alias Beppe Ciro, alias Giuseppe Cirone etc.) con una interessante motivazione”.

Wasp aveva trascinato in tribunale Rosario accusandolo di persecuzione, essendo vicini di casa e a quanto pare l’accusa, com’era prevedibile, è caduta. Il signor Nigrelli, a tal proposito, aveva assunto una posizione da vittima, come fanno spesso i persecutori, ma non è mia intenzione entrare nel merito della disputa non avendo seguito il caso più di tanto.
Solo penso che se il signor Nigrelli sente il bisogno di presentarsi con ben quattro pseudonimi (e forse anche di più), o ha qualche mania di protagonismo o sta attuando qualche strategia che, inserita nel contesto di diffamazione operata insieme ai suoi colleghi, mostra un quadro di persecuzione e di demolizione più articolato e ampio nei confronti di chi si occupa di scie chimiche.

Da tempo sono incuriosito dal fenomeno della manipolazione mentale da parte dei militari, con l’ormai storica MK-ultra e il Progetto Monarch e se negli USA si arriva al punto di risvegliare candidati manciuriani per mandarli a fare stragi nelle scuole, forse in Italia siamo a un livello inferiore e si mandano candidati dormienti, più o meno manciuriani, ad infastidire l’ufologo Chiumiento e il signor Rosario, accontentandosi di dileggiare alcuni altri, tra cui Antonio Marcianò, Corrado Penna e, recentemente, anche Gianni Lannes.
Se negli Stati Uniti, per motivi a me non del tutto chiari, si ammazzano bambini e maestre, in Italia per ora ci si accontenta di portare in tribunale Rosario Marcianò e si mandano avvertimenti mafiosi a Paolo Franceschetti sabotandogli la moto.
Anche ad Antonio Chiumiento è stata sabotata la macchina, mentre a Stefano Anelli è andata anche peggio.
Al momento, continuo a pensare che il signor Nigrelli sia solo uno scettico genuino ma non per questo non tengo in conto la possibilità di una sua manipolazione nei miei confronti, cosa che di per sé è meno grave di una denuncia alla magistratura.
Tuttavia, poiché tendo a dare fiducia alle persone, anche a quelle che la pensano diversamente da me, mi aspetto che tale fiducia sia ricambiata, possibilmente senza intavolare discussioni su Facebook non rivelando la propria vera identità. Si dice che i nodi vengano al pettine e venir a sapere da terzi che Mario Lipuma è sempre lo stesso Angelo Nigrelli, mi ha fatto una cattiva impressione, giacché mi sono chiesto: quali altre cose non so di Wasp?
Quali altre cose i suoi colleghi debunkers mi stanno tenendo nascoste?

Oddio, in confronto ai gravi problemi esistenziali, soprattutto di natura economica, che stiamo attraversando, questa è una piccola cosa, ma la trasparenza e la correttezza ritengo siano indispensabili in un confronto ad armi pari tra opposte scuole di pensiero.
Del resto, basta porsi una semplice domanda: se noi stiamo cercando di conoscere la verità e, nel caso specifico, di capire cosa stia succedendo nel cielo con tutti questi aerei in movimento, cosa stanno cercando di fare i detrattori, di convincerci che ci stiamo sbagliando?
Se si tratta solo questo, è legittimo, ma l’avranno dura, non perché siamo di dura cervice, ma perché non siamo ciechi. I nostri occhi sono insuperabili rispetto a tutte le argomentazioni che Nigrelli & soci potrebbero avanzare. Ciò che i nostri occhi ci mostrano di giorno e i nostri orecchi ci fanno sentire di notte, con i rombi degli aerei a bassa quota, sono informazioni molto più credibili di un Paolo Attivissimo e dei siti Straker Enemy o Perle complottiste.

E’ nella natura umana perdere la bussola e impazzire, ma ultimamente sta accadendo troppo spesso per rientrare nei parametri della normalità. Sono le statistiche a dirci che persone che imbracciano un’arma e sparano sulla folla non possono essere così numerose come sta avvenendo al momento attuale. E’ successo anche in Sicilia, pochi giorni fa, ad imitazione del modello americano.
Massimo Mazzucco dice che le stragi americane non vengono attuate per togliere le armi ai cittadini in previsione di un futuro possibile golpe, ma per altri imperscrutabili motivi. Io non lo so perché si verifichino, anche se sono convito che gli esecutori siano eterodiretti, ma so che non è una cosa sana per nessuno, se non per i fabbricanti di armi.
I quali si servono dell’esistenza della criminalità per dire che la polizia deve essere armata e se non c’è abbastanza criminalità ci pensano loro ad incrementarla. Se per fronteggiare i malviventi bastano le pistole, che bisogno c’è di fabbricare e vendere fucili? I fucili servono poco alla polizia, ma servono ai soldati in guerra e ai cacciatori a caccia.

