martedì 19 luglio 2016

Non li facevo così intelligenti, i turchi!




Leggo una valanga di riflessioni assurde su quello che è accaduto in Turchia. Ora da turca vorrei dirvi la mia: pochi giorni fa il governo americano ha cercato di sostituire un burattino difettoso con uno funzionante.... e sapete perché? Perché vogliono cominciare la guerra. Grazie al popolo, invece, che ha difeso il proprio paese con la propria vita, la guerra è stata stroncata sul nascere.
 Questo piano è stato fermato! Ora sui media occidentali raccontano un sacco di cazzate per far sembrare il popolo turco un branco di jiadisti e Erdogan il loro eroe... no, lui è un pezzo di merda per gran parte della gente. Chi è andato in piazza lo ha fatto per il paese e non per quell'ex servo della Cia. I turchi lo hanno fatto perché sapevano cosa stava per accadere. Adesso riflettiamo un attimo, noi occidentali che ci riteniamo cosi avanzati ed evoluti, perché non riusciamo a fare quello che hanno fatto i cittadini turchi?

9 commenti:

  1. Interessante... Billy the Kid

    RispondiElimina
  2. Islamista accoltella gente in Germania...dove? Su un TRENO REGIONALE (VEDI DISASTRO DELLA PUGLIA), in che regione? In BAVIERA (VEDI DISASTRO FERROVIARIO DI QUALCHE MESE FA A BAD AIBLING). Fiorire di attacchi su TRENI o COLLISIONI DI TRENI...spostamento dell'obiettivo su GERMANIA E ITALIA a partire dalla Francia (Partita di calcio Francia-Germania, attacco a Nizza, città Franco-italiana)... Il quadro torna... Billy the Kid

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una strana linea diretta tra i terroristi di Nizza e la Puglia. Non me la spiego.

      Elimina
    2. "E' questo il motivo per il quale i controlli sono stati estesi a diversi cittadini di nazionalità tunisina residenti in PROVINCIA DI BARI. A coordinare le verifiche è il procuratore aggiunto ROBERTO ROSSI, magistrato ANTIMAFIA, il quale negli ultimi mesi ha aperto diversi fascicoli d'inchiesta proprio sui passaggi sospetti dal PORTO DI BARI e sul ruolo del capoluogo pugliese come BASE LOGISTICA per supporto a foreign fighters."

      Può darsi che in Puglia (Bari-Taranto soprattutto...) vi siano le basi logistiche, ma non del terrorismo islamico, come i giornali riportano, bensì dei Servizi Segreti (italiani, americani ecc.) che tali attentati LI LASCIANO ACCADERE, addirittura "formando" con tecniche di controllo mentale i futuri kamikaze. Anche in Germania nella zona di Bad Aibling, in Baviera, secondo me la CIA aveva ed ha un "centro spionistico" del genere. Dunque gli SCONTRI FRONTALI FRA TRENI potrebbero essere considerati in qualche modo dei sacrifici rituali per "firmare" i successivi attentati, per propiziarli a livello anche esoterico. Il Capostazione di Andria ha lo stesso nome di una Santona Cattolica invasata, ed afferma che anche lui è "vittima". Di chi? Registri manomessi: da chi? Perché nessuno dei media ha riportato la notizia che i passeggeri sono stati fatti scendere da un treno e fatti salire su un altro? Mi pare che anche la Magistratura si sia affrettata a negare la veridicità di questa testimonianza, riportata invece dai sopravvissuti... Billy the Kid

      Elimina
    3. Ecco qua! Già a dicembre scorso!
      http://bari.ilquotidianoitaliano.com/cronaca/2015/12/news/bari-allerta-terrorismo-arrivati-in-citta-i-servizi-segreti-francesi-102040.html/

      Billy the Kid

      Elimina
    4. Scusa Roberto se insisto ancora con questo fatto dei treni, ma lo vedo come inscindibile dagli attentati o golpe successivi che sono False Flags...
      http://straker-61.blogspot.it/2016/07/incidente-ferroviario-di-andria-qualche.html?m=1

      Anomalie!

      Billy the Kid

      Elimina
    5. Non mi meraviglia che i 23 morti dello scontro fra treni siano stati offerti in sacrificio a qualche entità spirituale assetata di sangue umano.

      Quello che mi scandalizza di più è l'intreccio tra Mafia, Stato, Servizi segreti e terroristi.

      Sui rapporti tra Stato e Mafia molti cominciano a sospettare, e ci abbiamo quasi fatto l'abitudine, ma che i servizi segreti formino i terroristi è ancora un tabù presso l'opinione pubblica. Sono solo i siti di controinformazione su internet a dirlo.

      Personalmente trovo prioritario divulgarlo.

      Elimina
  3. anche questo è un interessante punto di vista...
    http://www.maurizioblondet.it/la-superpotenza-stata-sfidata-impunemente/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Turchia ha sfidato gli USA, sequestrando le 80 atomiche di Incirlick, ma ancora c'è tempo per una reazione americana. Io al posto di Erdogan non mi sentirei troppo tranquillo.

      Elimina