martedì 21 luglio 2015

Non si può cavar sangue da un cristallo


Sarà il caldo. Sarà che sto attraversando un brutto periodo, ma sto cominciando ad averne abbastanza di esoteristi, spiritualisti, alternativi, occultisti, ufologi e quanti cercano la buddità nel Trascendente e nelle religioni orientali. Sto cominciando a pensare che si cercano le cure naturali, si studia lo sciamanesimo, si recitano i mantra, si fa yoga e meditazione non perché si vuole diventare persone migliori, ma perché ci sono problemi mentali non risolti alla base, in partenza o, se non altro, forti disagi esistenziali. E allora, a questi “amici dei fiori”, a questi emuli della “Beat generation”, suggerisco una cosa: fate come me! Ditelo chiaramente che siete dei disadattati. Abbiate l’onestà di dire che state vivendo male il vostro tempo, la vostra vita, e allora capirete che non sarà la permanenza in una capanna sudatoria in Colombia a farvi diventare migliori, né curarvi con i Fiori di Bach e la naturopatia a farvi guarire dalle vostre malattie ipocondriache. E non mi sto riferendo a Elisa Mazzucchelli che lunedì 20 luglio ha parlato di cristalloterapia a Codroipo, nell’ambito delle serate intitolate “Pizza Filosofale”, quanto a un’affermazione fatta dal padrone di casa, Anthony Santelia, allorché, a beneficio dei nuovi venuti, ha spiegato che con quelle serate si vuole “trasformare il piombo in oro”. Il piombo della materialità quotidiana nell’oro della conoscenza di sé. Sticazzi!



Un bel programmino, non c’è che dire. Gli alchimisti del Medioevo saranno contenti. Se vuoi conoscere te stesso, puoi farlo con un ampio ventaglio di scelte. Puoi scegliere se curarti con le teorie di Edward Bach o con la pranoterapia, con Gerson o Di Bella, tenendo presente le Costellazioni Familiari, gli insegnamenti di Osho, quelle di Amma o le predizioni dello Human Design Program. Meglio che in supermercato. Scatole e scatolette di tutte le marche. Confezioni di diversi colori, barattoli e barattolini di tutte le dimensioni, così il cliente/consumatore ha la sensazione di essere libero, di essere lui a scegliere. Eppure, una signora che non manca mai alle serate, una “aficionada”, mentre aspettavamo che Elisa Mazzucchelli arrivasse, spiegava ad Anthony che “i nostri pensieri non sono i nostri pensieri”. E se abbino questa frase a quella pronunciata da Sonia Zamparini in una serata precedente, quando disse: “Io non sono qua”, mi viene da pensare che qui si cerca la frase ad effetto, si stimola il meraviglioso e l’incredibile, come gli imbonitori che vendevano intrugli miracolosi alle fiere del Far West.

Ciò che mi irrita – e che ha costituito già in passato motivo di scontro tra me ed Anthony – è che nessuno spazio viene dato alla questione fondamentale che sta alla base dell’etica umana: i diritti, eternamente calpestati, di chi non ha parola, di chi non può difendersi. La madre di tutte le ingiustizie. Lo “cunto de li cunti”, per usare un italiano antico. Quando in un’altra occasione feci notare ad Anthony che secondo Tolstoi il primo gradino dell’ascensione verso il miglioramento di se stessi è diventare vegetariani, mi rispose bellamente che quello sarebbe capitato di conseguenza, quando tutta l’umanità avrebbe raggiunto la consapevolezza del proprio ruolo nel Cosmo. Ma se nemmeno voi “cercatori di verità”, che ritenete di essere già a buon punto, a un buon grado di consapevolezza, vi premurate di fare tale scelta etica, pur riconoscendone la validità, come potrà l’umanità belluina e materialista anche solo prendere in considerazione la scelta vegana? Così gli rispondevo, ottenendone spallucce. A me viene in mente ciò che cantava De André: “Moriamo per delle idee, sì ma di morte lenta”. Troppo comodo.

