domenica 23 agosto 2015

Esplosioni sospette in Cina

 

Sono passati solo dieci giorni dall'esplosione a Tianijn, e oggi abbiamo una nuova esplosione in uno stabilimento cinese dello Shandong. Secondo il primo bilancio comparso sui media locali sono almeno nove i feriti. L’esplosione, scrive l’agenzia cinese Xinhua è avvenuta alle 14.50 ora italiana. Si parla quindi di persone ferite ma ancora è presto per fare un bilancio dell’accaduto. La grande esplosione è stata avvertita nel raggio di 2 km mandando in frantumi i vetri per la grande onda d’urto, nello stabilimento del gruppo Runxing Chemical. 


Sono molte le critiche che arrivano in queste ore proprio quando ancora non si sono fermate le polemiche per l’altro incidente avvenuto circa 10 giorni fa  nell’area industriale di Binhai, nei pressi di Tianjin, di cui ancora non si conoscono le cause, almeno dalle fonti ufficiali. Qualche giorno fa da Mike Adams sul sito naturalnews.com diceva che l’esplosione a Tianjin è stata provocata da un Arma Spaziale del Pentagono in questo articolo LINK. Ci sarà forse un legame tra queste esplosioni e la svalutazione dello Yuan da parte della Cina di questi giorni, che sta facendo tremare le borse mondiali? Può essere che i fasci di luce apparsi in varie parti del mondo siano stati una “prova” dell’arma descritta da Mike Adams? Fantascienza o realtà? Intanto la Cina sembrerebbe sotto attacco…

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina