giovedì 19 settembre 2013

Lo sport all’aria aperta è pericoloso


Le analogie con il “mostro di Firenze” ci sono. E anche con l’omicidio di Meredith Kercher. La vittima, una studentessa di giurisprudenza di 28 anni, incarna la speranza dei giovani dell’attuale generazione di trovare lavoro. Se ipotizziamo che si tratti dell’ennesimo omicidio rituale massonico, sarebbe come se i padroni universali ci dicessero: “Mettetevi il cuore in pace. Non c’è più lavoro. Per nessuno, nemmeno per chi studia e fatica per tutta la giovinezza per prendersi quello che una volta si chiamava pezzo di carta”.


Se la Costa Concordia è stata fatta naufragare per lanciare il messaggio subliminale che la concordia in Europa è finita, l’uccisione di giovani studenti (Meredith Kercher e Silvia Gobbato) sta a significare che non c’è futuro per i giovani e che la società attuale è destinata a fallire.
Oltretutto, essendo l’Italia una colonia degli Stati Uniti, si cerca anche da noi di instaurare un clima di paura che, secondo quanto afferma Giulietto Chiesa, è fondamentale per il mantenimento degli equilibri sociali negli USA, e anche in Italia già da un po’ la Massoneria attua per puro diletto – per il piacere di rimanere impuniti – omicidi di cui non si trova il colpevole. Per non parlare di picconatori come Kabobo che sembrano sbarcati da Marte e che attuano comportamenti inspiegabili dal punto di vista delle persone normali, ma che fanno sospettare l’impianto di microchip o di altre diavolerie, in chi bazzica un po’ i siti internet specializzati in teorie del complotto.
                                                                                                                                                 
Nel caso di Silvia Gobbato, qui a destra, per il momento non si è trovata l’arma del delitto e non c’è movente, essendo il passato della vittima del tutto trasparente e senza lati oscuri. Anche con la piccola Yara Gambirasio non si è trovata l’arma, né è mai saltato fuori un movente. Si è solo preso di mira un marocchino che, dopo l’undici settembre 2001, può diventare il colpevole ideale.
Una delle caratteristiche degli omicidi rituali massonici è che di essi viene dato ampio risalto sulla tivù e sui giornali. A distanza di due anni, infatti, ancora si parla di Yara e, dopo sei anni, si parla ancora di Amanda Knox, che è stata intervistata anche ieri 18 settembre, dopo aver riacquistato la libertà e dopo essersi fatta quattro anni di carcere da innocente.
Come ha messo in luce l’avvocato Franceschetti, la Massoneria fa in modo che ad essere sospettati siano studenti, operai o comunque persone di basso ceto sociale, così da instillare nella mente degli ascoltatori che un libero professionista come un avvocato, un notaio, un giudice o altri individui che si collocano nelle fasce medio-alte della società, non potrebbero mai e poi mai trasformarsi in assassini. Anche in questo caso, il ragazzo coetaneo amico di jogging della vittima è stato subito dichiarato estraneo ai fatti, perché la casta degli avvocati rientra in quelle protette dalla Massoneria.

Olindo Romano e Rosa Bazzi non avrebbero potuto mai compiere una strage come quella di Erba, che infatti è stata portata a termine da una squadra di specialisti militari, e anche i due coniugi attualmente in carcere sono innocenti e di bassa estrazione sociale. Idem con quel fessacchiotto di Salvatore Parolisi, messo in mezzo nella morte della moglie Melania Rea forse anche perché testimone di qualche importazione di droga dall’Afghanistan. Non parliamo poi di Michele Misseri, della moglie Cosima e della figlia Sabrina, che non sanno neanche parlare in italiano. In quel caso si tratta di contadini, non di laureati in giurisprudenza.

Dicevo: se i mass-media si appropriano dei casi irrisolti, è un buon indizio che si tratti di omicidi rituali massonici, perché  evidentemente il narcisismo abbonda presso i fratelli muratori, che devono avere, per il resto, vite alquanto squallide e noiose. Al momento solo Federica Sciarelli, con “Chi l’hai visto?”, se n’è occupata, per altro senza successo, ma mi aspetto che presto si faccia avanti Bruno Vespa con “Porta a porta” e altri seguitissimi talk show.
Se i casi irrisolti si trascinano per anni, il sospetto che sia opera massonica diventa ancora più forte, perché ciò insinua sfiducia nelle forze dell’ordine e nella magistratura, da parte della popolazione e ciò rientra sempre nell’ottica di far vivere gli italiani, e gli occidentali in genere, in uno stato perenne di angoscia, come ci hanno abituato per settant’anni durante la Guerra Fredda.
Anche in questo caso, Giulietto Chiesa, nel dibattito postato sopra, fa un’intelligente osservazione: fatto cadere il muro di Berlino nel 1989, gli americani erano rimasti orfani della paura esistenziale con cui sono normalmente irretiti e i loro governanti li hanno rimessi in carreggiata con l’autoattentato dell’undici settembre, dopo una pausa di dodici anni, durante i quali l’economia USA stava andando a rotoli.
Poi, andando ad invadere Afghanistan ed Iraq, dal 2001 al 2008, grazie al volano per l’economia costituito dalla guerra, hanno avuto una piccola ripresa economica, fino allo scoppio della bolla immobiliare dei subprime, del 2006. Crisi che perdura tuttora.

Tornando all’omicidio di Silvia Gobbato, sempre Franceschetti c’insegna che quando si tratta di dare inizio a qualche nuovo progetto, si scelgono delle vittime sacrificali e le si uccide come rito propiziatorio. E’ successo con quel tenente donna dei carabinieri, qui a sinistra, uccisa da due suoi colleghi per propiziarsi lo scioglimento dell’Arma e l’avvento della Eurogendfor e può essere successo con la giovane praticante legale, essendo notizia di pochi giorni fa la chiusura del tribunale di Tolmezzo, ufficialmente per rispondere ai tagli della spesa pubblica, ma che potrebbe preludere al per ora sconosciuto inizio di qualche progetto non ancora pubblicizzato.
Quando si chiude un tribunale, cosa c’è di meglio che sacrificare la vita di una giovane futura avvocatessa? Se nei prossimi giorni ci verrà fatto sapere che la chiusura del tribunale ha permesso l’apertura di qualche altra struttura o iniziativa sempre legata al mondo della magistratura, allora il sospetto che si tratti di un rito di sangue, alla maniera degli antichi celti, o romani è uguale, si farà più consistente.
Infine, posto che l’ambientazione sia dei delitti di Firenze, che di quello di Udine è l’aperta campagna, non sfugge la temerarietà dell’assassino, che ha ucciso Silvia all’una o una e mezza del pomeriggio, mentre le coppiette appartate in quel di Firenze venivano sempre uccise di notte.
In quel caso è stato messo in mezzo un vecchio cacciatore semianalfabeta; qui ci aspettiamo che, scagionato l’amico avvocato, salti fuori qualche altro balordo o di infima estrazione sociale. In tal caso, se nei prossimi giorni il “mostro” dovesse essere sbattuto in prima pagina, come da tradizione giornalistica, si potrà fare appello a una sua eventuale infermità mentale, alla maniera di Kabobo picconatore.
                                                                                                                                                  
Se non dovesse saltar fuori nessun presunto colpevole, si potrà cominciare a parlare di serial killer, come in Friuli è già successo con l’assassino della balestra che uccideva prostitute. Nel caso della sfortunata avvocatessa sportiva, una bella psicosi, per la mia gente del tutto avulsa da criminalità organizzata e fatti reiterati di sangue, non ce la leva nessuno. Anche il Parco delle Risorgive di Codroipo è molto frequentato da persone che fanno jogging e quello del Cormor, a nord di Udine, lo è ancora di più. Niente più sport all’aria aperta, per nessuno.
Statevene a casa!


26 commenti:

  1. Risposte
    1. E' un'ipotesi da approfondire (solo per chi ha mente aperta).

      Elimina
    2. Lei è talmente imbecille che ritiene il suo scritto un'ipotesi da approfondire (per menti aperte) quando invece è solo un miserabile tentativo di mettersi sotto i riflettori, darsi visibilità speculando sulla vita degli altri.
      Stiamo carini, sempre per chi ha la mente aperta.

      Elimina
    3. E quali sarebbero questi riflettori? Lei pensa che il Messaggero Veneto mi pubblicherebbe? Non si è accorto che il pensiero dominante va in una direzione, larga e comoda, e quello controcorrente trova spazi ristretti solo sul web?
      Lei è libero di credere a tutte le panzane che le autorità diffondono, ma lasci a chi è scettico per natura la possibilità di dissentire da menzogne palesi o camuffate. Non sarà certo insultando l'interlocutore che arriverà a conoscere la verità.

      Cos'è che le rode di preciso?

      Elimina
  2. Giulietto Chiesa poi, è la più miserabile tra le fonti che una persona possa citare.
    Questo è puro medioevo e quindi torniamo a pulirci il culo con il dito, basta che ci si tagli le unghie prima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il paragone non è né consequenzale, né logico.

      Giulietto Chiesa a me pare un buon ragionatore.

      Ha scritto una ventina di libri: tu quanti ne hai scritti?

      Elimina
  3. fatevi vedere da uno bravo perchè una persona che scrive o sospetta simili stronzate è allo stesso piano dello squilibrato che ha ucciso silvia gobbato.fate paura.candidatevi ad un trattamento sanitario obbligatorio vi prego

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sia stato Nicola Garbino è tutto da vedere.
      Mai sentito parlare di mitomani?

      Non ci crederai, ma quando persone come te fanno interventi perentori con slittamento verso l'offesa, qualcosa mi dice che sono sulla strada giusta.

      Cosa che non sarebbe successa se tu avessi fatto commenti gentili e pacati.

      Elimina
  4. Confermo che Friuli Doc fa male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aborro in genere gli assembramenti e Friuli DOC in particolare, apoteosi del carnivorismo più becero e volgare.

      Mi ricordi quei commentatori che tirano in ballo il vino quando si dà notizia di avvistamenti ufologici (meno ombre, dicono in Veneto).

      Avete poca fantasia, eh?!

      Elimina
  5. Non parlavo di vino, vedo che non cogli le sfumature. Bevi un paio di bicchieri, buoni, e vedrai che le cose ti appariranno più semplici. Non siamo un genere troppo evoluto per i complottismi, fattene una ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cominci a scavare sotto la superficie delle cose, anche tu puoi cominciare a vedere la realtà. Ti ricordi il film Matrix e le due pillole, quella rossa e quella azzurra?

      Elimina
  6. Fatti una ragione sul fatto che se nel coltello di Garbino ci sono le prove. Che lo scagioneranno oppure no, indipendentemente dall'ipotesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può anche essere stato lui, ma la questione da approfondire è quanti degli omicidi di cui veniamo edotti sono ascrivibili a semplici raptus di follia e quanti a programmate azioni violente eterodirette?

      Ti faccio questa domanda pensando al fatto che è dagli anni Cinquanta che i militari conducono esperimenti sul controllo mentale e siccome si tratta di segreti, noi comuni mortali non possiamo sapere se quegli esperimenti sono proseguiti, fino dove si sono spinti e se per caso stanno mettendo in pratica già ora, usando noi come cavie, i risultati di quegli esperimenti.


      Come vedi, ti pongo la questione in maniera problematica, sapendo di non avere alcuna certezza.

      Elimina
  7. "Può anche essere stato lui...". E allora di che stiamo a parlare?
    La certezza è che trattasi di caso di lettura elementare. Che tu l'abbia usato per sostenere la tua solita tesi è uno scivolone. Tutto qui. I militari, i segreti, gli esperimenti nulla c'entrano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il potere, rappresentato oggi dalla massoneria rosacrociana, usa tanti mezzi per arrivare ai suoi scopi, NWO (nuovo ordine mondiale). Si vuole tenere in scacco la popolazione mondiale con vari sistemi: crisi economiche, delitti seriali, stragi di vario tipo, mancanza di lavoro o condizioni di lavoro al limite etc. Uno di questi è senza dubbio il controllo mentale, mai sentito parlare di MK-Ultra? Di solito, per gli esperimenti, vengono utilizzate persone che hanno già problemi di natura psichica, le quali sono ricoverate in clinica per subire un TSO (trattamento sanitario obbligatorio). Queste cose non escono certo sui giornali ma sono segretissime poiche se gran parte della gente le sapesse non crederebbe più a ciò che raccontano i media ed il potere dei pochi (elite mondiale) crollerebbe. Tutto questo è fatto per continuare a mantenere il potere, oltre che per altri motivi esoterici che sarebbe troppo lungo spiegare.

      Elimina
  8. Per chiarire un po' le idee basta fare una ricerca su Paolo Ferraro MK Ultra o progetto Monarch. Non fa male allargare un po' gli orizzonti.

    RispondiElimina
  9. Ieri ho battuto il mio record di visite, superando per la prima volte la cifra di 1000 visitatori.
    E questo grazie a un articoletto complottista che parla di omicidi rituali.

    Da dove nasce tutto questo interesse per l'occulto?

    Da una parte è nella natura umana sondare l'inesplorato e qui, con tutti questi segreti, militari o civili, siamo in pieno mistero.

    Dall'altra, è il Potere stesso che tiene sotto controllo quelli fra noi più curiosi o più incoscienti, come il sottoscritto sospetta di essere.

    E' un fatto però che vengono compiuti omicidi strani (vedi Kabobo) ed è un fatto che ci sono persone come il primo "anonimo" che insistono a dire: "Tranquilli, è tutto a posto!".

    Un po' come le autorità che, intervistate in tivù dopo un evento eclatante, dicono: "Tranquilli, è tutto sotto controllo!".

    In entrambi i casi, l'effetto è opposto: la gente si inquieta ancora di più.

    Quanti di coloro che vanno abitualmente a correre sul Cormor ci andranno nei prossimi giorni?

    La società viene tenuta in uno stato perenne di paura, forse perché una popolazione spaventata è più facile da manipolare.

    Non va bene così!


    Bisogna spezzare le catene di questo maledetto incantesimo.

    RispondiElimina
  10. "Ieri ho battuto il mio record di visite, superando per la prima volte la cifra di 1000 visitatori.
    E questo grazie a un articoletto complottista che parla di omicidi rituali."

    Questa è la dimostrazione di quanto il suo tentativo reale fosse solo mettersi sotto i riflettori, fare il record di visitatori. Lei si piace troppo e non ci sarebbe nulla di male, se non fosse sul cadavere di una persona. Tipico degli avvoltoi.

    Ora che ha raggiunto il suo record, la prego, non si lasci andare ad esercizi facili per mano sola, magari al buio rischiarato dalla luce del monitor, i 1000 visitatori sono arrivati qui non tanto per il contenuto quanto per la visibilità che ha il posto in cui lei ha fatto il suo primo, folle, commento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noto con piacere una certa proprietà di linguaggio. Il che la colloca in una fascia medio alta e mi fa venire il sospetto che lei sia un Troll professionista, ovvero un appartenente a quel piccolo esercito di debunkers sguinzagliato sul web per difendere l'indifendibile, cioè lo status quo.


      C'è tuttavia sempre il dubbio che lei non sia un professionista ma un dilettante, ma ci sono delle costanti nelle vostre obiezioni e quella dell'avvoltoio è una di queste.
      Abusata.


      Tutte le volte che un militare torna dall'estero dentro uan bara, chi denuncia l'assurdità del tutto diventa un avvoltoio.

      Ancora devo capire perché.

      L'assurdità di essere in Afghanistan c'è sempre, anche quando nessuno torna dentro una bara.

      L'assurdità delle manipolaizoni mentali c'è sempre, anche quando nessuna studentessa di giurisprudenza viene accoltellata.

      La malvagità delle associazioni segrete è sempre presente, anche quando non commettono omicidi rituali in giornate cabalisticamente propizie.

      Non mi sento un avvoltoio se avanzo sospetti su una manovra oscura come potrebbe essere quella conosciuta come "femminicidio". Anche perché lo faccio tutto l'anno e non solo quando ci scappa il morto.

      Io voglio indagare su questi lati oscuri della nostra società e mi piacerebbe intervistare qualche psichiatra per sapere se si possono distinguere i pazzi assassini veri, naturali, da quelli microchippati chiamati anche "candidati manciuriani".


      Le sto offrendo stimoli affinché possa informarsi: su internet c'è tutto ciò che le serve a tale scopo.

      Anch'io però la ringrazio per le sue obiezioni, che trovo deliziosamente interessanti.

      Elimina
  11. Cosa poteva impedire al vero assassino di consegnare a Nicola lo zaietto contenente la felpa macchiata di sangue e ordinargli di mescolarsi alla folla dei curiosi presso il luogo del delitto?

    http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/silvia_movente_udine_garbino_foto_video/notizie/328526.shtml

    Sono gli stessi inquirenti ad essere dubbiosi sulla versione fornita da quello che per me è un candidato manciuriano, un semplice capro espiatorio.

    RispondiElimina
  12. A proposito di candidati manciuriani ho trovato questo video... cose che si sanno... ma interessante è vedere cosa succede quando con le tecnologie che hanno a disposizione irradiano gli ambienti.
    Nell'ultima parte dei video al minuto 10,40 c'è un video amatoriale dove un gatto è attaccato da due piccioni e poi da un altro gatto... basta trascinare il cursore a quel punto li se non si vuole vedere tutto il video.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pardon, mi sono dimenticata di postare il video:
      https://www.youtube.com/watch?v=8OIR__dQQnA

      Elimina
    2. Ho visto, grazie!

      A parte il fatto che lo speaker non sa parlare in italiano, il comportamento delle due cornacchie e dei due gatti è del tutto normale e ipotizzare che possano essere sotto l'influenza di qualche irradiazione artificiale è una bambinata imperdonabile.

      Elimina
  13. L'ha detto la persona che ha girato il video che in quel momento stavano irradiando... a me non è sembrato normale che anche i due pennuti attaccassero il gatto in difficoltà...
    Da più parti si ha notizia che si fa uso di irradiazioni elettromagnetiche oltre al resto es.:
    http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/

    RispondiElimina
  14. Credo anch'io che silvia gobbato sia statascelta come vittima0 === esperto in diritto di famiglia, poteva magari aiutare il prossimo, diventare una professionista con uno straccio di coscienza chissà

    Devi smettere di sognare devi smettere di sognare= così un commesso

    giovane neonazista in supermercato in slovenia mi ha minacciata sabato

    scorso )===== la tragedia del neonazismo viene ignorata, mabasterebbe

    considerare la diffusione degli 888 sui pali della luce= e no lo skerzo grottesco degli hellohitler, simpatica parodia del hello kitty di qualche tempo fa

    E le persone che indicano tutto questo sono scomode

    RispondiElimina