Sia chiaro: non ce l’ho con Elisa Mazzucchelli. I minerali piacciono anche a me e dal Madagascar mi sono portato belle pietre che ora fanno parte della mia collezione privata, ma mi chiedo quanto di scientifico ci sia nelle sue affermazioni e quanto di pensiero magico dia invece un tocco di esotismo all’insieme della cristalloterapia. Questa è una domanda che tutti dovremmo porci in qualsiasi momento e che vale anche e soprattutto per i valori condivisi della società. Quanto di pensiero magico e fideistico c’è nella chemioterapia, per esempio. Che l’ossidiana sia carica delle forze del vulcano e che non debba essere tenuta addosso per più di dieci minuti, posso capirlo, ma se mi addormento con la pietruzza sulla pancia che succede? Mi ritrovo con eruzioni epidermiche su tutto il corpo? Che i minerali di colore blu presiedano alla gola, posso capirlo, ma chi e perché lo ha stabilito? Che il rosso indichi squilibrio e il verde al contrario sia il colore dell’equilibrio, perché sta al centro dei sette colori dell’arcobaleno, mi sta bene, lo trovo poetico, ma ci vogliamo mettere anche il Leprechaun, con tanto di pentola d’oro?

Che i cristalli vibrino e puliscano il corpo dalle scorie, ci può stare, ma un bicchiere di vetro polito pieno di vino rosso fa passare ogni malinconia e l’effetto si sente subito, mentre con i cristalli bisogna aspettare un po’. Che la fluorite stimoli le ossa e i denti a funzionare bene l’ho già sentita, ma non saranno stati dentisti e fabbricanti di dentifricio a metterla in circolazione? La selenite e il granito vanno bene per i massaggi ai piedi, okay, ma io mi accontenterei di un’esperta Geisha, che possibilmente non applichi una tariffa esagerata. L’ambra va bene per tutto, anche quella che i commercianti malgasci fabbricano con la resina e spacciano per vera, inserendoci perfino piccoli ditteri? Il lapislazzuli va bene per gli occhi e il quarzo rosa per il cuore, mettendolo, volendo, anche sotto il letto dei bambini che fanno fatica ad addormentarsi. Mandiamoli a fare capriole nei prati e ad arrampicarsi sugli alberi e non ci sarà bisogno né di quarzo rosa, né di Ritalin. Lo zolfo aiuta a digerire? Che strano, io ero a conoscenza dei saponi allo zolfo contro le dermatiti e le malattie della pelle in genere.

Una cosa però mi è piaciuta, ma credo rientri anch’essa nel pensiero magico: i benefici del corallo e della pietra di luna per i dolori mestruali. La spiegazione è che il corallo ha in sé la memoria delle maree, regolate come tutti sanno dalla luna, e quindi la ciclicità delle mestruazioni deve esserne per forza contagiata. Idem con la pietra di luna, che oltre alle maree gestisce il ciclo femminile. E se i mineralogisti l’avessero chiamata in un altro modo? Scientificità zero, pensiero magico uno! Carino, ma anche qui, se questa è cristalloterapia, vale il principio: “Impara l’arte e mettila da parte”. Ora che so come farmi passare i dolori mestruali, posso decidermi a diventare vegano!

Continua la Mazzucchelli: il granato va bene per purificare il sangue vecchio. Qualcuno, di grazia, mi spieghi cos’è il sangue vecchio. Le pietre di colore nero sono collegate ai reni; le pietre azzurre e bianche si tengono nel letto per facilitare il sonno. Io sul comodino ho un teschio di cristallo e spero vada bene. Il quarzo citrino, di colore giallo, va bene per il fegato strapazzato. Io ne avrei bisogno. Con una collana di ambra si tiene lontano il mal di denti, ma gli indigeni di Papua Nuova Guinea tengono al collo un dente di maiale e pare funzioni altrettanto bene. Ancora pensiero magico? La malachite, dal verde brillante (e la giada più pallida) agisce sul cuore, toglie le paure e tranquillizza. Azz, l’unico campione di malachite che avevo l’ho venduto a un fanatico collezionista ungherese di nome Attila, che me l’ha pagata pochissimo e forse non era un caso che si chiamasse così. 

