giovedì 16 luglio 2015

Microchip e Grande Tribolazione


Fonte: Il Giomale

Entro due anni tutti avranno il microchip sottocutaneo”, queste sono le parole, non di un folle, ma di Matteo Renzi, pronunciate proprio ieri dopo l’approvazione del disegno di legge su base americana per l’impianto del microchip sottocutaneo a tutti gli Italiani. Prima gli USA, poi la Svezia, l’Italia è la terza ad aderire al microchip sottocutaneo, secondo Renzi, già dal 2016 i microchip verranno impiantati a tutti i neonati sia nelle strutture pubbliche che private, poi dal 2017 si ha tempo un anno per regolarizzare il resto della popolazione, e come se si andasse a farsi vaccinare, tutti dovranno farsi impiantare il microchip. Le sanzioni in caso qualcuno dovesse essere trovato sprovvisto di chip nel 2018 saranno veramente pesanti, si va da una multa di 3mila euro a 6 mesi di carcere.

 
Il microchip sarà su base RFID, gli stessi utilizzati negli animali da fattoria, ed ognuno avrà un database connesso al microchip, che raccoglierà informazioni su ogni  nostro spostamento giornaliero. In caso di crimine gli agenti potranno esattamente sapere responsabili e innocenti, chiedendo al centro di controllo dati di fornire i dati necessari. E inoltre sarà utilissimo anche a livello sanitario, dove il Microchip rappresenterà una “Tessera Sanitaria” che ci potremo sempre portare addosso, con le nostre generalità e i nostri familiari da contattare in caso di imprevisti. Ma la cosa interessante è per le persone sole, infatti pare che vi sia la possibilità, tramite un determinato comando, di chiamare immediatamente un’ambulanza nel caso di malore improvviso, ciò potrebbe decisamente salvare qualche vita, ma vale la pena perdere la nostra privacy?
Il Microchip sarà quindi presto una realtà.

9 commenti:

  1. una precisazione...
    il link fa riferimento al sito "IL GIOMALE" e non "IL GIORNALE" ... anche se cambia poco circa l'attendibilità della notizia in questione... nessuna fonte, fa sperare in una notizia fasulla ... come fasullo è il premier italiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbiamente e' una bufala , ci si arriverà ma non in tempi così brevi. Però anche queste micro iniezioni fra il semiserio e il demenziale fatte da fonti inattendibili servono per introdurre alla materia ... un po' come i colossal catastrofici hollywoodiani che vorrebbero introdurre a scenari forse già programmati dagli psicopatici al potere.

      Elimina
    2. sono completamente d'accordo

      Elimina
    3. Oddio, VARG!

      Sto diventando dislessico! :-O

      Ci sono cascato in pieno!

      Ma, comunque, da Renzi mi aspetto di tutto.

      Elimina
    4. si ma farti 2 domande mai, prima di giocare al copia incolla per solti del web e fare il gioco del è tutta una bufala?!?

      Elimina
    5. Vero, ma l'introduzione del microchip è già qualche anno che la stiamo aspettando e potrebbe arrivare da un momento all'altro.

      Ieri sera su Italia Uno hanno dato il film "In time", con gli orologi inseriti nell'avambraccio, contatori del tempo di vita rimanente.

      Chiaro riferimento al microchip sottocutaneo, se pensiamo che Hollywood sforna film profetici.

      Elimina
  2. @Roberto,

    per caso l' ho visto anch' io quell' "inquetante" film fantascientifico ma mica tanto poi, come hai notato anche li i "poveri" da una parte e i "ricchi" dall' altra è SEMPRE stato così ma nel futuro prossimo.........chissà !!!

    MANDI

    SDEI

    RispondiElimina