giovedì 20 agosto 2015

La realtà dietro il latte


Testo di Marina Kodros


Un vitellino nato da poche ore, strappato alle cure della madre per rubarne il latte e condotto, sulle zampe ancora malferme, nell'arena dove viene presentato per essere venduto. Valore? Un dollaro. Se non camminerà abbastanza velocemente, verrà picchiato con l'attrezzo tenuto in mano dall'operatore. In Italia, ogni anno, circa un milione di vitelli vengono fatti nascere, maltrattati e uccisi per rubare il latte alle loro madri. Vivranno in solitudine per 3/4 mesi al massimo e nutriti con latte artificiale, per poi essere macellati. Questa è l'origine di quei lunghi banchi del supermercato pieni di latte e derivati. Sicuro di voler ancora bere latte o mangiare latticini e formaggi?

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina