domenica 15 giugno 2014

Viviamo in un'epoca di grandi opportunità

 
Se non fosse scivolato sul luogo comune di Hitler vegetariano, il convegno tenuto da Paolo Franceschetti nel marzo scorso in provincia di Treviso, sarebbe stato perfetto. Non è tanto perfetta, invece, la nitidezza del video e nemmeno l’acustica, ma i concetti espressi dall’avvocato di Viterbo sono molto interessanti. Sia quelli inerenti le nostrane Bestie di Satana e i sette morti del 1969 negli USA, di cui è tuttora accusato Charles “Satana” Manson (che hanno in comune il fatto di essere stati compiuti da commandos di killers specializzati), sia la vicenda dolorosa che lo ha toccato da vicino, nei suoi aspetti psicologici, riguardanti la fidanzata che si è lasciata morire di cancro. Interessanti anche le risposte date al pubblico, benché con un pessimo audio, anche perché Fraceschetti termina con una nota di speranza, suggerendo di non demonizzare l’epoca in cui viviamo che, a differenza di quelle che l’hanno preceduta, offre l’opportunità di una maggiore consapevolezza e quindi di qualche eventuale via d’uscita.

23 commenti:

  1. Non guardo il video perché mi si blocca di continuo, pertanto arrivo al dunque, sapendo attraverso il blog di Paolo Franceschetti quello che ci racconta : ma non verrà mica a dirci che i ragazzotti di Varese sono del tutto innocenti? Non saranno loro i capoccia , ammettiamolo, ma stinchi di santo non credo, mi risulta che si divertissero anche a fare sacrifici di gatti neri, già questo me li pone come soggetti pericolosi Gli omicidi di Chiara Marino e Fabio Tollis e quella povera ragazza -la ex di Volpe, se non erro, uccisa in un casolare- sono opera loro. Che poi siano guidati da qualche deus ex machina, umanissimo e non spirituale, ci posso anche credere.
    Peccato per la scivolata sulla buccia di banana di Hitler, quando riusciremo a liberarci di questo ennesimo luogo comune?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sherlock Holmes per il tuo commento.
      Mi dispiace però contraddirti dicendoti che gli omicidi che sono stati attribuiti a quel gruppo di metallari non sono stati compiuti da loro, ma da una squadra di killers altamente addestrati, forse provenienti da ambienti militari, al cui interno probabilmente operava un chirurgo in grado di estrarre la ghiandola pineale, per scopi che adesso non sto qui a spiegarti.

      Lo scopo ultimo degli omicidi rituali massonici è di difendere l'onore della supercasta costituita da giudici, prelati, politici, avvocati, notai e altri liberi professionisti (oltre che liberi muratori), addossando la colpa di omicidi riprovevoli al basso popolo.

      Si tratta di un'operazione di depistaggio riuscitissima, che si avvale di molte complicità all'interno della magistratura e dei mass-media.

      L'inganno per il pubblico è glogale.

      Elimina
  2. Sarà la mia linea lenta ma il video è sempre spezzato e prima di andare in paranoia dico un paio di cose che ho pensato indipendentemente da quello che dice Franceschetti.
    Ma proprio delle ultime sue affermazioni riportate nel post mi rifaccio : " non demonizzare l’epoca in cui viviamo che, a differenza di quelle che l’hanno preceduta, offre l’opportunità di una maggiore consapevolezza e quindi di qualche eventuale via d’uscita."
    Non mi sembra che sia proprio così , la consapevolezza da cosa è data? dai blog su internet? dalle conferenze ? ... gli ulitimi 2 commenti parlano di un Dalai Lama con tutto esaurito come il Vasco nazionale e David Ike che vuole 4000 euro per un intervento in radio. Il sito che mi ha "dato" consapevolezza - Stampa Libera - è diventato a pagamento , gli altri copiano gli articoli e se li passano ... insomma , se uno si svegliasse da un lungo letargo e si trovasse in questa melma informatica dubito che avrebbe consapevolezza e idee chiare.
    Eventuale via d'uscita? ... tutto relativo ... la via d'uscita la devi trovare se ti trovi in trappola , e in trappola come ci siamo finiti? a nessuno viene il dubbio che è proprio questa "esplosione di consapevolezza" ad averci fatto entrare? Ricordo una massima di Mark Twain " Se votare facesse qualche differenza non ce lo lascerebbero fare " , da cui potrebbe anche derivare " se avere a disposizione un illimitata rete di informazioni servisse a risvegliarci non ce le darebbero "

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intuizioni semplicemente geniali!
      Bravo!