L’ematite si usa quando si ha pochi globuli rossi nel sangue. Se i mineralogisti l’hanno chiamata così forse qualcosa di vero c’è. Oppure, è stato un caso. Il rubino rosso fortifica la colonna vertebrale. Se avessi molti rubini rossi andrei anch’io in giro con la schiena dritta, pavoneggiandomi e mettendo in mostra il pomello del bastone da passeggio, i gemelli ai polsini e un fermacravatta tutti rigorosamente impreziositi del prezioso materiale. La celestina è per chi soffre d’insonnia, da tenere sotto il cuscino, ma se trovate penne di gallina legate con un nastrino nero è meglio che vi rivolgiate alla fattucchiera di fiducia. E per prima cosa licenziate le domestiche! Non credo che andrò più alle pizze filosofali, a meno che non parlino dei diritti animali, ma sarà difficile perché questi “spiritualisti” sono, in definitiva, specisti come tutti gli altri. Non si può cavar sangue da un cristallo.

28 commenti:

  1. Grande Roberto !!! ... L' introduzione che hai fatto e' una chicca da esibire ogni volta che sbuca qualcuno che pensa di avere trovato le chiavi del Paradiso : se siete disadattati ammettetelo , serve più che altro a voi , a non farvi perdere tempo alla ricerca di chissà che , la vita tutto sommato e' semplice , ci pensano già i pervertiti che hanno le chiavi della cassaforte a complicarcela , non vi ci mettete anche voi con questi improbabili viaggi mentali .... ho detto mentali non a caso perché la prima cosa da curare e' proprio la mente. ... senza offesa per nessuno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dimenticare però che gli "spiritualisti", se mi si passa il termine, sono tutti delle brave e interessanti persone.

      In carcere fra detenuti si dice: "Se non son matti, non li vogliamo!".

      Elimina
  2. Molte persone hanno un'esigenza viscerale di trasformare le cose semplici e buone in cose complicate ed inutili, altro che trasformare il piombo in oro. Io vedo in ciò tanto vuoto mentale, che si cerca di riempire illusoriamente con ogni sorta di orpelli. Io dico di togliersi i paraocchi(per chi ce la fa)), e VIVERE la vita con semplicità, cercando di eliminare gli orpelli e non accumularli. All'uopo, trangugiare ogni tanto un buon bicchiere di vino possibilmente in compagnia è una delle cose giuste da fare.

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ventanni fa anche io venivo attratto dall'allora novità della new age, ora dopo vent'anni avverto le persone di mettere da parte il loro ego alterato ed alimentato con la storia del volemose tutti bene e non guardate le cose negative del mondo...

      Uno struzzo sa fare di meglio...

      Elimina
    2. Infatti, Ancor, presto forse potremo gustare di nuovo, in compagnia di altri utenti del blog, uno dei tuoi magnifici Cartizze.

      https://it.wikipedia.org/wiki/Prosecco_di_Conegliano-Valdobbiadene_Superiore_di_Cartizze

      Elimina
  3. Consiglio tra l'altro di leggere questo ottimo articolo:

    "New Age: la formula vincente per la catastrofe":

    http://essereumanoinarmonia.blogspot.it/2013/10/new-age-la-formula-vincente-per-la.html

    se non lo avessi letto su quel sito, avrei pensato di averlo scritto io...