Quindi, se come specie fossimo dotati di buon senso, aboliremmo almeno i fucili, dato che la caccia e la guerra non sono attività etiche e dignitose, a meno che la sopraffazione violenta di uomini e bestie non sia considerata tale.
Spesso s’incontrano persone comuni che trovano motivi validi sia per l’uccisione sportiva degli animali selvatici, sia per quella professionale di presunti nemici in terre straniere, ma anche questa è una forma di manipolazione dei cervelli fatta sulla gente senza l’uso di microchip, ma con la diffusione e l’incentivazione d’idee prevaricatrici. Quando sono in molti a ripetere una menzogna, alla fine essa prende l’aspetto della verità.

Dando la parola a Wasp ho voluto dare un segnale: solo con il dialogo si possono smorzare le inutili diatribe, ma d’altra parte non vorrei essere così ingenuo da farmi strumentalizzare, perché se qualcuno, da entrambe le parti della barricata, non mira al dialogo ma ad attizzare il fuoco della polemica, per il piacere perverso che ne ricava o perché ha ricevuto l’ordine di farlo, a un certo punto rinuncio al mio mandato di peacemaker e lascio che il mondo vada come deve andare. Non è più una mia responsabilità.
A questo punto, se si dimostra impossibile una qualsiasi intesa, non mi resterà altro da fare che schierarmi dalla parte delle vittime, come da sempre faccio nei riguardi degli animali, che sono le vittime per eccellenza, e, nella fattispecie, schierarmi dalla parte di Rosario Marcianò, infastidito con processi logoranti e costosi, benché non eccessivamente pericolosi.
La società fa la stessa cosa con me, anche se ammetto d’essere stato io a decidere di violare leggi speciste, da me ritenute ingiuste.
Quanto al poliedrico Wasp, mi sentirò onorato se continuerà a commentare su questo blog, ma vorrei anche esortarlo ad essere più trasparente. 
O almeno a spiegarmi perché sente la necessità di presentarsi con così tanti nick name.



24 commenti:

  1. anche se su alcuni argomenti io non la penso come te,o non ho le tue certezze,devo dire che sei una persona ragionevole e molto rispettosa della altrui opinione......e questo è un merito,specialmente di questi tempi,non da poco.
    devo anche dire che hai spalle molto larghe...con tutte le offese e denigrazioni di cui sei bersagliato di continuo riesci sempre ad essere controllato e non caschi... mai nelle provocazioni...6 un grande!!!
    continuerò a leggerti e a commentare,nel bene e nel male.
    xchè lo meriti.
    intanto ti auguro un sereno natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ullapeppa!

      Che complimentoni!

      :-)

      L'uomo è fondamentalmente buono o fondamentalmente cattivo?

      Elimina
    2. Baste che ossevi un bambino di max 2-3 anni per avere la risposta... Tutto il resto è condizionamento avvenuto dopo la prima infanzia...

      C'è da dire che non è detto che tutti coloro che indossano un costume da Uomo siano esseri umani...

      Elimina
    3. Come però diceva sempre il bravo Vittorio Arrigoni:

      "RESTIAMO UMANI!"

      Elimina
    4. Citazione:
      "Tutto il resto è condizionamento".


      Eppure, genitori, suore e maestre, che di quel condizionamento sono artefici, pensano di agire nell'interesse del bambino, nuocendo alla fine alla società.

      Della serie: L'inferno è lastricato di buone intenzioni.

      Elimina
  2. non sono complimenti,è quello che mi trasmetti.....
    fondamentalmente buono......è il contorno il problema.

    RispondiElimina
  3. poi al giorno d'oggi.........una persona che ha dei principi (non valori....)in cui crede,tanto da rimetterci personalmente nel perseguirli è,a mio parere,da stimare ed ammirare......
    basta,ho finito.....

    RispondiElimina
  4. su comedonchisciotte ho visto un articolo che non ti farà felice......
    titolo:Fini - Molto rispetto per i cani nessuno per gli umani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non stai parlando di questo, vero?

      http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11254


      Perché in questo articolo non si parla di cani e non mi sembra un attacco agli animalisti.

      Pensavo peggio!

      Elimina
  5. un caro saluto per Roberto e per tutti i commentatori del blog :-)
    ha ragione Michy "riesci sempre ad essere controllato e non ci caschi"
    è una grande dote,molto rara, hai un ottimo centro di gravità permanente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandra!
      Un giorno mi spiegherai cos'è di preciso un centro di gravità pemanente.
      Se è quello di Battiato, non corrisponde, giacché ho cambiato idea molte volte nella vita.

      Elimina
  6. cambiare idea fa parte dell'essere intelligente che nel corso della vita ci si evolve......almeno si spera......
    battiato non aveva torto.
    nessuno ha verità assolute,almeno io la penso così.

    RispondiElimina
  7. Non c'entra nulla, ma ieri, sera di Natale, ho visto due coppie di caprioli lungo la strada sulle colline nei dintorni di Firenze.

    g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, abitando in una regione ad alta densità di cacciatori, puoi ritenerti fortunato.

      Momenti magici.

      Elimina
  8. Eh già... :)

    Conosci le sorelle Poliseno...???

    g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai sentite prima d'ora, ma vedo che c'è molto materiale su di loro. Anche video.

      Di primo acchito mi sembrano farlocche.

      Elimina
    2. Ma sono animaliste!!! :D

      g

      Elimina
  9. ...c’è da credere che i disinformatori non siano così numerosi come immaginiamo!
    Neanche i creduloni sono così numerosi come immaginate.
    Prova ad indovinare chi è/sono queste "persone":
    Proteus
    Protheus
    Ross
    nicsnics
    nicscics
    Darkman
    Runway
    Fighter
    The Observer
    Shotgun61
    PathFinder
    Bario Tozzi
    Griffith
    ...
    ecc. ecc.

    bona a vui
    a

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cominciavo a preoccuparmi che non saresti venuto a commentare.

      Non so rispondere alla tua domanda. Se vuoi spiegarti meglio......

      Elimina
    2. Quanto al poliedrico Wasp, mi sentirò onorato se continuerà a commentare su questo blog, ma vorrei anche esortarlo ad essere più trasparente.
      Poliedrico? è un insulto! Strakkino mi chiama "affettuosamente" delinquente

      O almeno a spiegarmi perché sente la necessità di presentarsi con così tanti nick name.

      Non mi aspettavo questa domanda da te... La risposta è così banale che pensavo ci arrivassi da solo!
      Comunque ti rispondo volentieri.
      Io ho esordito in rete come Wasp con lo scopo precipuo di sbugiardare Antonio e Rosario Marcianò sulle condizioni del cielo di Sanremo; ho raggiunto subito lo scopo (è stato facile abitando nella stessa città e smentendo quotidianamente le loro affermazioni con foto eloquenti).
      Quando mi sono affacciato su FaceB con lo scopo precipuo di andare a leggere cosa scrivesse Rosario, ovviamente non potevo usare il nick Wasp (mi avrebbe bannato seduta stante) per cui ho scelto (per motivi personali) il nick Mario Lipuma; l'intenzione era di fare il "complottista" ma, dato il mio carattere, non ho resistito più di qualche giorno per cui sono stato bannato da tutti i siti complottardi... Ho quindi ripiegato su Giuseppe Cirone. Ma anche questo ha avuto poca durata (come complottista).
      Ho usato Beppe Ciro (Giuseppe=Beppe Ciro=Cirone) per commentare su LC... con il risultato che sappiamo.
      A questo punto penso sia chiaro perché ho cambiato i vari nick: se tutti si comportassero come te non avrei avuto la necessità di combatterli con le loro stesse armi! In pratica se loro mi buttano fuori dalla porta... io cerco di entrare dalla finestra!

      Non so rispondere alla tua domanda. Se vuoi spiegarti meglio......

      Tutti quelli citati (e tantissimi altri) sono nick di Antonio e Rosario Marcianò. A questi, che sono usati indifferentemente dai due, bisogna aggiungere la pletora di fake con profili da loro creati e che normalmente commentano sui loro blog: France, ad esempio; Oscar, che è stato aggiunto oggi e tantissimi altri.

      Insomma, tra complottari e debunker (soprattutto nel settore scie) saremo un centinaio di persone vere e un migliaio di fasulle!!!

      bona a vui
      a

      Elimina
    3. Ora mi è chiaro. Non c'è malizia nell'uso dei molti nick name ma è solo una questione di strategia, da entrambe le parti in lizza.

      Se si impostasse tutto sul registro del rispetto, nessuno verrebbe bannato e il confronto si svolgerebbe liberamente senza acredine e frustrazione.

      Utopia?

      Elimina
  10. wasp alla fine non conviene perdere energie a correr dietro ai disinformatori coscienti ed incoscienti......ci sono e sono tanti con tanti nick,fa parte della libertà data da internet.
    personalmente,frequentando la rete da parecchio tempo,vedo che sono sempre di + le persone che capiscono o percepiscono l'inganno socio politico in cui viviamo.....è questo,a mio parere,l'importante,e forse (spero)è anche questo lo scopo della rete...........in fin dei conti ci è stata donata...dai reggenti.
    https://www.youtube.com/watch?v=tOrCdL_ik4U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michy!
      Charlie Chaplin era un grande, ma ora il movimento Zeitgeist lo sta usando.

      Non sono del tutto convinto, ma non ho ancora preso posizione a favore o contro tale movimento.

      Ne riparleremo.

      Elimina
  11. mi interessa quello che dice,al di là del movimento.

    RispondiElimina