      L'inganno potrebbe essere così globale che non solo ci fanno credere che gli oppositori alla politica tradizionale siano la risposta ai nostri mali, ma anche le informazioni elargite dai siti alternativi c'inducono a pensare di trovarci di fronte a un risveglio delle coscienze, mentre in realtà portano al suo opposto: a un ottundimento delle medesime.

      In effetti, a un certo punto si entra in un "loop" mentale e ci si chiede continuamente se è vero ciò che troviamo in rete.
      Battiato cantava: "Cerco un centro di gravità permanente......".

      Recentemente, vedendo i video di Malanga e Franceschetti, mi sono accorto che entrambi vorrebbero tirare i remi in barca. L'uno nel settore delle ipnosi e l'altro nella denuncia dei crimini della Rosa Rossa.
      Non credo che si siano messi d'accordo, ma che lo facciano in questo momento dà una cattiva impressione.
      Boia chi molla. Ovvero, siamo vicini alla fine.

      E' vero però che anche Malanga come Franceschetti lascia uno spiraglio alla speranza e il primo infatti si rifà alla fisica quantistica, laddove parla di "spazio delle varianti", all'interno del quale è possibile cambiare il futuro in meglio. O a nostro vantaggio.

      Insomma, siamo in pieno marasma, come diceva Fantozzi.

      Elimina
    2. WB su Stampa Lìbera hai ragione.... anch'io sono partita da li e sono comunque contentissima di aver frequentato quel blog... e a parte gli abbonamenti che posso anche capire visto che la gestione del sito ha dei costi... ora è un'altra cosa... volevo esternare alcune perplessità, ma ora è necessaria la registrazione anche per commentare.... (mah!) e poi la redazione non risponde più ai commenti... mi sembra tutto un po più "freddo-formale".

      Devo farmi la post pay e poi proverò a fare almeno un abbonamento trimestrale, ma l'impressione è che SL ha perso la spontaneità/freschezza/improvvisazione che aveva all'inizio e che io avevo tanto apprezzato.

      Elimina
    3. Laurama, è meglio che io stia zitto!

      Elimina
  3. Quello che sostiene qua il Dalai Lama:
    "Se si chiamano rifugiati vuol dire che fuggono da qualcosa ma il buon cuore per accoglierli non basta e bisogna avere il coraggio di dire quando sono troppi e di intervenire nei loro Paesi per costruire lì una società migliore". Lo ha detto a Pomaia il Dalai Lama rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull’emergenza migranti nel Mediterraneo. "Non è possibile pensare - ha aggiunto - che sia sufficiente l’accoglienza a risolvere il problema. Gli italiani, e i siciliani soprattutto, stanno dimostrando un gran cuore ma per risolvere il problema dei profughi è necessario intervenire in quei Paesi, impegnarsi per superare le guerre, spesso a sfondo religioso, che provocano gli esodi e superare anche il grande divario tra ricchi e poveri per costruire una società migliore. Serve quindi un pensiero a lunga scadenza per ottenere un risultato davvero efficace". L’importante è non assuefarsi, ma denunciare "La corruzione non è presente solo in Italia ma purtroppo c’è anche in molte altre parti del mondo, l’importante è non assuefarsi ad essa e denunciarla, soprattutto da parte dei mass media". Ha detto poi il Dalai Lama commentando i recenti scandali italiani. "Nel mondo siamo 7 miliardi di fratelli e sorelle e ciascuno deve aiutare l’altro per raggiungere il benessere qualunque sia la religione o la nazione di appartenenza ma siccome i problemi dell’umanità sono creati dagli uomini non ho molta fiducia nelle vecchie generazioni, ma nei giovani che sono nati nel ventunesimo secolo e che ragionano senza i vecchi schemi".
    lo sosteneva anche Giacinto Auriti a suo tempo:
    https://www.youtube.com/watch?v=MffbICb2-MI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse questo tuo commento, sul Dalai Lama, è fuori posto.

      Elimina
    2. L'ho postato qua perché l'ha citato WB nel commento sopra.