    RispondiElimina
  4. Va beh ho capito, io lo ammetto che sono un disadattato, però che palle che siete voi altri ! Disillusi, sempre a piangervi addosso, con le vostre lamentele coatte finite sempre per osannare, senza volerlo, quelli che rubano e vi comandano. Non c'è via di uscita per voi.. tutto fa schifo, tutto è na merda, chi solo prova a cercare una pace interiore per essere migliore è un fallito perché "aspetta e spera che poi s'avvera". Allora suicidatevi non so che dirvi. Io faccio le mie ricerche al fine di stare meglio SPIRITUALMENTE, nonostante questa parola vi sa SPIRITOSA, io ci provo e mi sento meglio. Su di me ha effetto, su di voi invece non funziona per niente... non so spiegarvi io il perché, anzi forse si... perché non è inspirando e ruttando che dopo un minuto avrete sbloccato i super poteri! Ci vuole tempo e disciplina, specialmente tempo......"che palleeee io voglio tutto e subito, sennò come me li risolvo i problemi!?" .... "no meglio essere disincantati e pessimisti dai"! Sento persone rispondermi che sono cose inutili, la felicità si trova con un bicchiere di vino in compagnia di amici, poi escono pe strada e mandano a fanculo chiunque mentre guidano la macchina, oppure se ne escono co frasi tipo "ci vorrebbe una guerra per spazzare via tutti e ricominciare"! Alla faccia !!! Ovvio che così l'umanità non evolverà mai, rimarremo sempre un branco di ominidi che mangiano, si riproducono e defecano.
    Scusate lo sfogo, ma certe volte proprio non li reggo certi discorsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un giorno capirari anche tu cosa ho scritto, per ora ti comporti invece solo come qualsiasi religioso a cui è stato toccato il suo dogma...

      Cercare di stare meglio non è una cosa di per se "cattiva", ma cercare qualcosa con il prosciutto sugli occhi non porta grossi risultati... ho amici fermi da 20 anni a cercare "fuori"... non hanno cambiato il loro mondo, la loro vita e il loro modo di essere vivono in un eterna illusione pagata pure a caro prezzo, ma soldi spesi bene eh, non glielo andare a far notare...

      Classico è che tu abbia subito messo noi altri nell'etichetta dei negativi... non riesci ad essere obbiettivo, come quando parli male della sinistra (e magari sei apolitico) e i fideisti di sinistra si incazzano con te perchè secondo loro tu sei di berlusconi non essendo dalla loro parte...

      riflettici se vuoi...

      Elimina
    2. Ma io non ho dogmi... qualsiasi cosa ti dirò probabilmente ti saprà scontata, ma non sono quel genere di religioso. Molti non lo sono... non sono tutti fedeli ad occhi chiusi come pensate. C'è gente che veramente sta cercando di evolvere spiritualmente. Sai perché mi arrabbio tanto con quelli come te e gli altri e non con i pragmatici urlatori di bufale !? Perchè mentre per gli urlatori di bufala non c'è proprio niente da fare...per te e per gli altri come te, c'è un mondo dentro. C'è una luce che si è spenta e che non vuole riaccendersi, ma non significa che non può farlo... si è sempre in tempo per far riaccendere quella scintilla... basta trovare il momento giusto. Non credo che tornerò indietro ormai, anche se mi dici che molti lo hanno fatto e quindi lo farò pure io. Non posso che andare avanti.

      Elimina
    3. Mad Marox, in linea di massima non posso che essere d'accordo con te.

      Lasciami dire però che "parlare male" dei propri amici è un modo per stimolarli a crescere. E' una tecnica retorica. Credo di chiami dialettica e, anche se ti sembrerà paradossale, io voglio bene e mi sento attratto dalle persone in cerca di verità, indipendentemente dalla strada che perseguono.

      Quello che mi scoccia veramente è che tali rispettabili persone non ci pensano proprio a smettere di mangiare cadaveri, facendo finta che nel loro atto non ci sia violenza, o che sia una violenza giustificata dalle eterne leggi della natura.

      Elimina
    4. Beh con me puoi andare d'accordo allora, io sono vegetariano. E sai cosa mi ha aiutato molto a diventarlo? Il tuo Blog.
      Anzi già che ci sono ti ringrazio di ciò :-)

      Elimina
  5. Mi piace il commento di Mad, bravo! Nonostante tutte le difficoltà il cambiamento é in atto, non arrendiamoci.
    OLTRE L' IMMOTO
    C' è un vento che spinge che forza la porta si apre ed appare un paese
    più lungo che largo ed immerso nel verde incastrato tra strade ed asfalto
    per quel che possiede potrebbe fornire mattine di sogni nascenti
    per ciò che sopporta quei sogni già spenti barattano un cielo più alto.

    E poi c'è quel vento incostante che cambia persone e città attraversate
    le terre sbagliate, le terre scavate, sterrate per fare una strada
    fa un viaggio in cui cerca le forme diverse di un vivere oltre l'immoto
    non sente né fame né sonno né voglia di un bagno prima dell'estate.

    Incontra e conosce qualcuno che agisce
    senza aspettare nessuno
    e forza nei piedi pensieri alle mani
    va verso una strada lasciata
    da quelli ormai stanchi
    convinti che il mondo
    sia sporco di fango e di fumo
    inermi e assuefatti dalle convenzioni
    non sentono che il vento cambia.

    Gira il vento e non è lento
    forse chiama un altro vento
    sembra vago e il solo di un momento.
    Gira il vento e non è lento
    forse soffia a un altro vento
    sembra strano e invece è un cambiamento.

    È cosi che si tesse la rete fra mosse concrete di un lungo tragitto
    così che invisibili sguardi fronteggiano notti di fumi infernali
    se i venti potessero uscire da canne fumarie e camini potenti
    sarebbero questi a pulirci dal mito di crescere all'infinito.

    Non è poi importante sapere se il tempo concede ad invertire la rotta
    ma è certo che abbiamo un potere sapere o tentare ed almeno provarci
    per non piegare la spina dorsale di un'etica che può salvare
    va ricordato che senza, nessuna cultura può più sperare.

    Gira il vento forte e attento
    porta avanti l'altro vento
    terra vita voce al cambiamento.
    Gira il vento e non è lento forse chiama un altro vento
    spira soffia incontra chi non butta via l'orientamento
    senza perder tempo finalmente il cambiamento.
    Gira il vento non è lento senti chiama un altro vento
    gira grida senti come porta avanti l'altro vento
    terra vita voce finalmente al cambiamento.

    https://www.youtube.com/watch?v=LPfju8hg5tQ

    RispondiElimina
  6. a me pare un'hazzata anche la sezione ajurea...1,618? perché non 1,5 che è un quadrato più mezzo quadrato? E la formula di einstein, anzi della prima moglie? Ma si può mettere al posto di v la c velocità della luce? Quando le bombe le fanno con l'esplosivo e qualche altro intruglio? Meglio gli antichi Babilonesi che mi hanno ispirato come calcolare a mano la radice quadrata con 2 sole operazioni uguali e contrarie. Odio i magnacadaveri e le relegioni come pure le modaiole pseudo religioni. Non c'è niente che ti dà "energia" se non metterti nei panni degli altri, soprattutto i deboli, e non accettare la competizione, fonte di tutti i mali. Lo dice Lao-Tzu e la sua allieva preferita: Io !
    ah ah ah
    Monia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monia, il Tuttologo!


      Oppure, il sofware.

      Elimina
    2. La sezione aurea non è una cazzata. Il grande costruttore geometrizza, perciò si serve dei numeri. Con la proporzione divina e la sequenza di Fibonacci costruisce gli universi. La costante 1.5(che poi è effettivamente 1.414 periodico) serve per conoscere la lunghezza della diagonale di un quadrato(avendo la misura del lato). Ma dove cavolo hai studiato tu..., si può sapere?

      :-(

      Elimina
    3. Anche i bancomat rispettano le proporzioni della SA, pare che si sia più propensi in tal modo ad usarlo.
      La sequenza di Fibonacci è alla base di molti elementi naturali, i girasoli per esempio la rispettano.
      Erba G.

