sabato 10 settembre 2016

A parte un paio di razze, gli altri sono benevoli




Gli alieni sono tra noi e ci stanno volutamente evitando. E’ questa la tesi sostenuta dall’ex ministro della difesa canadese Paul Hellyer. Stando a quanto ha detto il politico, queste forme di vita extraterrestre sarebbero in mezzo a noi ma non avrebbero nessuna intenzione di condividere la tecnologia e i saperi che hanno acquisito nei secoli. Il motivo? Le nostre abitudini belligeranti e la totale mancanza di rispetto per l’ambiente. Heller, che è stato ministro tra il 1963 ed il 1967, ha parlato di ben 80 diverse specie di alieni, alcune delle quali avrebbero il nostro stesso aspetto. In una intervista a Russian Tv ha raccontato: “Abbiamo una lunga storia di Ufo e la loro attività è aumentata da quando abbiamo inventato la bomba atomica. Gli alieni sono molto preoccupati per questo e per il fatto che potremmo essere abbastanza stupidi da voler utilizzare nuovamente la bomba atomica”. 



La buona notizia, quindi, sarebbe che questi esseri vengono in pace e che, anzi, vorrebbero aiutarci a non fare la guerra. “Direi che la maggior parte di loro sono benevoli nei nostri confronti e vogliono aiutarci – ha affermato l’ex ministro – a parte una o due specie”. Ci sarebbero quindi almeno un paio di specie malvagie stando a ciò che dice l’uomo che oggi ha 90 anni. Hellyer è stato il primo politico a fare una dichiarazione aperta sull’esistenza degli alieni e molti l’hanno seguito nel corso degli anni. Ad esempio, la Fars, agenzia semi-ufficiale iraniana, ha accusato gli Stati Uniti di essere sotto il controllo degli alieni dal 1945, gli stessi che avrebbero guidato Adolf Hitler nella sua follia criminale.


10 commenti:

  1. per credergli bisogna essere senza cervello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che ci viene richiesto un atto di fede.

      Cosa avulsa dalle nostre abitudini di agnostici.

      Elimina
  2. Roberto! Che piacere rivedere lo stesso viso alieno che ci aveva ispirato già qualche anno fa una certa ironia! Al è un can da l'osti! http://freeanimals-freeanimals.blogspot.it/2014/06/antichi-astronauti.html?m=1 Billy the Kid

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quando in qua ti metti a parlare in friulano?


      E comunque, i disegni che mostrano volti alieni sono sempre quelli e tocca usare quello che passa il convento galattico.


      Elimina
    2. Si, mi insegnasti tu quella espressione, che equivale più o meno al nostro "bischero". In effetti le facce di questi alieni grigi non denotano certo intelligenza e creatività! Se è quella la strada della cosiddetta "evoluzione" del genere umano, siamo messi male. Paragonando il viso di questi alieni alle facce di altri animali...si capisce in pieno che c'è un deficit di Anima...nei primi. Billy the Kid

      Elimina
    3. Can da l'osti. Letteralmente: "Cane dell'ostia".

      Che c'entri il cane con l'ostia sacra, corpus christi, non l'ho mai capito. A meno che non sia invece: "Cane dell'oste": devo informarmi presso i miei amici friulanisti.

      Si può tradurre anche con "mascalzone", ma più in senso benevolo che giudiziario.





      I Grigi sono dei robottini e quindi deve esserci una macchina che li produce in serie e diversi, ma non molti, stampi e modelli.

      Elimina
  3. sono + propenso a credere ai grigi come creature dall'aspetto umano ma che hanno perso l'umanità...
    in questo tempo sono tantissimi.
    michy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito il senso del tuo commento.

      Sono tantissimi e non sono nemmeno grigi di pelle.

      Elimina
  4. Cane + Ostia... Non potrebbe essere una sorta di bestemmia...? Billy the Kid

    RispondiElimina
  5. perchè?il cane è un animale,l'ostia un oggetto,anche fosse benedetta non capisco il nesso.
    personalmente non capisco neanche il famoso e abusato dio c..e,il cane è un animale amico dell'uomo,moltissime volte è meglio dell'uomo....
    che mondo assurdo...

    michy

    RispondiElimina