      Elimina
  4. Cit. "nessun politico ammazza mai nessuno..." mica si sporcano loro le mani... li fanno ammazzare agli altri...
    l'elenco sarebbe lungo.... faccio un solo esempio Salvatore Giuliano
    https://www.youtube.com/watch?v=HXzkHG79wAY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come faceva giustamente notare Roberto nel post dedicato proprio al Dalai Lama , questi è stato premiato col nobel , ricordo , giusto per capire il criterio con cui viene attribuito questo premio che per la pace lo hanno preso in precedenza Barack Obama e la UE ( ???? ) ... ma senza andare a spaccare il capello su questo basta leggere fra le sue dichiarazioni quando fa cadere le responsabilità delle guerre quasi esclusivamente a motivi religiosi interni mentre credo sia lampante che tutto faccia parte di un progetto più ampio e che la religione sia usata solo come scusante.
      Ritorno un attimo su Stampa Libera di cui tu sei stata lettrice e commentatrice ( ricordo benissimo ) : credo che la diversità di quel sito consistesse soprattutto nella sezione commenti , era impostata bene , favoriva lo scambio di opinioni , era chiara , si capiva a chi era destinata una replica , in questo modo dall'articolo principale si aprivano tante diramazioni , link , scambi di idee ... ecco , credo che questo andare a ruota libera fosse il vero motivo del successo di SL.
      La stessa "filosofia" l'ho trovata qui , Roberto ha giustamente fatto rilevare non molto tempo fa che questo è un sito di benandanti , si va , si viene , ci si scambia qualche opinione ... le notizie , bene o male , sono le stesse , puoi aprire un blog a caso di cosiddetta "controinformazione" ( da prendere sempre con le molle , è stato spiegato più su benissimo da Roberto in replica a mie perplessità ) e trovi più o meno quello che puoi leggere o qui o in un altro blog , la differenza la fanno , appunto , i commenti e il grado di libertà concessa ai medesimi.
      La nuova "professionale" redazione insediata a SL ha intrapreso una strada completamente opposta : bombardamento di notizie , di cui tre quarti a pagamento tramite abbonamento , sezione commenti ridotta ad un quadratino senza possibilità visiva di replica e scambio di opinioni con altri utenti , " netiquette" dove viene "consigliato" come pensare prima di fare un commento , insomma ... Stampa , ci siamo ancora , ma Libera è un lontano ricordo.

      Elimina
    2. Infatti, prima Stampa Libera era emotivamento coinvolgente e io stesso ho ricevuto feroci critiche (ricordo Oana, albanese, che mi accusava di razzismo).
      Ora Stampa LIbera è diventata l'ombra di se stessa. La frequentano solo i nostalgici.

      Elimina
    3. Dunque, lo Stato si è servito del bandito per fare una strage di contadini.

      Mi piacerebbe sentire cosa ne pensa Angelo Nigrelli, che è originario di quelle parti.

      Bella la foto della vecchia madre china sul figlio morto. Un archetipo cristico.

      Elimina
    4. Apparati dello Stato... (come per Moro) altrimenti a chi potevano dare fastidio le feste del I° Maggio...

      Il perché di quella strage potrebbe essere quello ipotizzato qui:
      http://www.misteriditalia.it/giuliano/strage-portella/GIULIANOPortellaperche.pdf

      Elimina
  5. Okay, la pineale, e mi rifaccio al commento di Roberto, è collegata al terzo occhio, chi si intende di chakra lo sa. Potrebbe pure essere che sia utile a certe persone come il corno di rinoceronte e i testicoli di gorilla, che sono usati in certe culture africane. Ma chi asporterebbe in tali casi la pineale? Dove sta la prova che i morti ammazzati mancano della stessa?
    Che ci siano omicidi rituali , vada che esistono, ma non facciamo d'ogni erba un fascio!Non credo che tutti i delitti degli ultimi anni siano opera dei RR o dei RC.Molti sono delitti commessi per questioni di puro odio intrafamiliare, dovuti a interessi economici. Il caso della Ragusa non penso proprio sia opera dei RC o dei RR-
    Manson rientra in un diverso contesto: sono stati uccise persone dell'entourage del cinema, a Bel Air, residenza di persone ricche e facoltose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al piccolo Samuele, a cui è stato sfasciato il cranio, potrebbe essere stata tolta. Non lo si è saputo perché alla gente non interessano questi macabri particolari e se il medico legale che ha fatto l'autopsia era un fratello massone, non lo si saprà mai di sicuro.

      Anche nel delitto di Erba a tutte le vittime, compreso il bambino arabo, è stato sfondato il cranio e anche lì non si saprà mai se la ghiandola alla base del cervello è stata tolta.

      Le iniziali di Roberta Ragusa sono R.R. come Rosa Rossa e in altro articolo ho avanzato l'ipotesi che il marito l'abbia ceduta ai sacrificatori, con la minaccia che se avesse parlato l'avrebbero ucciso e con la promessa che le indagini sul suo conto sarebbero state annacquate, cosa che infatti sta avvenendo.

      Molti grandi delitti irrisolti e pubblicizzati vedono per protagonisti degli innocenti incastrati e manipolati in vario modo. Ad Alberto Stasi hanno infilato foto pedopornografiche nel PC sotto sequestro, tanto per farlo passare per un pervertito e quindi anche per un assassino.
      Io non ci credo per nulla che quelle foto, nel suo computer, le abbia messe lui.

      Idem con quel tontolone di Salvatore Parolisi.

      Elimina
  6. Può essere, il delitto di Erba non mi ha mai convinto, non penso che i due coniugi siano colpevoli, non hanno trovato sangue nella loro abitazione, dopo la carneficina avrebbero dovuto pestarlo coi piedi e trascinarlo dappertutto, A me il delitto Ragusa sembra invece un delitto intra-familiare.
    Non è che ora ogni delitto va attribuito ai massoni! Esistono anche delitti commessi per odio, gelosia, interessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma quelli non vanno incontro a grande clamore mediatico.

      Con la Ragusa le cose sono andate diversamente.

      Elimina
    2. Hanno arrestato l'assassino di Yara Gambirasio , dopo 4 anni , pomposa conferenza stampa di Alfano con tanto di complimenti del premier ... tutto va bene per attirare consensi.
      Sul delitto Melania Rea il magistrato Paolo Ferraro è stato allontanato e richiesto di essere sottoposto a tso per aver detto le stesse cose che evidenzi tu , Roberto.

      Elimina
    3. Urca!

      Non sarà l'ennesimo capro espiatorio?

      Ora la scienza viene in aiuto alla giustizia e le analisi del DNA sono diventate una specie di Vangelo. Della serie: "Ipse dixit".

      Mi preoccupa la foto divulgata dal Corriere della sera, in cui si vede il mostro con in braccio due cagnetti e un gatto.

      Non vorrei che per il fenomeno psicologico del transfert, gli utenti associassero chi è capace di omicidio a chi ama gli animali.

      L'inconscio fa di queste operazioni mentali.

      Elimina
  7. Su questo sono d'accordo, ho pensato la stessa cosa, non è che come per Hitler vegetariano ci toccherà poi sentire un altro parallelismo stupido?
    Hanno scelto una foto non per caso. Hanno detto che è molto religioso.
    Ecco perché è corso in soccorso della moglie il curato del posto.
    Quanti credenti che ci sono, quasi per ogni caso mediatico c'è un prete che parla per la famiglia.
    Però il DNA non è una opinione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ma DNA o non DNA, se la loggia non fosse stata d'accordo, non lo avrebbero trovato.

      Ci sono tante forme di manipolazione: dal microchip al condizionamento a distanza mediante elettromagnetismo e il tipo potrebbe essere stato ingaggiato dalla Rosa Rossa e poi, dopo 4 anni, scaricato.
      Non mi stupirei se lo trovassero impiccato in cella.

      Elimina
  8. Calma. Se si vuole a tutti i costo che sia un capro espiatorio, e può essere, non occorre che lo abbiano condizionato con microchip o che sia stato membro della RR e poi lo abbiano scaricato, basta che abbiano preso un soggetto debole- ed un credente come lo è lui è un soggetto già di per sé auto-condizionato-.
    Poi se si vuol veder complotti ovunque, ma ragioniamo! a vedere dappertutto manomissioni, manipolazioni, si è già caduti nel condizionamento mentale! Sono due facce della stessa medaglia, chi mi dice che anche questo ossessivo pensare che nulla sia come sembra non sia un effetto opposto, ma uguale? Andiamoci piano, col sovvertire tutto ed ogni cosa. Fra poco mi toccherà leggere che la Terra sta al centro e il sole le gira attorno?

    RispondiElimina