      Elimina
  7. Ognuno cerca la pace e la sua evoluzione come gli va, senza ledere gli altri.
    Concordo in parte con chi ha un atteggiamento critico come Elyah, ma anche Mad Marox non sbaglia.
    Io per anni mi sono interessata a meditazione, cristallo- terapia, Bach (i fiori), i Tarocchi, le Rune, l'esoterismo, la magia, come fare esperienze indotte fuori dal corpo (riuscendoci, ma a me vien pure spontaneo). Tutte esperienze bellissime, mi chiedo se senza tali interessamenti sarei la stessa stronza di prima o se lo sono diventata (qualcuno dice così) per colpa loro.
    Erba G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Normalmente, donna e stronza sono sinonimi.

      Ma, a parte gli scherzi, mi insegni i tarocchi?

      Elimina
  8. No, perché ho smesso e non intendo rispolverarli, almeno per ora, non metto paletti al futuro ma per adesso ciccia!
    Domani chissà.
    Erba G.

    RispondiElimina
  9. Il suo problema è che fa di tutta l'erba un fascio, un calderone che neanche il peggior newager concepirebbe...
    Lei pretende delle spiegazioni senza neanche addentrarsi nella ricerca...
    Alchimia è crescita e lavoro su di se', lasci stare quei convegni imbonitori, ricettacoli dei peggior infimi movimenti new-age... lei ci si butta cercando risposte, restandone invischiato fino alle brache...
    Esoterismo (lo dice il termine stesso) scava dentro l'uomo, è vera introspezione, come poche popolazioni hanno scoperto in passato... e proprio in passato certe dottrine erano iniziatiche, per evitare sicuramente proprio quello che il Newage (che lei accomuna ad alchimia, esoterismo ecc) ha creato, un meltinpot di ogni informazione, per arrivare a far si che tutte, nella miscela creata, vengano ridicolizzate senza distinzione...
    Il suo atteggiamento è Essoterico, cerca spiegazioni fuori, pretende dall'esterno di avere chi le porta la Pietra Filosofale, convinto che questa sia nientaltro che un sasso che dona immortalità, e conclude che, non riuscendo a trovare la risposta che soddisfa la sua curiosità o che la appaga, forse è meglio un bicchiere di vino... si, il vino, quello che causa il cancro all'esofago e allo stomaco, quello della cirrosi epatica, quello degli infarti, o degli incidenti stradali, quello che dalle sue parti si beve al posto dell'acqua... dia un'occhiata ai dati Istat sul consumo di alcool in Italia (http://www.alcol.info/alcolismo-statistiche.htm) e poi abbia il coraggio di dichiarare che, in Italia soltanto, tre milioni di bevitori a rischio e un milione di alcolisti sono tutte persone piu' meritevoli di chi intraprende una ricerca spirituale...ma mi dica quanti bevitori di vino trovano la vera pace, quanti riescono ad allontanare definitivamente ogni malinconia, se non aprendo un'altra bottiglia finito l'effetto della prima, o chiudendo gli occhi per non aprirli piu'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VARG non devi prendere troppo sul serio le cose che scrivo.
      A me piace...giocare con le parole, come ben sa SDEI che mi mette in guardia sul potere che esse hanno e che mi si potrebbe ritorcere contro.


      A volte mi presento come uno scettico con gli spiritualisti e uno spiritualista con gli scettici. Non so neanch'io perché o faccio. Forse perché sono un provocatore per natura. Di sicuro sono un Bastian Contrario, ma ciò non di meno porto grande rispetto per chi è impegnato nella ricerca di se stesso e nell'indagine sui misteri della vita e del mondo.


      Non te la prendere....

      Elimina
    2. detto cio' mi adeguerò, d'altronde il blog è suo, ma non cada nell'errore della volpe con l'uva ... i veri ricercatori sono rari, anche perchè chi piu' cerca, meno sbandiera ai 4 venti...comunque sicuramente non ascrivibili nella categoria newage...

      Elimina
  10. @Gentili & attenti LETTORI,

    ci risiamo anche per questo articolo si SONO subito create due/tre fazioni quelli favorevoli alla ricerca SPIRITUALE, quelli contrari più "materialisti" evviva i "tarallucci & vino" e gli "ignavi" intanto stiamo alla finestra;

    personalmente è da 15 anni che mi interesso di SPIRITUALITA' & ENERGIE & ESOTERISMO e vi dirò che la mia VITA è cambiata in meglio, ero molto felice anche prima come "materialista & scientista" un lavoro sicuro & gratificante ben pagato tanti AMICI cene & pranzi a volontà;

    mancava però una risposta all' eterna domanda PERCHE' sono qua e dove andrò poi una volta "trapassato", e così GRAZIE alle nuove CONOSCENZE sia UMANE che MISTERICHE le risposte SONO incomminciate ad arrivare e i riscontri pure;

    quindi che ognuno percorra la sua STRADA come meglio crede e se il "criticare" gli da conforto lo faccia pure avrà la risposta che si merita, tanto per restare in tema al KARMA sia POSITIVO che NEGATIVO io ci credo per gli altri invece scettici è un loro problema trovino pure le loro risposte dove & come credono sia meglio ci mancherebbe !!! AMEN,...

    MANDI
    SDEI
    culturali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene: ognuno deve seguire la propria strada.

      Non so se la cristalloterapia sia cosa scientifica, però i minerali hanno il loro fascino e a volte mi piace tenere qualche piccolo esemplare in tasca, come talismano.

      Elimina
  11. Una vecchia leggenda indù racconta che vi fu un tempo in cui tutti gli uomini erano Dei. Essi però abusarono talmente della loro divinità, che Brahma – signore degli dei – decise di privarli del potere divino e di nasconderlo in un posto dove fosse impossibile trovarlo.
    Il grande problema fu quello di trovare un nascondiglio. Quando gli dei minori furono riuniti a consiglio per risolvere questo dilemma, essi proposero la cosa seguente: “seppelliamo la divinità dell’uomo nella Terra”. Brahma tuttavia rispose: “No, non basta. Perché l’uomo scaverà e la ritroverà”. Gli dei, allora, replicarono: “In tal caso, gettiamo la divinità nel più profondo degli Oceani”. E di nuovo Brahma rispose: “No, perché prima o poi l’uomo esplorerà le cavità di tutti gli Oceani, e sicuramente un giorno la ritroverà e la riporterà in superficie”. Gli dei minori conclusero allora: “Non sappiamo dove nasconderla, perché non sembra esistere – sulla terra o in mare – luogo alcuno che l’uomo non possa una volta raggiungere”. kundalini precolombiana indigena
    E fu così che Brahma disse: “Ecco ciò che faremo della divinità dell’uomo: la nasconderemo nel suo Io più profondo e segreto, perché è il solo posto dove non gli verrà mai in mente di cercarla”.
    A partire da quel tempo, conclude la leggenda, l’uomo ha compiuto il periplo della terra, ha esplorato, scalato montagne,scavato la terra e si è immerso nei mari alla ricerca di qualcosa che si trova dentro di lui.

    RispondiElimina
  12. @Roberto,

    hai detto BENE la CRISTALLOGRAFIA è un MONDO affascinante & misterioso eri pur presente alla serata, sappi che le due domande all' esperta sulle PIETRE ELESTIALE & LEMURIANA da parte di Paola le ho suggerite io;

    sono delle PIETRE molto rare & potenti ad es. la prima la (C)ELESTIALE serve a PURIFICARE i ns. CORPI ETERICI/ENERGETICI/SPIRITUALI etc., in particolare viene usata da chi ha delle forti "dipendenze" tipo alcool droghe gioco sesso ma anche da un KARMA molto pesante per questo te la consiglio amichevolmente !!!

    MANDI
    SDEI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle domande fatte da tale Paola, Elisa Mazzucchelli non ha saputo rispondere.

      Elimina